fbpx
Connect with us

Marche

GdF Pesaro: cinque arresti per spaccio di sostanze stupefacenti

Pubblicato

il

Guardia di Finanza (Il Martino - ilmartino.it -)

PESARO – I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pesaro, nell’ambito di un’articolata operazione di polizia giudiziaria denominata “WHITE MULE”, volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno eseguito nei confronti di 3 uomini e due donne nelle città di Fano, Terre Roveresche e Cartoceto, nonché a Torre Annunziata, grazie alla collaborazione con il locale Gruppo, 5 ordinanze di custodia cautelare di cui due in carcere e tre agli arresti domiciliari, emesse dal Tribunale di Pesaro – Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari. Contestualmente, è stato eseguito il sequestro di un’autovettura modello Audi Q5 e di unmotoveicolo modello Yamaha T-Max 500, sequestrati ai fini di confisca, utilizzati per la commissione dei reati, nonché sono state condotte attività di perquisizione in sette diversi domicili, siti nel territorio pesarese, nella disponibilità degli indagati, al fine di individuare ulteriori e circostanziati elementi a sostegno delle ipotesi investigative a carico di tutti gli indagati.

La complessa ed articolata attività di indagine, delegata dalla Procura della Repubblica di Pesaro, trae origine da autonoma attività investigativa intrapresa dal Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria della Guardia di Finanza di Pesaro, a seguito di specifica attivazione del Reparto tendente a sviluppare alcune informazioni emerse da un altro contesto investigativo.

L’iniziale attività aveva fatto ritenere necessario, in data 5 ottobre 2021, nei pressi del casello autostradale A14 di Fano (PU), il controllo di un’autovettura, con a bordo due donne di origini campane e tre minori di età. La perquisizione del veicolo, effettuata con l’ausilio del cane “ALEX” dell’unità cinofila in forza al Gruppo di Pesaro, aveva consentito di sottoporre a sequestro circa 550 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, che le donne avevano tentato di disfarsi gettandola dietro una recinzione.

La droga e l’automezzo utilizzato erano stati sottoposti a sequestro e le due donne erano state tratte in arresto e condotte presso la Casa circondariale di Pesaro.
Nel frangente, per il prosieguo delle indagini, erano stati sottoposti a sequestro n. 3 smartphone utilizzati per l’attività illecita.

La prosecuzione delle indagini, anche attraverso l’estrapolazione del contenuto del materiale informatico sequestrato, ad opera di un consulente tecnico appositamente nominato e la successiva disamina ad opera dei militari operanti, ha consentito di delineare il ruolo delle 5 persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti sulla piazza di Fano, utilizzando alcune staffette provenienti dal territorio campano per l’approvvigionamento e ha reso necessario l’allargamento delle indagini ed ulteriori valutazioni investigative.
Pertanto, ricorrendone i presupposti, sono state richieste ed ottenute le misure cautelari personali e reali nei confronti degli indagati, che in data odierna sono state eseguite. L’operazione si inserisce nella più ampia cornice dell’azione di contrasto della Guardia di Finanzaconfermandone il ruolo di Polizia economico-finanziaria, a contrasto dei traffici illeciti di ogni tipo volto a garantire un capillare controllo del territorio e la tutela dei cittadini.

Fermo

Minaccia di morte un cliente per una recensione negativa: denunciata

Pubblicato

il

carabinieri fermo pedaso minacce al cliente per una recensione negativa

Dopo che la struttura turistica che gestisce ha ricevuto una recensione negativa, ha incominciato a tampinare di insulti e minacce, anche di morte, un cliente di Pedaso: denunciata ventisettenne romana.

FERMO – Un uomo residente a Pedaso ha denunciato per minacce e molestie telefoniche una donna romana di 27 anni di telefonate moleste e messaggi su WhatsApp contenenti insulti e minacce anche di morte, per convincerlo a cancellare la recensione negativa sulla struttura turistica della quale è stato cliente.

In seguito alla denuncia, i Carabinieri di Pedaso hanno approfondito gli accertamenti ed hanno tempestivamente informato dell’accaduto l’autorità Giudiziaria competente, che procederà ora ad ulteriori approfondimenti sulla vicenda. La ventisettenne è risultata avere precedenti penali.

I Carabinieri ricordano che «in un’epoca in cui i social media e le piattaforme online sono diventati strumenti di comunicazione privilegiati, è fondamentale che ogni cittadino sappia gestire con intelligenza e responsabilità la propria presenza su tali canali. La diffamazione, le minacce e la violenza verbale online non solo danneggiano le persone coinvolte, ma minano anche la fiducia e il rispetto che dovrebbero caratterizzare le relazioni umane. I Carabinieri continuano a impegnarsi attivamente per garantire la sicurezza e il benessere sociale, con una particolare attenzione alla tutela delle vittime di reati di natura psicologica o virtuale. Si invitano pertanto tutti i cittadini a segnalare eventuali episodi di questo genere, consentendo alle forze dell’ordine di agire prontamente».

Continue Reading

Ascoli Piceno

Finisce con l’auto nella scarpata ad Offida: salvata dai Vigili del Fuoco

Pubblicato

il

auto nella scarpata offida

Durante un parcheggio, ad Offida, un’auto è scivolata nella scarpata sottostante, ma fortunatamente la donna alla guida non ha riportato grosse conseguenze.

ASCOLI PICENO – Lo scorso lunedì 12 febbraio, una donna a bordo della propria auto è finita in una scarpata, durante una manovra di parcheggio, ad Offida. Il mezzo e la sua occupante hanno fatto un capitombolo di una decina di metri circa.

Fortunatamente, la donna al volante non ha riportato grosse ferite nell’incidente e poco dopo è stata riportata sul piano stradale dai Vigili del fuoco, che hanno impiegato tecniche SAF, Speleo-Alpino-Fluviale, assicurando la macchina per evitare che potesse scivolare ancora più in basso.

Successivamente, i caschi rossi hanno recuperato e rimesso in strada l’auto, con l’ausilio di un’autogru. Sul posto ad assistere alle operazioni anche Carabinieri e personale sanitario.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Ritrovato dai Vigili del Fuoco l’anziano scomparso in provincia di Ascoli Piceno

Pubblicato

il

elicottero drago vigili del fuoco

Un uomo di 84 anni è uscito dalla propria abitazione, nella frazione di Venagrande, ed ha fatto perdere le sue tracce. Dopo 24 ore è stato individuato da un “drago” dei Vigili del Fuoco.

ASCOLI PICENO – Sta bene l’anziano di 84 anni scomparso dalla sua casa di Venagrande e ritrovato 24 ore dai Vigili del Fuoco. L’uomo lo scorso lunedì 12 febbraio è uscito dalla sua abitazione intorno alle 13:00, facendo perdere le proprie tracce.

Dopo vari e vani tentativi di mettersi in contatto con lui, i famigliari hanno lanciato l’allarme ed i Vigili del Fuoco e il Soccorso Alpino e Speleologico si sono subito messi alla sua ricerca.

Ieri, martedì 13 febbraio, un elicottero Drago del Nucleo di Pescara lo ha individuato durante perlustrazione aerea. L’anziano scomparso in provincia di Ascoli Piceno era spaesato, ma in buone condizioni di salute.

Dopo essere stato caricato a bordo e trasportato fino al campo sportivo di Venagrande, l’uomo è stato riaccompagnato a casa dagli operatori che lo attendevano a terra.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.