fbpx
Connect with us

Teramo

Arrestata banda di ladri a Colonnella

Pubblicato

il

COLONNELLA – Hanno evidenziato una professionalità ed una meticolosa organizzazione finalizzata alla commissione di furti in abitazione le quattro persone, di nazionalità italiana e di etnia rom, tre fratelli ed un cugino, tutti residenti a Giulianova e tutti con plurimi pregiudizi di polizia prevalentemente per reati contro il patrimonio arrestati, in flagranza di reato, a Colonnella nel pomeriggio di ieri da personale della Squadra di Teramo.

I predetti sono stati tratti in arresto subito dopo aver compiuto un furto in una villetta unifamiliare ubicata ad Ascoli Piceno all’interno della quale erano entrati forzando la porta-finestra della camera da letto. Il predetto risultato operativo scaturisce dall’attività preventiva, con i continui servizi di controllo del territorio, e repressiva, posta in essere dagli investigatori della Squadra Mobile, compulsata dal Questore di Teramo, tesa a contrastare e il fenomeno dei furti in abitazione.

Da tempo il gruppo era monitorato dalla Squadra Mobile in quanto ritenuto dedito a ripetuti furti in abitazione avvenuti nelle scorse settimane in alcuni comuni della provincia teramana. Sebbene nel furto compiuto nella giornata di ieri ad Ascoli siano riusciti ad asportare soltanto due profumi, trattandosi di abitazione disabitata, la successiva perquisizione personale estesa al veicolo, a bordo del quale sono stati fermati, ha consentito di rinvenire il sotto elencato corposo materiale, parte del quale addirittura occultato nel vano motore dell’autovettura, da cui si evince la non occasionalità della condotta accertata.

Una mazza della lunghezza di 82 centimetri, due cacciaviti, tre paia di guanti da lavoro, un binocolo, due Walkie Talkie, sei mini torce, due pinze, un leverino (piede di porco) della lunghezza di 46 centimetri, due targhe palesemente posticce realizzate artigianalmente aventi sul lato posteriore del nastro biadesivo, una sega ad archetto per ferro di 39.5 centimetri, un martello da carrozziere lungo 28 centimetri e due spray urticanti al peperoncino.

A seguito delle successive perquisizioni domiciliari è stato rinvenuto nella loro disponibilità altro materiale (tra cui orologi e spille) di probabile provenienza furtiva su cui sono in corso accertamenti onde ricostruire i singoli episodi delittuosi posti in essere dai predetti. Gli arrestati sono stati collocati agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Teramo

Martinsicuro piange Pietro Pezzuoli, maestro di calcio truentino

Pubblicato

il

pietro pezzuoli

TERAMO – Si è spento a 78 anni Pietro Pezzuoli, che per chi ha giocato a calcio tra Martinsicuro e San Benedetto del Tronto era semplicemente “Mister”. Pezzuoli ha lottato contro un brutto male che alla fine non gli ha dato scampo. Lascia la moglie Carla ed i tre figli Simona, Sandra e Domenico.

Personaggio molto noto, era considerato un’istituzione calcistica a livello locale. Ha allenato generazioni di ragazzi passando per le giovanili di Martinsicurese, Villa Rosa, Sambenedettese e Torrione Calcio. Tra i tanti messaggi di cordoglio ed affetto, quello del sindaco di San Benedetto del Tronto Antonio Spazzafumo: «Mr Pezzuoli Pietro voglio ricordarti così. Per te il calcio era la vita, per te allenare i giovani era la vita, per te il Torrione era la vita. Vincere era cosa semplice ma nei momenti critici hai sempre saputo sfoderare la simpatia che serviva per stemperare le sconfitte. Buon viaggio grandissimo Mr».

Tra i suoi tanti meriti, vi è anche quello di aver contribuito in maniera più che determinate alla fondazione di questo giornale. Di seguito un ricordo dell’editore Fejsal Iseini:

«Correva l’anno 2011. Il nostro giornale era ancora in fase di progettazione. Il carissimo amico Pietro scriveva articoli insieme a me ed altri, ancora inesperti, giornalisti. Ricordo con affetto i nostri incontri quotidiani, in cui passavamo il tempo a condividere opinioni, parlare di ricordi e, soprattutto, giocare a scacchi, una delle grandi passioni di Pietro.

Era mattina presto, suona il citofono dell’azienda ed era lui. All’ingresso del mio ufficio, aprendo la porta, urlò: «è arrivato il martino!». Fu una folgorazione. In quel momento decidemmo che il nostro giornale si sarebbe chiamato così.

In tanti oltre a me hanno avuto la fortuna di averlo avuto come amico, allenatore di calcio, educatore e grande insegnate di vita. Infatti, da buon amante della filosofia, non mancava di dispensare consigli e spunti di riflessione attraverso citazioni di grandi pensatori.

Ci lascia un uomo d’altri tempi, irripetibile e dai grandi valori umani. Tutti noi amici, allievi e concittadini ci stringiamo alla famiglia in questo triste e doloroso addio ad uno dei capitoli più importanti della nostra vita».

I funerali di Pietro Pezzuoli si terranno giovedì 22 febbraio, alle 10 nella chiesa del Sacro Cuore di Martinsicuro.

Continue Reading

Teramo

Riqualificazione via Battisti a Martinsicuro, la proposta alternativa della consigliera Lattanzi

Pubblicato

il

simona lattanzi candidata sindaco martinsicuro

TERAMO – Via Battisti a Martinsicuro, strada parallela al lungomare, è oggetto di un progetto di sistemazione che non trova tutti d’accordo dal momento che prevede l’abbattimento di tutti i pini presenti per il rifacimento del marciapiede. La consigliera comunale Simona Lattanzi, all’opposizione, ha protocollato nei giorni scorsi un documento contenente una proposta alternativa per la riqualificazione di via Battisti a Martinsicuro che permetterebbe di salvare gli alberi.

La proposta non ha motivazioni esclusivamente di carattere ambientalista, ma anche storico ed economico: «Nel 1963, la prima Amministrazione Comunale di Martinsicuro, mise a dimora questi pini, come quelli in via Piemonte, per celebrare il passaggio all’autonomia dal Comune di Colonnella. Rappresentano quindi un grande valore storico e di identità da preservare per le generazioni presenti e future. Inoltre ciascuno di questi alberi è un condominio di biodiversità che va considerato come presidio di salute pubblica ed ha un valore economico di circa 20.000 euro».

Secondo Simona Lattanzi si potrebbe evitare il taglio dei pini realizzando «un solo piano viabile, senza marciapiede». Via Battisti diventerebbe a senso unico per i veicoli a motore, lasciando spazio alla pista ciclabile, al parcheggio ed una porzione di terreno permeabile ad ogni pino.

La nota con cui la consigliera Lattanzi ha illustrato la sua proposta alternativa per quanto riguarda la riqualificazione di via Battisti a Martinsicuro conclude: «Una progettazione conservativa e funzionale per un effettivo recupero di vivibilità nella zona; una soluzione che risulterebbe anche meno complicata e dispendiosa e che, oltretutto, eliminerebbe tutte le barriere architettoniche, pur lasciando intatta la morfologia storica della via.
Nel ‘Piano del Verde’ a disposizione dell’Amministrazione, ma che inspiegabilmente non è ancora stato reso operativo dal Consiglio, vengono illustrate dettagliatamente le corrette modalità di intervento per affrontare le criticità create al manto stradale e alle pertinenze private, con soluzioni efficaci che permettono di preservare il valore insostituibile di queste alberature. Basterebbe avvalersi di questo strumento, già pagato dai cittadini, per ottenere il massimo risultato anche in termini sociali e di inclusione».

Continue Reading

Teramo

Spaccio di cocaina a Castiglion Messer Raimondo, arrestati marito e moglie

Pubblicato

il

spaccio castiglion messer raimndo

Due coniugi di 47 e 45 anni con precedenti alle spalle sono stati sorpresi con 150 grammi di cocaina nella loro casa di Castiglion Messer Raimondo e sono stati arrestati per spaccio e trasferiti nella casa circondariale di Teramo.

TERAMO – Erano già noti alle forze dell’ordine i coniugi sorpresi con 150 grammi di cocaina ed arrestati in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio a Castiglion Messer Raimondo. si tratta di marito e moglie di 47 e 45 anni che si trovano ora a Castrogno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Teramo ha effettuato una perquisizione presso la loro abitazione, scoprendo lo stupefacente: era nascosto in cucina, all’interno di cinque involucri, quattro dei quali custoditi in una borsa termica, uno in una dispensa sul piano di un piccolo mobile.

Nella borsa erano custoditi anche 1.230 euro in contanti ritenuti proventi dell’attività di spaccio. Oltre a droga e denaro, gli agenti hanno trovato anche un bilancino elettronico,  una confezione di mannitolo ed una pressa artigianale in ferro ad azione meccanica. Tutto è stato posto sotto sequestro.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.