fbpx
Connect with us

Marche

Rogo Ballarin: “Vecchia Onda” ricorda

39 anni fa la tragedia del “Ballarin”: due morti, oltre cento feriti

Published

on

7 giugno 2020. Gradinata Sud del Ballarin. Il ricordo della "Vecchia Onda"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Era domenica, come oggi, quel maledetto 7 giugno di trentanove anni fa.

Una calda, caldissima giornata di fine Primavera con San Benedetto del Tronto che si svegliava in attesa dell’ultimo incontro di campionato della Sambenedettese in casa contro il Matera.

I rossoblu di Nedo Sonetti e Walter Zenga pronti a festeggiare con i suoi tifosi il ritorno immediato in serie B.

Il “Ballarin”, lo stadio sambenedettese, già pieno come un uovo due ore prima del fischio d’inizio.

La gradinata Sud al limite della capienza con 3500 persone, stipate, con il Cuore della tifoseria pronta ad accogliere con fumogeni e carta i propri beniamini, all’entrata in campo, cinque minuti prima delle 17.

Proprio in quel momento si sviluppava un incendio che coinvolgeva tutto il settore che in pochi secondi diventava un inferno. Vie di fuga serrate con chiavi di cancelli che non si trovano. Quintali di carta che cominciano a bruciare. Panico, fuggi fuggi generale. Persone che cercano un pertugio per scappare dal fuoco. Tifosi che, per disperazione, si lanciano da cinque, sei metri; altri che scavalcano la recinzione di ferro per entrare in salvo sul manto erboso.

Donne, anziani e bambini rimangono coinvolti.

A morire dopo giorni di atroci sofferenze saranno due giovanissime ragazze, Maria Teresa Napoleoni, 23 anni, segretaria di un noto calzaturificio della città e Carla Bisirri, 21 anni, parrucchiera nella zona Agraria di Porto d’Ascoli.

Oltre cento feriti.

Una Tragedia.

Oggi, domenica 7 giugno 2020, a ricordare quella maledetta giornata i ragazzi della “Vecchia Onda”.

Tre le tappe fondamentali del ricordo, iniziato alle 10 e 30 di questa mattina: la commemorazione sui gradoni del “Fratelli Ballarin”, là dove quel giorno ancora battevano i Cuori di Maria Teresa e Carla, e l’omaggio floreale sulle tombe delle due sfortunatissime ragazze, tifose della Samb, nei rispettivi cimiteri di San Benedetto del Tronto e Monteprandone.

Una tragedia che la “Vecchia Onda” ha voluto commemorare con tutto il Cuore, nel ricordo di una giornata che non dimenticheremo mai e non dovremmo dimenticare, mai!!!

Un plauso ai ragazzi della “Vecchia Onda”, sempre presenti e memori del sacrificio di Carla e Maria Teresa, decedute tra mille bandiere rossoblu in un giorno di festa, diventata tragedia.


Fonte: 7 giugno 1981: tragedia rossoblù, tragedia cittadina…

Marche

Vallefoglia, rogo danneggia 5 auto e un camper in sosta

Published

on

VALLEFOGLIA – Cinque auto e un camper danneggiati dalle fiamme. E’ il bilancio di un rogo scoppiato nella tarda serata di ieri in frazione Bottega del Comune di Vallefoglia (Pesaro Urbino).

Il fuoco si sarebbe innescato, forse per problemi legati al veicolo ma le cause sono ancora da accertare, su un’auto parcheggiata, propagandosi poi agli altri mezzi in sosta lì vicino. Sono intervenuti i vigili del fuoco, per spegnere l’incendio divampato sui mezzi, e i carabinieri.

Come riporta l’Ansa, in totale danneggiati cinque auto e un camper, alcuni dei quali completamente distrutti. La squadra Vvf è arrivata sul posto con due autobotti, ha spento le fiamme e messo in sicurezza gli automezzi coinvolti. Non si segnalano persone coinvolte

Continue Reading

Ascoli Piceno

Quintana di Ascoli Piceno, vince Innocenzi per il sestiere Porta Solestá

Published

on

Ascoli Piceno

ASCOLI PICENO – Il cavaliere di Foligno Luca Innocenzi ha vinto per il sestiere di Porta Solestá la giostra della Quintana corsa ieri pomeriggio ad Ascoli Piceno in onore di Sant’Emidio, patrono della città. Per il folignate è il 15/o successo alla giostra ascolana, il 33/o per Solestá.

Come riporta l’Ansa, in sella a Trentino, purosangue inglese di 7 anni all’esordio ad Ascoli, Innocenzi ha vinto con 2.048 punti (9 centri) precedendo Lorenzo Melosso di Porta Romana (2.026); terzo è giunto il vincitore della Quintana di luglio Massimo Gubbini di Porta Tufilla (2.024), quarto Pierluigi Chicchini di Sant’Emidio (1.974), quinto Mattia Zannori di Porta Maggiore (1.926), sesto Nicholas Lionetti per la Piazzarola (1.242).

La giostra andata in scena al campo dei giochi dello Squarcia è stata preceduta dal corteo composto da oltre 1.200 figuranti in costume del Quattrocento che, benché partito in ritardo a causa della pioggia battente, al ritmo scandito dai tamburi e dalle chiarine ha attraversato il centro storico della città delle cento torri riscuotendo applausi dai tantissimi spettatori presenti lungo il percorso tra cui molti turisti, con larga rappresentanza estera di persone provenienti in particolare da Belgio e Olanda. In testa nei panni dell’araldo il presentatore della Rai Massimiliano Ossini.

Continue Reading

Ancona

Torna dall’Albania: 25enne arrestata per droga al porto di Ancona

Published

on

ANCONA – E’ stata bloccata al porto di Ancona, al suo rientro dall’Albania, una donna di 25 anni nei confronti della quale gli agenti del commissariato di polizia di Città di Castello hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal gip di Perugia, per il reato di traffico di stupefacenti in concorso con altre quattro persone, tra cui il marito, cittadino albanese di 26 anni.

Come riporta l’Ansa, i due coniugi, per sottrarsi al provvedimento dell’autorità giudiziaria, erano fuggiti in Albania. Nei confronti dell’uomo era poi stato emesso un mandato di arresto europeo in seguito al quale il ventiseienne era stato estradato lo scorso 28 luglio consentendo al Servizio per la cooperazione internazionale di polizia di dare esecuzione alla misura cautelare della custodia cautelare in carcere.

Grazie alle informazioni acquisite dagli investigatori, la venticinquenne è stata rintracciata ieri mattina nel porto di Ancona, dove era arrivata a bordo di una nave. Gli agenti del commissariato tifernate, con la collaborazione della squadra mobile della questura di Ancona, dopo avere individuato la donna, l’hanno accompagnata nella sua residenza ad Umbertide per l’applicazione della misura degli arresti domiciliari.   Nei suoi confronti è stata anche avviata la procedura finalizzata all’applicazione d’urgenza del braccialetto elettronico. 

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.