fbpx
Connect with us

Teramo

Siamo Alba: «sul Lungomare vogliamo vederci chiaro, i tagli vanno fermati»

Pubblicato

il

taglio alberi alba adriatica lavori nuovo lungomare

Il gruppo all’opposizione in Consiglio Comunale ad Alba Adriatica punta il dito contro il taglio di alcuni alberi durante i lavori di rifacimento del lungomare e chiede maggior condivisione del progetto all’amministrazione Comunale.

TERAMO – I lavori di rifacimento del lungomare di Alba Adriatica continuano a tenere banco e ad alimentare il dibattito pubblico cittadino. Il gruppo di minoranza Siamo Alba torna nuovamente sulla questione e chiede maggior condivisione all’Amministrazione Comunale, oltre a protestare per l’abbattimento di alcune alberature durante i lavori per il nuovo lungomare.

«Il Sindaco continua a confondere la cittadinanza, sovrapponendo piani di comunicazione e richieste differenti che stiamo inoltrando» comincia la nota diffusa dal gruppo, che prosegue: «Forse non è chiaro al Sindaco che le 800 firme sono state raccolte non solo per trattare la discussione sulla liquidazione del sistema arboreo storico del lungomare in atto in questi giorni, ma per colmare una lacuna addirittura precedente a questa vicenda incresciosa. Con le 800 firme i cittadini vogliono essere messi a conoscenza dal consiglio comunale di cosa l’amministrazione sta per realizzare sul lungomare, di quale progetto si tratta e di come verranno investiti 6 milioni di denaro pubblico».

«Questo progetto del nuovo lungomare non è chiaro a nessun cittadino e lo stesso consigliere
capogruppo di maggioranza Luca Falò ha pubblicamente ammesso che lo strumento messo a
disposizione dall’amministrazione (QR code) non è perfettamente rispondente a fornire le informazioni dovute».

Poi Siamo Alba punta il dito contro un tema specifico dei lavori di rifacimento del Lungomare, il taglio di alcuni alberi: «E’ stato denunciato lo scempio effettuato in questi giorni dall’abbattimento delle alberature del lungomare con un metodo oltraggioso che supera persino il programma di interventi previsti dalle stesse relazioni depositate dai tecnici incaricati dall’Ente. […] I tagli che in questi giorni abbattono i pioppi neri, patrimonio storico della città, vanno sospesi. Il Sindaco è chiamato a discutere con urgenza sul tema specifico del verde pubblico messo in serio pericolo. Vogliamo valutare con attenzione le perizie depositate, il valore scientifico delle stesse, poiché siamo memori degli sbandamenti già emersi in passato negli studi depositati sulla pineta. Vogliamo capire perché la ditta abbia addirittura agito superando le indicazioni progettuali ed abbia tagliato sui primi cento metri di cantiere il 100% delle alberature storiche presenti sul bordo strada. Sono stati eliminati alberi sicuramente in stato di salute e di vigore vegetativo tale da essere considerati ancora un bene prezioso della città. Desta perplessità in questo caso il silenzio assenso dell’amministrazione comunale deputata al dovere della conservazione del bene ambientale cittadino. Se il Sindaco non sospenderà i tagli e non perverrà al confronto sul verde pubblico da noi richiesto, saremo costretti a raccogliere altre 200 firme per convocare, (come stabilito per via di diritto dalle
norme dello Statuto Comunale), il Forum cittadino per il confronto sulle problematiche legate alla gestione del verde del lungomare».

La nota conclude: «E’ la prima volta che ad Alba Adriatica diventa necessario raccogliere firme tra i cittadini per discutere di temi che interessano per via diretta gli interessi della comunità.
Perdura dunque l’atteggiamento ambiguo e la mancanza di trasparenza, già emersa drammaticamente per il caso delle pinete che vennero salvate dal disastro dei tagli grazie all’intervento della cittadinanza».



Teramo

Illeciti ambientali in un’azienda vitivinicola del teramano

Pubblicato

il

illeciti ambientali azienda del teramano forestali guardia costiera

L’operazione è stata condotta dai militari del Gruppo Carabinieri Forestali di Teramo e dell’Ufficio Circondariale marittimo – Guardia Costiera di Giulianova.

TERAMO – Rifiuti liquidi stoccati in una vasca non idonea allo scopo. E’ quanto hanno trovato i Carabinieri Forestali e la Guardia Costiera in un’azienda vitivinicola del teramano, il cui legale rappresentante è stato deferito per illeciti ambientali.

