fbpx
Connect with us

Teramo

I risultati del progetto US AID e Rotary a sostegno di scuole e università durante la pandemia

Pubblicato

il

presentazione progetto us aid rotary sostesgno scuole durante covid teramo istituto alessandrini marino

TERAMO – Nell’auditorium gremito di studenti e studentesse dell’Istituto Alessandrini-Marino, alla presenza di Tiffany Miller, Regional Grants Manager e Disaster Response Program Officer del Rotary International, di Francesco Ottaviano, Assistente del Regional Coordinator della Rotary Foundation per l’Italia, Malta e San Marino, e dei vari presidenti del Rotary Club del territorio, sono stati illustrati questa mattina, sabato 22 aprile, i risultati raggiunti grazie al progetto US AID-Rotary a sostegno nostro Paese durante la pandemia.

Per sostenere il nostro Paese nella lotta alla pandemia, il governo statunitense ha stanziato fondi considerevoli per progetti di aiuto alla popolazione, attraverso tre specifici settori: Salute, Istruzione e Sviluppo delle Economie. La cura di questi progetti è stata affidata  alla Rotary Foundation. Il Distretto 2090 che comprende Abruzzo, Marche, Molise ed Umbria si è aggiudicato ben quattro tranches ognuna del valore di 100 mila dollari per l’acquisto di apparecchiature informatiche per la DAD e attrezzature sanitarie per le Residenze per anziani. Grazie al sostegno ricevuto, l’istituto teramano ha potuto acquistare tablet per la didattica a distanza e sviluppare un progetto di robotica, illustrato stamane dai ragazzi.

L’appuntamento di oggi ha visto la partecipazione in videoconferenza dei rappresentanti di docenti e studenti degli Istituti “Montani” di Fermo e “De Carolis” di Spoleto. Erano presenti all’incontro anche l’assessore regionale Pietro Quaresimale, che ha portato i saluti della Regione, e il Magnifico Rettore dell’Università di Teramo Dino Mastrocola, che ha commentato: «Oggi è il punto di arriuvo di un opriogetto molto importante, che la Rotary Foundation ha portato avanti e che ha consentito alle scuole di non fermarsi mai. Scuole e Uiversità, forse non lo ricordiamo abbastanza, non si sono fermate mai, sia grazie alla loro resilienza, ma anche grazie agli aiuti esterni. Ricevere aiuti esterni non vuol dire che c’è un qualche limite al nostro sistema. Faccio un esempio: alle Università l’aiuto è stato statale, noi siamo riusciti ad andare in Dad in otto giorni».

Dino Mastrocola, Magnifico Rettore dell’Università di Teramo.

«Il Rotary è sempre disponibile a livello territoriale per i progetti di inclusione – prosegue il Rettore – Per quanto ci riguarda, vorrei ricordare un progetto che ha avuto ampia eco a livello internazionale, grazie al quale siamo riusciti a portare 64 studentesse, vorrei enfatizzare studentesse, e studenti afgani all’Università di Teramo, che hanno dunque la possibilità di formarsi. Iniziativa che stiamo continuando a portare avanti e che l’anno prossimo ci permetterò di accogliere altri studenti afgani. Ci sono poi altri progetti di inclusione, tema a noi molto caro, che stiamo portando avanti, ad esempio all’interno del carcere, per fare in modo che l’esperienza carceraria possa diventare un percorso di riabilitazione attraverso la cultura».

In merito alle difficoltà riscontrate dagli studenti durante i mesi più duri della pandemia, il Magnifico Rettore Mastrocola commenta: «Qualche cicatrice permane, ma le Università stanno rispondendo. Noi abbiamo aperto sportelli di counseling di base e ci siamo rivolti ai colleghi di Psicologia e Psichiatria di L’Aquila e Chieti per problematiche più complesse. Se prima avevamo una media di circa dieci contatti, adesso siamo sui centosessanta. Dobbiamo pertanto creare sempre di più all’interno delle Università uno spirito di comunità, col quale si sanano anche queste ferite».

Pietro Quaresimale e Tiffany Miller

Tiffany Miller, in visita a Teramo e ospite d’eccezione dell’appuntamento odierno, si è detta molto colpita: «Siamo molto felici che gli aiuti che US Aid ha affidato a Rotary Foundation per il sostegno all’Italia durante la pandemia siano stati spesi bene e reputo questo progetto in particolare molto importante per il supporto al sistema scolastico del vostro Paese. L’obiettivo era quello di individuare e soddisfare un’esigenza specifica ed è stato un grande successo. Siamo tutti molto soddisfatti. Durante i mesi più duri della pandemia, le notizie che arrivavano negli Stati Uniti dal vostro Paese erano allarmanti. Eravamo molto spaventati, ma allo stesso tempo volevamo essere d’aiuto e quindi siamo felici che l’US Aid abbia fornito il proprio supporto».

Teramo

Donna morta in casa a Teramo da almeno 10 giorni: disposta l’autopsia

Pubblicato

il

L’ipotesi più accreditata rimane quella del malore. La figlia, che avrebbe provato a camuffare l’odore della morte con saponette e coperte, si trova ricoverata in psichiatria a Giulianova.

TERAMO – E’ stata disposta ieri, lunedì 23 luglio, l’autopsia sul corpo di Franca D’Agostino, la donna di 77 anni morta da almeno 10 giorni e vegliata dalla figlia nella sua casa. Entrambe in passato avrebbero sofferto di disagi di natura psichica, tali per cui si sarebbe reso necessario il ricovero in psichiatria. Attualmente la figlia della donna, Sara, 43 anni, si trova ricoverata in psichiatria a Giulianova.

La donna conferma la prima versione: stava vegliando l’anziana perché convinta che si sarebbe svegliata. Invece la donna trovata in avanzato stato di decomposizione a Teramo era morta da almeno 10 giorni. L’ipotesi del decesso più accreditata rimane quella del malore, ma sarà l’autopsia a chiarire ogni dubbio. Dall’ispezione cadaverica iniziale tuttavia, non sono emersi segni di violenza. La difesa, assunta dall’avvocato Daniele Contrisciani, ha deciso di non avvalersi di un consulente tecnico di parte.

A chiamare le forze dell’ordine, la scorsa domenica 21 luglio, sono stati i vicini, allarmati dall’odore nauseabondo proveniente dall’appartamento delle due. La figlia avrebbe provato a camuffare l’odore con coperte e saponette, ma senza successo. Una volta capito che avrebbe ricevuto visite, si sarebbe allontanata, prendendo un treno diretto a Giulianova. Qualche ora dopo però ha telefonato alle forze dell’ordine ed ha detto dove si trovava. Una volta recuperata è stata accompagnata in psichiatria.

L’indagine per appurare le causa della morte dell’anziana sono condotte dal Pubblico Ministero Greta Aloisi, che ha convalidato il sequestro dei dispositivi elettronici alla quarantatreenne. E’ possibile che la Procura possa conferire l’incarico per l’esame irripetibile sui dispositivi.

Continue Reading

Teramo

Calci e pugni alla compagna: arrestato un uomo a Nereto

Pubblicato

il

cc 112 carabinieri teramo arresto daspo tifoso scalmanato

Al culmine di un violento litigio, dopo averla minacciata di morte, ha aggredito la compagna, che ha chiamato i Carabinieri, a Nereto.

TERAMO – Una donna ha chiamato il numero unico per le emergenze 112, al culmine di un violento litigio con il compagno con il quale conviveva a Nereto, denunciando di aver subito maltrattamenti e lesioni.

I militari sono prontamente intervenuti presso l’abitazione dalla quale è partita la segnalazione, interrompendo l’aggressione. La donna, durante l’aggressione, era stata colpita con calci e pugni. I Carabinieri hanno perquisito l’uomo, trovandolo in possesso di un coltello a serramanico che è stato sequestrato.

La donna ha dovuto ricorrere alle cure dell’ospedale di Sant’Omero, dove il personale sanitario ha giudicato le sue lesioni guaribili in 20 giorni.

Il compagno della donna invece, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della convivente, è stato arrestato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso l’abitazione di congiunti, a Nereto.

Continue Reading

Teramo

Aperto ufficialmente il XXI Palio del Barone di Tortoreto

Pubblicato

il

XXI palio del barone tortoreto 2024

TERAMO – Con la consegna del Drappo della vittoria, realizzato quest’anno dall’artista di San Benedetto del Tronto, Grazia Carminucci, si è aperta ufficialmente la XXI edizione del Palio del Barone di Tortoreto.

Solenne, come da tradizione, la benedizione impartita in rigorosa lingua latina da Padre Gregorio, con l’avallo del Notaio, impersonato quest’anno da Diego Muscella. Dal 2001, il grande evento del comune di Tortoreto, viene organizzato dall’Associazione Culturale “Due Torri”, presieduta da Ennio Guercioni. Durante l’evento è intervenuto l’assessore alla Cultura e Manifestazione, Giorgio Ripani: «Il nostro cartellone estivo cresce sempre di più – ha dichiarato Ripani – il Palio del Barone può essere considerato il nostro punto di forza, il valore aggiunto in cui l’intera amministrazione crede molto».

Tra un folto pubblico di grandi e piccini, con una rilevante presenza di turisti che ogni anno affollano la spiaggia di Tortoreto, il corteo storico medievale ha sfilato sul lungomare centrale con trampolieri, tamburini di Tortoreto e la magnificenza della nobiltà del tempo, poi il Barone e la Baronessa rappresentati per l’ultima volta da Berardo Ricchioni e Gabriella Pedicone; dalla Gran Dama – custode delle Chiavi della Città; insieme a tutta la corte, i cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori.

La serata è stata allietata dalle evoluzioni degli sbandieratori della Città di Ascoli e dallo spettacolo della Compagnia Teatro del Ramino di Castignano. Nella sfida preliminare dei giochi tra i due rioni storici di Terravecchia e Terranova, simbolicamente rappresentati rispettivamente dalla tortora e dal corvo, hanno ottenuto un punto a testa. Non resta che aspettare l’assegnazione del XXI Drappo della vittoria venerdì, 16 agosto, nel cuore del centro storico che decreterà il vincitore della sfida tra le due contrade rivali: Terranova e Terravecchia, entrambe in parità con 10 titoli vinti. La serata è stata sarà condotta con grande abilità e maestria dal giornalista Paolo Sinibaldi

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.