fbpx
Connect with us

Musica&Retroscena

Bufera su Elodie per il concerto saltato a Teramo: «è in vacanza in Egitto, non a letto malata»

Pubblicato

il

polemiche concerto saltato elodie teramo

Ieri un’indiscrezione da tabloid ha acceso i pettegolezzi degli amanti del gossip, oggi la salute e l’ubicazione di Elodie sono già diventate un caso politico: la cantante ha annullato il concerto di capodanno a Teramo per motivi di salute, ma si trova in vacanza in Egitto attirando critiche e polemiche.

TERAMO – Elodie Di Patrizi è l’astro nascente del pop contemporaneo, da molti considerata la risposta italiana alle grandi show girl d’oltreoceano. Proprio per questo la sua esibizione a Teramo per il concerto di Capodanno era particolarmente attesa e grande è stata la delusione dei fan della cantante quando il concerto è saltato per problemi di salute: Elodie, ha fatto sapere, era costretta a letto da una fastidiosa tracheite. La delusione però si è presto tramutata in disappunto e polemiche dopo che una foto che la ritrae in vacanza in Egitto è comparsa sul web.

A pubblicarla sui propri profili social, l’opinionista ed esperto di gossip Alessandro Rosica che ha accompagnato lo scatto incriminato con queste parole: «Prendete soldi, organizzate serate e poi inventi che stai male, dicendo che sei anche forzata a letto per colpa del medico. In realtà sei in Egitto in vacanza con Iannone». Poche ore dopo Elodie ha pubblicato una stories dal resort nel quale si trova, confermando di essere in Egitto e rendendo noto, con voce roca, di essere sulla via della guarigione.

Acs, che ha organizzato il concerto di Elodie saltato a Teramo ha fatto sapere non ci sarà una data di recupero: «Un nuovo concerto sarà organizzato domenica 11 febbraio 2024 alle ore 19:00. L’artista che si esibirà sul palcoscenico di Piazza Martiri della libertà sarà comunicato nei prossimi giorni. Per ottenere il rimborso dei biglietti si prega di inviare mail a: biglietteria@acsabruzzomolise.org con, in allegato, la mail di transazione e il biglietto ricevuto».

Ancona

Giovanni Allevi torna sul palco: il 13 novembre è al Teatro delle Muse di Ancona

Pubblicato

il

giovanni allevi ancona
Foto di Riccardo Spina.

ANCONA – Giovanni Allevi, compositore e pianista, da un anno combatte la sua più grande battaglia: la lotta contro il mieloma multiplo diagnosticatogli a giugno 2022. Attraverso i canali social ufficiali ha costantemente dato aggiornamenti rispetto al suo stato di salute, esprimendo profonda gratitudine verso le centinaia di migliaia di follower che, riuniti dall’hashtag #IoAspettoAllevi, aspettano di rivivere la coinvolgente atmosfera dei suoi concerti pianistici e che sono in attesa di rivedere il “filosofo del pianoforte” per emozionarsi ancora con le sue note romantiche ed il suo tocco inconfondibile.

Per venire incontro alle tante richieste sono state già annunciate alcune nuove date di concerto in pianoforte solo, mentre altre non sono mai state annullate nell’anno passato, perché molti fan hanno tenuto ben stretto il loro biglietto, dimostrando ancor di più l’enorme affetto per l’artista. Giovanni Allevi con il suo Piano Solo Tour 2024, il 13 novembre sarà al Teatro delle Muse di Ancona, concerto organizzato da Vincenzo Berti e Gianluca Bonanno per Ventidieci.

Giovanni Allevi, compositore e pianista di fama internazionale, è responsabile di un profondo rinnovamento della musica colta, riportando l’arte della composizione all’attenzione delle nuove generazioni. È diplomato in Pianoforte e in Composizione ed è laureato in Filosofia con la tesi “Il vuoto nella Fisica Contemporanea”.

Ha calcato i palchi delle più importanti sale da concerto del mondo, dalla Carnegie Hall di New York al Teatro alla Scala di Milano, fino all’Auditorium della Città Proibita di Pechino. Grazie al suo impegno intellettuale, è punto di riferimento filosofico sui concetti di innovazione e analisi del cambiamento.

Il suo ultimo libro è intitolato “Le regole del Pianoforte – 33 note di musica e filosofia per una vita fuori dall’ordinario” (Ed. Solferino). 

Numerose sono le tesi di laurea a lui dedicate. Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici e culturali, è Stella d’Oro al Valor Mozartiano, Premio Falcone e Borsellino, ed Ambassador di Save the Children, in prima linea nella difesa dei diritti dei più piccoli. Ha ricevuto apprezzamenti di stima da Papa Benedetto XVI, Papa Francesco, dal Premio Nobel Mikhail Gorbaciov. L’Agenzia Spaziale Americana NASA gli ha intitolato un asteroide: giovanniallevi111561. È autore e conduttore di un’innovativa e pluripremiata docuserie in onda su Rai Play: “Allevi in the jungle”. Dalle note dell’ultimo singolo “Our Future” dedicato al Pianeta, è partita la collaborazione del compositore con Earth Day European Network, che lo vede coinvolto come Ambassador della più importante iniziativa green dedicata alla Terra. Il Maestro Allevi è stato insignito del titolo di Ambassador per il suo ruolo di divulgatore presso i giovani, grazie al suo impegno intellettuale e al suo talento artistico espressione di un linguaggio universale.

Continue Reading

Musica&Retroscena

Gianluca Ginoble a Roseto degli Abruzzi per i 15 anni de Il Volo

Pubblicato

il

gianluca ginoble roseto

Venerdì 2 febbraio presso la Sala Consiliare di Roseto degli Abruzzi si terrà una conferenza stampa con Gianluca Ginoble de Il volo.

TERAMO – In occasione dei 15 anni dalla nascita de “Il Volo” e in vista della sua partecipazione alla 74esima edizione del Festival di Sanremo, l’Amministrazione Comunale di Roseto degli Abruzzi ha organizzato una cerimonia per rendere omaggio al cantante rosetano Gianluca Ginoble che sarà ospite in Sala Consiliare, alle ore 11 di venerdì 2 febbraio.

N nel 2015 è stato insignito del titolo di “Ambasciatore nel Mondo della Città di Roseto degli Abruzzi” e agli altri due membri del trio “Il Volo”, Piero Barone ed Ignazio Boschetto, è stata conferita la cittadinanza onoraria di Roseto degli Abruzzi.

La cerimonia, condotta da Francesca Martinelli, rappresenterà un momento per far sentire l’affetto di tutta la comunità rosetana nei confronti Gianluca Ginoble, per rivivere con lui la sua grande carriera e per omaggiarlo con un dono realizzato per l’occasione.

Continue Reading

Musica&Retroscena

Vinicio Capossela ha presentato il suo ultimo album al Teatro Massimo di Pescara

Pubblicato

il

Vinicio Capossela pescara teatro massimo

“Tredici canzoni urgenti” è l’ultima fatica discografica del cantautore e pianista Vinicio Capossela, nei teatri italiano con il tour “Con i tasti che ci abbiamo” che il prossimo 8 novembre farà tappa ad Ancona.

PESCARA – La platea del Teatro Massimo ieri sera si è riposata per un paio d’ore, dopo l’invito della voce fuori campo che annunciava l’ingresso in scena di Vinicio Capossela: “lo spettacolo è custode del sogno, buon riposo”.

Riposo ben evidenziato dalla presenza di un divano come elemento centrale della scenografia, sopra il quale il cantautore ha dato inizio allo spettacolo. Divano emblema della trincea contemporanea: dal divano è possibile assistere, e volendo resistere, al sonno occidentale.

Durante il viaggio tra le “Tredici canzoni urgenti” (titolo del nuovo album dell’artista polistrumentista) al Teatro Massimo di Pescara, Vinicio Capossela ha toccato temi di stringente attualità: dal cambiamento climatico, all’importanza della memoria, passando per guerra, industria bellica e violenza di genere (“una maledizione che passa di generazione in generazione”). Questioni centrali del nostro quotidiano che però non devono farci perdere di vista gli ideali che dobbiamo difendere: amore, libertà e speranza da cui trarre forze nei momenti più difficili.

Non è mancata la politica. In un mondo in cui la “politica diventa incivile”, ecco Capossela licenziare “canzoni ruggenti che nascono quando lo spettacolo deve diventare civile e cinico”. Più analista che storico, affronta il tema del fascismo come forza viva che tuttora opera. E non si tratta nemmeno di una spinta esterna alla quale resistere, bensì un moto interiore che caratterizza l'”inconscio” italiano. Qui entrano in gioco le canzoni dedicate al valore della Resistenza. In particolare, l’artista celebra gli sforzi eroici di alcune donne protagoniste di una storia minore di partecipazione, i cui nomi sono aspirazioni.

Pur con un tono scanzonato e musicalità morbide e di stampo anche popolare, l’artista filosofeggia sulle incoerenze della civiltà contemporanea e veste i panni dell’educatore. Educare, ed educarsi, alla gestione delle emozioni, e quindi alle sane relazioni ed all’amore, rimane la principale arma contro l’incombente nichilismo che attanaglia sempre di più la società occidentale.

Nel mezzo dello spettacolo, finalmente entra in scena dall’alto il “senno”, rappresentato da una luna gonfiabile (“adatta ai licantropi, agli innamorati ed ai lunatici”) in onore di Ludovico Ariosto (più volte citato) che scriveva: “nella valle lunare ci sono tutte le cose per le quali gli uomini perdono il senno, al punto tale che sulla terra non resta che follia”.

Andando verso la chiusura del concerto Vinicio Capossela inizia a scuotere la luna e la sala del Teatro Massimo di Pescara viene pervasa dalla follia in ripetuti e prolungati applausi, che oltre ad elogiare Vinicio, inneggiavano alla gioia.

Lo spettacolo si è chiuso con la canzone “Con i tasti che ci abbiamo” (che dà il nome al tour autunnale), che rappresenta un invito a far del proprio meglio con i mezzi che si hanno a disposizione, in antitesi con l’ “All you can eat” (brano suonato nelle fasi iniziali) di un occidente saturo, ma insaziabile che se non ha tutto quel che vuole allora può mangiare tutto quel che può: “se non c’è speranza nella terra dell’abbastanza allora mangiamo”.

Dopo due ore di riposo, lo spettacolo diventa custode della vita e la voce fuori campo dell’inizio augura un buon risveglio a tutti.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.