fbpx
Connect with us

Abruzzo

Quarta edizione della Festa del Contadino di Tornimparte

Pubblicato

il

Si terrà dal 18 al 20 agosto a Forcelle di Tornimparte (Aq) la quarta edizione della Festa del Contadino, organizzata dall’associazione “Santo Stefano” in cooperazione con diverse associazioni di volontariato accomunate da un unico intento, “dimostrare l’amore per il proprio territorio, l’Abruzzo e il Centro Italia nonostante gli accadimenti degli ultimi anni”, come si legge in una nota degli organizzatori.

Ricco il programma della festa che ha visto negli scorsi anni la partecipazione di migliaia di persone:  la sagra degli stringozzi alla contadina, la mostra mercato di prodotti agricoli e artigianali della Majella, la promozione sociale delle associazioni di Scoppito (L’Aquila) e del Movimento Zoé, fino allo sport dell’Asd Amiternum Judo L’aquila e Tornimparte 2002. Nel programma anche un tour jeep 4×4, le vespe del Vespaclub dell’Aquila, il raduno dei fuoristrada “Sulle tracce di Annibale”, la passeggiata solidale su due ruote, la Sfilata Medioevale con gli sbandieratori e il primo torneo di softair, attività ludico sportiva basata sulle tecniche e tattiche militari nei boschi. 

La serata clou sarà il 19 agosto, con il concerto dei Modena City Ramblers nell’unica data estiva del tour nella provincia dell’Aquila. La band nata negli anni Novanta in Emilia porterà nelle aree interne aquilane il combat folk che l’ha resa celebre in Italia.

“Quest’anno vogliamo mettere il palcoscenico della Festa del Contadino a disposizione di altre associazioni a noi vicine territorialmente o idealmente – afferma Felice Feliciangeli, presidente dell’associazione Santo Stefano – invitandole a partecipare attivamente al nostro evento, per farlo insieme e farlo meglio”. “Per questa edizione – continua – abbiamo investito sulla passione che muove il verace capitale umano del Centro Italia ed ottenuto importanti charity partner, come l’As Roma che ci ha donato una maglia autografata da Francesco Totti per la lotteria, il Valsugana Rugby Padova, l’Inter Fc, la Parmigiano Reggiano, la Marco Simoncelli Onlus, la federazione Fijlkam, la Croce Rossa Italiana. Stiamo inoltre lavorando affinché la festa sia il più ecologica possibile”.

Nell’ambito dell’iniziativa inoltre ci sarà le racconta fondi pro terremoto, per l’autismo e a favore dell’UNICEF con la vendita delle famose ”Pigotte” che permetterà di raccogliere fondi per il sostentamento dei bambini.

Teramo

Rotary e Università di Teramo per il settore agro-alimentare: opportunità per i giovani

Pubblicato

il

forum settore agro-alimentare rotary club 3

Presso l’università degli Studi di Teramo si è tenuto il forum distrettuale dei Rotary Club, alla presenza del Governatore Distrettuale, incentrato sulle sfide e sulle opportunità del settore agro-alimentare.

TERAMO – Forum Sviluppo di culture ed allevamenti sostenibili, nuove frontiere e sfide del comparto agroalimentare, valorizzazione e tutela delle peculiarità del territorio, sostegno ed affiancamento ai giovani imprenditori per l’avvio di nuove attività. Questi sono stati alcuni degli argomenti cardine discussi sabato 13 aprile all’Università di Teramo durante il forum distrettuale dei Rotary Club Teramo, Teramo Est, Teramo Nord Centenario ed Hatriaticum Piceno Roseto che aveva per oggetto del dibattito il settore agro-alimentare.

Presso la Sala delle Lauree del Polo Didattico “S. Spaventa”, i relatori hanno affrontato diverse tematiche legate al comparto agroalimentare. Dopo i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo Dino Mastrocola, del Prefetto di Teramo Fabrizio Stelo, del Presidente del Rotary Club Teramo Nord Centenario Paolo Bonaduce e del Governatore del Distretto 2090 Gesualdo Angelico, la parola è passata ai relatori.

Il Direttore del Dipartimento di Bioscienze e tecnologie agro-alimentari ed ambientali dell’Università degli Studi di Teramo Enrico Dainese ha parlato di “Visione, Ricerca e Formazione nell’Agri-Food System”. Successivamente, il professor Donato Angelino ha trattato di “Cibo, salute, uomo e pianeta: i 4 ingredienti del cocktail gastronomico”. La professoressa Carla Di Mattia, presidente del corso di studio in Scienze e tecnologie alimentari, ha tenuto la sua relazione dal titolo “Qualità sicurezza innovazione: il ruolo virtuoso delle tecnologie alimentari”. L’ultima relazione accademica l’ha tenuta il professor Fabio Stagnari, che ha affrontato “Il ruolo della formazione e della ricerca agronomica nella gestione degli agrosistemi”.

La parola è poi passata a Erminio Pensa, presidente di Giovani Confagricoltura Abruzzo, il quale ha discusso di “Agricoltura e Giovani: narrazione social e realtà”. Andrea Passacantando, presidente Copagri Marche Giovani ha discusso di “Giovani, Innovazione e Ricerca. Connettere l’agricoltura del futuro!”. Antonio Forlini, Presidente di Unaitalia, ha affrontato l’ultima relazione dal titolo “La zootecnia avicola fra tradizione e innovazione”.

Al termine degli interventi, prima della chiusura dei lavori da parte del Governatore Angelico, Matteo Ciccone della Ciccone Vini di Bisenti e Francesco Core, titolare dell’Agriturismo BioCore 2 di Giulianova, hanno portato la loro testimonianza di imprenditori, raccontando le sfide che affrontano quotidianamente e gli obiettivi che si sono posti per il futuro.

Continue Reading

Teramo

Sventata dai Carabinieri una truffa agli anziani ad Alba Adriatica

Pubblicato

il

tentata truffa finto maresciallo ad anziani sventata ad alba adriatica

Una signora di 78 anni ed il marito di 84 sono stati contattati da un finto maresciallo che chiedeva soldi per liberare il figlio coinvolto in un incidente. Fortunatamente con loro c’era la figlia.

TERAMO – I Carabinieri di Alba Adriatica hanno già avviato le indagini per risalire ai responsabili della tentata truffa del finto maresciallo a due anziani del luogo, sventata grazie all’intervento della figlia dei due coniugi.

La prima ad essere stata contattata, è stata la signora, di 78 anni. A questa il sedicente militare ha raccontato che serviva pagare una cauzione per liberare il figlio, che, sempre secondo quanto raccontato dal falso milite, aveva provocato un grave incidente stradale. La donna ha spiegato di non aver soldi con sé e, dopo ripetute insistenze, ha fornito all’interlocutore il numero del marito, di84 anni.

A questi, il finto maresciallo della truffa sventata ad Alba Adriatica ha ripetuto lo stesso copione. Ma in macchina con lui c’era la figlia, che si è fatta passare la telefonata ed ha capito che qualcosa non andava.

La donna ha interrotto la telefonata ed ha subito allertato le forze dell’ordine, le quali si sono messe all’opera per individuare i responsabili. I Carabinieri ricordano a tutti che nessuna Forza di Polizia, avvocato, ente, assicurazione e via discorrendo, chiede il versamento di denaro per liberare un congiunto, ovvero per pagare una assicurazione o un debito. Nei casi dubbi è sempre consigliabile prima di intraprendere qualsiasi iniziativa contattare il 112, ovvero le altre Forze di Polizia presenti sul territorio.

Continue Reading

Teramo

«I lavori al cimitero di Martinsicuro creano troppi disagi ai cittadini: l’amministrazione intervenga»

Pubblicato

il

nuovi loculi cimitero martinsicuro

Il circolo truentino del Partito Democratico dopo aver ricevuto diverse segnalazioni da parte dei cittadini, invita l’Amministrazione «a farsi parte attiva nella mitigazione degli inevitabili disagi».

TERAMO – I lavori di ampliamento del cimitero di Martinsicuro hanno inevitabilmente comportato alcuni disagi per i cittadini che si recano a presentar omaggio alla memoria dei propri defunti. Il circolo locale del Pd, «pur comprendendo i naturali ed inevitabili disagi che le attività di opere civili possano portare», chiede all’Amministrazione di adoperarsi per trovare una soluzione che possa in qualche modo allievare i disagi dei cittadini in visita al cimitero di Martinsicuro.

«In seguito alle segnalazioni pervenute da concittadini relativamente alla cura e al decoro delle sepolture dei propri cari nel cimitero di Martinsicuro,  Il Circolo del Partito Democratico di Martinsicuro invita l’Amministrazione Comunale a farsi parte attiva nella mitigazione degli inevitabili disagi che derivano dai doverosi lavori di ampliamento in sopraelevazione del cimitero di Martinsicuro».

«I cittadini – prosegue la nota dei dem – ci segnalano che in alcuni padiglioni sono stati demoliti i lavatoi ed i rubinetti dell’acqua, costringendo alcuni concittadini a percorsi lunghi e tortuosi attraverso camminamenti provvisori per l’approvvigionamento dell’acqua, mentre basterebbe un’ installazione provvisoria di una linea d’acqua, anche con un economico tubo in gomma, per evitare quanto sopra, ci viene segnalato anche che parte della terra di scavo, non sia stata conferita in maniera rispettosa riguardo i loculi di tumulazione, situazione che oltre ad urtare particolari sensibilità, potrebbe provocare una risalita di umidità sui manufatti che ne comprometterebbe quantomeno il decoro».

«Il Circolo del PD di Martinsicuro- conclude il comunicato – pur comprendendo i naturali ed inevitabili disagi che le attività di opere civili possano portare a chi si reca al cimitero, vuole sensibilizzare chi ha la gestione e il controllo sulle attività dell’Impresa Appaltatrice aggiudicataria dei lavori, affinché si adoperi quanto più possibile ad attenuare tali disagi».

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.