fbpx
Connect with us

Abruzzo

Montorio: numerosi i finanziamenti attratti dall’amministrazione Di Centa

Pubblicato

il

MONTORIO AL VOMANO – Prendiamo atto del comunicato ufficiale del gruppo ”Si può fare Montorio e frazioni” e lo pubblichiamo per esteso.

”Sono ormai passati diversi giorni dalla fine prematura dell’Amministrazione Di Centa a  Montorio al Vomano, un lasso di tempo che ci è servito per riflettere e valutare, con grande serenità, su di una situazione che si è andata deteriorando negli ultimi mesi e che ha portato una fetta dell’ex maggioranza (e non solo) a voltare le spalle al primo cittadino e a decretare, dopo tre anni e mezzo, la fine di un’esperienza politico-amministrativa non sempre semplice, costellata purtroppo da diverse problematiche (terremoto, maltempo e ricostruzione), ma che ci ha visto, e questo lo vogliamo sottolineare non senza un pizzico di orgoglio, sempre in prima linea e al fianco dei nostri concittadini.

Ora non intendiamo entrare nel merito di scelte politiche, perché solo di queste si tratta, che non abbiamo compreso e che vanno evidentemente oltre quelli che sono gli interessi reali del nostro territorio, ma ci teniamo a ribadire ed a sottolineare quanto di buono questa Amministrazione ha fatto per Montorio al Vomano in tre anni e mezzo di mandato. E lo vogliamo fare attraverso i dati ed i numeri, riferimenti incontrovertibili che, a nostro avviso, danno il reale valore di quanto è stato fatto per un territorio.

Ecco cosa è stato già realizzato dal giugno 2014 al gennaio 2018:

  • Approvazione definitiva del PRG,
  • Approvazione definitiva dei piani di ricostruzione,
  • Realizzazione della videosorveglianza sul territorio comunale,
  • Completamento dei lavori di ampliamento della scuola materna in via Giacomo Leopardi con adeguamento sismico ed efficientamento energetico,
  • Completamento del belvedere del Colle di Montorio e del centro visite turistico,
  • Ristrutturazione del cimitero capoluogo,
  • Ristrutturazione del centro di aggregazione giovanile,
  • Sistemazione della riserva sul lungo fiume,
  • Sistemazione delle piattaforme sportive nelle frazioni,
  • Decine di interventi di messa in sicurezza su tutto il territorio comunale a seguito del sisma,
  • Sistemazione del tratto di strada in frana che collega Faiano a Colledonio e del tratto di strada in frana in contrada Coste della Spiaggia,
  • Rifacimento di tratti di manto stradale per la frazione di Cusciano,
  • Circa 15 milioni di euro di lavori fra ricostruzione, opere pubbliche e sisma che hanno mantenuto in vita anche le imprese locali,
  • Interventi diversi presso il vecchio Campo Sportivo,
  • Adeguamento delle uscite di sicurezza presso la scuola primaria,
  • Realizzazione del giardino degli Zoccolanti,
  • Installazione delle bacheche nel capoluogo e nelle frazioni,
  • Distribuzione dei defibrillatori e l’addestramento al loro utilizzo su tutto il territorio comunale,
  • Piattaforma di emergenza e comunicazione veloce ai cittadini con “Synappse Alert”,
  • Referendum sull’Autodromo,
  • Fermata dei bus nella frazione di Villa Maggiore,
  • Installazione dei dissuasori stradali in diversi punti,
  • Assegnazione degli alloggi a canone concordato presso il melograno,
  • Riapertura della piscina comunale,
  • Costituzione del gruppo comunale di Protezione Civile con la collaborazione delle associazioni locali,
  • Vigilanza notturna sul territorio comunale,
  • Partecipazione a diversi progetti nel sociale come Abruzzo Include, Over Include, Garanzia giovani, Dopo di noi, Restart, Sostegno per la prima infanzia, Garanzia Over

Diversi poi anche gli interventi finanziati e da realizzare, alcuni già in fase di progettazione:

  • Costruzione nuovo polo scolastico euro 5.372.000,00,
  • Costruzione residenza assistenziale per anziani e malati di Alzheimer euro 5.000.000,00,
  • Interventi di ristrutturazione edifici di edilizia residenziale pubblica sisma 2016/2017 euro 3.554.000,00,
  • Ristrutturazione ITC Blaise Pascal euro 3.335.000,00,
  • Ampliamento dei cimiteri del capoluogo e delle frazioni euro 1.800.000,00,
  • Completamento ristrutturazione Ex Convento degli Zoccolanti euro 1.510.000,00,
  • Bonifica e chiusura definitiva della discarica comunale nella frazione di Altavilla euro 1.320.000,00,
  • Interventi di mitigazione del dissesto idrogeologico Montorio e frazioni euro 800.000,00,
  • Interventi di ristrutturazione edifici di edilizia residenziale pubblica sisma 2009 euro 554.000,00,
  • Costruzione nuova scuola materna nella frazione di Leognano euro 390.000,00,
  • Ristrutturazione circolo anziani euro 350.000,00,
  • Costruzione nuovo centro per disabili nella frazione di Collevecchio euro 337.000,00,
  • Programma di interventi sulle strade comunali Montorio e frazioni euro 300.000,00,
  • Ristrutturazione circolo ricreativo nella frazione di Cusciano euro 270.00,00,
  • Realizzazione polo per l’infanzia Montorio Via De Dominicis euro 200.000,00,
  • Ristrutturazione sala civica comunale euro 120.000,00,
  • Realizzazione del 3° stralcio di videosorveglianza comunale 40.000,00

Oltre a tutto questo c’è la ricostruzione privata, per la quale è stato approvato definitivamente il Piano di Ricostruzione da 53.000.000,00 di euro da integrare con i danni del sisma 2016 e 2017. Infine un’altra opportunità per i cittadini, in un momento economico difficile, che volevamo portare avanti era la possibilità di retrocessione delle aree edificabili inutilizzate, con la relativa riduzione delle imposte.

Non spetta ora a noi valutare il reale valore di quanto è stato realizzato, questo sarà compito dei montoriesi che presto, con il ritorno alle urne, emetteranno il loro insindacabile giudizio. Crediamo che sia comunque innegabile che l’Amministrazione Di Centa, piaccia o meno, in questi tre anni e mezzo si è impegnata tanto per il territorio, ha centrato risultati importanti, ha portato fondi e soldi per Montorio al Vomano e le sue frazioni, ha cercato di dare risposte concrete ai bisogni di un tessuto sociale duramente colpito prima dal sisma del 2009 e poi da quello del 2016 e ha ascoltato la gente instaurando un dialogo costante e continuo con tutti. Ora si sarebbe potuto fare di più, si sarebbe potuto fare meglio, si sarebbero potute prendere decisioni diverse, questo non spetta a noi dirlo, noi sappiamo solo che ci siamo impegnati sempre al 100% per il bene della nostra Città.

Ora chi invece si è assunto l’onere, pesante, di staccare la spina a questa Amministrazione in un momento così delicato e per dei meri calcoli politici che poco hanno a che fare con i bisogni della collettività dovrà rendere conto ai tanti montoriesi che gli avevano accordato fiducia, dovrà rendere conto a tutte le frazioni, ma non solo, delle opere pubbliche che dovevano partire e che, per il momento, non partiranno, dovrà rendere conto a quanti sono fuori dalle proprie case del processo della ricostruzione che subirà fisiologici e normali rallentamenti dinanzi all’assenza di un’amministrazione comunale, ma soprattutto dovrà rendere conto delle numerose opportunità che erano in ballo e che purtroppo rischiano di andare perse.

Lasciamo ai nostri concittadini il giudizio su questa scelta!”
In Fede

Gianni Di Centa (Sindaco)

Andrea Guizzetti (Vicesindaco)

Anna Foglia (Assessore)

Roberta Petrarca (Consigliere)

Alessandro Scavuzzo (Consigliere capogruppo)

Pierpaolo Voconi (delegato al BIM)

Abruzzo

Covid-19, il dato aggiornato dei contagi a Giulianova

Pubblicato

il

GIULIANOVA – Il Comune di Giulianova diffonde i nuovi dati sui cittadini giuliesi positivi al Covid-19, contenuti nelle ultime comunicazioni fornite dal Siesp della Asl di Teramo.

Dal 18 al 24 gennaio si registrano in città:

–      523 nuovi contagi
–      15 nuovi guariti (totale guariti 2700)
–      1 deceduto
–      Totale attualmente positivi 1479 (di cui 7 ricoverati)
–      Totale deceduti a partire dalla seconda ondata 51
–      Totale contagiati a partire dalla seconda ondata 4230

Continua a leggere

Abruzzo

Giulianova, Giorno della Memoria: consegna di 14 medaglie alle famiglie di internati nei lager nazisti

Pubblicato

il

GIULIANOVA – Alle 10 di questa mattina il Vice Sindaco Lidia Albani ha reso omaggio ai Caduti giuliesi della Seconda Guerra Mondiale deponendo fiori presso la lapide loro dedicata,  nel cimitero cittadino. Il gesto ha aperto simbolicamente il “Giorno della Memoria”, giorno in cui, in Italia e nel mondo, si commemorano le vittime dell’ Olocausto. 
L’ Amministrazione comunale, dopo la collocazione, venerdì scorso,  di una pietra d’inciampo recante il nome di Vincenzo Alleva, prosegue dunque oggi nelle iniziative di adesione al “Giorno del ricordo”. Alle 17.30, nel loggiato “Riccardo Cerulli”, sotto piazza Belvedere, si terrà la presentazione del libro “Perchè dire la Shoah”. Dialogherà con l’autrice Biancamaria Di Domenico il direttore della Biblioteca e dei Musei civici Sirio Maria Pomante. Al dibattito, moderato dal ricercatore storico Walter De Berardinis, seguirà la cerimonia di consegna di 14 medaglie, donate dalla Città di Giulianova, ad altrettante famiglie di internati giuliesi nei campi di concentramento nazisti. I riconoscimenti andranno alla memoria degli artiglieri Cesare Cervellini, Luigi Stacchiotti, Aldo De Berardinis e Flaviano Stacchiotti; degli avieri Pasquale Manocchia e Walter Costantini; dei carabinieri Ernesto Zenobi e Carmine Broccolini; dei fanti Pasquale Stacchiotti  e Cesare Stacchiotti; del marconista Giovanni Cianella, del marinaio Nicola Cretoni, dell’ autiere Cesare Concordia e del telegrafista Carlo Nazziconi. “ Giulianova non è solo una “città che legge” – sottolinea il Vice Sindaco Lidia Albani – Giulianova è una città che non dimentica: non dimenticata la tragedia della guerra, l’orrore dell’ Olocausto, le vittime, giuliesi e non, di tutte le forme di violenza, discriminazione, persecuzione, a prescindere dalla matrice politica o religiosa.  L’ Amministrazione comunale intende continuare a promuovere, in questo senso, iniziative che, per quanto diverse, siano testimonianze in grado di guidare e formare le coscienze delle nuove generazioni. La pandemia ha impedito che fossero oggi materialmente coinvolte le scolaresche. Sappiamo però che non c’è stata classe, negli istituti della città,  che non abbia dedicato uno spazio di riflessione al tema della Shoah. Questo 27 Gennaio, a Giulianova, trova dunque scuola, famiglia, amministrazione comunale, enti culturali, assolutamente coesi nell’obiettivo di  tessere una “rete” morale e sociale tanto robusta da non permettere che si verifichino, negli anni a venire,  altri assurdi cedimenti, dettati dall’ignoranza e dalla malvagità umana.”

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 27 gennaio: oggi 3615 nuovi positivi e 391 guariti

Pubblicato

il

PESCARA – Sono 3615 (di età compresa tra 1 mese e 100 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti  a 204954. Dei positivi odierni, 2355 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi (di età compresa tra 50 e 94 anni, 3 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Teramo, 3 in provincia dell’Aquila, mentre 1 risale ai giorni scorsi ed è stato comunicato solo oggi dalla Asl) e sale a 2786

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 98803 dimessi/guariti (+391 rispetto a ieri).  

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 103365* (+3212 rispetto a ieri). 

*(nel totale sono ricompresi anche 83567 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

415 pazienti (+7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 40 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 102910 (+3206 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 7940 tamponi molecolari (1902329 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 21685 test antigenici (2524155).  

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 12.20 per cento. 

Del totale dei casi positivi, 43319 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+707 rispetto a ieri), 56084 in provincia di Chieti (+948), 48835 in provincia di Pescara (+822), 51141 in provincia di Teramo (+1003), 2623 fuori regione (+56) e 2952 (+76) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy