fbpx
Connect with us

Curiosità

Stesso intestatario per patente e libretto. Pena multe a partire da 705 euro.

La norma verrà applicata dal 3 novembre. Chi non è in regola deve recarsi presso il Dipartimento dei Trasporti.

Avatar

Published

il

Dal 3 novembre 2014 patente di guida e libretto di circolazione dovranno avere lo stesso intestatario, altrimenti si potrebbe incorrere in multe che partono da 705 euro e nel ritiro della patente. Tutti gli automobilisti che guidano auto non intestate a loro, potranno mettersi in regola recandosi presso il Dipartimento dei trasporti e registrando il proprio nome sulla carta di circolazione

Non sono sottoposti a questa norma coloro che già utilizzano un mezzo non di loro proprietà o la cui intestazione non è aggiornata e risale a prima dell’entrata in vigore di tali norme. Inoltre sono ovviamente esclusi tutti i guidatori che hanno dei rapporti di parentela con l’intestatario del mezzo (es. un figlio che guida l’automobile di suo padre). Ciò vale anche per la guida di automobili di servizio.

Sarà invece obbligatoria la modifica dell’intestazione per tutti i professionisti che usano le automobili aziendali. Le società di autonoleggio, i veicoli in comodato, i veicoli di proprietà di minorenni non emancipati ed interdetti e i veicoli messi a disposizione dalla pubblica amministrazione a seguito di una pronuncia giudiziaria sono obbligati, se l’utilizzo dell’auto supera i 30 giorni, a inserire il nominativo del conducente nel libretto. La norma vale anche per rimorchi e motoveicoli e per persone fisiche e giuridiche.

Gli scopi di questa riforma sono di limitare le truffe e di rendere più facile l’individuazione di chi commette infrazioni o incidenti.

La soglia minima delle multe è di ben 705 euro. Per evitarle, dunque, basta recarsi al più presto al Dipartimento dei trasporti e mettersi in regola.

                                                                                                                                                                               

 

Ancona

Litiga con la moglie e da Como arriva a Fano

Dopo sette giorni assistito nelle Marche

Avatar

Published

il

Litiga con la moglie e da Como arriva a Fano nelle Marche: una storia davvero singolare, riportata dal “Resto del Carlino”.

L’uomo è un 48enne della provincia di Como. Si era allontanato da casa dopo l’ennesima lite con la moglie. “Volevo smaltire la rabbia con una passeggiata”, ha detto. La moglie aveva denunciato la scomparsa.

Passeggiata terminata dopo 450 chilometri percorsi e una settimana, tanto ci è voluto per raggiungere le Marche, passando confini e barriere.

L’uomo è stato accompagnato in commissariato per le verifiche, era lucido e ben orientato riferiscono gli agenti, anche se stanco e infreddolito dichiarando: “Non mi sono resto conto di aver camminato così tanto, per mangiare e bere sono stato aiutato dalla gente incontrata lungo il cammino”

Continua a leggere

Curiosità

CoViD19, App Immuni: dal 2 ottobre download in forte crescita

Luigi Tommolini

Published

il

Il Report settimanale dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica, campus di Roma, evidenzia che, rispetto all’andamento dei download eseguiti dell’app Immuni, si segnala un significativo trend in crescita a partire dal 2 ottobre 2020.

In particolare si segnala un differenziale dei download pari a +1.124.755 nella settimana dal 6/10 al 13/10 (+15,03%).

Continua a leggere

Abruzzo

Enrico Mentana al TG con mascherina

Decisione del Direttore del TG de La7

Avatar

Published

il

Enrico Mentana al TG con mascherina. Durante l’intervista con la ministra della Pubblica Istruzione Azzolina, il Direttore del TG del La7 si è presentato con la mascherina, obbligatoria da domani in tutta Italia.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy