fbpx
Connect with us

Pescara

In Abruzzo arriva il registro tumori

SANITÀ: PAOLUCCI, REGISTRO TUMORI DECISIVO PER QUALITÀ SALUTE. L’ABRUZZO SARÀ LA 4°REGIONE AD ATTIVARE IL REGISTRO TUMORI

Published

il

Pescara. Un passaggio decisivo ai fini dell’entrata in funzione del Registro Tumori Regionale dell’Abruzzo, prevista entro l’anno, è stato compiuto, questa mattina, a Pescara, presso la sede dell’Agenzia Sanitaria Regionale (ASR), con la firma da parte dell’assessore alla Programmazione Sanitaria, Silvio Paolucci, della convenzione, già approvata dai direttori generali delle Asl, relativa alla redazione del Disciplinare tecnico di funzionamento del Registro. Istituito con decreto del Commissario ad acta, Luciano D’Alfonso, presso l’Agenzia sanitaria regionale, il Registro regionale dei Tumori rappresenta uno strumento fondamentale sia per monitorare l’andamento del fenomeno neoplastico che le prestazioni erogate ma anche per analizzare gli effetti dell’inquinamento sulla salute della popolazione. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte lo stesso assessore Paolucci, il Commissario straordinario dell’ASR, Alfonso Mascitelli, il capo dipartimento del settore Politiche della Salute, Angelo Muraglia, e del direttore scientifico del Registro, prof. Lamberto Manzoli, sono state ripercorse le tappe che hanno portato, nel giro di appena tre mesi, a creare i presupposti perchè l’Abruzzo diventi la quarta regione, dopo Friuli, Umbria e Veneto, ad attivare il Registro regionale dei Tumori. “Quando si scommette sulla qualità in sanità, come in questo caso, – ha affermato l’assessore Paolucci – si scommette sulla buona salute dei cittadini. Pertanto, – ha proseguito – tutte le azioni di riordino, gli investimenti su strumenti innovativi come questo Registro ma anche la riconversione delle strutture sanitarie territoriali, la rete dell’emergenza-urgenza che sarà pronta al più presto, la delibera, ormai prossima, sulla programmazione dei tempi di attesa ed anche la scelta di concentrare alcuni servizi vanno nella direzione di elevare la qualità dell’offerta sanitaria”. Tra le attività di rilievo messe in atto dall’Agenzia sanitaria, come ha evidenziato lo stesso Commissario Mascitelli, l’avvio di un’indagine preliminare per la valutazionbe dei potenziali fattori di rischio cancerogeno nei territori di Popoli e Bussi sul Tirino. Infine, sono stati presi accordi diretti con la segreteria nazionale dell’AIRTUM (associazione italiana dei Registri Tumori), per l’avvio di corsi di formazione e per l’armonizzazione dei data base secondo i criteri previsti per ottenere l’accreditamento AIRTUM.

Abruzzo

A14: lavori e disagi

Problemi di traffico tra Ancona e Pescara. L’intervento del Sindaco di Pineto.

Marco Capriotti

Published

il

A14: lavori e disagi. L’intervento del Sindaco di Pineto. Come molti dei nostri lettori, abruzzesi e non hanno potuto vedere, ci sono diversi disagi in autostrada. Ai TG nazionali la questione Liguria è in prima pagina, ma per chi vive tra Ancona e Pescara la situazione non è delle migliori. Con la chiusura notturna di un tratto autostradale in provincia di Teramo vi saranno ulteriori problemi.

Ecco il commento del Sindaco di Pineto Robert Verrocchio, fatto via social network.

“Dalla prossima settimana i comuni della costa teramana vivranno nuovamente l’emergenza legata al traffico pesante deviato dalla A14, con lavori e disagi, alla Statale 16 per ben dodici notti, dalle 22 alle 6. Un danno enorme per il turismo e nuovi disagi per i residenti che già nei mesi a cavallo tra il 2019 e il 2020 hanno dovuto sopportare una situazione drammatica. All’altezza di Silvi e quindi anche su Pineto a inizio 2020, durante la chiusura al traffico della A14, sul tratto pinetese sono stati conteggiati oltre 5mila mezzi pesanti in 24 ore, situazione che ha generato disagi ai residenti, all’economia e quindi anche ai commercianti, agli autotrasportatori, problemi alla salute dei cittadini e disagi alla sicurezza stradale con danni alle rotonde e al manto stradale. Non possiamo permetterci di nuovo tutto questo. Prima del lockdown c’erano state delle rassicurazioni o quantomeno si intravedevano delle prospettive circa la risoluzione delle problematiche sulla A14 in vista dell’estate. Anche come sindaci lo abbiamo sempre detto che per la stagione estiva non potevamo permetterci di tenere né le corsie dimezzate, dato che si viaggia su una sola corsia, né riversare i tir sulla statale 16. Noi auspichiamo soluzioni celeri affinché si possa dare immediatamente corso ai lavori e consentire la riapertura dell’autostrada a due corsie. Tutti i giorni abbiamo le code su questo tratto e i trasporti eccezionali sono ancora deviati sulla statale. Quanto agli orari di questi lavori la richiesta è che possano essere svolti in una fascia più ristretta. Dalle 22 alle 24 il disagio è forte”. Con queste parole il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio commenta le ultime notizie relative alla situazione sulla A14 nel tratto tra Città Sant’Angelo e Pineto, caratterizzato da cantieri e sequestri, e le ripercussioni sulla SS16 dopo essere intervenuto anche a Pescara all’incontro organizzato dal Senatore Luciano D’Alfonso alla presenza del sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Salvatore Margiotta.A14: lavori e disagi.

Info: http://www.autostrade.it/it/home e i precedenti lavori : https://www.ilmartino.it/2020/05/autostrada-a14-chiuso-il-tratto-atri-pineto-e-pescara-nord/

Continua a leggere

Pescara

Spoltore: ustionato da una fornacella, morto 69enne

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

ospedale flebo incidente

SPOLTORE – Non ce l’ha fatta il 69enne che a giugno aveva riportato gravi ustioni in seguito una fiammata di ritorno mentre accendeva una fornacella.

L’uomo si trovava ricoverato all’ospedale Maggiore di Parma per aver riportato ustioni sul tronco e alle gambe. Lascia la moglie e tre figli.

Continua a leggere

Abruzzo

Anziano lascia la residenza e si perde, ritrovato nella notte

E’ accaduto a Fara San Martino

Published

il

Si è temuto il peggio per l’ottantaseienne residente a Fara San Martino che ieri intorno alle 15:00 si è allontanato volontariamente dalla residenza per anziani Camerlengo.  

Fin da subito si è messa in moto la macchina dei soccorsi, con l’intervento di Vigili del Fuoco, Protezione Civile Pegaso e Carabinieri. Intorno alle 19,00, a seguito anche di un contatto telefonico avuto con il figlio dell’anziano, è scattato l’allarme per i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo. La Prefettura di Chieti infatti, oltre a coinvolgere le squadre, ha attivato anche l’unità cinofila molecolare. 

Fortunatamente l’anziano signore è stato ritrovato intorno alle 23:00 in un campo di ulivi, poco distante dalla struttura che lo ospita. Parecchio infreddolito e con una serie di escoriazioni alla testa forse dovute a una caduta accidentale, era comunque in buone condizioni di salute. 

Collocato sulla barella dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico, è stato quindi affidato all’ambulanza della Protezione Civile che, con il sanitario a bordo, ha provveduto al trasporto in ospedale.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone