fbpx
Connect with us

Teramo

Martinsicuro, rifiuti ingombranti abbandonati, l’attacco di Fratelli d’Italia

Pubblicato

il

abbandono di rifiuti a Martinsicuro via Bolzano tari

MARTINSICURO – Una poltrona ormai logora, i resti sparpagliati di quello che fu un televisore, la carcassa di una lavatrice e tanti detriti sparsi. È questo il desolante scenario che si può ammirare lungo via Bolzano, all’incrocio con la Statale, uno dei 3 punti di raccordo del paese. Purtroppo non si tratta nemmeno dell’unico luogo ormai adibito a discarica abusiva.

Da qui, il coordinatore locale di Fratelli d’Italia, Massimo Clementoni, affronta la questione della gestione dei rifiuti e chiede risposte da parte dell’Amministrazione comunale: <<certamente abbandonare per strada scarti ed immondizia è una manifestazione di inciviltà e maleducazione, che va repressa. Però se si tratta di rifiuti ingombranti la situazione si complica. Non esistono spazi idonei per la loro raccolta e la Poliservice [l’azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti nel territorio n.d.r.] è in grado di compiere solo un giro ogni 15, 30 giorni per ritirare mobili ed elletrodomestici. Per soddisfare le richieste di tutti però, ha fissato un limite massimo di 3 pezzi a famiglia. Questo significa che nel caso si presentasse la necessità di sgomberare un appartamento per esempio, occorrerebbero diversi mesi per completare l’opera di rimozione dei mobili vecchi. Se già è un grosso disagio per chi abita nel paese, figuriamoci quanto possa essere difficoltoso per chi viene da fuori. L’unica soluzione possibile, è quella di noleggiare, a proprie spese, mezzi e uomini per liberare un immobile e portare questi oggetti in discarica, nel territorio di Sant’Omero. Chiaramente in questa situazione, c’è chi pensa di risolvere il problema in altri termini. Ovvero abbandonando per le vie del paese i propri rifiuti ingombranti. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Noi di Fratelli d’Italia, vorremmo che venisse superata questa indecorosa situazione, che ormai si ripete da tantissimo tempo e che deturpa una località che ambisce ad essere una meta turistica. Ci chiediamo pertanto, cosa stia facendo l’attuale Amministrazione Vagnoni per ovviare a questo problema>>.

Clementoni poi passa ad illustrare la sua opinione. Mostrando  un decreto ministeriale dell’ 8 aprile 2008, afferma: <<il decreto prevede  un centro di raccolta cittadino, dove poter sistemare i rifiuti ingombranti. Martinsicuro ne è sprovvisto, mentre altre realtà, come Colonella, che non si trova sulla costa ed è molto più piccola, sono sotto questo punto di vista, molto più all’avanguardia. Non si tratta di una costruzione faraonica. Le indicazioni che il Ministero ha dato prevedono una pavimentazione in grado di contenere eventuali fuoriuscite di liquami, una recinzione costeggiata da siepi o alberi ed un adeguato sistema di illuminazione. Crediamo che il Comune sia assolutamente in grado di provvedere e che abbia le risorse necessarie per realizzare questa opera. Oltretutto esistono forme di finanziamento regionale per tale tipo d’interventi >>.

Teramo

Secondo appuntamento con Historia Magistra Vitae 2024 a Martinsicuro

Pubblicato

il

seconda serata historia magistra vitae 2024

Nella serata di domani secondo appuntamento con “Historia Magistra Vitae museo da vivere 2024” a Martinsicuro, dedicato alla tradizione del “Cummar a Fiur” ed all’ascolto di scritti e poesie della tradizione dialettale abruzzese.

TERAMO – Dopo il successo dell‘evento inaugurale, con l’inaugurazione della pala d’altare donato alla comunità di Martinsicuro dal pittore Leonardo Carapucci, che ha riscosso un’ampia ed entusiasta partecipazione, domani sera, domenica 23 giugno, torna “Historia Magistra Vitae Muso da Vivere 2024”, con la seconda serata.

Il presidente del Consiglio comunale Umberto Tassoni insieme al pittore Leonardo Carapucci

Alle ore 18:00 presso il Museo delle Armi Antiche a Martinsicuro si svolgerà il secondo appuntamento della rassegna di Eventi organizzati dall’Associazione omonima per ricordare la figura del suo Fondatore Nino Torquati.

Nello spazio all’aperto antistante il Museo, dopo i saluti del Sindaco Massimo Vagnoni, la maestra Valentina Cicconi racconterà il rito antico delle “Cummar a Fiur”, ovvero come suggellare un’amicizia importante tra persone che si scelgono liberamente anche senza vincoli di parentela. Il pubblico sarà invitato ad interagire scambiandosi i mazzolini di fiori ed altri piccoli omaggi che sugellano il legame speciale. Saranno messi a disposizione del pubblico dei fiori freschi per comporre il ben noto “ ramajett….” da scambiare.

Poi Gabriele Ruggieri, noto autore in vernacolo teramano e depositario della tradizione dialettale abruzzese, reciterà scritti di Giuseppe Savini e poesie in vernacolo di sua composizione, accompagnato dalla musica di Du’ Bott suonata dai giovanissimi Vincenzo Aleandri, Manuel Mazza e Jan Galiffa.
Cornice dell’evento, l’esposizione le opere della pittrice Loredana Tosi in un originale percorso nel giardino del Museo.

E’ gradita la prenotazione al 3356627564.

seconda serata historia magistra vitae 2024 locandina

Continue Reading

Teramo

Riapertura ufficio anagrafe a Villa Rosa e ripristino di Fonte Armata: centinaia le firme raccolte

Pubblicato

il

circolo pd martinsicuro piazza cavour

L’iniziativa è stata portata avanti dai volontari del circolo dem truentino Fabio Foglia e Pacifico Amatucci. Le firme raccolte per la riapertura dell’Ufficio Anagrafe di Villa Rosa ed il ripristino di Fonte Armata saranno ora sottoposte all’amministrazione comunale di Martinsicuro.

TERAMO – «E’ stato un lavoro ben Fatto!». Il Partito Democratico di Martinsicuro è soddisfatto della raccolta firme attuata dai propri volontari, in particolare Fabio Foglia e Pacifico Amatucci, per chiedere riapertura dell’Ufficio Anagrafe di Villa Rosa e del ripristino della storica “Fonte Armata”.

«Le firme firme raccolte sono state diverse centinaia – si legge in una nota dei dem – ed è stato il sintomo di un problema molto sentito, a cui il Circolo PD ha voluto dare voce, e la dimostrazione di un grande successo visto il considerevole numero di firme raccolte».

Adesso le firme saranno portate in Comune per «portare a conoscenza dell’Amministrazione Comunale la volontà di tanti cittadini di Villa Rosa». La nota dei dem conclude: «Un’Amministrazione dovrebbe essere più attenta alle necessità dei propri cittadini, avendo come scopo anche quello di produrre servizi più efficienti e la cura attenta del proprio territorio».

Continue Reading

Abruzzo

Ponte ciclopedonale sul Tronto: affidati i lavori, realizzazione prevista entro il 2025

Pubblicato

il

affidati i lavori per il ponte ciclopedonale sul tronto

Il tanto atteso ponte ciclopedonale sul fiume Tronto, tra i comuni di Martinsicuro e San Benedetto del Tronto, sembra finalmente in procinto di realizzazione: i lavori sono stati ufficialmente affidati. Ad annunciarlo l’assessore Francesco Baldelli di Regione Marche, l’assessore Umberto D’Annuntiis di Regione Abruzzo ed i sindaci di San Benedetto del Tronto e Martinsicuro Antonio Spazzafumo e Massimo Vagnoni.

TERAMO – I lavori sono stati ufficialmente affidati ed il ponte ciclopedonale sul fiume Tronto sorgerà, salvo imprevisti, entro l’estata dell’anno prossimo, in una data compresa tra luglio ed agosto 2025.

L’annuncio è stato dato sulla sponda sambenedettese, nel punto in cui il ponte poggerà, nell’area della Riserva Naturale Sentina. Presenti all’annuncio l’assessore Francesco Baldelli di Regione Marche, l’assessore Umberto D’Annuntiis di Regione Abruzzo ed i sindaci di San Benedetto del Tronto e Martinsicuro Antonio Spazzafumo e Massimo Vagnoni.

«La consegna dei lavori di realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Tronto rappresenta un tassello fondamentale per sbloccare il futuro della Ciclovia Adriatica. Un’infrastruttura che rappresenta, al contempo, una fondamentale opportunità turistica ed una risorsa di mobilità dolce per le nostre città della costa» ha affermato l’assessore regionale D’Annuntiis.

«Orgogliosi di aver contribuito al raggiungimento di questo importante obiettivo per la nostra comunità. Una bellissima notizia per la nostra comunità. Non più solo un Fiume che divide ma un ponte che unisce» le parole del primo cittadino truentino Vagnoni.

Il sindaco Antonio Spazzafumo ha commentato: «San Benedetto è in prima fila nel voler vedere realizzata questa opera, che tutti stiamo aspettando da molto tempo. Il ponte ciclopedonale è un simbolo di collegamento tra le due regioni, tra i nostri due Comuni, e un’infrastruttura la cui costruzione avrà effetti positivi sull’ambiente e sul turismo, migliorando la qualità della vita e potenziando la rete di mobilità dolce del comprensorio».

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.