fbpx
Connect with us

Abruzzo

Abruzzo, un milione e seicentomila buoni fruttiferi postali e circa un milione di libretti di risparmio

Pubblicato

il

buoni-fruttiferi-postali-abruzzo

Regione Abruzzo ai primi posti in Italia nel rapporto tra abitanti e i due prodotti del risparmio postale: buoni fruttiferi postali e libretti di risparmio.

PESCARA – Libretti di risparmio e buoni fruttiferi postali continuano ad essere tra le forme di risparmio più amate dai cittadini in Abruzzo. Nel 2022, anno caratterizzato da una forte incertezza economica, infatti, sono oltre 1 milione e 630mila i buoni fruttiferi postali in essere e 994mila i libretti di risparmio (dato al 31/12/2022). In pratica, 8 abruzzesi su 10 hanno un libretto di risparmio e per ogni 5 abruzzesi ci sono più di 6 buoni postali. Una statistica che conferma l’Abruzzo ai primi posti in Italia nel rapporto tra abitanti e i due prodotti del risparmio postale.

A livello provinciale, il rapporto è particolarmente significativo nelle province di Chieti e L’Aquila. Nel Chietino, su una popolazione di 372mila abitanti sono attivi 303mila libretti (81%) e sottoscritti 575mila buoni postali (154%). Nell’Aquilano, per i circa 289mila residenti sono attivi 243mila libretti (84%) e sottoscritti 409mila buoni postali (142%). Nel Pescarese, per i circa 313mila residenti sono attivi 239mila libretti (76%) e sottoscritti 335mila buoni postali (107%). Nel Teramano, su una popolazione di 299mila abitanti, ci sono 209mila libretti (70%) e 311mila buoni postali (104%).

Sicurezza, semplicità e trasparenza sono le ragioni di questo successo ormai centenario: i primi buoni sono stati emessi, infatti, nel 1924. Ad oggi, in tutta Italia, sono oltre 45,5 milioni i buoni fruttiferi postali in essere. Emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e garantiti dallo Stato italiano, disponibili sia nelle versioni “tradizionali” sia nelle versioni dematerializzate o digitali, i buoni postali non prevedono costi né di sottoscrizione o rimborso così come i libretti che non hanno spese di apertura, chiusura e gestione, fatto salvo gli oneri di natura fiscale.

Anche i libretti di risparmio, collocati da Poste Italiane dal 1875, sono disponibili in diverse tipologie per rispondere al meglio alle esigenze della clientela. I titolari di un libretto smart possono accedere direttamente online all’offerta “Supersmart 180 giorni” che permette di ottenere a scadenza un tasso di interesse annuo lordo dell’1,50% sulle somme accantonate. Inoltre, dal 19 gennaio 2023 e fino al 6 marzo 2023 salvo chiusura anticipata, è disponibile l’offerta “Supersmart Premium 270 giorni” dedicata ai titolari di libretto smart che apportino nuova liquidità. Il tasso di interesse annuo lordo sulle somme accantonate di nuova liquidità e portate a scadenza è pari al 3,00%

Il risparmio postale rappresenta la più stabile forma di finanziamento privata della spesa pubblica. Questa centralità del risparmio postale è stata sottolineata dall’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante: “Siamo orgogliosi di fornire questo servizio di interesse economico generale, che conferma ancora il ruolo di Poste Italiane come pilastro strategico per l’Italia”.

È possibile sottoscrivere un buono fruttifero postale o aprire un libretto in uno dei 472 uffici postali abruzzesi oppure, anche per avere maggiori informazioni e dettagli sulle caratteristiche dei due prodotti, collegarsi al sito www.poste.it e navigare nella sezione “Risparmio e Investimenti”.

Teramo

Grande successo per Segura Tempora a Martinsicuro

Pubblicato

il

martinsicuro segura tempora 2024 marcello monti
Martin de Segura quest'anno è stato impersonato dall'assessore Marcello Monti

Un emozionante viaggio nel tempo che ha riportato Martinsicuro alle origini, ovvero ai tempi di Martin de Segura, nobile spagnolo e alto funzionario del Regno di Napoli che ha dato il nome alla città.

TERAMO – Una due giorni ricca di storia, cultura e spettacolo, che ha visto una grande partecipazione di cittadini e turisti a Martinsicuro, in occasione della IV edizione di Segura Tempora.

Ampia platea sia al sabato con lo spettacolo di falconeria di Alessandra Giampaoli e il banchetto storico, che per il gran finale di domenica con il corteo che ha animato il lungomare fino a piazza Cavour dove è andato in scena lo spettacolo “Luce” a cura della Compagnia dei folli, aperto dalla suggestiva esibizione di sbandieratori e tamburini.

«È stata una bellissima edizione – le parole di una soddisfatta Giuseppina Camaioni, delegata alla Cultura del Comune di Martinsicuro – ogni anno Segura Tempora si arricchisce grazie alla straordinaria collaborazione con i comitati di quartiere della città e tutte le associazioni coinvolte. Un grazie di cuore a tutti loro e al Gruppo Archeologico del medio Adriatico che, nella persona del presidente Lino Tucci, ha curato magistralmente la direzione artistica dell’evento cogliendo in maniera impeccabile l’obiettivo che ci siamo posti: ossia valorizzare la millenaria storia di Martinsicuro e dei suoi beni culturali, ma anche degli usi e delle tradizione di quel preciso periodo storico».

Continue Reading

Teramo

Malmenato e rapinato alla stazione di Giulianova: tre arresti

Pubblicato

il

rapinato in stazione arresti della polfer polizia ferroviaria treni

I fatti si sono svolti in aprile, ma le indagini si sono concluse soltanto nei giorni scorsi. Oltre a questo episodio, a carico dei tre presunti responsabili sono stati ascritti altri reati commessi in concorso.

TERAMO – Nell’aprile scorso hanno aggredito e rapinato un cittadino straniero nel piazzale antistante la stazione dei treni di Giulianova. In quell’occasione, sono stati immortalati dalle telecamere dei sistemi di videosorveglianza e questo ha permesso agli agenti di Polizia Ferroviaria di riconoscerli, nei pressi del luogo del delitto.

Tre persone di cittadinanza italiana sono stati arrestati per la rapina aggravata ed altri reati commessi in concorso. Per due di essi sono scattati i domiciliari, mentre un altro è finito in carcere.

Quando sono stati riconosciuti ed avvicinati nei pressi della stessa stazione, uno di loro ha cercato di aggredire gli agenti di Polfer intervenuti, con un paio di forbici che aveva in tasca. Immobilizzato, è stato arrestato, mentre gli altri due sono stati indagati a piede libero. Dai successivi approfondimenti però sono emersi nuovi indizi nei confronti dei tre che hanno rapinato una persona alla stazione di Giulianova, legati ad altri episodi delittuosi, che hanno portato alle misure emesse dal Gip lo scorso 20 luglio.

Continue Reading

Teramo

Anziano truffato e rapinato al bancomat a Teramo: un arresto

Pubblicato

il

squadra-mobile-polizia

Lo scorso 4 aprile un uomo ha truffato un anziano a Teramo, convincendolo ad inserire il suo pin ad un bancomat: prelevati 1000 euro.

TERAMO – Le indagini sono durate alcuni mesi, ma alle prime dello scorso sabato 20 luglio, la Squadra Mobile ha arrestato e condotto in carcere l’uomo di 47 anni che lo scorso 4 aprile ha truffato e derubato un anziano ad un bancomat.

Con una scusa e con fare amichevole, l’uomo ha agganciato la sua preda in Viale Bovio. spacciandosi per un rappresentante di oggetti preziosi, proponeva all’anziano un affare imperdibile: tutto a 100 euro. Il signore vittima del raggiro ha accettato, ma non avendo con sé il denaro si è recato ad uno sportello bancomat, in compagnia del truffatore.

Qui, con il pretesto di essere più pratico e spostando letteralmente di peso l’anziano, l’uomo si è impadronito dei comandi dello sportello, quando il pin era ormai già stato inserito. Ha prelevato 500 euro e li ha fatti sparire in tasca, senza che la vittima del raggiro si accorgesse di nulla. L’assenza di scontrino è stata giustificata come un errore dell’ATM.

Sembra difficile riuscire a prelevare il denaro dalla cassa automatica senza farsi scoprire, eppure il quarantasettenne ci è riuscito. Due Volte. L’anziano infatti si è dimostrato interessato all’acquisto e l’intera operazione è stata ripetuta. In questo modo il malintenzionato ha prelevato mille euro. E consegnando in cambio paccottiglia di scarsissimo valore.

Una volta resosi conto di essere stato truffato, l’anziano ha sporto denuncia in Questura e sono state avviate le indagini per risalire al presunto responsabile.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.