Grottammare, Dante e la sua Divina Commedia raccontata ai bambini

“Atelier d’inverno”, doppio incontro con Dante. Per la prima volta un laboratorio per bambini con gli attori Giorgio Colangeli e Valentina Illuminati

Grottammare, Dante Alighieri e La Divina Commedia. Giorgio Colangeli, Valentina Illuminati

GROTTAMMARE – ‘Storie della Divina Commedia’ per i giovanissimi al Teatro dell’Arancio, due attori per guidarli in una originale esperienza di narrazione: è così che si apre l’anno 2019 di ‘Atelier d’Inverno’, la rassegna dedicata ai libri e alle letture, promossa dall’assessorato alla Cultura della Città di Grottammare con la direzione artistica di Lucilio Santoni.

L’attore Giorgio Colangeli, insieme alla giovane collega grottammarese Valentina Illuminati, saranno i protagonisti del doppio appuntamento di venerdì prossimo, 22 febbraio, interamente dedicato a Dante Alighieri e alla Divina Commedia.

Alle ore 17, avrà inizio un workshop per bambini dai 6 ai 12 anni, intitolato ‘Storie della Divina Commedia’; alle ore 21, i due attori saranno in scena nella conversazione teatrale dal titolo ‘Dante e Beatrice’.

‘Un duetto unico nel suo genere – commenta il curatore – che ci farà entrare proprio dentro l’amore del grande poeta per la sua musa ispiratrice‘.

‘Anche quest’anno il vecchio incasato di Grottammare diventa il luogo privilegiato per la poesia e la riflessione sulla contemporaneità – afferma il sindaco Enrico Piergallini -. Grandi protagonisti animeranno il Teatro dell’Arancio con una novità: per questo 2019 la poesia di Dante si aprirà alle giovani generazioni con un workshop pomeridiano. Nonostante i tempi difficili, sia economicamente che culturalmente, questa Amministrazione continua a fare opera di difesa attraverso una puntuale programmazione culturale e attraverso l’organizzazione di iniziative che non disperdono nell’immediato la loro energia ma la investono nel futuro’.

‘Atelier d’inverno’ promette ancora un altro appuntamento a marzo: il 22 è atteso al Teatro dell’Arancio Moni Ovadia in una conversazione teatrale dal titolo ‘Dio ha più simpatia per gli atei’. Tutti gli appuntamento sono ad ingresso libero.