fbpx
Connect with us

Abruzzo

Giulianova, presentazione ufficiale del Flag Costa Blu

Published

on

Giulianova. Il Gruppo Azione Locale nel settore della Pesca Flag Costa Blu diventa operativo, erogando finanziamenti a supporto dell’economia del mare e valorizzazione dei prodotti ittici, della diversificazione delle attività di pesca, della tutela ambientale e dello sviluppo del turismo sostenibile. Costa Blu è la denominazione del gruppo d’azione locale nel settore pesca che ha già operato nei comuni costieri della provincia di Teramo nel periodo di programmazione 2007-2013 e che ora andrà ad operare nella programmazione 2014-2020 del FEAMP:

Dopo l’approvazione da parte della Regione Abruzzo del Piano di Azione del “Flag Costa Blu” e l’assegnazione di risorse europee per 1,0 milioni di euro a valere sul Fondo europeo per gli Affari marittimi e la Pesca (FEAMP), alla firma della convenzione tra la Regione Abruzzo e il “Flag Costa Blu”,.verranno avviate le prime azioni per valorizzare, creare occupazione e promuovere l’innovazione in tutte le fasi della filiera dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, ma anche per un raccordo tra costa e aree interne e relative produzioni, nonché la creazione di un’offerta turistica legata al settore della pesca e la valorizzazione del patrimonio e della cultura del mare.

L’obiettivo chiave della strategia del FLAG Costa Blu è di contribuire alla rivitalizzazione dell’economia e delle comunità di pesca nell’area costiera della provincia di Teramo, incoraggiando gli attori pubblici e privati a una maggiore cooperazione.

Il Presidente, Nino Bertoni, ha sottolineato che il partenariato intende costituire un polo della pesca locale che veda il coinvolgimento delle istituzioni di ricerca e alta formazione, degli enti locali, delle imprese del turismo, delle associazioni e del settore ambientale per far sì che la comunità di pesca della Costa Blu sia in grado di adattare un’attività tipica e tradizionale alle mutate esigenze del contesto economico attraverso nuovi prodotti dalla qualità garantita, innovative modalità di commercializzazione e un’attenta gestione delle risorse ambientali.

“Tra le azioni che verranno avviate – ha spiegato il Direttore Donatella D’Andrea – ci sono il supporto alla commercializzazione e innovazione del pescato, eventi per valorizzare la filiera della pesca, realizzazione di mercati innovativi della pesca nelle zone portuali, progetti integrati tra turismo e offerta gastronomica sulla fascia costiera in collaborazione con operatori del turismo e della pesca, collaborazione tra produttori agricoli e pescatori per un paniere di prodotti costa-entroterra, supporto agli enti locali per la valorizzazione turistica del territorio.

La Responsabile Animazione, Barbara Zambuchini, ha evidenziato che gli obiettivi finali da conseguire sono: il miglioramento della redditività, che passa anche per uno sforzo collaborativo tra pesca e ambiente e il contributo della ricerca e innovazione, una rinnovata immagine per attrarre i giovani, garantendo il ricambio generazionale e la nascita di nuove imprese nell’ambito della filiera ittica e il collegamento del mondo della pesca con il settore turistico, con i pescatori che devono rappresentare un valore aggiunto per gli operatori della filiera turistico/ricettiva anche per beneficiare di un mercato più ampio.

Se ne è parlato nella conferenza stampa a cui hanno partecipato, Assessore Pesca ed Economia del Mare Regione Abruzzo, Dino Pepe, Assessore delegato al Porto, Provincia di Teramo, Federica Vasanella, Assessore Demanio e Ambiente, Comune di Giulianova, Fabio Ruffino, il Presidente Ente Porto di Giulianova, Marco Verticelli (ente capofila).

E’ stata inoltre l’occasione in cui il Presidente del Flag Costa Blu, Nino Bertoni, ha presentato lo staff del Flag Costa Blu, il Direttore Donatella D’Andrea, il Responsabile Contabilità, Marco De Vecchis e la Responsabile Animazione Barbara Zambuchini e il Revisore dei Conti, Antonio Di Bonaventura.

La società consortile Flag Costa Blu è composta da un ampio partenariato pubblico e privato che opererà per lo sviluppo delle aree costiere della provincia di Teramo. L’Ente Porto di Giulianova, già capofila del precedente GAC, si è fatto promotore di detto raggruppamento che rispecchia tutta la costa teramana: i comuni costieri, il settore pesca, le associazioni del settore e la società civile. Ne fanno parte: Provincia di Teramo, Comune di Alba Adriatica, Comune di Giulianova, Comune di Martinsicuro, Comune di Pineto, Comune di Roseto degli Abruzzi, Comune di Tortoreto, Comune di Silvi, Ente Porto di Giulianova, CCIAA di Teramo, IZSAM “G. Caporale”, Università degli Studi di Teramo, Cope srl, AMP Torre di Cerrano, Coldiretti Impresa Pesca, O.P Abruzzo Pesca, Cogevo Abruzzo, O.P. Vongole Costa del teramano, Federpesca, Federcoopesca, C.I.A. Teramo, Confcommercio Teramo, Confesercenti Teramo, CNA Teramo, Circolo Nautico Vallonchini di Roseto, Partners in Service srl, Società Nazionale Salvamento TE, DMC Riviera dei Borghi d’Acquaviva scrl, DMC Hadriatica, Associazione Scerne Progetto 2000.

Presidente del Consiglio di Amministrazione è Nino Bertoni Impresa Pesca Coldiretti, Consigliere e Vice-Presidente, Vincenzo Staffilano Federpesca, gli altri consiglieri del Consiglio di Amministrazione FLAG Costa Blu sono i seguenti: Flagella Silvia Comune di Silvi, Lanciotti Gloriano, Presidente CCIAA di Teramo, Giansante Carla, IZSAM “G. Caporale”, Di Mattia Giovanni, Cogevo Abruzzo, Giovannelli Giammarco, DMC Hadriatica, Pensilli Annalisa Confesercenti Teramo e Crescenzi Vincenzino,. O.P Abruzzo Pesca.

Teramo

Svago, interazioni sociali e business: la Val Vibrata è già nel Metaverso

Published

on

in Val vibrata un ciclo di incontri dedicato al metaverso

Si è concluso ieri un ciclo di incontri dedicati al metaverso, organizzato da un’azienda con sede in Val Vibrata. Tre appuntamenti che hanno riempito un’aula virtuale di utenti e aziende provenienti da tutta Italia ed interessati a scoprire le potenzialità di questo nuovo strumento, destinato a cambiare i nostri stili di vita.

«Da un annetto circa, tutti abbiamo sentito parlare di metaverso, ma in molti non si sono ancora fatti un’idea precisa di cosa si tratti. È un videogioco? È l’evoluzione di un social network? È un nuovo modo di lavorare? In realtà è un mix di queste cose, e di molte altre ancora, e cambierà le nostre vite». Così ci introduce al nuovo mondo digitale Daniele Horeczko, marketer ed informatico di Iseini Group, azienda con sede ad Alba Adriatica. Già da tempo ha iniziato ad esplorare i segreti del metaverso, immergendosi in un mondo tutta da scoprire e da navigare, senza mai spostarsi dal suo ufficio, in Val Vibrata. Successivamente ha deciso di mettere a disposizione di tutti le conoscenze che ha appreso, attraverso un ciclo di incontri.

«Il metaverso è uno strumento ancora agli albori, ma ha già mostrato diverse potenzialità ed infiniti campi di applicazione. Siamo di fronte agli inizi di una nuova era digitale – continua Horeczko – per fare un confronto, è una situazione simile ai tempi dei primi telefoni cellulari, o di quelli delle prime connessioni internet. In molti erano scettici, ma sono rimasti presto smentiti. Al contrario, chi ha puntato subito su questi strumenti, si è affacciato per primo verso nuove opportunità».

Il metaverso nasce per cambiare il mondo. Su questo punto non ha dubbi Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, che non a caso adesso ha inglobato i suoi social sotto un nuovo marchio che si chiama Meta. In base alle sue previsioni, nel giro di qualche anno gran parte delle interazioni sociali e delle forme di intrattenimento, ma anche dei meeting e delle riunioni di lavoro, si sposterà sul metaverso. Giochi, film, briefing, semplici appuntamenti, avverranno in questa realtà virtuale. Non resteremo quindi più davanti all’armadio indecisi su quale abito indossare, ma passeremo il nostro tempo a scegliere quale aspetto dare al nostro avatar, ovvero il nostro rappresentante nel mondo digitale.

«Per accedere al metaverso basta un computer, o uno smartphone – prosegue ancora il marketer di Iseini Group – tuttavia l’immedesimazione che si ha con il visore non ha pari. Mettersi il “casco” e tuffarsi in un mondo virtuale, popolato però da persone vere, è un’esperienza affascinante ed entusiasmante».

Il ciclo di incontri dedicati al metaverso ideato in Val Vibrata ha radunato in un’aula virtuale una platea composta da aziende e persone provenienti da tutta Italia. I partecipanti hanno dimostrato interesse e curiosità verso gli argomenti proposti, ma ovviamente non tutti i loro dubbi sono stati sciolti. «Si trattava di eventi introduttivi, nei quali appunto dovevamo dare una panoramica generale, senza entrare troppo nello specifico, per risultati comprensibili a chiunque. Tuttavia, siamo consapevoli che aziende e persone potrebbero avere voglia di approfondire, per questo abbiamo deciso di aprire il nostro “ufficio“, una sorta di sportello virtuale nel quale risponderemo concretamente alle domande degli utenti e al quale chiunque può rivolgersi». La Val Vibrata dunque pare pronta ad affacciarsi nel metaverso.

Continue Reading

Abruzzo

L’Aquila, domani i funerali del piccolo Tommaso. Il legale della famiglia chiede riservatezza

Published

on

L’AQUILA – “La famiglia di Tommaso chiede riservatezza. Noi ci sentiamo tutelati dalla Procura dell’Aquila. Chiediamo, preghiamo tutti, di portare il massimo rispetto a questa famiglia così duramente colpita”. Così all’Ansa l’avvocato Tommaso Colella, legale dei genitori del piccolo morto nella tragedia dell’asilo Primo Maggio.

L’avvocato prosegue spiegando che “la famiglia non vuole rapporti con i mezzi di comunicazione, non vogliono essere ripresi dalle televisioni. Capiamo che tutti lavorano, ma desidero far capire che non vogliono essere cercati: se serve ci si può rivolgere a me, non vorrei essere frainteso – conclude Colella – ma cerchiamo di preservare la loro vita”.

Si svolgeranno, intanto, domani alle 15,30 nella basilica di Collemaggio all’Aquila i funerali del piccolo Tommaso. Le esequie sono state fissate dopo che l’Autorità giudiziaria ha riconsegnato la salma alla famiglia dopo l’autopsia effettuata oggi dall’anatomo patologo dell’ospedale dell’Aquila Giuseppe Calvisi.

A celebrare la funzione funebre il cardinale Giuseppe Petrucci e il rettore della Basilica di Collemaggio, don Nunzio Spinelli. Il luogo sacro, simbolo della città dell’Aquila, può ospitare fino a 2mila persone.

Continue Reading

Abruzzo

Pescara, ridicolizza disabile online: nei guai aspirante influencer

Published

on

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

PESCARA – Con l’obiettivo di ottenere più follower e diventare influencer, prende in giro, attraverso stories e dirette su Instagram, un sessantenne affetto da deficit mentale, ridicolizzandolo davanti al pubblico dei social. La sorella dell’uomo, però, denuncia i fatti e lui, al termine delle indagini dei carabinieri, viene segnalato alla Procura.

Protagonista dell’episodio di cyberbullismo, avvenuto nel Pescarese, è un giovane di 20 anni. Per diversi giorni e per più volte al giorno, il ragazzo è andato avanti con la diffusione del materiale in cui scherniva il 60enne, con l’obiettivo di ottenere consensi e follower. I militari dell’Arma della Stazione di Spoltore (Pescara), dopo la denuncia, hanno ricostruito l’accaduto e hanno segnalato il giovane in Procura.

“E’ molto importante denunciare certi episodi, proprio come ha fatto la sorella della vittima”, sottolineano i carabinieri. 

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.