fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Fano-Samb: nella “piscina” del Mancini, Stanco tiene a galla i rossoblù.

Luigi Tommolini

Published

il

Punto prezioso della Samb nella “piscina” del Raffaele Mancini di Fano.

I ragazzi di Giorgio Roselli tornano a fare punti in trasferta dopo le rovinose sconfitte di Gorgonzola (1-2 contro la Giana Erminio) e Ravenna (0-2 contro i giallorossi locali).

La gara, su di un terreno al limite della praticabilità, iniziava ancora una volta in salita per i rossoblù, come successo mercoledì scorso al “Riviera” contro l’Imolese.

Era il 4° minuto di gioco quando da una punizione dal limite, fronte destro d’attacco granata, Acquadro “indovinava” l’angolo giusto per superare barriera e portiere: Fano 1 Samb 0.

Per i granata locali il primo gol segnato in questo torneo nei primi 45 minuti.

La Samb incassava il colpo con il Fano che continuava a spingere sfiorando il raddoppio in almeno un paio di situazioni.

I ragazzi di Roselli, in emergenza per l’assenza di Russotto, febbricitante e con Ilari sceso in campo non al meglio della condizione, cercavano di arginare le folate in avanti degli avversari limitando i danni.

Il riposo portava consiglio ai rossoblù che tornavano in campo con più decisione e ardore agonistico.

Nonostante “Giove-Pluvio” avesse deciso di primeggiare dal cielo, Calderini e compagni lottavano strenuamente sulla “vasca” di gioco e raggiungevano il meritato pari a circa un quarto d’ora dal termine.

Da un calcio piazzato battuto da Ilari sulla trequarti sinistra d’attacco, Francesco Stanco anticipava tutti e di testa insaccava alle spalle dell’estremo difensore senegalese Sarr: Fano 1 Samb 1.

Terzo gol stagionale dell’attaccante rossoblù che festeggiava sotto il settore degli oltre 250 tifosi della Samb, completamente “mbussi” fradici sotto il diluvio fanese.

Pochi minuti dopo mister Roselli veniva allontanato dal campo per essere uscito dall’area di propria competenza.

La Samb rischiava di subire il secondo gol ma riusciva a portare a casa un prezioso punto, meritato per quanto visto nella ripresa, conquistato in rimonta sopra un campo diventato simile ad una piscina.

Vittoria in casa, pareggio fuori, spirito di riscatto e forza d’animo: ingredienti delle ultime due gare, ingredienti fondamentali.

Continuare su questa strada !!!!!


DAL SITO UFFICIALE DELLA SAMBENEDETTESE CALCIO

44522751 1658149400956230 4101944619539890176 o

Al vantaggio di Acquadro risponde ancora Stanco nella ripresa. Sotto un autentico nubifragio

ALMA JUVENTUS FANO (4-3-1-2) Sarr; Vitturini, Sosa, Konate, Setola; Acquadro, Lazzari, Tascone (61′ Ndiaye); Cernaz (61′ Celli); Filippini, Ferrante A disp. Voltolini, Diallo, Maloku, Magli, Fioretti, Mancini, Scimia, Morselli, Selasi, Lulli All. Epifani

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Sala; Rapisarda, Biondi, Di Pasquale, Cecchini; Ilari (80′ Zaffagnini), Signori (70′ Di Massimo), Gelonese; Gemignani, Stanco, Calderini (60′ Rocchi) A disp. Pegorin, Miceli, Kernezo, Rinaldi, Demofonti, Islamaj, De Paoli, Minnozzi, Panaioli All. Roselli

TERNA Arbitra Paride de Angeli della sezione di Abbiategrasso, coadiuvato dagli assistenti A. Saccenti (Modena) e D. Baldelli (Reggio Emilia)

MARCATORI 3′ Acquadro, 72′ Stanco

NOTE

Spettatori: 1294 (391 abbonati + 903 paganti di cui 250 circa provenienti da San Benedetto).

Ammoniti: Gelonese, Sosa

Espulsi: 32′ st Roselli (allenatore Samb)

Recupero: 1pt, 4st.

Sotto il nubifragio di Fano, la Samb colpita ancora una volta a freddo (locali in vantaggio già al 4′ su punizione), reagisce nella ripresa raggiungendo il definitivo pari con Stanco. Derby complicato per i rossoblu costretti ad affrontare in trasferta Fano in condizioni atmosferiche difficili, senza Russotto (influenzato) e con Ilari recuperato in extremis. Mister Roselli ripropone il solito 4-4-2: centrali difensivi sono Biondi e Di Pasquale, a destra va Rapisarda, a sinistra Cecchini. In mediana si piazzano Signori e Gelonese sulla fascia sinistra spazio a Calderini, mentre alto a destra va Gemignani. Davanti il recuperato Ilari si piazza a ridosso di Stanco. Pronti via e locali subito in vantaggio. Al quarto minuto di gioco Di Pasquale commette fallo al limite dell’area, dalla susseguente punizione Acquadro non lascia scampo a Sala e disegna una bella traiettoria che vale il vantaggio. La Samb accusa il colpo e prova a reagire ma senza trovare gli spazi giusti, dall’altra parte il Fano cerca di gestire il vantaggio provando a ripartire al momento giusto, il tutto sotto una pioggia che continua a farsi sempre più copiosa. Si va al riposo con i locali in vantaggio. Nella ripresa la Samb entra in campo con maggiore convinzione nonostante il terreno di gioco inizi a farsi davvero pesante. Al 57′ ci prova Calderini con una bella girata in area, la retroguardia amaranto si rifugia in angolo. Si lotta su ogni pallone, senza esclusione di colpi, e al 72′ i rossoblu raggiungono il pari: Ilari pennella una punizione dalla sinistra, la palla arriva a Stanco che tocca di testa e mette all’angolino dove Sarr non riesce ad arrivare. 1-1 e festa grande nel settore ospite. Il Fano non ci sta e prova a riorganizzarsi. Al minuto 85 padroni di casa vicino al gol in rapida sequenza ma le conclusioni, entrambi di testa, prima di Ferrante poi di Konate, si spengono fuori. La stanchezza prende quindi il sopravvento e dopo 4 minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Il derby finisce in parità.


La sintesi filmata di FANO-SAMB (ElevenSports)


Le interviste del dopo partita

21-10-18 Fano-Samb 1-1: MIster Roselli in conferenza stampa

21-10-18 Fano-Samb 1-1: Mister Roselli in conferenza stampa

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Domenica 21 ottobre 2018

21-10-18 Fano-Samb 1-1: Giacomo Biondi in conferenza stampa

21-10-18 Fano-Samb 1-1: Giacomo Biondi in conferenza stampa

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Domenica 21 ottobre 2018



ARTICOLI CORRELATI

Fano-Samb: buon seguito dei tifosi rossoblù. I Convocati. Le parole del mister

Ancona

Un solo decesso da Covid secondo il Gores: aveva 60 anni

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – L’aggiornamento delle ore 18 del Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria di lunedì 25 maggio 2020.

Il Gores ufficializza un solo decesso da Covid-19 avvenuto nel territorio marchigiano (la 60enne non aveva patologie pregresse): le vittime salgono a 996, 594 uomini e 402 donne.

Dati del 24  maggio.

Continua a leggere

Ancona

25 maggio, Fase 2, Marche: la percentuale dei nuovi contagi

Situazione in tempo reale: ore 9 di lunedì 25 maggio.

Luigi Tommolini

Published

il

Due (2, ieri 13) i nuovi contagiati su 398 (ieri 717) test effettuati.

E’ questo il risultato reso noto dal GORES (Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie) questa mattina alle ore 9.

Dunque, la percentuale dei nuovi contagi rilevati è dello 0,50% (ieri 1,81%).


Dati Ufficiali GORES ore 9 del 25 maggio (Clicca Qui)


Fonte: Regione Marche

Continua a leggere

Ancona

Gores – 24 maggio -: un solo decesso da Covid nelle ultime 24 ore. Salgono a 995

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – L’aggiornamento delle ore 18 del Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria di domenica 24 maggio 2020.

Il Gores ufficializza un solo decesso da Covid-19 avvenuto nel territorio marchigiano (aveva patologie pregresse): le vittime salgono a 995, 594 uomini e 401 donne.

Dati del 23 maggio.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone