fbpx
Connect with us

Teramo

Il sindaco Vagnoni: «a Martinsicuro microcriminalità in calo, ma c’è ancora molto da fare»

Published

on

Massimo Vagnoni si ricandida a sindaco di MArtinsicuro

Il primo cittadino del comune truentino, in occasione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ha fatto il punto sulla situazione microcriminalità a Martinsicuro: «dobbiamo fare i conti con le problematiche delle terre di confine. Abbiamo implementato illuminazione e videosorveglianza. Spaccio, prostituzione e disordini sono in calo, ma c’è bisogno di maggior controllo».

MARTINSICURO – Nel corso del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato da S.E. il Prefetto di Teramo, Dott. Massimo Zanni, nei giorni scorsi e svoltosi nel Comune di Roseto degli Abruzzi alla presenza di tutti i sindaci della costa, del Presidente della Provincia di Teramo, del Questore di Teramo Dott. Lucio Pennella e di tutti i vertici delle Forze dell’Ordine il primo cittadino di Martinsicuro Massimo Vagnoni, nel suo intervento ha posto al centro quelle che sono le criticità che interessando il territorio truentino e le azioni messe in campo, in questi anni, dalla sua Amministrazione al fine di porvi rimedio, con particolare attenzione agli episodi di microcriminalità.

Martinsicuro purtroppo deve fare i conti con tutte le problematiche che interessano, di norma, i cosiddetti “territori di confine” che, sulla fascia costiera, segnano il passaggio tra diverse realtà e sono quindi snodi naturali di collegamento e di transito” ha spiegato Vagnoni. “Se per fortuna non sono presenti fenomeni di criminalità grave, come per buona parte della nostra provincia, non possiamo negare che spesso si registrano casi dovuti soprattutto allo spaccio di sostanze stupefacenti, problematiche causate dall’immigrazione clandestina, in particolare risse e scontri tra diverse etnie, e fenomeni legati alla prostituzione che fortunatamente, negli ultimi anni, sono in calo”.

Sin dal nostro insediamento, di concerto con la Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine, che ringraziamo per il grande lavoro che svolgono sul nostro vasto comprensorio, abbiamo messo in campo azioni concrete volte alla prevenzione di questi fenomeni” ha sottolineato il primo cittadino. “In particolare abbiamo implementato e migliorato il sistema di videosorveglianza, ridato decoro e potenziato l’illuminazione in aree pubbliche che erano diventate, negli anni, territorio di spaccio e oggetto di atti vandalici, aumentato i controlli da parte delle Forze dell’Ordine”.

In questi anni abbiamo lavorato per aumentare il senso di sicurezza e tenere sotto controllo il territorio, ma tanto ancora c’è da fare – ha chiosato Vagnoni nel suo intervento – auspichiamo quindi che possa proseguire e crescere la collaborazione con le Forze dell’Ordine, che possa arrivare, in vista dell’estate, maggiore personale e che possano aumentare i controlli perché siamo certi che, un territorio di confine come il nostro, se ben presidiato diventi meno “attrattivo” per chi viene con la volontà di dedicarsi ad attività illecite. Ringraziamo sua Eccellenza il Prefetto di Teramo, il Questore, i sindaci e tutte le autorità civili e militari presenti perché momenti di confronto sono fondamentali per scambiarsi esperienze, spunti e creare utili sinergie per il futuro”.

Chieti

Blocco degli aumenti dei pedaggi A24-A25, Liris: «Una vittoria per tutti»

Published

on

revocata la concessione di Autostrada dei Parchi A24 A25

L’AQUILA – «Esprimo soddisfazione per l’annunciato blocco agli aumenti dei pedaggi delle autostrade A24 e A25, una vittoria di tutti a partire dalla comunità locale rappresentata dai numerosi sindaci di Abruzzo e Lazio che oramai da anni portano avanti la battaglia relativa alle criticità delle due tratte, un lavoro recepito e interpretato dai parlamentari abruzzesi che hanno svolto un determinante ruolo di mediatori con il governo». Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia eletto in Abruzzo, Guido Liris, rispetto agli impegni assunti dal ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini in sede di Commissione Ambiente.

Proprio nei giorni scorsi Liris, insieme al collega Etelwardo Sigismondi, aveva incontrato il vice ministro alle Infrastrutture Galeazzo Bignami, facendosi portavoce proprio delle istanze degli amministratori «che con veemenza negli ultimi giorni sono tornati a insistere sulla necessità di un cambio di rotta nella gestione delle autostrade».

«Non solo non ci saranno rincari, ma è anzi prevista una riduzione, sono previsti interventi di manutenzione per la sicurezza stradale e fondi per i piccoli Comuni», aggiunge Liris commentando il blocco degli aumenti dei pedaggi di A24 e A25.

«Salvini ha anche comunicato che incontrerà i 116 sindaci di Abruzzo e Lazio», continua il senatore, ponendo l’accento sulla necessità di ascoltare tutti gli amministratori. «A chi invece è stato al governo fino a due mesi fa e oggi pretende risposte drastiche e immediate, sarebbe da chiedere dove fosse prima del 25 settembre e perché non si è adoperato per affrontare e risolvere la questione».

Continue Reading

Pescara

Camionista ubriaco in autostrada, procedeva a zig zag

Published

on

tir-autostrada-camionista-ubriaco

Il tir è stato fermato sull’autostrada da una volante della polizia stradale di Pescara poco prima del casello di Mosciano Sant’Angelo e l’autista è risultato ubriaco: camionista sanzionato e veicolo posto sotto sequestro amministrativo.

PESCARA – Un camion in transito sull’autostrada in direzione sud è stato fermato da una volante della polizia stradale di Pescara Nord, poco prima del casello di Mosciano Sant’Angelo, perché stava procedendo a zig zag. Dopo l’alcol test è emerso che il camionista al volante del tir era ubriaco e si era messo alla guida in autostrada con un tasso alcolemico elevato, nonostante le norme per i conducenti professionali prevedano “tolleranza zero” per quanto riguarda il tasso alcolico.

Il mezzo pesante è stato scortato fino ad una piazzola sicura ed è stato poi sottoposto a fermo amministrativo, mentre l’autista è stato sanzionato per violazione dell’articolo 186 del Codice della Strada.

Tanto spavento per gli automobilisti che si sono imbattuti nel mezzo, ma per fortuna nessun incidente o conseguenza grave.

Continue Reading

Teramo

Fermato l’autore della rapina in tabaccheria a Martinsicuro

Published

on

Un giovane di 21 anni è stato posto agli arresti domiciliari per la rapina avvenuta in pieno centro in una tabaccheria di Martinsicuro lo scorso novembre.

TERAMO – Il presunto autore della rapina avvenuta lo scorso 11 novembre in una tabaccheria del centro di Martinsicuro è stato individuato dai carabinieri. si tratta di un giovane di 21 anni, del posto, nei confronti del quale il Gip del Tribunale di Teramo ha emanato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Il giovane, residente a Martinsicuro, con il volto celato dietro un passamontagna si è introdotto nella tabaccheria e, brandendo un coltellino, si è fatto consegnare il denaro presente nel registratore di cassa, circa 1050 euro. Si trattava quasi esclusivamente del fondo cassa dell’esercizio, che aveva da poco aperto i battenti.

Dopo essersi impadronito del denaro, il ragazzo si è allontanato a piedi. Dopo aver visionato le immagini riprese dal sistema di videosorveglianza della tabaccheria e quelle riprese dalle telecamere pubbliche esterne, i carabinieridi Martinsicuro hanno ricostruito i movimenti dell’autore della rapina e sono così stati in grado di risalire al giovane.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.