fbpx
Connect with us

Salute

Green Pass: dal 6 agosto dove sarà necessario. In arrivo sanzioni da 400 euro

Pubblicato

il

In attesa del decreto su scuola e trasporti, scatta dal 6 agosto il green pass obbligatorio per entrare nei ristoranti al chiuso e consumare al tavolo anche nei bar.

L’articolo 9 bis al decreto di luglio prevede l’impiego della certificazione verde anche per spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive; musei e altri istituti e luoghi di cultura; piscine, palestre, centri benessere – compresi quelli collocati all’interno di strutture ricettive – al chiuso; sagre, fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, sociali e ricreativi limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi e le relative attività di ristorazione; sale gioco, scommesse, bingo e casinò; concorsi pubblici. Rimangono senza obbligo di green pass le chiese e gli oratori.

COME SI OTTIENE IL PASS

Il pass viene rilasciato dopo la prima dose di vaccino – passati 15 giorni dalla somministrazione – o a conclusione del ciclo vaccinale e quindi dopo la seconda dose, (valido 9 mesi), con il certificato di guarigione dal Covid (valido 6 mesi), con l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti.

L’obbligo di avere il green pass non si applica a tutti coloro che hanno meno di 12 anni – per i quali non è autorizzata la vaccinazione – e, dice il decreto, “ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministero della Salute”.

RISTORANTI E BAR  

Il certificato servirà per le consumazioni al tavolo al chiuso in ristoranti e bar, dove non sarà invece necessario per il servizio al bancone. Il decreto prevede che “i titolari o i gestori dei servizi e delle attività ” per le quali serve il certificato “sono tenuti a verificare che l’accesso ai predetti servizi avvenga nel rispetto delle prescrizioni”. Dunque spetta ai titolari degli esercizi controllare il pass, attraverso ‘Verifica C19’, la app ufficiale del ministero della Salute. Controlli che, ovviamente, potranno esser svolti anche dalle forze di polizia.

CINEMA E TEATRI

Arriva l’obbligo di Green pass per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi. In zona gialla si entrerà con Green pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.

SPORT

Per gli eventi e le competizioni sportive in zona bianca la capienza consentita non può essere superiore 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso. In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25% e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

SANZIONI

Per chi viola le regole o non effettua i controlli è prevista una sanzione da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Se le violazioni si ripetono in 3 giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

Salute

Il concetto di afrodisiaco per il dottore e “sessomelier” Maurizio Diambrini

Pubblicato

il

dottor Maurizio Diambrini incontro mangiamiamoci discute di sessulogia e del concetto di afrodisiaco

“Mangiamiamoci” è stato il primo incontro on line nell’ambito del percorso itinerante “incontraimoci” organizzato con l’obiettivo di degustarsi. Il dottor Maurizio Diambrini, medico urologo, andrologo e sessuologo che ama definirsi “sessomelier”, ha discusso del concetto di “afrodisiaco”.

Mangiamo e amiamoci, cioè riscopriamo noi  stessi, a partire da quegli istinti animali che innegabilmente ognuno di noi custodisce dentro sé e che condizionano la “fame”. Riscopriamo il gusto di degustare, per riscoprire il sapore più raffinato. Questa la chiave di lettura dell’incontro “Mangiamiamoci, benessere afrodosiaco: sessuologia a tavola” tenuto dal dottor Maurizio Diambrini, medico specializzato in urologia, andrologia e sessuologia. Il “sessomelier”, come ama definirsi, ha discusso del concetto di afrodisiaco.

 Dietro una ricetta “afrodisiaca” c’è il progetto, l’ambizione, il gusto di ritrovarsi davanti a un piatto che invoglia la relazione e spinge la coppia verso un parallelismo di intenti indotti da cucina e sessuologia. L’“acquolina”  in bocca diventa il desiderio , preludio a una consapevolezza interiore, il menù è la “libidine” gastronomica, l’eccitazione nel ciclo della risposta agli stimoli ed infine la degustazione ormai consapevole può sfociare in un vero e proprio “orgasmo” gastronomico.

Il sessuologo sommelier , invita poi al «debriefing gastronomico » soffermandosi sulle sensazioni, sull’esaltazione dei sensi , sulle emozioni che il menù e le pietanze possono suscitare e che hanno suscitato. Non importa se la biochimica non sempre va a braccetto con il vero afrodisiaco , l’importante è aver preso coscienza dell’essere, del momento, nell’invito ad una “prassi” non solo gastronomica , ma in fondo relazionale e di coppia. Il gusto e l’appropriatezza dell’abbinamento possono diventare discussione e modello di vita, il tutto in un brindisi gioioso nell’attesa pratica di amarsi mangiando!

Pierpaolo Mascia

Continua a leggere

Ancona

“Mangiamiamoci, benessere afrodisiaco : sessuologia a tavola”, incontro a Jesi

Pubblicato

il

mangiamiamoci benessere afrodiasiaco sessuologia a tavola

JESI – Venerdì 26 novembre alle ore 15 presso la Sala Riunioni dell’Ospedale Muri si terrà l’incontro “Mangiamiamoci, benessere afrodisiaco: sessuologia a tavola”. L’evento si colloca nell’ambito del percorso itinerante “incontriamoci”, alla scoperta di noi stessi e della nostra essenza relazionale attraverso il “gusto di degustare”.

Durante l’incontro si discuterà del concetto di “afrodisiaco”, per iniziare a parlare in maniera semiseria di sessuologia, sfatando falsi miti in onore di quella “acquolina in bocca”, preludio ad una sorta di benessere alimentare e di consapevolezza sessuologica.

Rivisitare il ciclo della risposta sessuale attraverso il benessere alimentare in sorta di debriefing sesso-gastronomico. Poi il “benessere gastronomico” potrebbe anche avere un seguito : le varie ricette proposte potrebbero essere vagliate da una “commissione” in merito alle calorie e  alla presenza di sostanze veramente afrodisiache valutando anche  la fattibilità pratica, poi, perché no, degustarle insieme veramente a tavola!

L’incontro “Mangiamiamoci, benessere afrodisiaco: sessuologia a tavola” sarà tenuto dal Dottor Maurizio Diambini, urologi, andrologo e sessuologo, e vedrà la partecipazione, in collegamento, della Professoressa Gianna Ferretti, della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche, e dello chef Alessio Brocani.

Continua a leggere

CoViD19

Contagi covid nelle scuole: parla Santilli il vice sindaco

Pubblicato

il

PESCARA – Gianni Santilli, vice sindaco di Pescara, parla dell’aumento dei contagi Covid nelle scuole cittadine.

Santilli spiega : << Una situazione da tenere sotto controllo. Già 60 bambini sono in isolamento ma l’attenzione massima è sopratutto per le superiori dove in diverse classi è partita la didattica a distanza>>.

Il vice sindaco si rivolge alla popolazione invitandola alla massima prudenza: << Siamo ancora in piena pandemia, occorre prendere tutte le precauzioni necessarie, mascherina, distanza, lavaggio mani>>.

Tre classi della scuola primaria Ennio Flaiano sono state poste precauzionalmente in Dad a seguito delle positività di una insegnante e alcuni alunni. 

Altri contagi covid nelle scuole si sono registrati nei licei Da Vinci, D’Annunzio e Galilei, oltre agli istituti Volta e Acerbo.

Due classi in quarantena anche a  Loreto Aprutino e all’Itis di Pratola Peligna,  gli studenti di otto classi sono in attesa di tamponi  dopo che un docente si è presentato a lezione in attesa dell’esito del test rivelatosi positivo.

L’uomo nelle ore precedenti aveva avvertito dolori muscolari ed è per questo che aveva deciso di fare il tampone.

L’assessore comunale di Pescara, spera che dal Governo si possa dare il via alle vaccinazioni agli under 12, per cercare di dare un freno alla possibilità di nuovi contagi.

Intanto la Asl ha riattivato il servizio mattutino allo Stadio Adriatico, per i tamponi agli studenti, dal lunedì al venerdì dalle 10.alle 13.00.

Il vice sindaco spera che i casi siano contenuti e assicura che il Comune con la Asl e gli altri enti preposti farà tutto il possibile per tenere la situazione sotto controllo e garantire la sicurezza delle scuole.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy