fbpx
Connect with us

Abruzzo

Civitella del Tronto, Tim lascia da quasi 50 giorni metà paese senza linea telefonica, l’ira del sindaco

Pio Di Leonardo

Published

il

Civitella del Tronto. Piegata dal terremoto, dal maltempo e dalle frane, Civitella deve fare (ancora) i conti con l’operatore delle telecomunicazioni Tim, colpevole di aver lasciato da quasi 50 giorni, metà paese senza linea telefonica.

È forte il richiamo del sindaco Cristina Di Pietro che su Facebook scrive:

“DISASTRO SITUAZIONE TIM NEL COMUNE DI CIVITELLA DEL TRONTO

A distanza di 44 GIORNI dalla nevicata che ha messo in ginocchio il nostro territorio, assistiamo IMPOTENTI, allo scempio della situazione che si è creata con la TIM !

Ci vengono segnalate linee NON funzionanti nelle frazioni di Gabbiano, Piano San Pietro, Collebigliano, Collevirtù, Villa Lempa, Cornacchiano, Rocche, Santa Reparata, Ponzano, Ripe e moltissime altre.
Utenti, molti volte soli e malati o anziani, che sono di fatto isolati dal mondo da 44 GIORNI !

E’ una VERGOGNA di proporzioni bibliche !

Un gestore di telefonia che continua imperterrito a far pervenire regolari fatture agli utenti, per un SERVIZIO non prestato e con disservizi alle utenze commerciali.

L’intera RETE di TELECOMUNICAZIONI del nostro COMUNE va posta URGENTEMENTE in manutenzione, assicurando gli standard minimi contrattualmente previsti .

Le foto che alleghiamo riguardano una piccola porzione degli 80 kmq di territorio, si tratta fondamentalmente di due frazioni a distanza di un km e con linee telefoniche a vista lungo strade provinciali o comunali quindi raggiungibili con tutta tranquillità.
Nemmeno in queste situazioni sono riusciti ad intervenire a DISTANZA di 44 giorni!

In quei rari casi in cui sono intervenuti le riparazioni sono ASSOLUTAMENTE NON a NORMA!

PRETENDIAMO che entro la settimana entrante la rete di telecomunicazioni del Comune di Civitella del Tronto sia posta in manutenzione da squadre specializzate in grado di porre in sicurezza l’intero sistema di telecomunicazioni.

Chiedo aiuto al Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso , agli Assessori Regionali Dino Pepe , Marinella Sclocco , Mario Mazzocca , per quanto pur di NON loro competenza ovviamente. Troviamo URGENTEMENTE una soluzione a questa situazione che diventa, giorno dopo giorno, NON PIU’ SOSTENIBILE in un territorio gravemente segnato dagli eventi naturali!”

Al sindaco ha risposto subito il Governatore Luciano D’Alfonso che assicura che parlerà presto con il presidente di Telecom.

Abruzzo

Viaggi tra regioni, ok dal 3 giugno

Marco Capriotti

Published

il

viaggio tra regioni

Viaggi tra regioni, ok dal 3 giugno. Finalmente è arrivata la data che , salvo ulteriori sorprese, ci darà la possibilità di viaggiare per tutta Italia, isole comprese.

“Il decreto legge vigente prevede dal 3 giugno la ripresa degli spostamenti infraregionali. Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva”.

Con questa dichiarazione di poco fa il Ministro della Salute Roberto Speranza ha dato il suo placet per i viaggi tra regioni dal 3 giugno prossimo.

Inoltre dal 1 giugno riapriranno palestre, piscine, circoli culturali e ricreativi in Lombardia, come comunicato dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

Il buon risultato dei dati in possesso, in tutte le Regioni gli indici di trasmissibilità Rt sono al di sotto di 1 e il trend dei nuovi caso è in diminuzione, ha agevolato questa possibilità che per molti vuol dire tornare dai parenti oppure andare nelle seconde case.

Comunque come ci ricordano”si raccomanda cautela specialmente nel momento in cui dovesse aumentare per frequenza ed entità il movimento di persone sul territorio nazionale”. L’emergenza coronavirus non è finita.

Questa è la situazione fino al 3 giugno: https://www.ilmartino.it/2020/05/spostamenti-abruzzo-marche-il-sindaco-truentino-chiarisce/

Gli spostamenti saranno ricordiamo dopo il 3 giugno.

Per info: http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_3.jsp?lingua=italiano&label=ministro

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus, ottima notizia dall’Abruzzo: zero nuovi contagi su un totale di 1603 tamponi analizzati

Del totale dei casi positivi, 246 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 820 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1517 alla Asl di Pescara e 654 alla Asl di Teramo. Il prossimo report dettagliato sarà inviato mercoledì 3 giugno (per la giornata festiva del 2 giugno). Successivamente sarà trasmesso ogni martedì e venerdì

Valentina Fagnani

Published

il

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità: in Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3237 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registra un aumento di 0 nuovi casi, su un totale di 1603 tamponi analizzati.

Nella giornata di ieri (28 maggio) i positivi erano stati 4 su 1521 tamponi analizzati (0.3 per cento). 122 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (9 in provincia dell’Aquila, 54 in provincia di Chieti, 48 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), 3 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell’Aquila, 0 in provincia di Chieti, 2 in provincia di Pescara e 1 in provincia di Teramo), mentre gli altri 645 (-48 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (16 in provincia dell’Aquila, 130 in provincia di Chieti, 440 in provincia di Pescara e 59 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 404 pazienti deceduti (+2 rispetto a ieri). I nuovi decessi riguardano una 92enne di Montenerodomo e un 92enne di Casoli; 2063 dimessi/guariti (+52 rispetto a ieri, di cui 177 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1886 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 770, con una diminuzione di 54 unità rispetto a ieri. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 73301 test, di cui 66896 sono risultati negativi. La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso.

Il dato riguarda la presa in carico dei pazienti e non coincide necessariamente con la loro residenza anagrafica, in quanto ci sono pazienti residenti in una provincia che sono in cura in una diversa Asl provinciale. Inoltre, per ragioni cliniche, ci sono pazienti che sono stati trasferiti da un ospedale all’altro, anche in presidi di Asl differenti.

Il prossimo report dettagliato sarà inviato mercoledì 3 giugno (per la giornata festiva del 2 giugno). Successivamente sarà trasmesso ogni martedì e venerdì.

Continua a leggere

Pescara

Bussi: 65enne disabile scomparso trovato morto nel fiume

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

BUSSI – E’ stato trovato ieri, nelle vicinanze del fiume Tirino, il corpo senza vita del disabile di 65 anni scomparso. Il corpo era nascosto tra le canne.

Immediatamente sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri, dopo che il suo deambulatore era stato rinvenuto nei pressi del fiume. Nelle ricerche sono Tati impiegati: droni e unità di sommozzatori fluviali, cinofili e Sapr.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone