fbpx
Connect with us

Pesaro-Urbino

Pesaro, al via la coppa del mondo di ginnastica ritmica

Published

on

Al via a Pesaro la Coppa del Mondo 2022 di Ginnastica Ritmica

PESARO – Ha avvio oggi la fase finale della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica 2022. Fino a domenica 5 giugno, centinaia di atlete provenienti da 31 Paesi, si sfideranno a colpi di palla, cerchio, clavette e nastri. Si riforma il binomio vincente che lega questa disciplina alla città di Pesaro, dopo la fortunata edizione andata in scena nel 2017. Si torna a gareggiare sulla pedana della Vitrifrigo Arena dunque, dove si concluderà il percorso della Word Cup 2022, dopo gli appuntamenti di Atene, Sofia, Tashkent e Baku.

Si torna a gareggiare sotto gli occhi del pubblico, dopo che le ultime edizioni sono andate in scena a porte chiuse, a causa delle restrizioni anti Covid. Prevista grande affluenza, specie per per la cerimonia di premiazione, in programma domenica alle 18:30.

L’edizione di quest’anno si arricchisce di maggior significato, dal momento che in gara c’è anche il team Ucraina. Da quando è scoppiato il conflitto, è la prima volta che una delegazione giallo-blu esce dal Paese per partecipare ad una manifestazione sportiva. Uno sforzo organizzativo immenso, reso possibile dalla mobilitazione di organizzatori e istituzioni che hanno cooperato al fine di permettere alla squadra ucraina di scendere in pedana.

Sul sito dedicato, sarà possibile seguire i risultati delle competizioni in tempo reale, mentre domenica a partire dalle ore 14, le finali di specialità saranno trasmesse in diretta televisiva su La7. Per chi volesse seguire anche le altre gare, è attivo un servizio di streaming su YouTube, con camera fissa e senza commento tecnico.

Marche

Incendi, a fuoco la cucina di una struttura ricettiva a Tavullia

Published

on

TAVULLIA – I vigili del fuoco sono intervenuti la scorsa notte alle 23:00 in località Strada San Giovanni in Marignano nel Comune di Tavullia (Pesaro Urbino), per un incendio che ha coinvolto la cucina di un bar ristorante.

Come riporta l’Ansa, la squadra del Comando provinciale di Pesaro Urbino in collaborazione con i colleghi del distaccamento di Cattolica (Rimini), intervenuti con quattro autobotti ed un’autoscala, ha provveduto a spegnere le fiamme evitando il propagarsi dell’incendio ai piani superiori dell’edificio e successivamente a mettere in sicurezza l’area dell’intervento.

Non ci sono persone evacuate in quanto la struttura era vuota. L’edificio risulta ora inagibile fino al completo ripristino delle condizioni di sicurezza per l’esercizio dell’attività. Sul posto anche il funzionario dei vigili del fuoco e le forze dell’ordine.

Continue Reading

Marche

Pesaro, rapina 2 coetanei e aggredisce Cc: minorenne finisce in carcere

Published

on

cc carabinieri 112 volante

PESARO – Un 17enne straniero è stato fermato dai carabinieri e sottoposto alla misura cautelare in carcere quanto accusato di rapina e resistenza a pubblico ufficiale. Come riporta l’Ansa, è successo il 18 settembre, ma la notizia è stata resa pubblica solo oggi: i carabinieri sono intervenuti per la segnalazione di una rapina ai danni di due ragazzi da parte di una persona pressappoco loro coetanea.

La pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile, giunta subito sul posto, ha immediatamente ricevuto dalla testimone l’indicazione su chi fosse l’autore del reato, che non aveva ancora avuto il tempo di allontanarsi. Si tratta di un minorenne, già gravato da precedenti di polizia per reati contro la persona, apparso subito in stato di ebbrezza. Ha tentato di fuggire, ma è caduto a terra. Nel frattempo è stato riconosciuto anche dalle due giovani vittime: ai militari hanno raccontato di essere stati minacciati dal coetaneo con un sasso preso dalla massicciata dei binari, costringendo uno di loro a consegnare i pochi spiccioli che aveva in tasca. Il giovane bloccato ha dichiarato di non avere documenti e ha fornito false generalità da maggiorenne ai carabinieri, che non gli hanno creduto. A quel punto ha dato in escandescenze e ha cominciato a minacciare i militari, che lo hanno condotto in caserma.

Come riporta l’Ansa, all’interno degli uffici il minorenne ha continuato a insultare i militari e a sputare loro addosso, così come sui mobili e qualunque altra cosa gli capitasse a tiro. Gli accertamenti hanno permesso di appurare, oltre ai precedenti e alla precisa identità, che il ragazzo era scappato da una comunità ove era stato collocato dall’Autorità Giudiziaria a seguito della denuncia per un precedente reato. Per questi motivi per il 17enne, dopo essere stato condotto presso il centro di prima accoglienza di Ancona, in quanto sorpreso in flagranza di reato, la Procura minorile ha chiesto la misura cautelare in carcere, poi disposta dal gip. Una misura cautelare necessaria, spiegano i carabinieri, “anche per fornire al minore il senso di una risposta adeguata alle sue gravi azioni criminose, che potrà essere interrotta quando dimostrerà una crescita morale e di progressiva responsabilizzazione”.

Continue Reading

Marche

Pesaro, dopo il ritiro della patente tenta di dare fuoco al Comando di Polizia locale

Published

on

polizia locale

CARTOCETO – Lo multano per guida in stato di ebbrezza e gli ritirano la patente. Lui si vendica tentando di dare fuoco al comando dei vigili urbani senza riuscirci ma solo per un caso. Gli agenti si trovavano all’interno del comando a Lucrezia di Cartoceto (Pesaro Urbino) e, appena hanno sentito odore di bruciato e visto il fumo che entrava dalla porta hanno spento le fiamme.

Come riporta l’Ansa, il responsabile del gesto, un 68enne del posto, già agli arresti domiciliari per un precedente incendio doloso, è stato individuato subito grazie alle telecamere.
L’uomo aveva due permessi per uscire, un paio d’ore al mattino e un’ora al pomeriggio. Al mattino era stato multato, e gli era stata ritirata la patente: nel pomeriggio ha provato incendiare il comando della Polizia locale,

Dopo esser stato denunciato a piede libero, è tornato in carcere per l’aggravamento della misura cautelare del domiciliari a cui era già sottoposto. II magistrato ha ritenuto che
l’uomo fosse pericoloso e non più meritevole di permessi di uscita. Per questo deve tornare in carcere.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.