fbpx
Connect with us

Abruzzo

Sfruttamento della prostituzione e spaccio di droga: arresti a Tortoreto e Martinsicuro

Pio Di Leonardo

Published

il

Alba Adriatica. Nell’ambito dei servizi di potenziamento estivo sulla fascia costiera, i Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica, coordinati dal Comandante della Compagnia Magg. Emanuele Mazzotta, hanno arrestato due persone in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione emessi dall’Autorità giudiziaria pescarese e Campana.

Nello specifico, i Carabinieri del Comando Stazione di Tortoreto, nel corso del servizio di controllo straordinario del territorio, hanno rintracciato e tratto in arresto, su ordine di esecuzione per la detenzione domiciliare emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Pescara, G. G. 61, residente a Tortoreto. La donna, riconosciuta colpevole del reato di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione, commesso nella Provincia di Ancona nel 2012, deve espiare la pena detentiva di 7 anni, 1 mese e 24 giorni di reclusione, come conseguenza della condanna inflitta. La stessa, dopo la stesura degli atti, è stata accompagnata presso la propria abitazione in detenzione domiciliare come disposto dall’Autorità giudiziaria di Pescara che ha emesso il provvedimento restrittivo.

Nel secondo caso i Carabinieri del Comando Stazione di Martinsicuro, hanno rintracciato e tratto in stato di arresto, su ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal Tribunale Ordinario di Napoli Nord, D. S. M., 51enne, residente a Martinsicuro, riconosciuto responsabile del reato continuato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

L’uomo, pertanto, dovrà espiare la pena detentiva di 5 anni, 6 mesi e 11 giorni di reclusione, in virtù della Sentenza definitiva della Suprema Corte di Cassazione, poiché riconosciuto colpevole del reato continuato in contesto commesso nelle provincie di  Teramo e Ascoli Piceno nell’anno 2014. Il 51enne, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Castrogno” di Teramo.

Abruzzo

Giulianova: bando per borsa di studio

Master “Democrazia Partecipata: enti locali e processi deliberativi” dell’Università degli Studi di Teramo

Avatar

Published

il

In scadenza il bando per l’assegnazione di una borsa di studio per il Master “Democrazia Partecipata: enti locali e processi deliberativi” dell’Università degli Studi di Teramo

L’avviso è riservato a tutti gli studenti residenti a Giulianova ed in possesso di Laurea triennale

Grazie ad una convenzione stipulata tra Il Comune di Giulianova e l’Università degli Studi di Teramo, è stato pubblicato sul portale web istituzionale il bando per l’assegnazione di una borsa di studio per la partecipazione al Master di Primo Livello “Democrazia Partecipata: enti locali e processi deliberativi”, organizzato dall’ateneo teramano.

Il Master è rivolto a tutti gli studenti con residenza anagrafica nel Comune di Giulianova in possesso, almeno, di Laurea Triennale.

Le domande dovranno essere presentate, entro il 24 gennaio 2021, utilizzando l’apposito modulo allegato all’avviso, che potrà essere scaricato sul sito del Comune di Giulianova (https://www.comune.giulianova.te.it), compilato in ogni sua parte e restituito per mezzo di posta elettronica all’indirizzo protocollogenerale@comunedigiulianova.it.

Le domande dovranno essere corredate della seguente documentazione:
– attestazione ISEE in corso di validità
– documento di riconoscimento

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’ufficio Servizi Scolastici, tramite indirizzo e-mail d.formentini@comune.giulianova.te.it o numero telefonico 085.8021300.

Continua a leggere

Abruzzo

Mosciano Sant’Angelo: finanziamento di 100 mila euro ottenuto

Lo comunica l’amministrazione comunale

Avatar

Published

il

Il Comune di Mosciano Sant’Angelo, mediante lo scorrimento annuale dell’apposita graduatoria, è risultato destinatario di un finanziamento di 100 mila euro per il progetto di miglioramento e riqualificazione energetica dell’immobile della scuola dell’infanzia e asilo nido di via della Stazione nel capoluogo, previsto dal bando FESR linea d’azione 4.1 promosso, nel 2017, dall’allora Giunta Regionale di centrosinistra guidata dal Governatore Luciano D’Alfonso.

“Si tratta di un importante progetto di riqualificazione per un immobile che, già in passato, è stato destinatario di numerosi e rilevanti finanziamenti – dichiara il Sindaco di Mosciano Sant’Angelo, Giuliano Galiffi – grazie a questi interventi, che verranno definitivamente progettati ed appaltati a breve, sarà all’avanguardia sotto il profilo energetico. Verranno infatti svolti interventi di riqualificazione dell’impiantistica, coibentazione, sostituzione di tutti gli infissi e altre migliorie”.

“Si tratta di un risultato significativo per il nostro territorio e che dimostra, ancora una volta, la grande attenzione che questa Amministrazione ha nei confronti dell’edilizia scolastica e delle necessità dei nostri studenti. Sono infatti numerose le risorse che, negli ultimi anni, siamo riusciti a intercettare per il bene del nostro territorio, un segnale di come stiamo pianificando non solo il presente, ma anche il futuro di questo Comune, perché chi vuole amministrare deve essere attento e lungimirante, ma soprattutto saper cogliere le occasioni che vengono proposte da bandi e progetti. A tal proposito ci tengo a ringraziare Consigliere Comunale Massimiliano Cesarini che, all’epoca come oggi, ha seguito direttamente questo bando, collaborando con l’ufficio preposto sia a livello amministrativo che a livello tecnico per la realizzazione di questo importante progetto” conclude il primo cittadino.

Continua a leggere

Pescara

Pescara: Nas sequestro di prodotti alimentari, un negozio etnico e una pasticceria nei guai

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

PESCARA – Una serie di controlli effettuati da parte dei Nas di Pescara, sulle attività commerciali, hanno portato al sequestro di oltre un quintale di merce alimentare. Nello specifico, a essere finiti nei guai, un negozio etnico ad un pasticceria artigianale. Nel primo, collocato in Val Vibrata (provincia di Teramo), sono state sequestrate oltre un quintale di alimenti, tra cui: 240 uova, carne, conserve in quanto sprovviste di informazioni idonee alla loro rintracciabilità. Mentre, nella pasticceria sono state poste sotto sequestro 40 kg di basi alimentari, pronte per la trasformazione, con la data di scadenza ormai superata.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy