Samb: buon compleanno Capitano dei Capitani.

Curiosità, Numeri e Storia di Paolo Beni, l'"Alfiere Rossoblù".

Capitan Paolo Beni con la maglia rossoblù nel torneo di serie C 1969/70.

PAOLO BENI nasce a Firenze il 24 aprile 1937.

Arriva in Riviera nel 1960 e gioca con la Samb 13 campionati di fila concludendo l’attività di calciatore nella stagione 1972-73 con l’avvento della “SamBergamasco”, la memorabile Samb allenata da Marino Bergamasco, con la quale disputa 11 gare. (CLICCA QUI)

Ha giocato i primi tre tornei in serie B totalizzando 89 presenze e 11 goals; gli altri 10 tornei in C (326 presenze e 8 goals).

Scoperto dal talent’s scout Alberto Eliani che lo preleva dalla Rondinella Firenze come centravanti-interno, negli anni seguenti ha ricoperto sia il ruolo di centrocampista che quello, definitivo, di “libero”.

E’ il calciatore della Sambenedettese che ha il maggior numero di presenze in campionato, 415 gare totali, da qui la definizione di “alfiere” rossoblu.

Ha fatto il suo esordio nella Samb il 25 settembre 1960 nell’incontro Samb-Brescia 1-1 e ha realizzato complessivamente 19 reti.

Nella sua florida carriera rossoblu vanta anche un altro imbattibile record, quello delle 140 presenze consecutive (senza saltarne nessuna) nelle gare di campionato dal 16 giugno 1968 al 5 marzo 1972 (quasi quattro tornei interi!!!). 

Ha allenato le varie squadre giovanili locali, sedendo per diverse gare anche sulla panca della prima squadra nel torneo di serie C1 1989/90.

Insignito il 13 ottobre 2008 del “Gran Pavese Rossoblu”, premio cittadino riservato a tutti quei personaggi che con le loro opere hanno dato qualcosa di speciale alla città, con la seguente motivazione:

“Fiorentino di nascita ma sambenedettese d’elezione, ha dato lustro al nostro calcio e di conseguenza alla città con una carriera calcistica di notevole spessore, rivestendo diversi ruoli in campo, e totalizzando il maggior numero di presenze in campionato con la maglia rossoblu. Ha inoltre continuato la sua attività come allenatore, e come animatore di un frequentatissimo ed elegante bar.”

I suoi figli e alcuni suoi nipoti stanno seguendo egregiamente la sua carriera di calciatore e di allenatore.

Sempre sensibile e attivo nel partecipare a manifestazioni commemorative, non ultimo il suo impegno come allenatore delle vecchie glorie della Samb in un triangolare svoltosi nel giugno 2011 al “Riviera” per ricordare il tragico “Rogo del Ballarin” del 7 giugno 1981, dove morirono due giovani donne e furono seriamente coinvolte centinaia di persone. (CLICCA QUI)

Proprio il 7 giugno 2011, all’interno del “Ballarin” nel trentennale del “Rogo”, l’abbiamo sorpreso guardare, per un attimo, con “malinconica nostalgia” il “vecchio stadio”; nei suoi occhi si leggeva tutta la storia della sua Samb: la sua e la nostra grande Samb!!!

Un pregevole esempio da seguire come Atleta e come Uomo!!!

BUON COMPLEANNO GRANDE CAPITANO!!!


IL TABELLINO DEL SUO ESORDIO ROSSOBLU

San Benedetto del Tronto-Stadio “F.lli Ballarin”

Domenica 25 settembre 1960

SAMB-BRESCIA 1-1

Reti: 27′ Cella, 89′ Palmieri.

SAMB: Patregnani; Volpi, Russo; Alberti, Santoni, Valentinuzzi; Palmieri, Mecozzi, Beni, Rumignani, Novali. All.: Alberto Eliani.

BRESCIA: Brotto; Martini, Ratti; Magri, Ferrazzi, Turra; Fogar, Szocke, Cella, Favalli, Albini. All.: Sarosi.

ARBITRO: Ascari di Carpi.


Capitan Beni in una foto del torneo 1969-70


 

Uno dei tanti striscioni di riconoscimento al grande Paolo!!!


Con l’ex rossoblu Franco Causio in un’amichevole contro la Juventus


Nella squadra della prima gara al Ballarin della SamBergamasco il 12 novembre 1972


Premiato dal “tifosissimo” Sig. Peppe Marconi il 4 ottobre 1964 prima di Samb-Salernitana


ARTICOLI CORRELATI

SAMB: è di capitan Paolo Beni l’ultimo gol segnato a Caserta.