La SAMB espugna Ravenna dopo 48 anni. Esordio vincente di Mister Capuano

12 novembre 2017. Ravenna-Samb 1-2. Il popolo rossoblu, ovunque presente! (Foto matteo Bianchini).

La Samb torna alla vittoria dopo quattro turni di digiuno. L’esordio in panca del 5° allenatore dell'”Era-Fedeli” è bagnato con un successo corsaro al “Bruno Benelli” di Ravenna, che viene espugnato dopo 48 anni e per la seconda volta nella storia su tredici incontri disputati: l’unico successo rossoblù in casa romagnola, infatti, risaliva al 21 dicembre 1969 quando l’offidano Nicola Traini realizzava il gol vittoria per i rossoblù allenati dall’ “Uomo in nero” Natale Faccenda.

Mister Capuano schiera dall’inizio un 3-4-3 con in attacco il trio Di Massimo, Valente, Esposito che ritengo il più ottimale, il più in forma, il più meritevole in questo scorcio di torneo. I romagnoli vengono da tre sconfitte casalinghe consecutive senza mai segnare: è di venerdì 22 settembre l’ultima gara tra le “mura amiche” in cui i giallorossi hanno trovato punti e gol, 1-0 (Falou Samb) proprio contro il Modena di Eziolino Capuano.

Pronti e via: i rossoblù sembrano aver perso quell’abulia contraddistinta nelle ultime gare; corrono sul campo, gettano il Cuore oltre l’ostacolo, s’impegnano come non mai e trovano già dopo neanche un quarto d’ora il vantaggio: dal corner Tomi anticipa l’avversario e insacca alle spalle dell’estremo difensore bizantino Venturi. Ravenna 0, Samb 1.

Gara in discesa per la Samb? Neanche per sogno!
Trascorrono cinque minuti quando il numero 9 di casa viene steso in piena area rossoblù: l’arbitro Ayroldi di Molfetta indica il dischetto e dagli undici metri realizza Broso, 1-1.
Il Ravenna trova la rete al “Benelli” dopo 321 minuti di “siccità”.

Nella ripresa, dopo 5 minuti, un altro tiro piazzato a favore dei rossoblù determina il raddoppio: il tiro dello sloveno Bacinovic viene deviato quanto basta dalla testa di Maistrello che inganna il proprio portiere. Ravenna 1, Samb 2: è, in pratica, il gol che deciderà la vittoria.

A metà del secondo tempo esce Nicola Valente per Genny Troianiello.
La Samb sfiora il 3-1 in diverse circostanze, la più clamorosa alla mezz’ora con Alessio Di Massimo che colpisce il palo.

Anche il Ravenna ha l’occasione d’oro per consumare la beffa quando nell’ultimo minuto di recupero fallisce una ghiotta occasione di testa a pochi metri dalla porta di Aridità.

Finisce qui. Per i rossoblù di mister Capuano una vittoria meritata che il neo trainer rossoblù, come promesso, dedica a Luca Fanesi, il tifoso sambenedettese rimasto gravemente ferito al termine di Vicenza-Samb.

Tre punti che fanno classifica e morale in attesa di avere conferme, già da domenica prossima al “Riviera” contro il Bassano, reduce da quattro sconfitte consecutive.
In campo l’undici rossoblù sembra” miracolosamente” risvegliato….. ma una rondine non fa primavera…

COMUNICATO SAMB


Tomi e Bacinovic regalano i 3 punti all’esordio di Mister Capuano

Dopo i cambiamenti in casa rossoblù, quella che scende in campo al Benelli di Ravenna è una Samb grintosa, che convince e vince. Per l’esordio sulla panchina rossoblù Mister Capuano, come preannunciato in conferenza stampa prepartita, applica dei correttivi a seconda del suo credo calcistico, non rinunciando tuttavia ai due esterni d’attacco.
Ne viene così fuori un 3-4-3 molto offensivo con Miceli, Conson e Patti a formare il tridente difensivo.Rapisarda e Tomi agiscono sugli esterni spostati di qualche metro in avanti sulla linea mediana che vede Bacinovic e Gelonese a presidiare il centro. In attacco confermato Di Massimo al centro con Esposito e Valente ad agire sugli esterni.

RAVENNA FC: Venturi, Venturini, Ballardini E., Severini (45’ Cenci), Maistrello (57’ De Sena), Selleri, Lelj ©, Magrini, Broso (88’ Portoghese), Piccoli (57’ Samb), Capitanio (64’ Ierardi). A disposizione: Gallinetta, Ronchi, Ballardini A., Sabba. Allenatore: Mauro Antonioli.
SAMBENEDETTESE: Aridità, Conson, Gelonese (90’ Damonte), Miceli, Di Massimo (80’ Sorrentino), Esposito (80’ Vallocchia), Rapisarda, Valente (65’ Troianiello), Bacinovic©, Tomi, Patti. A disposizione: Pegorin, Mattia, Bove, Sorrentino, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Vallocchia, Di Cecco, Damonte, Trillò. Allenatore: Ezio Capuano.

Arbitro: Giovanni Ayroldi di Molfetta
Assistenti: Francesco Gentileschi di Terni e Simone Teodori di Fermo
Marcatori: 12’ Di Massimo (S), 18’ Rig. Broso (R), 50’ Bacinovic (S)
Ammoniti: 27’ Bacinovic(S), 39’ Di Massimo(S), 59’ Selleri (R), 69’ Miceli (S), 88’ Gelonese (S)
Espulsi: –
Angoli: 3-5
Recupero: 1° tempo: 1 min; 2° Tempo: 4 min.
Note: cielo uggioso. Sambenedettese in completo grigio con fascia rossoblù sul petto. Ravenna in completo rosso con bordi gialli.
Spettatori: 1700 di cui 250 provenienti da San Benedetto del Tronto.

PRIMO TEMPO
Al 12’ cross di Di Massimo che pesca Tomi che di testa batte Venturi. Ravenna 0-1 Samb. Al 18’ Di Massimo atterra in area Maistrello e Ayroldi decreta il penalty per i giallorossi. Alla battuta va Broso che batte Aridità. Ravenna 1-1 Samb. Cross di Di Massimo al 42’ che cerca in area Valente ma Venturi è bravo ad allontanare il pericolo. AL 43’ Valente salta Ballardini ed entra in area tenta il tiro ma il pallone viene controllato da Venturi.
SECONDO TEMPO
Punizione per la Samb al 50’ batte Bacinovic che spedisce direttamente il pallone in porta e batte Venturi. Ravenna 1-2 Samb. Ancora la Samb nella trequarti avversari con Esposito che salta la retroguardia ravennate ed entra in area, cerca il tiro ma la palla finisce di poco alta sopra la traversa. Al 57’ Ballardini dalla distanza fa partire un tiro che finisce di poco a lato. Tomi si spinge in avanti al 59’, riceve un pallone fuori dall’ area da Rapisarda, tenta il tiro ma la palla esce di poco fuori. Al 66’ ci prova Di Massimo dalla distanza ma Venturi è bravo a bloccare a terra. Al 70’ azione solitaria di Di Massimo che cerca l’angolino basso ma la palla prima lambisce il palo e poi si spegne sul fondo. Al 74’ ancora Di Massimo in solitaria che salta un avversario ed entra in area, tenta il tiro a giro ma la palla esce di poco. Al 78’ corner battuto da Selleri che pesca De Sena in area ma l’attaccante ravennate manda la palla alta sopra la traversa. Contropiede della Samb manovrato da Troianiello che prosegue palla a piede e allarga per Valente che tenta il tiro ma la difesa giallorossa manda in angolo. Finisce così per 1 a 2 l’incontro allo Stadio Benelli di Ravenna.

Prossimo appuntamento domenica 19 novembre al Sambodromo, ore 14:30, per Samb-Bassano Virtus, valevole per la 15a giornata di Campionato Serie C Girone B 2017/18.

Ufficio Stampa

ARTICOLI CORRELATI

SAMB: mister Capuano si presenta e convoca i 23 per Ravenna. Oggi in Romagna, ore 18:30 per i 3 punti