Grazie al supporto tecnico fornito dal personale di Arta Abruzzo poi, i militari hanno accertato che l’azienda captava acque da un pozzo, senza la preventiva autorizzazione. E’ stata così contestata una sanzione amministrativa, il cui importo sarà determinato dal Servizio Gestione Idrico e Fluviale della Regione Abruzzo per un minimo di € 8.000 ed un massimo di € 50.000.

Al termine delle verifiche, la polizia giudiziaria ha impartito al titolare dell’azienda vitivinicola nella quale sono stati accertati illeciti ambientali, prescrizioni asseverate ai sensi della parte VI bis del Testo Unico Ambientale, volte alla risoluzione delle condotte illecite riscontrate.

Continue Reading

Teramo

28 Daspo, 1 Dacur e 4 avvisi orali per gli scontri tra ultras di Teramo e Giulianova

Pubblicato

il

daspo scontri tifosi teramo giulianova

Prima del derby del febbraio scorso, si sono verificati scontri tra tifosi. All’indomani della partita vennero arrestate 5 persone, mentre oggi sono stati identificati tutti i tifosi del Teramo e del Giulianova che hanno partecipato agli scontri, i quali hanno ricevuto Daspo, Dacur ed avvisi orali.

TERAMO – Lo scorso 4 febbraio, poco prima dell’inizio del derby di calcio Giulianova-Città di Teramo 1913, valevole per il campionato Eccellenza, un gruppo di tifosi della squadra rivale ha ingaggiato uno scontro con i tifosi ospiti. Nei giorni seguenti ai disordini, 5 persone vennero arrestate, mentre oggi la Questura rende noto che sono stati emessi altri 28 Daspo, 1 Dacur, il cosiddetto Daspo urbano, e 4 avvisi orali, oltre ad altri provvedimenti, per gli scontri tra tifosi durante Giulianova-Teramo.

Gli agenti della Digos di Teramo, dopo aver visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza, hanno identificato 17 tifosi teramani e 7 giuliesi. Altri due ultras del Teramo sono invece stati identificati dai Carabinieri. Tutti hanno ricevuto il Daspo, mentre qualcuno di essi, recidivo, ha ricevuto anche l’obbligo di presentazione presso l’Ufficio di Polizia competente in occasione delle partite disputate dal Teramo e dal Giulianova.

Medesimo provvedimento di DASPO è stato adottato nei confronti di un ulteriore sostenitore del Giulianova, che in occasione dell’incontro valevole per la Coppa Italia Eccellenza Abruzzo “Città di Teramo 1913” – “Giulianova”, disputatosi il 1il 17 gennaio allo stadio Gaetano Bonolis di Teramo, aveva scavalcato la recinzione che separa la curva dal terreno di gioco.

Il clima tra le due tifoserie rivali è così teso che lo scorso 12 febbraio, tre tifosi teramani, visibilmente ubriachi, sono entrati in un bar armati di bastoni in cerca di tifosi giuliesi con cui battersi.

Lo scorso 4 febbraio, mentre gli ospiti raggiungevano lo stadio, gli ultras dei padroni di casa hanno ingaggiato lo scontro, incuranti del cordone delle forze dell’ordine. Durante gli scontri, un poliziotto ed un carabinieri rimasero feriti.

Continue Reading

Teramo

Giornata Mondiale delle Malattie Rare, a Teramo un evento di sensibilizzazione

Pubblicato

il

evento sensibilizzazione su malattie rare a teramo

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare (Rare Disease Day) domani, 29 febbraio, a Teramo si terrà una giornata dedicata alla sensibilizzazione sul tema, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, presso la sala del Teatro delle Querce di Colleparco.

TERAMO – Dopo l’apertura dell’evento ed i saluti istituzionali, alle ore 09:30 si terrà una conferenza dal titolo “Le Malattie Rare: stato dell’arte, prospettive future e sostenibilità” con la moderazione di Silvia Di Michele (Referente Regionale Malattie Rare) e gli interventi del Dott. Francesco Delle Monache (referente aziendale delle malattie rare della ASL di Teramo e Direttore dell’Unità Operativa Complessa Medicina Interna dell’ospedale di Teramo), del Dott. Antonio Sisto (Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria dell’ospedale “Mazzini”) e della Dott.ssa. Chiara Di Sciascio (farmacista, referente farmacia ospedaliera di Teramo).

Alle 11.30 interverranno infine due associazioni che si occupano di queste tematiche: Luisa Di Nicola per “L’abbraccio dei prematuri” e Sonia Costantini (di Martinsicuro) per “Insieme per Silvia”.

Scopo dell’evento di sensibilizzazione che si terrà domani a Teramo è accendere le luci su oltre 300 milioni di persone che convivono con malattie rare nel mondo; di queste, oltre 2 milioni di persone in Italia.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.