fbpx
Connect with us

Teramo

Via ai lavori e al taglio dei pini in via del Mare a Martinsicuro. I Verdi: «pronti a ricorrere alla Corte Europea»

Pubblicato

il

taglio pini via del Mare Martinsicuro

Fino al termine dei lavori di abbattimento delle alberature la strada resterà chiusa, a partire dal giorno successivo invece, senso unico in direzione est. Protestano i Verdi: «abbiamo presentato un progetto alternativo che avrebbe permesso di evitare il taglio dei pini di via del Mare a Martinsicuro, abbiamo coinvolto esperti e scienziati, ma ogni voce è stata ignorata».

TERAMO – Sono cominciati i lavori in via del Mare a Martinsicuro, che prevedono il taglio di 9 pini e la sistemazione di un marciapiede dissestato. Previste due fasi: nella prima, quella cominciata alle 7:00 oggi e che si protrarrà fino alle 18:00 di venerdì 8 settembre, verranno tagliate le alberature; nella seconda, che comincerà a partire dal giorno successivo al completamento del primo stralcio di lavori, verrà sistemato il marciapiede che da anni chiede un intervento.

Durante la prima fase dei lavori, quella del taglio dei pini, via del Mare sarà chiusa al traffico: divieto di sosta e circolazione in entrambi sensi. Durante la seconda invece, la circolazione sarà consentita, a senso unico, in direzione est sul lato sud della strada. I lavori infatti richiedono l’occupazione del suolo stradale per una lunghezza di circa 180 metri.

L’avvio del cantiere lascia sbigottite le minoranze, che a più riprese hanno tentato di evitare il taglio dei pini di via del Mare a Martinsicuro, presentando un progetto alternativo secondo il quale gli alberi si sarebbero potuto salvare. «I soldi pubblici previsti dal progetto della maggioranza, oltre 70.000 euro, sono gli stessi del progetto alternativo che noi abbiamo presentato per tutelare il patrimonio verde e che però non è stato in alcun modo tenuto in considerazione. Abbiamo coinvolto scienziati e professionisti che hanno messo a disposizione il loro tempo e le loro competenze per conservare gli alberi. Esperti nei campi della biologia, ecologia e botanica hanno protocollato i loro pareri contrari al taglio. Ogni voce è stata ignorata», il commento che si legge in una nota.

Europa Verde e Bene Comune ricordano «il protocollo del 24/07/2022 in cui l’intera minoranza faceva presente al Comune di Martinsicuro che deve evitare il rischio di essere estromesso dalla Registrazione Europea EMAS di Qualità Ambientale (la più importante certificazione di qualità di un territorio) e di essere espulso dall’Alleanza per il Clima (delibera Consiglio comunale n. 48 del 18/05/1992). L’area attenzionata per il taglio dei pini rientra nei 300 metri di tutela paesaggistica, il patrimonio arboreo non è assimilabile alle costruzioni edili e va considerato in quanto tale».

La nota prosegue affermando: «Si sta attentando alla salute della cittadinanza togliendo un polmone verde fondamentale per un quartiere praticamente cementificato al 100%, questo significa anche rendere impermeabile il suolo e vedere conseguenze più drammatiche in caso di alluvioni. Gli alberi infatti attutiscono la violenza delle piogge, puliscono l’aria e mitigano in maniera significativa la temperatura, vuol dire che l’area è nettamente meno calda della zona esposta al sole. Ci chiediamo se la maggioranza abbia spiegato le conseguenze reali di questo progetto alla cittadinanza, perché la raccolta firme che era stata presentata lamentava problemi di manutenzione come gli aghi di pino nei tombini, azioni di cui deve rispondere l’amministrazione comunale facendo il suo lavoro che non consiste nel tagliare gli alberi ma nel tutelarli. Ci chiediamo anche se l’Assessore all’Ambiente ha chiaro quale sia il suo ruolo, perché non ci sembra che da quando sia in carica, considerando anche lo scorso mandato, abbia in qualche modo tutelato le preziose aree verdi della nostra cittadina. Infine, nel catasto di Teramo scopriamo che le particelle che riguardano la strada risultano come terreni di campagna (seminativo e seminativo arboreo) e sono ancora intestate alle imprese di costruzione; a tutt’oggi non è stato fatto il nuovo accatastamento di intestazione delle particelle al comune di Martinsicuro e senza questo passaggio, l’amministrazione non può intervenire in quanto manca l’atto formale di proprietà comunale. Il taglio è un intervento drammatico che va contro lo Statuto del Comune di Martinsicuro, l’articolo 9 della Costituzione Italiana, le linee guida dell’Unione europea le quali indicano l’obiettivo di piantare 3 miliardi di alberi in più entro il 2030. Piantarli, non tagliarli. A Martinsicuro invece, si va indietro a discapito della salute pubblica. Si preferiscono le passerelle pubbliche per inneggiare a bandiere e ci si dimentica di applicare ciò per cui abbiamo avuto reali riconoscimenti come l’adesione all’Alleanza per il Clima e la Certificazione Emas, traguardi che permetterebbero di chiedere finanziamenti per l’incremento del verde pubblico, se solo ci fosse la volontà di occuparsi di questo.

Gli amministratori sono custodi della salute pubblica, allora bisogna esserlo anche per chi la tutela, cioè gli alberi. Non vogliamo fare ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, ma se verrà attuato questo ecocidio lo faremo. Citiamo il recente caso in cui il governo olandese e diversi comuni olandesi sono stati condannati dalla suddetta Corte in via definitiva per non aver tutelato la salute della cittadinanza. 9 Pini tagliati hanno il valore di 180.000 euro, soldi che dovranno essere restituiti alla comunità se verranno tagliati. Gli alberi, ribadiamo, sono di tutta la collettività. Ci troviamo, infine, in grande imbarazzo per un clima politico in cui durante i nostri interventi i consiglieri di maggioranza parlano tra di loro e non prestano attenzione alle questioni poste. Nel consiglio di oggi [venerdì 1 agosto, ndr], il Sindaco rispetto le nostre osservazioni si è addirittura permesso di affermare “leggete uno spartito scritto non si sa da chi”. A questo rispondiamo come già fatto in consiglio che è una gravissima mancanza di rispetto e lede la dignità di noi consigliere che ci impegnano per portare elementi concreti, riferimenti normativi, soluzioni strategiche a cui dedichiamo tempo e studio approfondito. Abbiamo chiesto che ci fosse elencata una sola operazione che dimostri l’attenzione all’ambiente da parte della maggioranza, e non ci è stata data alcuna risposta. Anche il fatto che il Piano del Verde consegnato nel 2021 e pronto all’operatività sia ancora in un cassetto, nonostante i nostri solleciti, lo dimostra ulteriormente».

Teramo

Sarà inaugurata domani la pala d’altare di Leonardo Carapucci a Martinsicuro

Domenica 16 giugno, nell’ambito di “Historia Magistra Vitae”, sarà svelata la pala d’altare che Leonardo Carapucci ha donato a Martinsicuro.

Pubblicato

il

leonardo carapucci con papa giovanni paolo ii - pala d'altare donata a martinsicuro -
Nella foto il pittore fiorentino di origini martinsicuresi Leonardo Carapucci incontra Papa Giovanni Paolo II

L’evento si inserisce nell’ambito degli appuntamenti con la rassegna Historia Magistra Vitae ed il Memorial Nino Torquati: al via la IV edizione. La pala d’altare è stata donata dal pittore alla comunità truentina.

TERAMO – Ritorna la rassegna “Historia Magistra Vitae” a Martinsicuro, dedicata al professore Nino Torquati, il cui memorial è giunto alla quarta edizione. Si parte domenica 16 giugno presso la Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di Martinsicuro, dove sarà inaugurata la Pala d’Altare che il pittore fiorentino di origini martinsicuresi Leonardo Carapucci ha donato alla comunità truentina.

L’Associazione Museo delle Armi Antiche, il presidente del Consiglio Comunale di Martinsicuro Umberto Tassoni e l’Amministrazione tutta, il Comitato di Quartiere e la Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù invitano la cittadinanza alla cerimonia inaugurale della pala d’altare di Leonardo Carapucci. Alle ore 18:00 sarà celebrata una Santa Messa dal Parroco don Anselmo con interventi musicali del soprano italo-canadese Linda Brabant, del M° Sara Torquati e del giovane violinista Davide Di Donato. Alle 19 la presentazione e la benedizione della Pala d’Altare.

Successivamente si terranno gli interventi musicali del soprano Wu Jingyi e del mezzosoprano Wang Luoxi del Conservatorio di Musica A. Casella della città di L’Aquila. L’evento è presentato dal Maestro del Lavoro Salvatorino Puglia.

Continue Reading

Teramo

Da Galimberti ai Matia Bazar, passando per Fausto Leali: presentato il calendario degli eventi estivi a Martinsicuro

Pubblicato

il

Il cartellone degli eventi estivi presentato dal Comune di Martinsicuro è ricco e propone appuntamenti di vario genere: musica e cultura, ma anche tradizione e divertimento.

TERAMO – Appuntamenti per ogni fascia d’età con musica, cultura, rievocazioni storiche e spettacolo: il Comune di Martinsicuro ha approntato un ricco cartellone di eventi estivi per la stagione 2024.

«Il calendario degli eventi estivi 2024 è stato ideato per migliorare quello dello scorso anno – le parole del consigliere con delega al Turismo e al Demanio del comune di Martinsicuro Umberto Barcaroli – credo che ci siamo riusciti. Un grande lavoro in collaborazione con pro loco e associazioni del territorio; molta attenzione agli eventi per i bambini, ideati in collaborazione con l’associazione degli Operatori turistici che ringrazio. Per quanto riguarda gli eventi di spettacolo, insieme a tutta l’amministrazione abbiamo voluto ampliare la scelta ed il numero di manifestazioni rispetto allo scorso anno, soprattutto riportando nel periodo di ferragosto alcuni eventi in Piazza Cavour, in onore della tradizionale festa cittadina che si faceva in passato, come ci è stato richiesto dai cittadini stessi. Non per ultimo volevo ricordare il Carnevale estivo che sta tornando ai vecchi splendori grazie anche al lavoro che stiamo svolgendo insieme ai quartieri e alle associazioni con il grande contributo del consigliere con delega ai quartieri, Marco Massetti».

«Un calendario delle manifestazioni che continua ad esser ricco di eventi culturali di spessore – dichiarano la delegata alla cultura Giuseppina Camaioni e la delegata alla biblioteca Valentina Coccia – siamo soddisfatte dell’organizzazione del progetto cultura 2024 che spazia dall’arte alla musica, dalla storia alle tradizioni, dalla letteratura al teatro e che rappresenta la volontà di dare spazio alla creatività come attrattiva per il territorio. L’obiettivo primario è quello di stimolare la riflessione, favorire la coesione sociale, la partecipazione e anche di far conoscere al turista la nostra storia, il nostro territorio e le nostre tradizioni»

«L’associazione Operatori Turistici Martinsicuro e Villa Rosa è soddisfatta del cartellone eventi 2024 proposto dall’amministrazione comunale – il commento del presidente dell’associazione, Simone Tommolini – quest’anno sono tante le manifestazioni proposte e rappresentano un buon compromesso per quelle che sono le esigenze del mercato turistico sempre più esigente.
La collaborazione tra operatori e amministrazione comunale porta sempre frutti importanti e stiamo recuperando il terreno perso negli ultimi anni. Siamo consapevoli della necessità di dover lavorare ancora molto e offrire ai turisti un calendario eventi sempre più ricco e accattivante. L’inserimento di diversi appuntamenti sia per bambini che per l’intera famiglia ci permette di guardare con ottimismo all’estate 2024».

«Sono felice che anche quest’anno siamo riusciti a realizzare un calendario pieno di eventi per tutti. Segno che questa città sta crescendo sotto tutti i punto di vista. Le nostre società sportive, oltre a quelli calendarizzati, metteranno a disposizione altri eventi che verranno comunicati successivamente. Ci sono tutte le componenti per vivere una grande estate in una città che ogni giorno diventa sempre più bella e accogliente» ha concluso Alessandro Casmirri, consigliere con delega allo sport.

Continue Reading

Teramo

Christian Corsi eletto nuovo rettore di UniTE, è il più giovane d’Italia

Pubblicato

il

christian corsi nuovo rettore unite insieme a dino mastrocola

48 anni, ordinario di Economia Aziendale, Christian Corsi ha ottenuto 239 preferenze, contro le 232 di Salvatore Cimini, fino al marzo scorso direttore generale dell’Università. Entrerà in carica il prossimo primo novembre.

TERAMO – Le elezioni d’ateneo sono concluse e UniTE ha un nuovo rettore: Christian Corsi, 48 anni, ordinario di Economia Aziendale. L’ha spuntata per un una manciata di voti contro l’altro docente in corsa, Salvatore Cimini, già direttore generale d’ateneo. 239 voti il primo, 232 il secondo. Alle elezioni hanno preso parte 262 docenti, 185 unità di personale tecnico-amministrativo e di biblioteca e 86 rappresentanti degli studenti.

Christian Corsi entrerà in carica il prossimo primo novembre, ma nel frattempo già affianca il rettore uscente Dino Mastrocola. Ieri era a Piano D’Accio per accompagnare la stampa in una visita guidata alla necropoli, mentre questa mattina era presente alla solenne cerimonia nell’Aula Magna Benedetto Croce nella quale don Luigi Ciotti è stato insignito dell’onorificenza dell’Ordine al merito dell’Ateneo “Guido II degli Aprutini”.

«Un grande in bocca al lupo a Christian Corsi, eletto oggi nuovo Rettore dell’Università di Teramo. È una grande emozione vedere l’allievo arrivare a questo importante traguardo. A soli 48 anni è il più giovane Rettore di una Università statale italiana. Un orgoglio per Teramo e per l’Abruzzo». Questo il commento di un predecessore, Luciano D’Amico, già Magnifico Rettore dell’Università di Teramo.

«A nome personale e dell’intera giunta regionale porgo le congratulazioni al professor Christian Corsi, che è stato eletto nuovo rettore dell’Università di Teramo. Gli auguro buon lavoro e auspico un’intensa collaborazione con la Regione al fine di far crescere il territorio e offrire ai giovani le strade migliori per il loro futuro». Ha dichiarato invece il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.