fbpx
Connect with us

L'Aquila

L’Aquila: lupa investita e lasciata morire in strada

Probabilmente si trovava in quella zona, vicino al centro abitato, perchè a caccia di cinghiali

Pubblicato

il

Il fatto sarebbe avvenuto la notte scorsa sulla statale 80, vicino San Vittorino. Una lupa  femmina di lupo di circa 2 anni sarebbe stata investita e lasciata lì. A ritrovare il corpo è stata la forestale. Probabilmente si trovava in quella zona, perchè a caccia di cinghiali. Nessuno avrebbe denunciato, come spesso accade invece per gli automobilisti che investono un cinghiale.

Abruzzo

Nuovi impianti da sci nel Parco del Sirente-Velino, Consiglio di Stato respinge l’appello proposto dalla Regione sulla sospensiva

Pubblicato

il

L’AQUILA – Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello della Regione Abruzzo che aveva chiesto, al fine di far partire i lavori, l’annullamento della sospensiva decisa dal TAR L’Aquila in merito alla realizzazione di nuovi impianti da sci a Ovindoli, in pieno Parco regionale del Sirente-Velino. La decisione del TAR era seguita al ricorso presentato da Stazione Ornitologica Abruzzese, LIPU, Salviamo l’Orso, Mountain Wilderness e CAI che contestano la realizzazione di nuovi impianti di risalita e piste con relativi sbancamenti a Valle delle Lenzuola, una zona ancora integra del Parco.

“Ricordiamo che il TAR di L’Aquila ha per ora sospeso l’autorizzazione concessa dalla regione perché, ad un primo esame, non ha convinto il fatto che la Valutazione di Incidenza per le opere sia stata decisa da un geometra del comune di Ovindoli, non esperto in materie naturalistiche, e che il progetto fosse stato variato durante l’iter di approvazione senza rinnovare il procedimento di autorizzazione paesaggistica da parte della Soprintendenza. Il TAR aveva fissato quindi l’udienza per la decisione nel merito per il 17 novembre 2021”.

Dichiara l’Avv. Herbert Simone, difensore delle associazioni “Il Consiglio di Stato ha rigettato l’istanza da un lato perché la Regione non è riuscita a dimostrare con le sue deduzioni la sussistenza di un pregiudizio grave e irreparabile derivante dalla sospensiva concessa dal TAR e dall’altro valutando come opportuno che in vista della decisione di merito, con l’udienza del TAR già fissata per il 17 novembre, tutta la vicenda rimanga per così dire congelata. Ciò tenuto anche conto della rilevanza degli habitat e delle specie che sarebbero oggetto dell’impatto in caso di avvio dei lavori, circostanza che aveva fatto optare il TAR per la concessione della sospensiva. Riteniamo che il nostro ricorso abbia evidenziato molte criticità del procedimento con cui la Regione ha autorizzato questi interventi in aree estremamente importanti per la fauna e la flora, con specie protette addirittura a livello internazionale che verrebbero spazzate via con i vasti sbancamenti previsti su oltre dieci ettari. Il tutto spendendo, in piena epoca di cambiamenti climatici, diversi milioni di euro di fondi pubblici. Questione, quella della crisi climatica, che la regione non ha tenuto in alcuna considerazione nella sua valutazione. Ora lavoreremo alacremente sulle nostre motivazioni per dimostrare davanti al TAR gli errori della regione“.

Continua a leggere

Abruzzo

UNICO Gran Sasso finanziato dal Ministero per il Sud e la Coesione territoriale con il CIS Sisma

Pubblicato

il

TERAMO – Si chiama Contratto Istituzionale di Sviluppo Sisma ed è destinato a sostenere progetti e investimenti integrativi e complementari rispetto alla ricostruzione materiale degli edifici, oggi l’annuncio del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale che sceglie il progetto di UNICO “Living Gran Sasso” come uno dei tre progetti finanziati in Abruzzo. 

Le azioni proposte da Living Gran Sasso rappresentano una sfida per una riconversione green e digitale del territorio come leva per un turismo intelligente e sostenibile. Gli interventi di riuso del patrimonio storico, artistico e culturale esistente e di riattivazione delle comunità locali anche attraverso digitalizzazione e formazione, contribuiscono a caratterizzare i 22 comuni come “Villaggi Intelligenti” che usano soluzioni innovative per aumentare la propria resilienza, a partire dai punti di forza e dalle opportunità locali. 

“Si tratta di un primo stralcio” dichiara Giuseppe D’Alonzo, Presidente dell’ATS Unico Gran Sasso e Sindaco di Crognaleto, “infatti sono stati finanziati 3.223.000,00€ per realizzare una prima parte del nostro più ampio e articolato progetto di rivalorizzazione e rigenerazione di un territorio vasto che unisce tre province e ben 22 Comuni in una rete territoriale e sociale importante ed estesa. Sono contento che in Abruzzo siano stati finanziati altri due importanti progetti la cui realizzazione sarà assolutamente utile a quelli che sono gli obiettivi di Unico: lo sviluppo turistico e culturale dei luoghi colpiti dal sisma, e la rinascita dei territori dell’entroterra abruzzese. Ora si tratta di mettersi all’opera e realizzare velocemente e bene i progetti finanziati per concretizzare idee e speranze”.

Continua a leggere

Abruzzo

Cram: pubblicato Avviso per finanziare attività culturali delle associazioni abruzzesi

Pubblicato

il

L’AQUILA – E’ online, sul sito istituzionale della Regione (www.regione.abruzzo.it) e del Consiglio regionale abruzzesi nel mondo (cram.regione.abruzzo.it), il nuovo avviso per finanziare le iniziative e i progetti in campo culturale e sociale rivolto alle 115 associazioni di abruzzesi nel mondo e fuori regione iscritte all’Albo regionale degli Abruzzesi nel mondo. Con questo avviso la Regione Abruzzo finanzia le proposte per attività, iniziative ed eventi di tipo culturale secondo quanto prevede la legge regionale 47/2004, rispettando le deliberazioni assunte dalle assemblee del Cram. L’Avviso è rivolto alle associazioni iscritte nelle due sezioni dell’Albo regionale o alle confederazioni (unione di più associazioni) e alle federazioni (Unione di più associazioni in un determinato Paese) i cui rappresentanti potranno presentare, entro il 15 ottobre 2021, un progetto per attività culturale e di promozione sociale finalizzato a mantenere e rinsaldare il legame con la propria terra d’origine e a far conoscere la cultura e le tradizioni della regione Abruzzo. Le associazioni, le confederazioni e le federazioni avranno tempo fino al 31 dicembre 2022 per realizzare il proprio progetto, che verrà finanziato con un contributo che può arrivare fino al 70% dell’importo speso. Sarà una commissione tecnica, formata da tre funzionari regionali, a valutare la qualità dei progetti e a redigere la graduatoria dei potenziali beneficiari.

La dotazione finanziaria dell’Avviso è pari a 62 mila euro, ma, in caso di disponibilità di ulteriori risorse, potrà essere corrispondentemente incrementata per finanziare progetti valutati ammissibili ma non sostenibili nell’immediato. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy