fbpx
Connect with us

Teramo

Ragazzo scappa da psichiatria e minaccia di buttarsi dal ponte sul Tordino: salvato dai Carabinieri

Pubblicato

il

cc carabinieri 112 volante

Un giovane pescarese di 20 anni con problemi psichiatrici che ha tentato il suicidio minacciandosi di gettare dal ponte sul Tordino, è stato salvato dai Carabinieri della Compagnia di Giulianova, già sulle sue tracce dopo che era sparito dall’ospedale nel quale doveva essere ricoverato.

TERAMO – Fiuto, conoscenza del territorio, coraggio e capacità di prendere decisioni in un attimo hanno permesso ai militari della Compagnia di Giulianova di salvare la vita ad un ragazzo con istinti suicidi. Il giovane, di appena 20 anni, minacciava di lanciarsi nel vuoto dal ponte sul Tordino, a Tortoreto, ma il tempestivo intervento dei Carabinieri ha sventato il tentato suicidio quando oramai sembrava inevitabile.

I militi lo stavano già cercando, da quando aveva fatto perdere le proprie tracce dall’ospedale di Giulianova, dove dove essere ricoverato nel reparto di psichiatria. Il ragazzo, ospite di una comunità, è infatti affetto da disturbi psichiatrici. Una volta sparito, l’ospedale ha lanciato l’allarme alle forze dell’ordine, che hanno cominciato a battere il territorio.

L’intuizione dell’operatore della centrale operativa si è rivelata vincente: convogliando diverse pattuglie sulla Statale 16 e facendole convergere da entrambe le direzioni, il ragazzo sarebbe stato individuato. Ed infatti una gazzella della Radiomobile lo ha notato nei pressi del ponte sul Tordino. Non c’era tempo per imbastire una trattiva ed i due Carabinieri sono entrati subito in azione.

Il giovane aveva già scavalcato il guardrail e, reggendosi con le mani, si stava sporgendo nel vuoto. I militari, non hanno avuto un attimo di esitazione. Uno è rimasto sulla strada ed ha afferrato gli arti superiori del ragazzo, mentre l’altro ha scavalcato a sua volta il parapetto e lo ha abbracciato con il proprio corpo, impedendogli di sporgersi ancora. Po, è stato riportato incolume sulla strada ed affidato alle cure del 118, che lo ha riportato all’ospedale di Giulianova.

Teramo

28 Daspo, 1 Dacur e 4 avvisi orali per gli scontri tra ultras di Teramo e Giulianova

Pubblicato

il

daspo scontri tifosi teramo giulianova

Prima del derby del febbraio scorso, si sono verificati scontri tra tifosi. All’indomani della partita vennero arrestate 5 persone, mentre oggi sono stati identificati tutti i tifosi del Teramo e del Giulianova che hanno partecipato agli scontri, i quali hanno ricevuto Daspo, Dacur ed avvisi orali.

TERAMO – Lo scorso 4 febbraio, poco prima dell’inizio del derby di calcio Giulianova-Città di Teramo 1913, valevole per il campionato Eccellenza, un gruppo di tifosi della squadra rivale ha ingaggiato uno scontro con i tifosi ospiti. Nei giorni seguenti ai disordini, 5 persone vennero arrestate, mentre oggi la Questura rende noto che sono stati emessi altri 28 Daspo, 1 Dacur, il cosiddetto Daspo urbano, e 4 avvisi orali, oltre ad altri provvedimenti, per gli scontri tra tifosi durante Giulianova-Teramo.

Gli agenti della Digos di Teramo, dopo aver visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza, hanno identificato 17 tifosi teramani e 7 giuliesi. Altri due ultras del Teramo sono invece stati identificati dai Carabinieri. Tutti hanno ricevuto il Daspo, mentre qualcuno di essi, recidivo, ha ricevuto anche l’obbligo di presentazione presso l’Ufficio di Polizia competente in occasione delle partite disputate dal Teramo e dal Giulianova.

Medesimo provvedimento di DASPO è stato adottato nei confronti di un ulteriore sostenitore del Giulianova, che in occasione dell’incontro valevole per la Coppa Italia Eccellenza Abruzzo “Città di Teramo 1913” – “Giulianova”, disputatosi il 1il 17 gennaio allo stadio Gaetano Bonolis di Teramo, aveva scavalcato la recinzione che separa la curva dal terreno di gioco.

Il clima tra le due tifoserie rivali è così teso che lo scorso 12 febbraio, tre tifosi teramani, visibilmente ubriachi, sono entrati in un bar armati di bastoni in cerca di tifosi giuliesi con cui battersi.

Lo scorso 4 febbraio, mentre gli ospiti raggiungevano lo stadio, gli ultras dei padroni di casa hanno ingaggiato lo scontro, incuranti del cordone delle forze dell’ordine. Durante gli scontri, un poliziotto ed un carabinieri rimasero feriti.

Continue Reading

Teramo

Giornata Mondiale delle Malattie Rare, a Teramo un evento di sensibilizzazione

Pubblicato

il

evento sensibilizzazione su malattie rare a teramo

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare (Rare Disease Day) domani, 29 febbraio, a Teramo si terrà una giornata dedicata alla sensibilizzazione sul tema, dalle ore 09.00 alle ore 13.00, presso la sala del Teatro delle Querce di Colleparco.

TERAMO – Dopo l’apertura dell’evento ed i saluti istituzionali, alle ore 09:30 si terrà una conferenza dal titolo “Le Malattie Rare: stato dell’arte, prospettive future e sostenibilità” con la moderazione di Silvia Di Michele (Referente Regionale Malattie Rare) e gli interventi del Dott. Francesco Delle Monache (referente aziendale delle malattie rare della ASL di Teramo e Direttore dell’Unità Operativa Complessa Medicina Interna dell’ospedale di Teramo), del Dott. Antonio Sisto (Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria dell’ospedale “Mazzini”) e della Dott.ssa. Chiara Di Sciascio (farmacista, referente farmacia ospedaliera di Teramo).

Alle 11.30 interverranno infine due associazioni che si occupano di queste tematiche: Luisa Di Nicola per “L’abbraccio dei prematuri” e Sonia Costantini (di Martinsicuro) per “Insieme per Silvia”.

Scopo dell’evento di sensibilizzazione che si terrà domani a Teramo è accendere le luci su oltre 300 milioni di persone che convivono con malattie rare nel mondo; di queste, oltre 2 milioni di persone in Italia.

Continue Reading

Teramo

Progetto “Martina” del Lions Club sulla prevenzione al Peano-Rosa di Nereto

Pubblicato

il

progetto martina lions club val vibrata 3

Nell’ambito del Progetto Martina del Lions Club “Val Vibrata”, gli studenti hanno partecipato ad una lezione sulla prevenzione e sui fattori di rischio delle patologie tumorali.

TERAMO – Lo scorso venerdì 23 febbraio, presso l’istituto di Istruzione Superiore Statale G. Peano – C. Rosa di Nereto si è svolta l’iniziativa del Lions Club “Val Vibrata” dedicato alla prevenzione delle malattie gravi: il Progetto Martina, dal nome di una giovane donna malata colpita da un tumore.

All’evento con l’apertura dei saluti della coordinatrice dei service professoressa Nadia Di Gaspare e del presidente di Club dottor Alessandro Casmirri, hanno partecipato centinaia di ragazzi dai 16 ai 17 anni delle classi del quarto anno.

Il Lions Club ha proposto il Progetto Martina che prende dal nome di una giovane donna malata colpita da un tumore che, con insistenza ripeteva: «Informate ed educate i giovani ad avere maggior cura della propria salute».

L’incontro con gli studenti è consistito in una lezione di un’ora tenuta dalla dottoressa  Laura Iezzi dirigente medico del reparto di oncologia dei presidi di Sant’Omero e Giulianova, presso l’Asl di Teramo, che con l’ausilio di varie slide, illustra con un linguaggio semplice e facilmente comprensibile la patologia tumorale dall’incidenza ai fattori di rischio, dalla prevenzione con particolare risalto dei fattori di rischio alla diagnostica con illustrazione dell’autocontrollo. Alla fine un breve quiz anonimo, quest’anno, il progetto ha avuto l’onore di condividere la presentazione con la presenza della prefettura di Teramo con il contributo nel dibattito tra i ragazzi e i relatori della dottoressa Luana Strippoli Vice prefetta di Teramo.

Tra gli obiettivi del Progetto Martina ci sono: trasferire ai giovani e ai genitori conoscenze necessarie per evitare alcuni tumori o per diagnosticare precocemente la loro presenza; portare a conoscenza di tutti anche la necessità di impegnarsi in prima persona; dare tranquillità, è indubbio che è il sapere che ci può difendere, il sapere che si può vincere dà tranquillità. 

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.