fbpx
Connect with us

Teramo

“Icaroday 2022 – la formazione condivisa: scuola e azienda” all’Alessandrini-Marino

Pubblicato

il

progetto-icaro-iis-alessandrini-marino-teramo

TERAMO – Legare il mondo della scuola a quello del lavoro è diventata oggi un’esigenza contingente per veicolare i percorsi formativi a quelli lavorativi del nostro territorio. Il progetto “Icaro” è stato elaborato dai docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo Luca Di Carlo, Giorgia Di Vincenzo e Pietro Galantini, e sostenuto dal Dirigente Scolastico, Dottoressa Manuela Divisi, per rispondere alle esigenze delle aziende del luogo, mediante percorsi formativi aggiuntivi che verranno strutturati in sinergia tra la scuola e le aziende. Per queste ragioni è stato organizzato un incontro, che si è tenuto, venerdì 2 dicembre 2022, presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo.

Dopo i saluti e i ringraziamenti ai partecipanti il Dirigente Scolastico, Dott.ssa Manuela Divisi (collegata a distanza, ndr), ha ribadito l’importanza degli istituti tecnico e professionale in quanto scuole altamente professionalizzanti, precisando che l’ambizioso Progetto “Icaro” apre l’istituzione scolastica al territorio e alle aziende, restituendo la dovuta importanza ai PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali ed Orientamento ex Alternanza Scuola-Lavoro, ndr) che consentono agli studenti di toccare con mano quelle che sono le possibilità lavorative che le aziende offrono. Poi ha auspicato una buona riuscita del Progetto, sottolineando che l’ha subito sposato con molto entusiasmo perché destinato agli studenti che sono sempre al centro dell’attenzione della scuola.       

Successivamente sono intervenuti i seguenti relatori: il Prof. Dino Mastrocola – Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo, la Prof.ssa Clara Moschella – Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo – Ufficio V – Ambito Territoriale per la Provincia di Teramo, l’Ing. Giammario Cauti – Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Teramo e i Proff. Giorgia Di Vincenzo e Luca Di Carlo. Ha moderato i lavori la Prof.ssa Amalia Savini – Primo Collaboratore del Dirigente Scolastico. Questa una breve sintesi degli interventi.

Il Prof. Dino Mastrocola ha ringraziato gli organizzatori per aver coinvolto l’Ateneo teramano nel Progetto, sottolineando l’importanza di rafforzare il legame tra il mondo della formazione e quello del lavoro al fine di formare figure professionali sempre più adeguate alle esigenze delle aziende. In proposito ha fatto presente che l’Unite già da diversi anni interagisce con le aziende per creare nuovi corsi di laurea richiesti dal mondo del lavoro.

La Prof.ssa Clara Moschella (già Dirigente Scolastico dell’Istituto, ndr) si è soffermata sull’importanza di riuscire a superare le differenze tra le varie discipline e ipotizzare una progettualità interdisciplinare e transdisciplinare perché in questi anni di progetti ne sono stati attuati diversi, ma il loro punto debole è che spesso risultano completamente distaccati dal curricolo delle varie scuole. Secondo lei il Progetto “Icaro” rappresenta una progettualità di lunga durata, fortemente condivisa all’interno della scuola e che vuole gettare dei ponti particolarmente ambiziosi, da una parte con l’Università e dall’altra con il mondo del lavoro. Con riferimento ai PCTO ha precisato che essi per gli studenti rappresentano un’occasione fondamentale per capire che tipo di attività lavorativa è più congeniale alle loro esigenze.

L’Ing. Giammario Cauti si è soffermato sull’importanza per Confindustria di partecipare a questo evento perché attualmente ha la consapevolezza che il più grande valore di un’azienda sia dato dal capitale umano. Ha, inoltre, precisato che oggi la provincia di Teramo è una delle più attive e importanti a livello abruzzese e la regione Abruzzo è tra le regioni più industrializzate italiane ed europee; in tale contesto è fondamentale per le imprese consolidare il rapporto con l’Università e con le scuole del territorio. In quest’ottica con il Progetto “Icaro” la scuola si apre ad ascoltare quelle che sono le esigenze delle aziende per cercare di attuare percorsi formativi in linea con i bisogni del mondo del lavoro.

