fbpx
Connect with us

Marche

Psicodramma Lega nelle Marche: tensione tra la segretaria Latini e i consiglieri

Pubblicato

il

matteo salvini giorgia latini lega marche tensione

Prima il rimpasto chiesto dalla Segretaria Latini, poi la nota con cui i consiglieri manifestano solidarietà ai tre assessori in discussione, sfiduciando di fatto Latini, infine il comunicato con cui la Lega afferma che le tensioni si sono allentate: cosa sta succedendo nel carroccio marchigiano?

ASCOLI PICENO – L’avvio delle strategie in vista della corsa elettorale del prossimo anno ha già determinato pesanti ripercussioni nelle Marche, dove le frizioni interne alla Lega hanno avuto contraccolpi sulla Giunta Acquaroli, che secondo qualcuno, rischierebbe addirittura di non arrivare al termine naturale del mandato. La richiesta di rimpasto avanzata dalla segretaria regionale, l’onorevole Giorgia Latini, ha aperto, oltre al contenzioso con il presidente di Giunta, un fronte interno con gli altri consiglieri della Lega, tra i quali si sono registrate forti tensioni. Lo strappo ha condotto sull’orlo della frattura, ma un comunicato diffuso qualche ora dopo racconta di una ricucitura che però, a molti appare debole.

Le ostilità si sono aperte con la richiesta di Giorgia Latini di sostituire tre assessori: Filippo Saltamartini, alla Sanità, Andrea Maria Antonini, Sviluppo Economico, e Chiara Biondi, Beni Culturali. Già in questo, la prima peculiarità: sono tutti e tre leghisti. La risposta di Acquaroli, Fratelli d’Italia, non si è fatta attendere: nemmeno per sogno. Già un anno fa ha dovuto sostituire i consiglieri eletti in Parlamento, tra cui proprio Latini, ed un nuovo rimpasto è fuori discussione: piuttosto, nuove tutti a casa e parola agli elettori. Qui, Latini avrebbe fatto marcia indietro.

La questione non è solo locale, ma nazionale: se a molti la mossa di Latini è sembrata “ordinata” dall’alto, da Salvini, Acquaroli è considerato uomo politicamente molto vicino a Giorgia Meloni. Una faida tra alleati dunque, che vede affacciati al davanzale i due maggiori competitor all’interno dell’asse di centrodestra, non sembra essere una diatriba esclusivamente marchigiana. Anche perché nel vicino Abruzzo, chiamato a rinnovare anche l’amministrazione regionale nel 2024, la situazione non è meno intricata.

La situazione si è ulteriormente complicata quando è arrivato un comunicato a firma del  capogruppo consiliare Renzo Marinelli, che esprimeva solidarietà ai tre assessori e che di fatto sfiduciava la segretaria marchigiana: «I consiglieri regionali del gruppo Lega Marche rinnovano la propria fiducia al vicepresidente e assessore Filippo Saltamartini e agli assessori Andrea Maria Antonini e Chiara Biondi. […] Riteniamo pertanto conclusa una verifica compatibile con il bilancio dei tre anni di mandato della maggioranza regionale, pronti a continuare con l’impegno e lo spirito di collaborazione che ha sempre contraddistinto i rappresentanti della Lega in Consiglio e in Giunta regionale, nel pieno rispetto del mandato ricevuto dai marchigiani».

Il comunicato apre definitivamente le ostilità: il capogruppo prende nettamente posizione contro la decisione della segretaria, che sarebbe stata imbeccata dal segretario federale. Nel frattempo l’entourage di Latini si affretta a minimizzare con la stampa, promettendo chiarimenti a stretto giro. Sembra l’incipit di una rottura insanabile, ma poche ore dopo arriva un altro comunicato, contente il dietrofront: «La Lega Marche per Salvini Premier è unita e compatta e si rimette totalmente alle decisioni della segreteria federale. Uniti nel nostro obiettivo comune di servire la Regione , continueremo a lavorare instancabilmente per un futuro migliore per le Marche». In calce le firme sono di Giorgia Latini e Renzo Marinelli. Crisi rientrata o soltanto posticipata?

Fermo

Minaccia di morte un cliente per una recensione negativa: denunciata

Pubblicato

il

carabinieri fermo pedaso minacce al cliente per una recensione negativa

Dopo che la struttura turistica che gestisce ha ricevuto una recensione negativa, ha incominciato a tampinare di insulti e minacce, anche di morte, un cliente di Pedaso: denunciata ventisettenne romana.

FERMO – Un uomo residente a Pedaso ha denunciato per minacce e molestie telefoniche una donna romana di 27 anni di telefonate moleste e messaggi su WhatsApp contenenti insulti e minacce anche di morte, per convincerlo a cancellare la recensione negativa sulla struttura turistica della quale è stato cliente.

In seguito alla denuncia, i Carabinieri di Pedaso hanno approfondito gli accertamenti ed hanno tempestivamente informato dell’accaduto l’autorità Giudiziaria competente, che procederà ora ad ulteriori approfondimenti sulla vicenda. La ventisettenne è risultata avere precedenti penali.

I Carabinieri ricordano che «in un’epoca in cui i social media e le piattaforme online sono diventati strumenti di comunicazione privilegiati, è fondamentale che ogni cittadino sappia gestire con intelligenza e responsabilità la propria presenza su tali canali. La diffamazione, le minacce e la violenza verbale online non solo danneggiano le persone coinvolte, ma minano anche la fiducia e il rispetto che dovrebbero caratterizzare le relazioni umane. I Carabinieri continuano a impegnarsi attivamente per garantire la sicurezza e il benessere sociale, con una particolare attenzione alla tutela delle vittime di reati di natura psicologica o virtuale. Si invitano pertanto tutti i cittadini a segnalare eventuali episodi di questo genere, consentendo alle forze dell’ordine di agire prontamente».

Continue Reading

Ascoli Piceno

Finisce con l’auto nella scarpata ad Offida: salvata dai Vigili del Fuoco

Pubblicato

il

auto nella scarpata offida

Durante un parcheggio, ad Offida, un’auto è scivolata nella scarpata sottostante, ma fortunatamente la donna alla guida non ha riportato grosse conseguenze.

ASCOLI PICENO – Lo scorso lunedì 12 febbraio, una donna a bordo della propria auto è finita in una scarpata, durante una manovra di parcheggio, ad Offida. Il mezzo e la sua occupante hanno fatto un capitombolo di una decina di metri circa.

Fortunatamente, la donna al volante non ha riportato grosse ferite nell’incidente e poco dopo è stata riportata sul piano stradale dai Vigili del fuoco, che hanno impiegato tecniche SAF, Speleo-Alpino-Fluviale, assicurando la macchina per evitare che potesse scivolare ancora più in basso.

Successivamente, i caschi rossi hanno recuperato e rimesso in strada l’auto, con l’ausilio di un’autogru. Sul posto ad assistere alle operazioni anche Carabinieri e personale sanitario.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Ritrovato dai Vigili del Fuoco l’anziano scomparso in provincia di Ascoli Piceno

Pubblicato

il

elicottero drago vigili del fuoco

Un uomo di 84 anni è uscito dalla propria abitazione, nella frazione di Venagrande, ed ha fatto perdere le sue tracce. Dopo 24 ore è stato individuato da un “drago” dei Vigili del Fuoco.

ASCOLI PICENO – Sta bene l’anziano di 84 anni scomparso dalla sua casa di Venagrande e ritrovato 24 ore dai Vigili del Fuoco. L’uomo lo scorso lunedì 12 febbraio è uscito dalla sua abitazione intorno alle 13:00, facendo perdere le proprie tracce.

Dopo vari e vani tentativi di mettersi in contatto con lui, i famigliari hanno lanciato l’allarme ed i Vigili del Fuoco e il Soccorso Alpino e Speleologico si sono subito messi alla sua ricerca.

Ieri, martedì 13 febbraio, un elicottero Drago del Nucleo di Pescara lo ha individuato durante perlustrazione aerea. L’anziano scomparso in provincia di Ascoli Piceno era spaesato, ma in buone condizioni di salute.

Dopo essere stato caricato a bordo e trasportato fino al campo sportivo di Venagrande, l’uomo è stato riaccompagnato a casa dagli operatori che lo attendevano a terra.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.