Pineto, dal 25 febbraio al 2 marzo la “Settimana dello Sport Paralimpico”

In occasione del ritiro della Nazionale Italiana Ciclismo Paralimpico. Iniziativa promossa e organizzata dall’Amministrazione comunale con il patrocinio del Comitato Paralimpico Italiano Abruzzo con il sostegno di numerosi partner istituzionali e sociali

PINETO – Oltre dieci discipline paralimpiche coinvolte, più di trenta società partecipanti, circa quattrocento ospiti attesi tra atleti, staff tecnici e accompagnatori, più di mille alunni delle scuole locali tra il pubblico, sei giorni di gare, presentazioni libri, proiezioni film a tema e nomi noti a livello nazionale e internazionale del panorama sportivo e culturale presenti.

Questi i numeri e alcune delle caratteristiche della “Settimana dello Sport Paralimpico” che si terrà a Pineto da lunedì 25 febbraio a sabato 2 marzo 2019 in concomitanza con il ritiro della Nazionale Italiana Ciclismo Paralimpico, di cui fa parte anche Alex Zanardi. L’iniziativa, promossa e organizzata dall’Amministrazione comunale con il patrocinio del Comitato Paralimpico Italiano Abruzzo con il sostegno di numerosi partner istituzionali e sociali, è stata presentata questa mattina (venerdì 22 febbraio 2019) nel corso di una conferenza stampa organizzata a Teramo, nella sede della Provincia, alla presenza, tra gli altri del Sindaco di Pineto Robert Verrocchio, e di Pierpaolo Addesi segretario generale del CIP Abruzzo, dell’Assessore allo Sport del Comune di Pineto, Gabriele Martella, il consigliere provinciale Giuseppe Cantoro e di Marco Giampietro del Pros Onlus. Tra gli ospiti che saranno a Pineto e che si racconteranno nel corso di interviste pubbliche e momenti dal carattere l’attore Simone Riccioni, protagonista del film “Tiro Libero”, pellicola che ha coinvolto i ragazzi dell’Amicuccioli, realtà di Basket in carrozzina di Giulianova.
L’iniziativa – che si avvale del patrocinio e della collaborazione della Asl di Teramo, della Regione Abruzzo e del Consiglio Regionale, della Provincia di Teramo, del Comitato Italiano Paralimpico, dell’INAIL, della Fisdir, del CONI, dell’Associazione Antares che organizza la Notte Bianca dello Sport e dello Sport Paralimpico a Pineto, giunta alla quinta edizione, e dell’IC Giovanni XXIII di Pineto – prevede dimostrazioni sportive, presentazioni libri e incontri a carattere sociale finalizzati a sensibilizzare verso i temi legati alle sfide quotidiane dei diversamente abili.

“Questo è il terzo anno che la Nazionale Italiana Ciclismo Paralimpico sceglie Pineto per il suo ritiro ha detto il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio nel corso della conferenza stampaulteriore segno che il nostro territorio e la nostra comunità si presta per accogliere realtà così importanti e sa gestire al meglio la loro presenza. Merito del meraviglioso mare e delle incantevoli colline che ci circondano, dall’antico borgo di Mutignano alla costa, ma anche dalla capacità recettiva degli operatori turistici, della generosità e della gentilezza dei cittadini, di quel mix tra calore e servizi che sono il vanto del nostro comune. Per queste ragioni abbiamo deciso come amministrazione di arricchire questa settimana con una serie di incontri e iniziative per conoscere e far conoscere lo sport paralimpico, riflettere sulle difficoltà purtroppo ancora presenti nel nostro paese e su quello che si può fare per migliorare le cose in termini di barriere architettoniche e mentali. Saranno tantissimi gli atleti medagliati presenti, nomi altisonanti e altri forse meno conosciuti, ma che sul campo, nella propria disciplina, hanno portato in alto e portano in alto i colori dell’Italia e anche dell’Abruzzo. Ringrazio le tantissime realtà sportive che si sono lasciate coinvolgere, il CIP Abruzzo prezioso partner organizzativo, il dirigente scolastico dell’IC Giovanni XXIII di Pineto, Gaetano Avolio, e tutti coloro che ci hanno supportato e in particolare la nazionale italiana ciclismo paralimpico alla quale auguriamo di trascorrere giorni piacevoli e sereni nella nostra Pineto”.

“Come CIP Abruzzoha aggiunto Pierpaolo Addesiabbiamo deciso di essere attori protagonisti dell’organizzazione di questa settimana a Pineto, accogliendo con entusiasmo la proposta del Sindaco perché riteniamo possa essere una occasione importante non solo per dare spazio allo sport paralimpico, ma per far riflettere i bambini in particolare e quindi le famiglie, sulle difficoltà che una persona diversamente abile vive e su quanto lo sport possa essere uno strumento per migliorare la vita sociale, relazionale e personale di ciascuno. Ringrazio tutte le società coinvolte che saranno presenti per le varie esibizioni, l’Amministrazione Comunale e tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita dell’iniziativa, sarà una settimana di festa e per questo ci auguriamo siano in tanti i cittadini che parteciperanno ai vari appuntamenti proposti”. 

Immagine del sito ufficiale del Comune di Pineto