La Prof.ssa Giorgia Di Vincenzo ha precisato che «uno dei punti di forza del progetto è la “motivazione” che, come affermava lo psicologo Maslow, è alla base del comportamento umano. Bisogna, quindi, motivare i ragazzi ad apprendere e a fare le cose in modo nuovo, sviluppando la capacità di imparare. Lo scopo finale del Progetto è quello di aiutare gli studenti, guidarli a scegliere il percorso lavorativo adatto per loro e, quindi, per le aziende perché, se i ragazzi sono il nostro futuro, noi docenti siamo il loro presente».

Il Prof. Luca Di Carlo ha affermato che «sensibilizzare la coscienza del nostro territorio attraverso la sinergia tra la scuola e il mondo industriale rappresenta la vera innovazione del percorso scolastico dell’Istituto. Gli studenti veicoleranno il nostro messaggio attraverso le opportunità offerte dalle aziende che si apriranno al territorio, offrendo formazione specifica per gli studenti stessi».  

Hanno partecipato all’iniziativa una rappresentanza di docenti e studenti dell’Istituto e i delegati delle seguenti aziende del territorio: ACS DOBFAR, ADVANCED COMPOSITES SOLUTION, ALBA DOORS, ALFAGOMMA INDUSTRIAL SPA, AMADORI, ARCA ROSSA, ASTRA STUDIO CHIMICO ASSOCIATO, CORDIVARI, COSMEP, DMP, ERMAI, FARAONE, FULMINIS, GLM, GOLDEN LADY, INTERNATIONAL PUR, LAFER, MECCANICA CR, MECCANICA DB06, PCM, PERFETTI VAN MELLE, PROMETAL, PUREM CASTELLALTO, SACIM GROUP, SEA, SIM, SOFIR, STEEL INFORMATICA,  STEELTE, SUSTA S.R.L., TEKNOELETTRONICA, U-FOR – AUTOMOTIVE HOT STAMPING SOLUTIONS.

Le suddette aziende hanno avuto la possibilità concreta di esporre ai referenti dell’Istituto le necessità per figure professionali, divisi per aree tematiche. I referenti hanno raccolto le richieste delle aziende e provvederanno successivamente a organizzare corsi in presenza per una formazione specifica in base alle richieste presentate. L’invito è stato esteso a tutte le aziende del territorio per cui, quelle impossibilitate a intervenire all’incontro, ma comunque interessate all’iniziativa, potranno contattare i referenti del Progetto al seguente indirizzo mail:iisalessandrinimarino.icaroformazione@iisteramo.edu.it

L’evento, trasmesso in diretta sul canale YouTube dell’Istituto https://www.youtube.com/iisteramo grazie alla collaborazione dei Proff. Settimio Acciaio e Alfredo Centinaro, può essere visionato in modalità in differita collegandosi al link https://www.youtube.com/watch?v=6BPboZnWw9Q

Teramo

Arrestato a Teramo, era già stato espulso dal Paese: obbligo di presentazione a PG

Pubblicato

il

arresto ad atri polizia

Un uomo di 61 anni di origine extracomunitaria è stato sorpreso in Piazza Progresso nonostante fosse sottoposto al divieto di rientro in Italia fino al 2027.

TERAMO – Durante i controlli intensificati disposti dal questore, una pattuglia della Squadra Volante ha arrestato nelle settimane scorse un uomo di 61 anni di origine extracomunitaria, che in passato era già stato espulso dal Paese e che aveva ricevuto il divieto di far rientro per cinque anni.

L’uomo infatti, gravato da numerosi precedenti di polizia per i reati di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, nel settembre del 2022 aveva ricevuto dal Questore di Teramo il decreto di espulsione ed il divieto di reingresso.

Dopo aver trovato l’uomo espulso dal Paese in Piazza Progresso a Teramo, gli agenti lo hanno arrestato e lo hanno condotto presso l’abitazione del figlio, sotto misura precautelare della custodia domiciliare. Il 16 febbraio scorso l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziairia.

Continue Reading

Teramo

Teramo, auto parcheggiate rigate: denunciata. Danni per migliaia di euro

Pubblicato

il

Ai poliziotti che l’hanno rintracciata ha detto che si è trattato di un gesto impulsivo dettato dal fatto che le auto in sosta in quel punto la infastidivano.

TERAMO – Fiancate di auto rigate con un oggetto contundente e danni per diverse migliaia di euro. E’ quanto hanno amaramente scoperto i proprietari dei veicoli parcheggiati in via Romualdi, lo scorso 10 gennaio. Le auto non sono state rigate da qualche ragazzo scalmanato, bensì da una donna di 44 anni residente a Teramo.

Ai poliziotti che l’hanno rintracciata ha chiesto scusa ed ha spiegato di aver agito sotto impulso. A farla scattare, il fastidio provocatole dalle auto in sosta in quel punto. Così ha tirato fuori un mazzo di chiavi ed ha danneggiato i mezzi.

Agli agenti ha detto anche di non essersi resa conto di aver provocato danni così ingenti, che ammontano infatti a diverse migliaia di euro. La maggior parte dei proprietari dei veicoli coinvolti non aveva stipulato l’assicurazione contro gli atti vandalici.

Dopo le denunce presentate in Questura, il personale di Polizia si è messo al lavoro per rintracciare il responsabile dei danneggiamenti. La donna è stata identificata grazie al filmato immortalato da una telecamere di un sistema di videosorveglianza privato della zona.

Continue Reading

Teramo

Martinsicuro piange Pietro Pezzuoli, maestro di calcio truentino

Pubblicato

il

pietro pezzuoli

TERAMO – Si è spento a 78 anni Pietro Pezzuoli, che per chi ha giocato a calcio tra Martinsicuro e San Benedetto del Tronto era semplicemente “Mister”. Pezzuoli ha lottato contro un brutto male che alla fine non gli ha dato scampo. Lascia la moglie Carla ed i tre figli Simona, Sandra e Domenico.

Personaggio molto noto, era considerato un’istituzione calcistica a livello locale. Ha allenato generazioni di ragazzi passando per le giovanili di Martinsicurese, Villa Rosa, Sambenedettese e Torrione Calcio. Tra i tanti messaggi di cordoglio ed affetto, quello del sindaco di San Benedetto del Tronto Antonio Spazzafumo: «Mr Pezzuoli Pietro voglio ricordarti così. Per te il calcio era la vita, per te allenare i giovani era la vita, per te il Torrione era la vita. Vincere era cosa semplice ma nei momenti critici hai sempre saputo sfoderare la simpatia che serviva per stemperare le sconfitte. Buon viaggio grandissimo Mr».

Tra i suoi tanti meriti, vi è anche quello di aver contribuito in maniera più che determinate alla fondazione di questo giornale. Di seguito un ricordo dell’editore Fejsal Iseini:

«Correva l’anno 2011. Il nostro giornale era ancora in fase di progettazione. Il carissimo amico Pietro scriveva articoli insieme a me ed altri, ancora inesperti, giornalisti. Ricordo con affetto i nostri incontri quotidiani, in cui passavamo il tempo a condividere opinioni, parlare di ricordi e, soprattutto, giocare a scacchi, una delle grandi passioni di Pietro.

Era mattina presto, suona il citofono dell’azienda ed era lui. All’ingresso del mio ufficio, aprendo la porta, urlò: «è arrivato il martino!». Fu una folgorazione. In quel momento decidemmo che il nostro giornale si sarebbe chiamato così.

In tanti oltre a me hanno avuto la fortuna di averlo avuto come amico, allenatore di calcio, educatore e grande insegnate di vita. Infatti, da buon amante della filosofia, non mancava di dispensare consigli e spunti di riflessione attraverso citazioni di grandi pensatori.

Ci lascia un uomo d’altri tempi, irripetibile e dai grandi valori umani. Tutti noi amici, allievi e concittadini ci stringiamo alla famiglia in questo triste e doloroso addio ad uno dei capitoli più importanti della nostra vita».

I funerali di Pietro Pezzuoli si terranno giovedì 22 febbraio, alle 10 nella chiesa del Sacro Cuore di Martinsicuro.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.