fbpx
Connect with us

Teramo

“Icaroday 2022 – la formazione condivisa: scuola e azienda” all’Alessandrini-Marino

Pubblicato

il

progetto-icaro-iis-alessandrini-marino-teramo

TERAMO – Legare il mondo della scuola a quello del lavoro è diventata oggi un’esigenza contingente per veicolare i percorsi formativi a quelli lavorativi del nostro territorio. Il progetto “Icaro” è stato elaborato dai docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo Luca Di Carlo, Giorgia Di Vincenzo e Pietro Galantini, e sostenuto dal Dirigente Scolastico, Dottoressa Manuela Divisi, per rispondere alle esigenze delle aziende del luogo, mediante percorsi formativi aggiuntivi che verranno strutturati in sinergia tra la scuola e le aziende. Per queste ragioni è stato organizzato un incontro, che si è tenuto, venerdì 2 dicembre 2022, presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo.

Dopo i saluti e i ringraziamenti ai partecipanti il Dirigente Scolastico, Dott.ssa Manuela Divisi (collegata a distanza, ndr), ha ribadito l’importanza degli istituti tecnico e professionale in quanto scuole altamente professionalizzanti, precisando che l’ambizioso Progetto “Icaro” apre l’istituzione scolastica al territorio e alle aziende, restituendo la dovuta importanza ai PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali ed Orientamento ex Alternanza Scuola-Lavoro, ndr) che consentono agli studenti di toccare con mano quelle che sono le possibilità lavorative che le aziende offrono. Poi ha auspicato una buona riuscita del Progetto, sottolineando che l’ha subito sposato con molto entusiasmo perché destinato agli studenti che sono sempre al centro dell’attenzione della scuola.       

Successivamente sono intervenuti i seguenti relatori: il Prof. Dino Mastrocola – Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo, la Prof.ssa Clara Moschella – Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo – Ufficio V – Ambito Territoriale per la Provincia di Teramo, l’Ing. Giammario Cauti – Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Teramo e i Proff. Giorgia Di Vincenzo e Luca Di Carlo. Ha moderato i lavori la Prof.ssa Amalia Savini – Primo Collaboratore del Dirigente Scolastico. Questa una breve sintesi degli interventi.

Il Prof. Dino Mastrocola ha ringraziato gli organizzatori per aver coinvolto l’Ateneo teramano nel Progetto, sottolineando l’importanza di rafforzare il legame tra il mondo della formazione e quello del lavoro al fine di formare figure professionali sempre più adeguate alle esigenze delle aziende. In proposito ha fatto presente che l’Unite già da diversi anni interagisce con le aziende per creare nuovi corsi di laurea richiesti dal mondo del lavoro.

La Prof.ssa Clara Moschella (già Dirigente Scolastico dell’Istituto, ndr) si è soffermata sull’importanza di riuscire a superare le differenze tra le varie discipline e ipotizzare una progettualità interdisciplinare e transdisciplinare perché in questi anni di progetti ne sono stati attuati diversi, ma il loro punto debole è che spesso risultano completamente distaccati dal curricolo delle varie scuole. Secondo lei il Progetto “Icaro” rappresenta una progettualità di lunga durata, fortemente condivisa all’interno della scuola e che vuole gettare dei ponti particolarmente ambiziosi, da una parte con l’Università e dall’altra con il mondo del lavoro. Con riferimento ai PCTO ha precisato che essi per gli studenti rappresentano un’occasione fondamentale per capire che tipo di attività lavorativa è più congeniale alle loro esigenze.

L’Ing. Giammario Cauti si è soffermato sull’importanza per Confindustria di partecipare a questo evento perché attualmente ha la consapevolezza che il più grande valore di un’azienda sia dato dal capitale umano. Ha, inoltre, precisato che oggi la provincia di Teramo è una delle più attive e importanti a livello abruzzese e la regione Abruzzo è tra le regioni più industrializzate italiane ed europee; in tale contesto è fondamentale per le imprese consolidare il rapporto con l’Università e con le scuole del territorio. In quest’ottica con il Progetto “Icaro” la scuola si apre ad ascoltare quelle che sono le esigenze delle aziende per cercare di attuare percorsi formativi in linea con i bisogni del mondo del lavoro.

La Prof.ssa Giorgia Di Vincenzo ha precisato che «uno dei punti di forza del progetto è la “motivazione” che, come affermava lo psicologo Maslow, è alla base del comportamento umano. Bisogna, quindi, motivare i ragazzi ad apprendere e a fare le cose in modo nuovo, sviluppando la capacità di imparare. Lo scopo finale del Progetto è quello di aiutare gli studenti, guidarli a scegliere il percorso lavorativo adatto per loro e, quindi, per le aziende perché, se i ragazzi sono il nostro futuro, noi docenti siamo il loro presente».

Il Prof. Luca Di Carlo ha affermato che «sensibilizzare la coscienza del nostro territorio attraverso la sinergia tra la scuola e il mondo industriale rappresenta la vera innovazione del percorso scolastico dell’Istituto. Gli studenti veicoleranno il nostro messaggio attraverso le opportunità offerte dalle aziende che si apriranno al territorio, offrendo formazione specifica per gli studenti stessi».  

Hanno partecipato all’iniziativa una rappresentanza di docenti e studenti dell’Istituto e i delegati delle seguenti aziende del territorio: ACS DOBFAR, ADVANCED COMPOSITES SOLUTION, ALBA DOORS, ALFAGOMMA INDUSTRIAL SPA, AMADORI, ARCA ROSSA, ASTRA STUDIO CHIMICO ASSOCIATO, CORDIVARI, COSMEP, DMP, ERMAI, FARAONE, FULMINIS, GLM, GOLDEN LADY, INTERNATIONAL PUR, LAFER, MECCANICA CR, MECCANICA DB06, PCM, PERFETTI VAN MELLE, PROMETAL, PUREM CASTELLALTO, SACIM GROUP, SEA, SIM, SOFIR, STEEL INFORMATICA,  STEELTE, SUSTA S.R.L., TEKNOELETTRONICA, U-FOR – AUTOMOTIVE HOT STAMPING SOLUTIONS.

Le suddette aziende hanno avuto la possibilità concreta di esporre ai referenti dell’Istituto le necessità per figure professionali, divisi per aree tematiche. I referenti hanno raccolto le richieste delle aziende e provvederanno successivamente a organizzare corsi in presenza per una formazione specifica in base alle richieste presentate. L’invito è stato esteso a tutte le aziende del territorio per cui, quelle impossibilitate a intervenire all’incontro, ma comunque interessate all’iniziativa, potranno contattare i referenti del Progetto al seguente indirizzo mail:iisalessandrinimarino.icaroformazione@iisteramo.edu.it

L’evento, trasmesso in diretta sul canale YouTube dell’Istituto https://www.youtube.com/iisteramo grazie alla collaborazione dei Proff. Settimio Acciaio e Alfredo Centinaro, può essere visionato in modalità in differita collegandosi al link https://www.youtube.com/watch?v=6BPboZnWw9Q

Teramo

Ruba un gioiello e lo vende al compro oro: denunciata badante a Teramo

Pubblicato

il

carabinieri-cc-112-giulianova-arrestato-ricercato

Il gioiello rubato e venduto ad un compro oro di Teramo per 500 euro da una badante, poi denunciata, è stato recuperato e restituito. A San Nicolò a Tordino, identificato l’uomo che nel parcheggio di un supermercato ha spaccato un finestrino per impossessarsi di un borsello lasciato in macchina.

TERAMO – Era in servizio in una casa teramana, ma ha condotto le pulizie un po’ troppo a fondo, la badante denunciata per il furto di un gioiello. Dopo aver rubato il monile, si è recata presso un compro oro e lo ha venduto per 500 euro. I carabinieri però hanno recuperato l’oggetto prezioso e lo hanno riconsegnato al legittimo proprietario, mentre la badante che l’ha rubata è stata denunciata per furto.

A San Nicolo a Tordino invece, i carabinieri, insieme ai colleghi di Tortoreto, hanno identificato e deferito per furto aggravato l’uomo che nel parcheggio di un supermercato ha spaccato un finestrino per impossessarsi di un borsello lasciato in una macchina.

A Teramo invece, un uomo che è uscito da un supermercato senza pagare una spesa da 150 euro, è stato fermato, dopo la segnalazione del proprietario del negozio, mentre un altro è stato denunciato per minaccia a Pubblico Ufficiale, in seguito gli insulti rivolti ai carabinieri intervenuti per sedare una lite famigliare.

Sempre a Teramo, è stato denunciato per spaccio un uomo sorpreso a cedere una dose di Ketamina. addosso aveva anche un grammo di eroina. Tre individui infine, che si erano messo al volante dopo aver bevuto alcolici, sono stati sorpresi e denunciati.

Continua a leggere

Teramo

Corropoli si aggiudica il bando “Città che legge 2021” con “Scrittori a Corte”

Pubblicato

il

Il Comune di Corropoli è stato finanziato con un importante contributo di 18 mila euro per il progetto “Scrittori a Corte”, pensato per offrire ai giovani lettori l’occasione di conoscere i loro scrittori preferiti e di presentarli alla comunità, che si è aggiudicato il bando “Città che legge 2021” del Ministero dei Beni Culturali.

TERAMO – E’ di ieri la comunicazione che Il progetto culturale “Scrittori a corte” presentato dal Comune di Corropoli è risultato vincitore del bando “Citta che legge 2021”. Il bando, promosso dal Ministero dei Beni Culturali era rivolto, ai Comuni che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020-2021, mettendo a disposizione un totale di un milione di euro a assegnare a 34 progetti “esemplari”, in grado di coinvolgere scuole, biblioteche, istituzioni e associazioni creando un ecosistema favorevole.

Grazie a questo risultato il Comune di Corropoli è stato finanziato con un importante contributo di € 18.000,00. Il progetto è stato pensato per offrire ai giovani lettori l’occasione di accogliere e conoscere gli scrittori dei loro libri preferiti e di presentare questi autori ad altri studenti, ai propri familiari, alla comunità. Sarà realizzato in collaborazione con la Scuola di Corropoli coinvolgendo le classi di ogni ordine e grado.

«Siamo entusiasti che “Scrittori a Corte” sia tra i 34 progetti esemplari di tutta Italia – dichiara l’Assessore alla Cultura Alessia Lupi – Siamo tra i pochi comuni che hanno scelto di investire ed impegnarsi nella promozione della lettura come strumento di libertà. Un percorso avviato con il Sindaco D’Annuntiis quando nel 2019 il nostro paese ottenne per la prima volta la qualifica di “ Città che legge”».

«Grande soddisfazione – dichiara il Sindaco Dantino Vallese – per questo risultato molto
importante per il nostro paese. Continueremo ad investire sui giovani e nella cultura come
un bene e una ricchezza di tutti».

Continua a leggere

Teramo

288 comuni abruzzesi nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” di Poste Italiane

Pubblicato

il

progetto-Polis-–-Casa-dei-Servizi-digitali-poste-italiani-comuni-abruzzesi

Sono 288 i comuni abruzzesi coinvolti nel progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali”, che riguarda 7.000 uffici postali dei comuni con meno di 15.000 abitanti. Tra le molte novità la possibilità per i cittadini di richiedere numerosi servizi della Pubblica Amministrazione. Invitati nella capitale 7.000 sindaci.

PESCARA – Lunedì 30 gennaio a Roma Poste Italiane presenta il progetto “Polis – Casa dei Servizi digitali” e per l’occasione ha invitato 7000 Sindaci da tutta Italia dei Comuni sotto i 15mila abitanti, 288 dei quali abruzzesi.

In Abruzzo infatti sono 288 i comuni coinvolti nel progetto di ristrutturazione degli uffici postali per offrire i servizi della Pubblica Amministrazione e migliorarne l’accoglienza, trasformandoli in Sportello Unico digitale di prossimità attivo 24 ore su 24.  

Il progetto di Poste Italiane vuole favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri.

I lavori di ristrutturazione sono già stati avviati nell’ufficio postale di Cepagatti (Pescara), che sarà il primo in Abruzzo ad essere interessato dal potenziamento dei servizi.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.