fbpx
Connect with us

Abruzzo

Fratelli d’Italia – An: “Gestione incendi Parco del Gran Sasso, fallimento di Regione ed Ente”

Pio Di Leonardo

Published

il

A distanza di alcune settimane dall’emergenza incendi Fratelli d’Italia – AN, per tramite del dirigente provinciale Federico Carboni, trae un bilancio di quanto non è stato fatto in seno al Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga sottolineando il fallimento generale dell’ente in tema di prevenzione ed intervento: “Troppa leggerezza e superficialità, quanto è accaduto non è solamente ascrivibile all’ente parco ma anche alla Regione Abruzzo”. A distanza di un mese infatti è sceso un alone di mistero su quanto accaduto: “Qualcuno dovrebbe semplicemente spiegarci se è in grado ed ha le capacità per fronteggiare queste situazioni di crisi che sono destinate a ripetersi nei prossimi anni – introduce Carboni – la nostra non vuole essere solo una critica che comunque risponde ad accadimenti importanti ma anche lo spunto affinché si possa aprire una profonda riflessione”.

Diverse le problematiche che investono i due enti tirati in ballo a partire dall’aspetto economico: “E’ lo slogan ricorrente ma ritengo non sia solamente una questione economica, tutti conosciamo le ristrettezze di bilancio di cui soffre ogni ente in Italia, questa però è divenuta una costante quasi a giustificare qualsiasi insuccesso, penso che molte volte alla base di tutto vi sia la mancanza di volontà nell’individuare soluzioni reali e determinanti anche perché poi i costi economici, sociali ed ambientali di queste sottovalutazioni sono enormi, come sono enormi i sacrifici umani ed il dispendio di risorse necessarie per limitare i danni”.

Scarsa lungimiranza nella gestione dell’ente: “Sono gli incendi a dimostrarlo, conseguenza di una mancata sorveglianza in alcune aree e la totale assenza di programmazione nella gestione di eventi distruttivi come questi, funzioni che spettano anche all’Ente Parco – continua Carboni – purtroppo viviamo in continua emergenza ambientale aggravatasi a seguito dello scellerato accorpamento della Forestale con l’Arma dei Carabinieri e nonostante gli eventi ormai si ripetano con costanza non si riescono a predisporre piani d’intervento preventivo di una certa rilevanza o nel caso questi esistano rimangono in bella mostra sulla carta stampata”.

A margine il dirigente provinciale di Fratelli d’Italia – AN si concentra sulle possibili soluzioni: “Voltare pagine con la ferma intenzione di cambiare le cose, la Regione si doti di una struttura antincendio seria, realizzi nuovi punti di approvvigionamento idrico e fermi nell’immediatezza qualsiasi interesse economico legato alla ricostruzione naturale, inoltre, dopo che la magistratura avrà accertato ogni responsabilità si conceda, attraverso un piano ben preciso, ai Parchi la possibilità di fare prevenzione attraverso volontari che controllino il territorio soprattutto nei mesi più torridi anche attraverso un protocollo d’intesa con il Ministero della Difesa per l’impiego di militari. Siamo convinti infatti che per far fronte ad aree così vaste non bastino i 716 volontari AIB individuati nell’ultimo piano redatto dalla Regione Abruzzo in ottemperanza alla legge quadro 353/2000, encomiabile è stato il lavoro della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco ma senza una prevenzione alla base anche il loro compito viene vanificato”, conclude Carboni.

A margine una riflessione proprio sulla legge quadro del 2000: “Sono passati 17 anni e non è stato fatto praticamente nulla, un arco temporale tale da rendere inaccettabile questo disastro ambientale – sostiene Carboni – quella legge, che assegna competenze e ruoli per prevedere, prevenire e contrastare gli incendi boschivi era ed è strategica per i nostri parchi. Ora ognuno, a partire dall’ente parco, si assuma, dunque, le proprie responsabilità e assolva ai già troppi ritardi accumulati fino ad ora. Servono più prevenzione e controlli oltre ad una efficace politica di adattamento ai cambiamenti climatici”.

Abruzzo

Martinsicuro, nuovo positivo al Coronavirus

Lo comunica il Sindaco Vagnoni

Published

il

Comunicazione odierna del Sindaco Massimo Vagnoni su un nuovo caso di Covid-19 a Martinsicuro.

Comunicazione.
Nel pomeriggio mi hanno comunicato un caso positivo nel nostro Comune .
Sono stati tracciati i contatti diretti ed avviate le procedure di sorveglianza .
Negativo invece il tampone eseguito sulla persona dichiarata positiva alcuni giorni fa .
Buona serata .
Il Sindaco
Massimo Vagnoni

La buona notizia è la negatività del soggetto precedentemente positivo.

Continua a leggere

Teramo

Il torneo estivo di Calcio A5 dell’Oasi Club riparte nel nome di Salvatore

Published

il

Il torneo estivo di Calcio A5 dell'Oasi Club - memorial sasà

MARTINSICURO  – È ricominciato ieri sera il torneo estivo di Calcio A5 dell’Oasi Club di Villa Rosa, appuntamento oramai consolidato che si ripete da 7 anni. A partire però da questa edizione, l’attesa competizione sportiva è dedicata alla memoria di Salvatore D’Ardia, un ragazzo molto conosciuto e amato venuto improvvisamente a mancare lo scorso anno.

Prima del fischio d’inizio della partita inaugurale, è stato osservato un momento di raccoglimento in cui tutti i presenti hanno rispettato un minuto di silenzio, al termine del quale sono stati fatti volare in cielo dei palloncini. Presenti i genitori e gli amici di Salvatore, mentre la “sua” maglia numero 9 è stato appesa per simboleggiarne la presenza.

Dopo questo toccante istante, la commozione ha lasciato spazio all’allegria e allo sport, due componenti che sicuramente ricordano Salvatore nel migliore dei modi. Per onor di cronaca, ricordiamo che le prime squadre che si sono affrontate sono state FC Mongufo-Caparua e Your Nightmare, seguite da Platinum srl e Hops. A trionfare sono state FC Mongufo-Caparua e Platinum srl. Ma in verità, i risultati di ieri sera sono passati in secondo piano rispetto al significato che la competizione ha acquisito.

<<Sono molto contento di come si sono svolte queste due partite – commenta Gianmarco Ilardi, gestore dell’impianto sportivo – e ritengo che sia il modo migliore per ricordare il nostro amico “Tore”. Le partite sono state belle e si sono svolte in un bellissimo clima, che sono sicuro si manterrà fino al termine della competizione>>.

Il torneo estivo di Calcio A5 dell’Oasi Club di Villa Rosa durerà fino al 9 agosto, data in cui è prevista la finale. Fino ad allora, ad eccezione dei fine settimana, si svolgeranno due partite ogni sera.

Continua a leggere

Teramo

Colonnella: colpo in gioielleria al centro commerciale, rubati 100mila euro in preziosi

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

COLONNELLA – Il colpo risale a lunedì intorno alle 23.15 presso una gioielleria del centro commerciale Val Vibrata di Colonnella.

Da quanto appreso, quattro banditi a volto coperto, in pochi minuti avrebbero portato via un bottino in preziosi corrispondente a 100mila euro circa. Il ladri avrebbero agito sfondando le vetrine della gioielleria con un piede di porco e mazzette da cantiere.

Sul posto immediatamente sono arrivati i carabinieri della compagnia di Colonnella e Alba Adriatica, insieme alla vigilanza privata ma era già troppo tardi. I ladri sarebbero riusciti a scappare a bordo di una Lancia Delta, come confermano le immagini notturne registrate dalle telecamere a circuito chiuso. Da esse però non è stato possibile risalire alla targa dell’auto.    

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone