fbpx
Connect with us

Volontariato a KM 0

ANPAS ABRUZZO : ESERCITAZIONE TERMINATA

Pubblicato

il

 
Due giorni di simulazioni trasformati in emergenza reale a causa delle abbondanti piogge che hanno caratterizzato il weekend.

 

E’ terminata domenica, 4 maggio, a Padula di Cortino (TE) la Prima Esercitazione di Protezione Civile e Soccorso Sanitario organizzata da ANPAS Abruzzo, che ha visto coinvolti per due giorni 150 volontari regionali e circa 35 mezzi, tra cui l’auto scout, messa a disposizione da ANPAS Toscana, e l’ambulanza anfibia 4×4 per il recupero fluviale della Croce Bianca di Val Vibrata. 

I “Briganti del Soccorso”, questo il nome dell’esercitazione, risposto al codice rosso della Sala Operativa Regionale, si sono radunati alle 4.30 di sabato 03 maggio a San Nicolò a Tordino (TE) e in colonna hanno raggiunto la zona montana colpita dal terremoto, in cui i volontari hanno dovuto operarsi per allestire il campo di accoglienza e affrontare le varie criticità ed emergenze logistiche e sanitarie derivanti dalle conseguenze del sisma inscenato. Gli scenari delineati sono stati i più disparati, dalla ricerca dispersi al recupero di vittime disorientate, ferite o addirittura prive di vita, disposte in montagna, lungo il torrente, nel mezzo dei paesi. Il tutto è stato reso il più realistico possibile grazie ad alcuni volontari che si sono prestati come cavie e che sono stati accuratamente truccati dai volontari della P.A. Pegaso di Altino (CH).

Pioggia, umidità e fango hanno accompagnato l’intera esercitazione, ma i volontari non si sono mai persi d’animo ed hanno affrontato ogni scenario che gli venisse proposto dal Responsabile Operativo, Mario Napolitani, sempre con entusiasmo e massima professionalità. 

Purtroppo il peggiorare delle condizioni meteo sulla Regione ha costretto alcune Pubbliche Assistenze ad abbandonare Padula con anticipo: circa 15 volontari di Alba Adriatica e Villa Rosa sono stati impegnati sui rispettivi territori di competenza, da sabato sera e fino alle 7.30 di domenica mattina, per effettuare monitoraggio e vuotare i sottopassi con le loro idrovore. 

Ciò nonostante entusiasmo e voglia di imparare e stare insieme ha contraddistinto questo primo test regionale che ha permesso ai volontari di mettersi alla prova, superare i propri limiti, conoscersi, socializzare e creare rete. Grande soddisfazione da parte loro che si dicono pronti a lavorare in un’ottica di miglioramento e a ripetere al più presto l’esperienza.

Il Comitato regionale di ANPAS Abruzzo coglie l’occasione inoltre per ringraziare Alessandro Moni ed Egidio Pelagatti, rispettivamente responsabile e vice responsabile operativo nazionale di Protezione Civile, il responsabile del settore tecnico di ANPAS Toscana, Daniele Giusti, il responsabile nazionale di segreteria di campo, Marco Agostini, e il responsabile regionale di Protezione Civile di ANPAS Veneto, Samuele Pezzuolo per essere intervenuti all’evento in qualità di osservatori. Grazie inoltre al Comune di Cortino, all’Ente Parco Gran Sasso e Monti della Laga, al CSV di Teramo, all’Associazione Nazionale Alpini, che ha gentilmente offerto il proprio aiuto per la preparazione dei pasti, all’Associazione Nazionale Carabinieri, intervenuta nella gestione delle prime fasi dell’esercitazione, a Rolli Industrie Alimentari e allo stabilimento di Mosciano di Amadori per le donazioni degli approvvigionamenti alimentari.

Infine, ma non ultimi, dice il Presidente Regionale di ANPAS Abruzzo, Serafino Montaldi, “Ringraziamo tutti i volontari che hanno partecipato all’esercitazione e tutti quelli che sono rimasti nelle loro sedi per continuare a garantire i servizi. Grazie per l’opera instancabile, la dedizione e la passione che li contraddistingue”!

 

 {loadposition dropdown}

Pescara

Raccolta fondi di “Vittoria la città dei ragazzi” per una fattoria per persone con autismo e neurodiversità

Pubblicato

il

Vittoria la città dei ragazzi onlus

PESCARA – Sbloccare i lavori di ristrutturazione di un edificio rurale, donato per creare una fattoria destinata a persone con autismo e neurodiversità. È questo lo  scopo della raccolta fondi allestita dall’organizzazione di volontariato “Vittoria  la città dei ragazzi”, centro di inclusione sociale e lavorativa per i ragazzi disabili, con sede ad Alanno, la cui presidente  è Anna Bergami.

Il fabbricato in esame è  ubicato nel territorio di Cungoli, nell’entroterra pescarese, ed è frutto della donazione della famiglia Di Domizio al fine di creare una fattoria nella quale avrebbero dovuto trovare occupazione persone colpite da autismo. L’obiettivo è quello di favorire l’integrazione socio-lavorativa e combattere ogni forma di isolamento. I lavori, già avviati, sono stati interrotti a causa della mancanza di risorse. La prima serie di opere, è stata resa possibile dalla donazione di 60 mila euro, da parte della fondazione Pescara-Abruzzo.

Per questo motivo ”Vittoria la Città dei Ragazzi” si è rimessa alla ricerca di fondi per completare questo progetto, che si inserirebbe in un più vasto programma già in divenire.  Nella ValPescara la onlus ha già portato a termine diverse iniziative, quali il Centro Diurno per ragazzi disabili; “Agronatius” un progetto di inclusione attraverso l’agricoltura, in collaborazione con Regione Abruzzo e Ministero del Lavoro; “Vittoria” una “cittadella” inclusiva per i ragazzi(in itinere); botteghe di artigianato e sartoria; “Vita Integrata”, un laboratorio di esperienze professionali e abitative condivise.

Il progetto di una fattoria per persone con autismo e neurodiversità si inserirebbe proprio in questo contesto di opere per l’inclusione sociale. Chiunque può contribuire a realizzare la lodevole iniziativa, attraverso donazioni detraibili a mezzo bonifico. Di seguito le coordinate:

IBAN IT84U0843415500000000400118 – BCC Abruzzese
Causale: ristrutturazione edificio per autismo
Per informazioni è possibile contattare il Presidente della ODV Anna Bergami al numero 338 6362098

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

L’Inter dona 300mila mascherine alla Protezione Civile

Pubblicato

il

Abbiamo avuto modo di parlare di calcio nei prossimi mesi e speriamo di ritornare a parlarne presto. Ci sono, nel mondo del pallone, numerose realtà. Abbiamo già parlato della Juventus e della riduzione degli stipendi.

Oggi vi proponiamo il comunicato stampa dell’Inter sulle donazioni di mascherine alla Protezione Civile.

Sono arrivate da Pechino e sono state consegnate al Dipartimento della Protezione Civile le 300mila mascherine a uso medico donate dall’Inter e dal Gruppo Suning per fronteggiare l’emergenza sanitaria di questo periodo. Assieme alle mascherine sono giunti dalla Cina prodotti sanitari tra cui indumenti protettivi e prodotti per la disinfezione, al fine di fronteggiare l’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus. Il Dipartimento della Protezione Civile ha già provveduto alla distribuzione dei presidi sanitari in Lombardia e nelle altre regioni italiane.

Si tratta di uno dei contributi che Suning e Inter hanno offerto in questo delicato periodo per aiutare il Paese nel fronteggiare l’emergenza sanitaria. Già nello scorso gennaio, con la diffusione del Coronavirus, il presidente nerazzurro Steven Zhang e Inter avevano donato in Cina.

Suning e Inter sono scesi da subito in campo per dare un contributo importante nella lotta al Coronavirus e continuano a dare il proprio sostegno, come testimonia anche la campagna globale di crowdfunding #TogetherAsATeam che ha permesso di raccogliere 658mila euro, devoluti al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano, centro di riferimento per le patologie infettive e le emergenze epidemiologiche.

Donazioni sono in corso da parte di altre società sportive, anche il Milan ha attivato dei canali di raccolta fondi.

Continua a leggere

4zampe

Il gruppo cinofili volontari protezione civile “LUPI DEL GRAN SASSO “ inaugura il campo di addestramento

Pubblicato

il

Ieri 29 luglio  alla presenza di Mario Mazzocca sottosegretario alla presidenza della Giunta Regionale, Giorgio D’Ignazio segretario all’ufficio di presidenza del Consiglio Regionale, il Sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli accompagnato dall’assessore al turismo Mauro Capponi, moltissime associazioni della Provincia e i Lupi dell’Aterno di Gianni Antonini delegato/responsabile UCIS Abruzzo/Lazio, il Presidente Raffaella Giusto e il segretario Andrea Iommarini, tutto il direttivo e i volontari dei “ LUPI DEL GRAN SASSO” hanno effettuato il taglio del nastro e inaugurato il campo di addestramento per unità cinofile da soccorso, l’associazione “LUPI DEL GRAN SASSO” è  di nuova creazione e si occupa di soccorso cinofilo e soccorso tecnico, affiliata UCIS (Unità Cinofile Italiane da Soccorso), dopo il taglio del nastro c’è stata una dimostrazione delle unità cinofile e il via alla festa.

“Un qualità di Presidente ringrazio in primis tutte le autorità intervenute e tutte le associazioni della Provincia che hanno accolto il nostro invito. Un ringraziamento particolare va alle sezioni amiche di Gruppo volontari Protezione Civile Silvi e Protezione Civile Cives Teramo che in questi mesi ci hanno supportato a 360 gradi. Per chiudere l’abbraccio va a tutti i volontari del gruppo volontari protezione civile Lupi del Gran Sasso per l’entusiasmo e la passione che Hanno messo nella realizzazione di questo progetto che prevede l’apertura a chi, nell’ambito del volontariato, vuole avvicinarsi alla cinofilia da soccorso e al soccorso tecnico appoggiandosi alla nostra struttura.” Questa è la dichiarazione del Presidente Raffaella Giusto

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy