fbpx
Connect with us

Abruzzo

Cultura: inaugurato il MAXXI L’Aquila

Pubblicato

il

L’AQUILA – Alla presenza del Ministro Dario Franceschini è stato inaugurato oggi il MAXXI L’Aquila – il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, con sede a Roma, gestito dall’omonima fondazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali presieduta da Giovanna Melandri. Il museo è ospitato nelle sale del settecentesco palazzo Ardinghelli, monumento nazionale danneggiato gravemente dal terremoto dell’Aquila del 2009 e restaurato grazie al contributo del governo della Federazione Russa di oltre 7 milioni di euro.
“Un esempio della generosità di un paese straniero, la Russia, che ha consentito la ricostruzione di palazzo Ardinghelli che oggi trova la sua glorificazione nella inaugurazione del MAXXI”: queste le parole con le quali l’assessore Guido Quintino Liris ha salutato l’apertura al pubblico di questo importante allestimento museale. Avere il museo di arte contemporanea in quello che Liris ha definito il Capoluogo della Ricostruzione, rappresenta uno sprone a fare molto di più perché i beni architettonici non possono rimanere indietro: “ricostruire le chiese, i beni artistici e culturali che sono centrali nella economia, nella storia e nel futuro di questo territorio, significa riconoscere l’importanza dell’identità di un territorio e rappresenta un passaggio fondamentale per la condizione sociale e la qualità di vita di un popolo”.
Il MAXXI L’Aquila dispone di una collezione permanente di artisti contemporanei e rappresenta uno snodo di comunicazione, incontri e collaborazione tra artisti e linguaggi espressivi capace di intrecciare reti a diversi livelli tra i protagonisti del contemporaneo e tra i soggetti operanti nel multiforme sistema artistico e scientifico (gallerie, fondazioni, associazioni, altri musei e istituti di ricerca) dando voce alle eccellenze della creatività nazionale e internazionale.
Accanto ad allestimenti permanenti, le sale di Palazzo Ardinghelli ospiteranno mostre temporanee d’arte, architettura e fotografia, nonché talk, workshop, progetti educativi e attività di formazione.
Il MAXXI L’Aquila aprirà al pubblico il 3 giugno e fino al 31 dicembre 2021 l’ingresso sarà gratuito per i cittadini residenti in uno dei comuni della Regione Abruzzo.

Abruzzo

Giulianova, annunciata questa mattina la pubblicazione di un volume sulla vita e l’opera di Gaetano Braga

Pubblicato

il

GIULIANOVA – E’ stata annunciata questa mattina, in Sala consiliare, la pubblicazione del libro “Gaetano Braga. Biografia del violoncellista compositore” di Giovanni Di Leonardo, studioso della vita e dell’opera del celebre musicista giuliese. Il volume uscirà nei primi mesi del prossimo anno, anticipando la pubblicazione di un cd, il terzo, contenente brani inediti. Il libro racconta, in 550 pagine, la vita di Braga e il contesto socio culturale che lo ha visto indiscusso protagonista, a Giulianova, in Italia e all’estero. Il professor Di Leonardo ha ringraziato pubblicamente l’amministrazione del Sindaco Jwan Costantini per aver appoggiato da subito i progetti di valorizzazione del compositore, interrompendo una lunga serie di no e di porte chiuse. Di Leonardo ha sottolineato l’alto valore della figura di Braga, raccontando aneddoti e dettagli di un’opera varia e preziosa. ” Impariamo a veicolare l’immagine della città attraverso Gaetano Braga- ha esortato il Sindaco Jwan Costantini – Non si tratta di “venderci”, ma di raccontarci, esaltando il figlio  di Giulianova più celebre e ammirato, in Italia e nel mondo.” Paolo Giorgini ha sottolineato l’importanza del testo di Di Leonardo e la necessità di far conoscere Braga anche ai più giovani perchè lo percepiscano alla stregua di una star dei nostri giorni. Nelle parole di Sergio Piccone Stella, tutto il portato di un musicista dalla genialità rara e dalla produzione variegata. Promuovere la sua musica, far conoscere la sua vita e il ruolo rivestito nella cultura ottocentesca mondiale, deve essere una prospettiva e una promessa che impegneranno l’amministrazione oggi e nei prossimi anni.

Continua a leggere

Abruzzo

Covid-19, a Teramo e provincia le pensioni di novembre in pagamento dal 25 ottobre

Pubblicato

il

replica di poste italiane

TERAMO – Poste Italiane comunica che in provincia di Teramo le pensioni del mese di novembre verranno accreditate a partire da lunedì 25 ottobre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dai 53 ATM Postamatdisponibili nel territorio, senza bisogno di recarsi allo sportello.

In continuità con quanto fatto finora e con l’obiettivo di evitare assembramenti, il pagamento delle pensioni in contanti avverrà secondo la seguente turnazione alfabetica organizzata per cognomi: 

dalla A alla B lunedì 25 ottobre

dalla C alla D martedì 26 ottobre

dalla E alla K mercoledì 27 ottobre

dalla L alla O giovedì 28 ottobre 

dalla P alla R venerdì 29 ottobre

dalla S alla Z sabato mattina 30 ottobre.

La calendarizzazione potrà variare in base al numero di giorni di apertura dell’ufficio postale di riferimento.

Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio.

Le modalità di pagamento anticipato delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. È necessario indossare la mascherina protettiva, entrare nell’ufficio postale solo all’uscita del cliente precedente e tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno sia nelle sale aperte al pubblico.

Poste Italiane ricorda inoltre che in 24 uffici postali della provincia di Teramo è possibile prenotare il proprio turno allo sportello tramite WhatsApp. Richiedere il ticket elettronico con questa modalità è molto semplice: basterà memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e seguire le indicazioni utili a conseguire la prenotazione del ticket. Per gli uffici abilitati alla prenotazione su WhatsApp, è stata riattivata anche la possibilità di prenotare il proprio turno allo sportello da remoto direttamente da smartphone e tablet utilizzando l’app “Ufficio Postale” oppure da pc collegandosi al sito poste.it, senza la necessità di registrarsi. 

Per conoscere gli uffici abilitati alla prenotazione del ticket da remoto e per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

Continua a leggere

Abruzzo

“Io non rischio”: anche in Abruzzo la campagna nazionale per le buone pratiche di Protezione civile

Pubblicato

il

L’AQUILA – Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per la prevenzione, i volontari della Protezione Civile invitano i cittadini a partecipare agli appuntamenti fissati per domenica prossima 24 ottobre, nelle piazze fisiche e digitali comuni abruzzesi:

L’Aquila In Piazza Battaglione Alpini e nella piazza digitale #iononrischio2021l’aquila

Pescara in Piazza Della Rinascita e nella piazza digitale #iononrischioPescara

Chieti in Corso Marrucino e nella piazza digitale #iononrischioChieti

Teramo Piazza Martiri della Libertà e nella piazza digitale #iononrischio2021Teramo

Avezzano Piazza Risorgimento e nella piazza digitale #iononrischio2021Marsica

Sulmona Piazza XX Settembre e nella piazza digitale #iononrischio2021Sulmona

Pratola Peligna in Piazza Madonna della Libera e nella piazza digitale #iononrischioPratolaPeligna

Castel di Sangro Piazza Patini #iononrischioCasteldiSangro

Cepagatti in Piazza Schumann e nella piazza digitale #iononrischioCepagatti

Pineto nella piazza digitale #iononrischioPineto

Giulianova nella piazza digitale #iononrischio2021Giulianova

Alanno nella piazza digitale #iononrischio2021Alanno

Carsoli nella piazza digitale #iononrischio2021Carsoli

Campli nella piazza digitale #iononrischio2021Campli

Volontariato di protezione civile, Istituzioni e mondo della ricerca scientifica, tornano così in piazza per diffondere la conoscenza dei rischi naturali nel nostro Paese e delle buone pratiche di protezione civile. Volontarie e volontari saranno presenti negli spazi informativi “Io non rischio”, realizzati online e nei gazebo allestiti su gran parte del territorio nazionale, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Fondamentale per la Campagna – giunta quest’anno all’undicesima edizione – è il ruolo attivo dei cittadini che potranno informarsi e confrontarsi nelle oltre 500 piazze, tra fisiche e digitali dove, con l’ausilio di contenuti interattivi e dirette streaming sui social media, si forniranno spunti e approfondimenti sulle tematiche della Campagna. L’edizione di quest’anno, inoltre, si arricchisce di una nuova e importante iniziativa, un evento digitale nazionale organizzato dal Dipartimento della Protezione Civile.

La Campagna a livello nazionale coinvolge oltre 3000 volontarie e volontari appartenenti a circa 500 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

“Io non rischio” – Campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima, Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica, Regioni, Province Autonome e Comuni.

Sul sito ufficiale della Campagna, iononrischio.protezionecivile.it e sui profili social dedicati (canali Facebook, Twitter e Instagram) è possibile reperire informazioni, aggiornamenti e consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

Per informazioni sulla piazza: Sala Operativa Regionale di Protezione Civile: salaoperativa@regione.abruzzo.it

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy