fbpx
Connect with us

Abruzzo

Pescara, maxi risarcimento dopo un intervento chirurgico

Pubblicato

il

Un giovane pescarese, oggi 35enne, ha ricevuto un risarcimento di ben 292 mila euro dopo una battaglia legale durata 3 anni. Il giovane avrebbe avuto diversi problemi di salute, derivanti da un intervento andato male in una clinica privata.

La vicenda risale al 2007 quando il paziente, all’epoca 22enne, si sottopose a un banale intervento di safenectomia a causa di varici diffuse sull’arto inferiore sinistro.

Le condizioni di salute del giovane, anziché migliorare, subirono subito un brusco peggioramento. Durante un controllo medico in un centro del modenese, i medici riscontrarono l’assenza di un tratto di vena femorale, asportato per errore dai chirurghi. Nel 2010, il paziente si era già rivolto ad un legale, ottenendo un risarcimento danni per 14 mila euro.

Le condizioni di salute del giovane sono peggiorate a tal punto da richiedere numerosi interventi per tentare il ripristino della normale circolazione vascolare degli arti inferiori. Nel 2017, il paziente è ricorso nuovamente alla giustizia. Solo nei giorni scorsi la vicenda si è conclusa, con un secondo atto di transazione, per un importo di 292.600 euro.

Teramo

Teramo: ancora incendi. A fuoco 110 ettari a Sardinara e 4mila metri a Bellante

Pubblicato

il

TERAMO – Durante la notte scorsa i vigili del fuoco di Teramo sono stati impegnati nelle operazioni di spegnimento di diversi incendi di sterpaglie e bosco. È stato ultimato lo spegnimento degli incendi di Piancarani di Campli, di Villa Ripa di Teramo, di Fontanelle di Atri, Valle Castellana ed Ancarano. Nel corso della mattina sono rientrate ai Comandi di appartenenza le squadre de L’Aquila, Ascoli Piceno e Ravenna che erano intervenute a supporto dei colleghi teramani. Particolarmente complesso lo spegnimento dell’incendio di Sardinara, che si è esteso per circa 110 ettari e che durante la notte si è avvicinato pericolosamente ad alcune abitazioni e solo grazie all’impegno dei vigili del fuoco non sono state raggiunte dalle fiamme.

Nel corso della giornata di oggi sono ripartiti alcuni focolai a Sardinara di Teramo, prontamente spenti dalle squadre a terra con il concorso dell’elicottero Erikson S-64 dei vigili del fuoco e l’elicottero regionale che hanno effettuato oltre quaranta lanci per spegnere i focolai che si sono riattivati. L’azione dei mezzi aerei è stato coordinata da un Dos (Direttore delle Operazioni di Spegnimento) del Comando di Teramo.

Nel pomeriggio di oggi una squadra del Distaccamento di Nereto è intervenuto a Collerenti di Bellante dove si è sviluppato un incendio di sterpaglie che ha interessato un’area di circa 4 mila metri. Complessivamente sono stati impegnati ventuno unità dei vigili del fuoco e diversi volontari Aib delle associazioni di volontariato Gran Sasso D’Italia e Cives che sono state attivate dalla Soup della Regione Abruzzo

Continua a leggere

Teramo

Sant’Egidio alla Vibrata: viola divieto di avvicinamento, arrestato 30enne

Pubblicato

il

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Era già finito in carcere, nei mesi scorsi, in applicazione del protocollo previsto dal “Codice rosso” per atti persecutori, violenza sessuale e violazione di domicilio, per essersi invaghito di una condomina alla quale aveva rivolto le sue attenzioni morbose. Una volta scarcerato, gli era stato, comunque, notificato il provvedimento emesso dal Gip del Tribunale del divieto di avvicinamento alla parte offesa.

Ciò non è stato sufficiente, perché il 30enne è tornato alla carica imperterrito ed ha reiterato le violazioni delle prescrizioni imposte dal Giudice avvicinandosi alla vittima che ha segnalato tempestivamente l’accaduto ai Carabinieri di Sant’Egidio alla Vibrata.

I militari hanno informato nel senso il Gip, Giovanni Cirillo, che ha revocato il precedente provvedimento disponendo nuovamente la custodia cautelare in carcere. L’uomo è stato quindi prelevato e tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto in applicazione del richiamato “codice rosso”.

Continua a leggere

Teramo

Giulianova: non rispetta il divieto di avvicinamento, denunciato 50enne. Scoperti due tentati furti

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

GIULIANOVA – Un uomo di 50 anni, è stato denunciato per non aver ottemperato ad un provvedimento di divieto di avvicinamento comminato nei suoi confronti dall’Autorità Giudiziaria di Teramo. Particolarmente incisiva è stata l’attività preventiva del dispositivo in atto che consentiva di intervenire immediatamente su due abitazioni di Giulianova e Cologna Spiaggia dove era stata segnalata la presenza di persone sospette in procinto di compiere dei furti.

Il tempestivo intervento dei militari ha messo in fuga i malviventi. L’attività di controllo territoriale posta in essere dal Comando di Giulianova si sta rivelando efficace sul territorio anche grazie ai numerosi servizi finalizzati alla massima proiezione esterna che porta anche un maggiore contatto con il cittadino allo scopo di aumentare la percezione di sicurezza.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy