fbpx
Connect with us

Pesaro-Urbino

Tassa di soggiorno non pagata, sanzioni a 17 hotel a Pesaro: evasione da 300 mila euro

Published

on

guardia di finanza pesaro evasione fiscale tassa di soggiorno non pagata

La Guardia di Finanza ha scoperto un’evasione fiscale sistematica attuata da 17 hotel: tassa di soggiorno non pagata dal 2012 al 2018 per un ammontare di 300 mila euro complessivi. 10 rinvii a giudizio e 2 sequestri ai fini di confisca.

PESARO – Tassa di soggiorno non pagata sistematicamente dal 2012 al 2018 e 300 mila euro complessivi non versati da17 hotel pesaresi. È quanto emerge dai controlli delle fiamme gialle di Pesaro, che hanno messo a segno una nuova operazione a contrasto dell’evasione fiscale. Per la tassa di soggiorno non pagata al Comune sono state denunciate 10 persone, titolari delle strutture ricettive.

Gli uomini del Nucleo di Polizia economico-finanziaria, hanno raffrontato le dichiarazioni trimestrali presentate dai gestori degli alberghi ed i versamenti effettuati al Comune e si sono resi conto che qualcosa non tornava. Al termine degli accertamenti, 10 soggetti, titolari di 9 società e di una ditta individuale, sono stati denunciati per peculato, dal momento che rivestivano la qualifica di incaricati di pubblico servizio essendo incaricati della riscossione del tributo.

Tutti rinviati a giudizio gli altri imprenditori coinvolti, 7 di essi dovranno rispondere di un danno erariale complessivo di 170 mila euro, mentre nei confronti degli altri 3  sono scattati due decreti di sequestro ai fini di confisca per un ammontare di 115 mila euro. I soggetti in questione non hanno proposto nessun piano di rientro al Comune di Pesaro.

Marche

Raid vandalico all’istituto “Cecchi” di Pesaro: danneggiate le aule

Published

on

PESARO – Raid vandalico nell’Istituto “Cecchi” all’interno di Villa Caprile a Pesaro: durante un’intrusione, avvenuta nella notte appena trascorsa, sono state danneggiate le aule, la zona della cucina e il telone del rimessaggio degli attrezzi agricoli, e sono state lasciate sui banchi bottiglie di prosecco vuote.

Lo fa sapere la Provincia di Pesaro Urbino il cui presidente Giuseppe Paolini esprime “ferma condanna dell’atto vandalico”. “Grazie alla collaborazione tra i nostri uffici e i tecnici della scuola ci attiveremo fin da subito per ripristinare i danni. – annuncia – Ringraziamo le forze dell’ordine che sono prontamente intervenute dopo la segnalazione”.

Come riporta l’Ansa, ricognizioni sono in corso da parte dell’Istituto. Nella mattinata, alla ripresa del servizio dei collaboratori dell’azienda agraria, la scoperta dell’intrusione notturna avvenuta a cancelli chiusi. Dalle prime verifiche, comunica la Provincia, “i danni maggiori riguarderebbero il telone del rimessaggio degli attrezzi agricoli. Altri vandalismi tra le aule del container e la zona della cucina”. Sul posto è intervenuta la Scientifica per i rilievi del caso.

“La Provincia è in costante contatto con la dirigenza della scuola, che sta ultimando l’elenco dei danni. Subito dopo la denuncia che sarà presentata dall’Istituto, metteremo in atto tutte le procedure relative all’assicurazione”, evidenzia il dirigente provinciale all’Edilizia Scolastica Maurizio Bartoli.

Continue Reading

Marche

Marotta, vuole buttarsi sotto un treno: carabiniere lo salva al telefono

Published

on

FANO – Voleva farla finita, buttandosi sotto un treno ma l’intervento al telefono di un carabiniere di Fano lo ha salvato. E’ successo ieri pomeriggio, alla stazione di Marotta (Pesaro Urbino). Come riporta l’Ansa, attorno alle 17 una donna ha telefonato al 112 comunicando alla centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Fano che l’anziano padre, vedovo da circa un anno, l’aveva poco prima contattata riferendogli di volerla fare finita gettandosi sotto un treno.

L’operatore in turno è riuscito a mettersi in contatto telefonico con l’anziano, in quel momento a bordo della propria auto vicino alla stazione ferroviaria. Il militare è rimasto in contatto con lui, parlandoci e confortandolo, e una volta individuato il modello della vettura a bordo della quale si trovava ha inviato le pattuglie sul posto. Nel frattempo, come riporta l’Ansa, l’operatore è riuscito a convincere l’anziano a ritornare a casa dove lo aspettavano in ansia i propri familiari.

Continue Reading

Marche

Gabicce, botte e abusi sessuali su una 18enne dopo la discoteca: fermato

Published

on

GABICCE MONTE – Violentata e picchiata da un 35enne conosciuto la stessa sera, dopo alcune ore passate allegramente insieme in discoteca. E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì scorsi all’esterno della discoteca “Baia Imperiale”, intorno alle 2, a Gabicce monte, in provincia di Pesaro Urbino.

La vittima è una ragazza di 18 anni, in vacanza con la famiglia a Riccione, mentre il presunto violentatore è un 35enne, veneto, anche lui in vacanza sulla costiera romagnola. Allertata la polizia, le indagini della Squadra mobile hanno permesso di individuare e fermare il presunto violentatore.

Da quanto ha appreso l’Ansa, i due non si conoscevano fino a quella sera, quando hanno fatto amicizia all’interno della discoteca. Hanno trascorso ore insieme e poi, intorno alle 2, lui si sarebbe offerto di riaccompagnare la ragazza in hotel.

Invece, una volta in auto, secondo una prima ricostruzione, l’atteggiamento dell’uomo sarebbe diventato violento, con la ragazza costretta a subire la violenza sessuale e le percosse per zittirla. Una volta scesa dalla vettura, la 18enne ha chiamato i familiari per essere accompagnata in ospedale a Rimini: avrebbe subito alcune fratture con una prognosi di 45 giorni. Allertata la polizia, sono state avviate le indagini ed è scattato il fermo poi convalidato con trasferimento del 35enne in carcere.

Ora, come riporta l’Ansa, la competenza è passata alla Procura di Pesaro perché il fatto è accaduto nel territorio di Gabicce. Il pm di turno è la dottoressa Maria Letizia Fucci, che sentirà la giovane e formulerà l’eventuale richiesta al gip di misura cautelare in carcere a carico del 35enne.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.