fbpx
Connect with us

Abruzzo

Il Comune di Pineto si conferma Comune Ciclabile e ottiene la promozione al quarto bike smile della FIAB

Valentina Fagnani

Published

il

PINETO – Il Comune di Pineto si conferma Comune Ciclabile e ottiene la promozione al quarto bike smile della FIAB per le azioni messe in atto sul territorio in ottica bike friendly. Questa mattina – durante una cerimonia ufficiale che si è svolta alla Triennale di Milano nel corso della manifestazione “Urbanpromo Progetti per il Paese”, la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) ha consegnato le bandiere gialle della ciclabilità italiana ai sindaci di 13 nuovi Comuni Ciclabili che si aggiungono ai 69 della prima edizione di cui Pineto faceva parte. Il Comune di Pineto è stato promosso, passando da tre a quattro bike smile, per i progressi fatti nell’ultimo anno che hanno consentito alla cittadina adriatica di arrivare al livello di molte virtuose città del nord posizionandosi come punta di diamante di un Abruzzo che crede nelle politiche bike-friendly. Tra le iniziative messe in pratica a Pineto che sono state ricordate a Milano: il Biciplan, ovvero la pianificazione di una rete ciclabile urbana, il nuovo tratto di Ciclovia Adriatica, l’istituzione della delega “Spazio Pubblico Bene Comune”, oltre a altri interventi come la sistemazione di canaline per le bici nel sottopasso della stazione per favorire l’integrazione tra la bicicletta e il treno. A ritirare il riconoscimento, consegnato dall’Assessore alla Mobilità e all’Ambiente del Comune di Milano, Marco Granelli, e dalla Presidente Fiab Giulietta Pagliaccio, il Sindaco di Pineto Robert Verrocchio. Riconoscimenti anche per altri tre comuni teramani: Alba Adriatica, Tortoreto e Martinsicuro.

L’iniziativa FIAB-Comuni Ciclabili intende riconoscere e valutare l’impegno delle realtà attive in politiche bike-friendly e in interventi concreti per lo sviluppo di una mobilità in bicicletta, l’unica davvero sostenibile per le persone, le città e l’ambiente. Il progetto si prefigge anche di sostenere e accompagnare i singoli territori a fare sempre meglio per agevolare la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito, dagli spostamenti quotidiani di bike-to-work e bike-to-school al tempo libero, fino alle vacanze in sella. L’attestazione di ComuneCiclabile è accompagnata da un punteggio (da 1 a 5 bike-smile) assegnato in base a diversi parametri di valutazione all’interno di 4 aree di intervento: mobilità urbana, cicloturismo, governance, comunicazione e promozione.

“Giunta alla seconda edizione – spiega Giulietta Pagliaccio presidente FIAB – siamo orgogliosi di affermare come l’iniziativa ComuniCiclabili sia in grado di mettere in moto le amministrazioni locali. Abbiamo riscontrato, infatti, l’interesse da parte di molte realtà che hanno sottoposto la loro candidatura anche per avere il riconoscimento minimo e ottenere la bandiera con un bike-smile. Altrettanto lodevole è l’impegno di alcune realtà già nella rete dallo scorso anno che si sono adoperate per migliorarsi con ulteriori interventi, come Pineto che ha ottenuto una promozione passando da 3 a 4 bike-smile”.

“L’ottenimento di questo ulteriore bike-smile – commenta il sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – conferma come a livello nazionale le politiche portate avanti nel nostro Comune nell’ambito della mobilità sostenibile siano apprezzate e lodate, che i servizi offerti stanno dando ottimi risultati sia dal punto di vista dell’appeal turistico che della qualità della vita dei residenti. Pineto, comune promotore proprio della Bandiera Ciclabile della FIAB, si conferma città bike friendly, località scelta da molti turisti anche per le sue piste ciclabili che a breve copriranno l’intero territorio. La nostra ciclabile è, infatti, un fiore all’occhiello per la nostra città. Il nostro comune si è distinto per aver speso in maniera appropriata le risorse disponibili e abbiamo ottenuto anche un ultimo finanziamento regionale di oltre 450 mila euro del progetto “Bike to Coast” con il quale completeremo tutti i tratti mancanti della ciclovia adriatica, in particolare il tratto da Santa Maria a Valle, lato pineta, fino al confine con il territorio di Silvi. I circa 9 km della nostra fascia costiera, da Scerne a Torre del Cerrano, quindi saranno serviti interamente da una pista ciclabile. Siamo stati anche tra i promotori del progetto ‘mo.ve.te’ finanziato per la realizzazione sul nostro territorio di due velostazioni nei pressi delle due stazioni ferroviarie. Quest’anno è anche partito con successo il progetto “Pineto in Bici” che ha permesso, attraverso una rete tra il Comune di Pineto e soggetti pubblici, privati e no profit, di fornire la possibilità di noleggiare nei mesi estivi oltre 120 biciclette, un servizio molto apprezzato dai turisti. Come amministratore e come cittadino di Pineto questo riconoscimento della FIAB mi riempie di orgoglio e fierezza”.

*Nelle foto alcuni scatti del momento della consegna del riconoscimento alla Triennale di Milano e della manifestazione “Urbanpromo Progetti per il Paese”.

Abruzzo

Cantieri aperti: consegna lavori sulla Vomano-Fino

E’ prevista per domani la consegna dei lavori sulla provinciale 3 bis, Vomano-Fino.

Published

il

Cantieri aperti: consegna lavori sulla Vomano-Fino.Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dalla Provincia di Teramo.

E’ prevista per domani la consegna alla ditta Iervelli Costruzioni dei lavori sulla provinciale 3 bis, Vomano-Fino. Importo complessivo dell’intervento 70 mila euro.

In programma la sostituzione dei giunti sul ponte di Capsano (Penna Sant’Andrea), la sistemazione di alcuni tratti di asfalto e della segnaletica orizzontale.  Ad annunciarlo il consigliere delegato alla viabilità Gennarino Di Lorenzo che segue la vallata  del Fino e che ricorda: “In questa area la Provincia sta realizzando le opere di manutenzione non previste nel Masterplan Città del Fino assegnato direttamente ai Comuni e coordinato dal Comune di Castilenti. Per quanto di nostra competenza la criticità maggiore è rappresentata dalla frana sulla 365 nel tratto Castiglione/Bisenti che chiederemo sia inserita nel settimo stralcio Anas coperto dai fondi sisma”.

Cantieri aperti: consegna lavori sulla Vomano-Fino: http://www.provincia.teramo.it/

Per info di situazioni pregresse: https://www.ilmartino.it/2018/02/provincia-teramo-15-milioni-la-manutenzione-delle-strade-leggi-lelenco-degli-interventi/

Continua a leggere

Abruzzo

ASL Teramo: analisi carni di cinghiale

Il laboratorio dell’IZSAM ha comunicato gli esiti delle analisi effettuate sulle carni dei cinghiali abbattuti durante la caccia di selezione ripresa dopo la pausa

Published

il

cinghiali

ASL Teramo: analisi carni di cinghiale. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della ASL di Teramo.Il 23/05/2020 il laboratorio dell’IZSAM ha comunicato gli esiti delle analisi effettuate sulle carni dei cinghiali abbattuti durante la caccia di selezione ripresa dopo la pausa legata all’emergenza COVID-19.

Un capo è risultato infestato da parassiti del genere Trichinella, un agente di zoonosi che si trasmette con l’ingestione di carni parassitate.

Il Servizio Veterinario di Igiene della Produzione, Trasformazione, Commercializzazione, Conservazione e Trasporto degli Alimenti di Origine Animale e loro Derivati assicura dal 2004 la raccolta dei campioni e l’invio al laboratorio secondo procedure documentate e validate da un sistema di gestione per la qualità certificato ISO 9001 e, anche nel periodo di emergenza COVID-19 ha assicurato i servizi a tutela della salute pubblica legati al consumo di alimenti di origine animale.

Il 21 maggio, alla riapertura delle attività venatorie, sono riprese anche le attività di controllo ufficiale sulla selvaggina cacciata ed il personale medico veterinario specializzato ha eseguito i primi campionamenti.

A seguito del responso del laboratorio di presenza della Trichinella in uno dei cinghiali esaminati, è scattata la procedura di sicurezza che ha permesso al personale del servizio di rintracciare rapidamente il cacciatore e le carni contaminate disponendo la loro esclusione dal consumo umano.

Con DGR n. 823/2016 la regione in attuazione della normativa unionale ha reso obbligatoria la ricerca delle Trichinelle nelle carni dei suidi selvatici, una misura necessaria nei confronti di una pericolosa zoonosi il cui agente è riscontrato sempre con maggiore frequenza anche nel territorio abruzzese.

ASL Teramo: analisi carni di cinghiale: https://www.aslteramo.it/

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus, in Abruzzo 3 nuovi casi su un totale di 1276 tamponi analizzati, zero contagi a Teramo

Del totale dei casi positivi, 246 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 819 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1513 alla Asl di Pescara e 652 alla Asl di Teramo

Valentina Fagnani

Published

il

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità: in Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3230 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registra un aumento di 3 nuovi casi su un totale di 1276 tamponi analizzati (0.2 per cento di positivi sul totale). Nella giornata di ieri (25 maggio) era stato registrato un solo caso positivi su 1173 tamponi (0.08 per cento).

142 pazienti (-7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (11 in provincia dell’Aquila, 61 in provincia di Chieti, 60 in provincia di Pescara e 10 in provincia di Teramo), 3 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell’Aquila, 0 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Teramo), mentre gli altri 764 (-130 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (17 in provincia dell’Aquila, 148 in provincia di Chieti, 521 in provincia di Pescara e 78 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 400 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri1921 dimessi/guariti (+140 rispetto a ieri, di cui 183 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1738 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 909, con una diminuzione di 137 unità rispetto a ieri. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 68733 test, di cui 62384 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso.

I 3 casi di oggi si riferiscono 2 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti e 1 alla Asl di Pescara.

Il dato riguarda la presa in carico dei pazienti e non coincide necessariamente con la loro residenza anagrafica, in quanto ci sono pazienti residenti in una provincia che sono in cura in una diversa Asl provinciale. Inoltre, per ragioni cliniche, ci sono pazienti che sono stati trasferiti da un ospedale all’altro, anche in presidi di Asl differenti.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone