San Benedetto del Tronto, ‘A pesca di Riufiuti’: due giorni dedicati alla pulizia della ‘Sentina’

I lavori inizieranno domani venerdì 15 giugno e si concluderanno sabato 16. A Torre sul Porto sarà liberata per l'occasione un esemplare di Tartaruga marina Caretta caretta

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – II progetto europeo Clean Sea Life organizza venerdì 15 giugno 2018 a San Benedetto del Tronto la giornata ‘A pesca di rifiuti’ con la collaborazione dei pescatori professionisti e il sostegno del programma LIFE della Commissione Europea.

Dodici i pescherecci che porteranno a terra la spazzatura raccolta sul fondale nel corso delle attività di pesca: lo sbarco ha avuto inizio nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 14 giugno, con il rientro di due pescherecci armati per la pesca con il ‘rapido’, per proseguire poi nel cuore della notte al rientro di tutti i pescherecci a strascico.

Nella mattinata di domani, venerdì 15 giugno, entrerà in azione il nucleo sommozzatori della Guardia Costiera, che procederà alla bonifica dei fondali della banchina Malfizia. I rifiuti verranno poi analizzati e catalogati dai responsabili di Clean Sea Life per identificarne la natura e l’origine, operazione che si concluderà nelle prime ore della mattinata quando i rifiuti saranno avviati allo smaltimento grazie alla collaborazione del Comune di San Benedetto del Tronto, patrocinatore della giornata, le aziende di gestione rifiuti Garbage e Picenambiente e il fondamentale coordinamento della Capitaneria di Porto.

Intorno le 11 appuntamento al Museo del Mare, dove si traccerà un primo bilancio della giornata. In conclusione un aperitivo a base del ‘pesce pulito’ catturato nella giornata, servito su materiale compostabile offerto da Novamont.

Questa iniziativa, svolta dal progetto Clean Sea Life in coordinamento con il Ministero dell’Ambiente e il Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, ha l’obiettivo di raccogliere informazioni sulla natura e quantità di rifiuti presenti sui fondali e di mettere a punto un sistema per la loro gestione e smaltimento. Dopo analoghe attività a Porto Torres (1 giugno), Rimini (8 giugno) e San Benedetto, le giornate ‘a pesca di rifiuti’ si concluderanno in luglio a Manfredonia, per poi ripetersi nei prossimi anni negli stessi porti.

Sabato 16 giugno, invece, la Riserva Naturale Sentina ospiterà due eventi legati alla tutela del mare e della costa. A partire dalle 10 avrà luogo la pulizia della spiaggia con l’aiuto del gruppo Scout di Monteprandone nell’ambito del progetto internazionale CleanSeaLife. Subito dopo, presso la spiaggia prospiciente la Torre sul Porto ci sarà la liberazione di un esemplare di Tartaruga marina Caretta caretta, con il sostegno della Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto e il supporto scientifico della Fondazione Cetacea di Riccione.

L’appuntamento per tutti coloro che vogliono partecipare è alle ore 10 presso l’accesso nord della Riserva (Via del Cacciatore).

Le iniziative – conclude il Comunicato del Comune di San Benedetto del Tronto – rientrano nell’ambito delle attività che la Riserva Sentina svolge da anni per incrementare la sensibilità ambientale della cittadinanza su temi, quelli della conservazione degli ambienti costieri e marini, sempre più importanti.