fbpx
Connect with us

Spettacolo

Giulianova, successo per l’accademia Acquaviva al “Napoli Teatro Festival”

Published

il

GIULIANOVA – Nell’ambito del celebre festival campano “ Napoli Teatro Festival”, il 7 luglio, in compartecipazione con le Universiadi 2019,  è andato in scena, presso la magica cornice del Cortile d’Onore del Palazzo Reale di Napoli, lo spettacolo “V- Viaggio barocco”, prodotto artistico a cura dell’associazione giuliese Accademia Acquaviva, nato da un’idea del regista e coreografo  del Covent Garden di Londra Angelo Smimmo durante il festival giuliese “La Rocca barocca” .

Lo spettacolo, connubio perfetto tra teatro, opera e danza, aveva avuto il suo debutto, lo scorso febbraio , nella città di Bogotà dove aveva inaugurato la stagione teatrale nel Teatro Colòn riscuotendo unanimi successi e consensi da parte di pubblico e critica. Al centro della scena le vicissitudini di due coppie occidentali di estrazione sociali diverse ma con problematiche simili che, attraverso l’opera buffa napoletana e quella seria veneziana,  si confrontano con il complesso e mai così attuale tema dell’immigrazione, attraverso una poetica commistione di aspetti tragicomici.

Sulla scena gli artisti dell’Accademia Acquaviva, Manuela Formichella (soprano), Giorgia Cinciripi (soprano) e Piergiorgio del Nunzio (Direttore d’Orchestra), affiancati da artisti di fama internazionale come il celebre basso Luciano Di Pasquale, il danzatore solista del Royal Ballet di Londra Fernando Montaño e il baritono australiano solista dell’Opera National di Parigi Damien Pass. I riscontri positivi confermano l’ottimo lavoro artistico dell’associazione Accademia Acquaviva che da anni si impegna nel territorio giuliese per offrire alla cittadinanza eventi di qualità restituendole la bellezza senza tempo della musica colta e dell’opera lirica e veicolando il nome di Giulianova oltre i confini.

Abruzzo

“Fences”, il fashion film contro i pregiudizi diretto dal teramano Simone D’Angelo

Una riflessione sulla società contemporanea e un invito al cambiamento.
L’art director D’Angelo: “Mai fermarsi all’apparenza. È tempo di abbattere le barriere create dai facili giudizi”

Simona Borghese

Published

il

TERAMO – Parla di diversità e accettazione il fashion film “Fences”, ideato dal modello abruzzese Simone D’Angelo, direttore artistico del progetto.

Due minuti intensi e incisivi che propongono una riflessione sulla società contemporanea e sul fatto che spesso si tende a giudicare le persone solo dall’apparenza. Il video vuole lanciare un messaggio di rottura rispetto ai pregiudizi, invitando a riflettere e a cambiare atteggiamento.

«Fences – spiega Simone D’Angelo –  nasce dalla voglia di trasmettere un messaggio importante. Credo che non sia possibile che nel 2020 esistano ancora tanti luoghi comuni che determinano altrettanti pregiudizi». «Tutti devono avere le stesse possibilità di dimostrare chi sono e cosa sanno fare – aggiunge –  indipendentemente dall’aspetto esteriore».

Il fashion film racconta la storia di un ragazzo che soffre per la solitudine causata dall’emarginazione e che, ad un certo punto della sua vita, capisce di non essere solo, di non essere l’unico ad essere diverso, e fa della sua diversità una ricchezza. Questo gli permette di accettarsi ed essere accettato anche da chi, sbagliando, lo aveva emarginato.

Un invito ad essere se stessi e a non nascondere la propria identità, rompendo gli schemi dei facili giudizi: questo è l’intento di “Fences”, iniziativa che si ispira anche al percorso artistico e professionale del teramano D’Angelo impegnato nella moda dall’età di 16 anni, quando inizia a muovere i primi passi in concorsi e shooting a livello locale.  Oggi, ventisettenne, vive a Milano dove lavora come modello. Protagonista di prestigiose campagne di moda, Simone ha collaborato con noti personaggi del panorama artistico italiano, tra i quali Salmo, Francesca Monte ed Herbert Ballerina. Nel 2019 è stato uno dei protagonisti della campagna Ray-Ban, motivo per lui di grande soddisfazione.

«La moda è la mia passione più grande – commenta il modello – grazie alla quale ho avuto modo di visitate posti splendidi e trarre degli insegnamenti che oggi sono i punti di riferimento della mia vita. Uno dei  motivi per cui amo la moda è proprio perché in questo settore più sei diverso e più sei unico».

L’invito di Simone a non nascondere la propria identità, la propria diversità, è perfettamente visibile in “Fences”. Il videoclip, prodotto da Mad Light Creative, vede la collaborazione di Andrea Riva (videomaker), Leo Mel (voce narrante) Lee Hook (colonna sonora), Demba, Thiago Perri e Luca Maurino  (modelli protagonisti insieme a Simone D’Angelo), Stefano Guerrini ( visual consultancy).

«Sono una persona a cui piace prendere iniziativa – spiega ancora l’art director – non riesco a stare fermo, amo lanciarmi in nuovi progetti soprattutto quando rispecchiano il mio stile, proprio come questo. In ogni ambito bisogna avere voglia di fare altrimenti si rimane ancorati e non si va mai avanti. Il mio motto è ‘il carattere fa la differenza’ e spero che anche Fences faccia la sua differenza».

Il fashion film (visibile al link https://youtu.be/kBYjnwE59OQ ), che è stato diffuso dal magazine “Man in town” e su diversi canali web, ha già ricevuto diversi apprezzamenti positivi e si candida ad essere uno dei video dedicati all’abbattimento delle barriere create dal pregiudizio più cliccati del momento.

Continua a leggere

Marche

“San Benedetto Film Fest 2020”: è record di partecipanti

La pandemia non ferma il Festival.

Luigi Tommolini

Published

il

"San Benedetto Film Fest"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Coronavirus non ferma il “San Benedetto Film Fest”.

Record di film in concorso rispetto alle edizioni precedenti.

Il Direttivo del Festival ha deciso di attivare anche la diretta in “Live Streaming” per interagire direttamente con il web, i registi, gli attori, le produzioni nazionali e internazionali che stanno rendendo il “San Benedetto Film Fest”, punto di riferimento nel panorama globale dei festival.

La potenza del cinema non si arrende di fronte alla pandemia.

Grande maestro di comunicazione, con il suo linguaggio ci rende più vicini, più uniti.

Grande attesa per la kermesse estiva alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto.




Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Asta di Federica Pellegrini per l’ospedale di Bergamo

Marco Capriotti

Published

il

Rio

I grandi campioni dello sport si vedono anche nei momenti difficili della nostra nazione. Come si legge dalla notizia dell’ANSA, che riportiamo, anche Federica Pellegrini, la pluri-campionessa di nuoto, ha voluto dare il suo contributo; aprirà un’asta on line con i suoi cimeli storici ed il ricavato sarà devoluto all’ospedale di Bergamo.

E’ ancora in fase embrionale, ci vorrà ancora qualche giorno ma anch’io, nel mio piccolo, ho voluto aiutare Bergamo che forse è il posto che più ha bisogno di aiuto”, ha detto la veneta che aprirà un’asta online dei suoi “24 cimeli sportivi più importanti, più i vestiti usati durante ‘Italia’s got Talent’ e il devoluto andrà all’Ospedale di Bergamo. In settimana faremo le prove tecniche e la prossima settimana l’asta sarà operativa”.


    “Come sto vivendo questo periodo? In questo momento sono un po’ distaccata da quella che può essere la paura o il panico che certi numeri possono provocare.Bisogna affrontare tutto con un po’ di freddezza, sono le persone che stanno male ad aver bisogno di tutto il resto. Da sportiva, sono stati giorni intensi, a rincorrere le varie notizie riguardanti le Olimpiadi, alla fine è arrivata quella del rinvio che è la cosa più giusta”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone