fbpx
Connect with us

Abruzzo

Fuochi d’artificio nella pineta storica di Pineto: “A rischio incendio l’Area protetta di Cerrano”

Published

on

PINETO – Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa da parte dell’Associazione “Paliurus – natura, storia ed ecoturismo” e della Stazione Ornitologica Abruzzese ONLUS.

“Mentre una larga parte di Italia brucia, comprese diverse località della costa abruzzese, dobbiamo segnalare un atto di superficialità e incoscienza civica e ambientale a pochi passi dalla pineta di Pineto.

Infatti, sabato notte, i nostri volontari si sono accorti dei fuochi d’artificio di iniziativa privata realizzati in spiaggia a ridosso della pineta storica della cittadina adriatica, rischiando di causare danni alle persone, agli stessi stabilimenti balneari e alla preziosa biodiversità dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, uno dei siti di interesse europeo della Rete Natura 2000 della costa abruzzese.

Un video, pubblicato da altre persone su facebook, ha pure ripreso e rilanciato l’evento.

In questi giorni, poi, assistiamo all’assalto disordinato dei bagnanti con tavolate in pineta, giochi in ogni angolo delle aree demaniali, rifiuti sparsi e accumulati in quantità senza una raccolta differenziata e addirittura a fumatori impuniti dove sarebbe vietato, a dimostrazione dell’insostenibilità di abitudini improprie che rischiano di consolidarsi. A queste situazioni incresciose, si sono aggiunti i festeggiamenti immotivati a tarda notte con fuochi d’artificio di elevata potenza a ridosso del patrimonio arboreo.Facciamo notare che proprio ieri a Vasto, come in tante altre circostanze, l’uso di materiale pirotecnico ha scatenato un pericoloso incendio, come riportano le cronache dei giornali.

Non dimentichiamo che nelle aree protette è vietata per legge l’accensione di fuochi. Nel caso particolare dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano il Regolamento di Esecuzione e Organizzazione ribadisce espressamente il divieto di “accendere fuochi per qualsiasi scopo ed uso” (art. 4 comma 8 lett. b).

Vorremo capire che intenzione hanno in futuro gli enti preposti al controllo del demanio costiero per preservare la nostra biodiversità e il futuro di aree verdi altamente identificative di intere comunità come quella di Pineto.

Abbiamo visto purtroppo cosa l’incuria e la mancanza di prevenzione hanno causato in altri suggestivi angoli della costa abruzzese, purtroppo sempre più rari perché assediati da infrastrutture, cemento e dalla logica imperante del “divertimento”. La sostenibilità vantata solo a parole presenterà prima o poi il suo conto salato. È notizia di ieri che a Vasto un rogo è partito proprio da fuochi pirotecnici!

Proponiamo che:

1) Si rimetta mano al piano demaniale costiero per ristabilire un equilibrio ambientale nel territorio comunale di Pineto, allo stesso modo che in altri Comuni costieri, in quanto lo sfruttamento della costa a vantaggio del turismo di massa sta prendendo il sopravvento a scapito della tutela ambientale così pomposamente ventilata a parole;

2) gli operatori economici che operano all’interno dell’AMP Torre del Cerrano siano concretamente informati sui comportamenti e le regole da rispettare e che siano impegnati con responsabilità quali prime sentinelle ambientali del territorio, dal momento che sono i primi a beneficiarne del capitale naturale, per cui appare assurdo testimoniare comportamenti così in contrasto con la salvaguardia del bene;

3) gli enti preposti si impegnino a investire le adeguate risorse per la prevenzione degli incendi e la lotta attiva, rendendo esecutivo un efficace piano antincendio all’interno delle pinete.

Concludiamo il nostro pensiero prendendo in prestito questa frase: «L’ambiente è dove tutti noi ci incontriamo; dove tutti abbiamo un interesse comune; è l’unica cosa che tutti noi condividiamo» (Lady Bird Johnson)”.

Teramo

“TecnicaMente – Dall’Aula all’azienda”, concluso il progetto formativo all’Iis Alessandrini-Marino

Published

on

TecnicaMente progetto formativo all'IIS Alessandrini-Marino

TERAMO – Venerdì 13 maggio 2022, presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino” di Teramo, diretto dalla prof.ssa Stefania Nardini, si è svolto l’evento finale di “TecnicaMente – Dall’aula all’azienda“.

TecnicaMente è un progetto di Adecco Italia che coinvolge gli istituti tecnici italiani con l’obiettivo di favorire l’incontro tra domanda e offerta, creando un momento di confronto tra gli studenti dell’ultimo anno e le aziende del territorio interessate a incontrare e inserire giovani di talento nelle loro realtà.

Adecco mette a disposizione tutti gli strumenti utili affinché i ragazzi, ultimati gli studi superiori, possano essere pronti ad affrontare il mondo del lavoro individuando una professione che possa permettere di esprimere tutto il loro talento.

Nel corso dell’evento gli studenti della classe 5A Elettrotecnica dell’Istituto hanno avuto l’opportunità di presentare alle aziende del territorio il progetto dal titolo “Progettazione di un banco con supervisione per l’inserimento di un insieme di tappi antintrusione nella tubazione di scarico di un’automobile”, sviluppato durante il loro percorso di studio e per il quale è stato necessario applicare conoscenze e competenze tecniche.

Per l’attuazione del progetto sono stati utilizzati alcuni apparati Siemens (PLC S7-1214, HMI TP-700 Comfort e periferia decentrata ET-200 SP) in dotazione nel laboratorio di Automazione dell’Istituto e un prototipo fornito dall’azienda madrina Purem S.p.A. di Castellalto (TE) che ha proposto il progetto agli studenti e che, in collaborazione con Riccardo Di Gabriele, docente di Sistemi Automatici dell’Istituto, coadiuvato dall’Assistente Tecnico Gianni Giovannucci, li ha supportati nelle fasi di sviluppo e realizzazione.

Tale progetto sta partecipando alla tredicesima edizione delle “OlimpiadiAutomazione” Siemens.

Agli studenti sarà offerta la partecipazione ad attività post-diploma gestite da Adecco volte a favorire l’inserimento nel mercato del lavoro.

Sono intervenuti i rappresentanti delle seguenti aziende:

  • Adecco: Marta Angelozzi, Luca Di Giammatteo e Alessia Di Vona
  • Siemens:Giancarlo Rolando Lanzone, Referente scuola-università per il Centro-Sud Italia del Gruppo Siemens S.C.E. (Siemens Cooperates with Education).
  • Purem: Marco Matteucci – Plant Manager
  • Btflex SRL:Nicola Gronchi – Plant Manager
  • Susta SRL: Berardo Diodati – Accounting Manager
  • U.Form SRL:Paolo Montefiore – Plant Manager
  • Golden Lady:Pergiorgio Pini – Plant Manager
  • Lazzaroni:Ambra Di Girolamo – Customer Service Specialist
  • FairConnect: Giorgio Boccanera – End User Service Manager

Per Confindustria Teramo ha partecipato Giammaria De Paulis.

Le aziende presenti hanno avuto la possibilità di presentarsi alla platea degli studenti, illustrando le opportunità professionali e di sviluppo di carriera offerte nelle loro realtà.

Hanno partecipato all’evento TecnicaMente anche il Referente d’Istituto dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO), prof. Marcello Farinelli, e in modalità online tutte le classi quarte dell’Istituto che si sono collegate dalle rispettive aule tramite il link creato dall’Animatore Digitale, prof. Alfredo Centinaro.

Continue Reading

Abruzzo

Qualità di terapie e servizi ai pazienti, il reparto di Oncologia del Mazzini uno dei 15 in tutto il mondo ad ottenere la certificazione Mascc

Published

on

ospedale flebo incidente

TERAMO – In occasione della Giornata nazionale del malato oncologico, si è tenuto stamattina nella sala “Fagnano” della sede Asl di circonvallazione  Ragusa un incontro organizzato dalla Uoc di Oncologia Medica diretta da Katia Cannita. E’ stato fatto il punto  sui numeri del cancro in Italia e sulle diverse attività messe in campo e in fase di avvio nell’unità operativa del Mazzini. Fra l’altro, si è parlato anche dell’istituzione, che avverrà a breve, di un ambulatorio multidisciplinare sull’aspetto  nutrizionale, che va ad aggiungersi a una serie di attività dedicate  a vari aspetti della terapia oncologica, e fra questi l’ambulatorio per il nodulo polmonare, da poco istituito. Un altro ambulatorio che sarà aperto a breve riguarda l’agopuntura, pratica utile per ridurre sintomi legati ai trattamenti.

Il direttore generale, Maurizio Di Giosia, ha annunciato alla platea con orgoglio che l’Oncologia Medica del Mazzini ha ottenuto la certificazione Mascc (Multinational Association Supportive Care in cancer) di cui possono fregiarsi solo 15 ospedali in tutto il mondo e solo altri due in Italia (l’Istituto Tumori di Milano e l’Istituto Oncologico Pisano), assegnata per la qualità del servizio offerto al paziente non solo per la terapia ma anche per tutto quello che riguarda il supporto e la qualità della vita. Nella mattinata di lavori è stato dato spazio al vissuto dei malati che hanno raccontato in prima persona come hanno condotto la battaglia contro il cancro e alle esperienze delle associazioni dei pazienti.

Continue Reading

Abruzzo

Cardiochirurgia, a Teramo prende servizio il nuovo direttore

Published

on

TERAMO – Questa mattina ha preso servizio il nuovo direttore della Unità operativa complessa di Cardiochirurgia del Mazzini. Ad accompagnare lo specialista e a presentarlo al personale, il direttore generale Maurizio Di Giosia e la direzione medica di presidio. Filippo Santarelli ha visitato il reparto e le sale operatorie, facendo una prima “ricognizione” in una struttura in cui aveva lavorato anni fa, ai tempi della sua specializzazione.

“Il mio obiettivo primario è consolidare l’antica tradizione della Cardiochirurgia teramana, con progetti che mirino a confermare la sua posizione per far si che i pazienti, abruzzesi e non solo, possano avere qui al Mazzini, come è sempre stato, un centro di riferimento. Qui ci sono molti colleghi validi, che conosco, con cui avviare anche qualcosa di nuovo”, ha commentato Santarelli.

“Siamo contenti di accogliere il dottor Santarelli nella nostra azienda”, ha aggiungo il direttore generale, “lo metteremo nelle condizioni di operare al meglio e consentire alla nostra Cardiochirurgia di tagliare molti nuovi  e importanti traguardi. La nostra è una sfida che certamente vinceremo. Il polo cardiologico è uno dei fulcri della sanità del nostro territorio: l’arrivo del nuovo direttore è un importante step  nel consolidamento di una scuola che da sempre è stata un punto di riferimento nel panorama scientifico nazionale”.

Filippo Santarelli ha 57 anni, è nato all’Aquila e vive Roma, è sposato e ha sette figli. Laureato e specializzato alla Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma, ha fatto esperienze lavorative all’estero in Francia e in Belgio e poi nella Fondazione Toscana Gabriele Monasterio a Massa, nell’ unità operativa Cardiochirurgia adulti. Nel suo curriculum spicca la specializzazione nelle procedure di cardiochirurgia mininvasiva.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.