fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Samb-Ravenna: il cielo è RossoBlu, la Samb sfortunata

Pubblicato

il

Una Samb sfortunata e imprecisa sotto rete, cede l’intera posta in palio al Ravenna.

Seconda sconfitta consecutiva (mai accaduto in questo torneo), seconda in Casa (prima di Giorgio Roselli, ieri squalificato) che fa il paio con quella incolore e meritata del 16 settembre contro il Renate, prima giornata di campionato; un solo punto nelle ultime tre giornate.

I rossoblù, che devono recuperare il 6 marzo la gara di Terni, sono sempre ad un punto dalla griglia dei PlayOff.

Tante le occasioni sciupate, soprattutto con Calderini, Di Massimo e Signori nel finale.

La Samb è quella di sempre: quella di Monza, colpita a tempo scaduto, quella del “Riviera” contro la Giana Erminio, con la rete lombarda che si rinnova nel suo gesto tecnico, purtroppo anche nella circostanza del gol-vittoria dei romagnoli.

Siamo a tre quarti di gara quando un colpo di testa di Galuppini colpisce il palo e si appresta ad entrare in rete.

Pegorin smanaccia la sfera nel momento in cui la stessa ha varcato la linea bianca.

E’ bastato questo gol a far cadere di nuovo i ragazzi di mister Roselli e patron Fedeli.

E ormai siamo soliti subire reti per poi, quando va bene, aggiustare il tiro e rimontare (vedi la gara contro il Teramo).

Quando, però, non riesci ad evitare la sconfitta ecco che escono tutti i difetti e i problemi, prima nascosti dai risultati; ed è facile sparare sulla squadra….

Il presidente Fedeli, scuro in volto, minaccia le dimissioni se non si vince martedì prossimo ad Imola; là servirà un miracolo, vista la forza della compagine emiliana che, oltretutto, in Casa non perde da un anno e mezzo, 13 settembre 2017, contro il Lentigione 0-1.

Il pallone è rotondo… chissà… invochiamo la “Legge dei Grandi Numeri”…

FORZA SAMB !!!!!

Luigi Tommolini


51870259 1806428792794956 5163346766275280896 o

I rossoblu sciupano e vengono puniti da un colpo di testa di Galuppini al 68′

SAMBENEDETTESE (3-4-3) Pegorin; Celjak, Biondi, Zaffagnini (72′ Rocchi); Rapisarda, Gelonese (79′ Bove), Signori, Cecchini (79′ D’Ignazio); Di Massimo (60′ Ilari), Stanco, Calderini (60′ Russotto) A disp. Rinaldi, Sala, Caccetta All. Quondamatteo (Roselli squalificato)

RAVENNA (3-5-2) Venturi; Ronchi (45′ Pellizzarri), Jidayi, Lelj; Eleuteri, Selleri (59′ Martorelli), Trovade, Esposito, Bresciani; Galuppini, Nocciolini A disp. Spurio, Barzaghi, Pellizzari, Martorelli, Scatozza, Gudjohnsen, Raffini, Siani, Sabba All. Foschi

TERNA Arbitra Luca Zufferli della sezione di Udine, coadiuvato dagli assistenti A. Salama (Ostia Lido) e D. Fontemurato (Roma 2)

NOTE Ammoniti: 36′ Eleuteri, 90’+2 Pellizzari.

SPETTATORI: 2519 (1529 abbonati + 990 paganti di cui 33 tifosi del Ravenna in Curva Sud, per un incasso complessivo di € 12160,00).

MARCATORI 68′ Galuppini

Mister Roselli sconta un turno di squalifica dopo la trasferta di Monza e in panchina va il suo vice, Valerio Quondamatteo. I rossoblu si schierano con un 3-4-3: inea difensiva composta da Celjak, Zaffagnini e Biondi, Gelonese e Signori in mediana con Cecchini a sinistra e capitan Rapisarda a destra. Davanti inedito tridente formato da Stanco, Calderini e Di Massimo. Samb subito propositiva e al 6′ Calderini prova il tiro da fuori, palla deviata in corner. Il Ravenna prova a rispondere con una punizione da fuori di Esposito, palla lontanissima dalla porta. Al 10′ proteste rossoblu per un atterramento di Signori dopo una prolungata trattenuta di un difensore ospite al limite dell’area, ma l’arbitro lascia giocare. Al 24′ occasione Samb dopo un’azione prolungata in area avversaria: il tiro di Calderini finisce però abbondantemente a lato. Al 28′ grande contropiede dei rossoblu: Calderini riceve palla e parte come un treno palla al piede, il numero 10 serve Di Massimo che prova la conclusione, palla alta. AL 30′ ci prova Cecchini ma il suo colpo di testa è debole e Venturi blocca senza problemi. E’ un buon momento per i rossoblu che provano a tenere gli ospiti al di là della propria metà campo, ma si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa poche emozioni in fase iniziale poi, al 59′, occasionissima Samb con Di Massimo che raccoglie in area un tiro da fuori di Cecchini ma conclude fuori. Un minuto dopo doppio cambio tra i rossoblu: fuori Calderini e Di Massimo dentro Russotto e Ilari. Al 67′ arriva però la doccia fredda per la Samb: Galuppini impatta di testa dopo un cross dalla destra, la palla finisce sul palo e viene respinta da Pegorin ma il guardalinee dice che la palla ha superato la linea e il direttore di gara assegna il vantaggio agli ospiti. I rossoblu provano subito a reagire ma il neo entrato Russotto non riesce a controllare una palla in area del Ravenna e il tentativo di rimettere tutto in parità sfuma. Al 72′ altro cambio in casa Samb: entra Rocchi al posto di Zaffagnini. Al minuto 80, ancora un doppio cambio per la Samb: fuori Gelonese e Cecchini dentro D’Ignazio e Bove. La Samb si riversa in atttacco scoprendosi al contropiede del Ravenna che però,  in un paio di occasioni, non riesce a far male. Nei minuti di recupero altra occasione per la Samb, ma Signori non inquadra lo specchio della porta. Al triplice fischio arriva dunque la seconda sconfitta consecutiva per i rossoblu che martedì saranno impegnati in trasferta contro l’Imolese.



La sintesi filmata della gara dalla voce di Giorgio Basile di “ElevenSports” (clicca QUI)



 99° minuto: SALA STAMPA

Samb-Ravenna 0-1: Il presidente Franco Fedeli

Samb-Ravenna 0-1: Il presidente Franco Fedeli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 9 febbraio 2019


Samb-Ravenna 0-1: Valerio Quondamatteo

Samb-Ravenna 0-1: Valerio Quondamatteo

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 9 febbraio 2019


Samb-Ravenna 0-1: Francesco Rapisarda

Samb-Ravenna 0-1: Francesco Rapisarda

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 9 febbraio 2019



 ARTICOLI CORRELATI

Samb-Ravenna: rossoblù in emergenza. In Tv contro il Fano

Ascoli Piceno

Grottammare, partiti i lavori per la nuova scogliera alla foce del Tesino

Pubblicato

il

lavori-scogliera-erosione-tesino-nord-grottammare

ASCOLI PICENO – Stop all’erosione della Terrazza sul mare. E’ partito in questi giorni nel comune di Grottammare il cantiere della realizzazione di una nuova scogliera a protezione della suggestiva area verde immediatamente a nord della foce del torrente Tesino.

Le maestranze della ditta pugliese “F.lli Di Carlo srl”, affidataria dei lavori, hanno iniziato ad allestire l’area di cantiere sulla terraferma, depositando il materiale della nuova barriera frangiflutti, che allungherà di oltre 80 metri verso sud l’attuale linea di protezione.

«Andiamo finalmente a risolvere un problema annoso che attendevamo da diverso tempo. La zona è molto frequentata in tutte le stagioni dell’anno e in periodi di mareggiate abbiamo spesso dovuto interdire alcuni tratti per ragioni di sicurezza”, afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Manolo Olivieri.

La nuova scogliera, infatti, va a completare le misure antierosione esistenti in quel tratto di costa a Grottammare, da anni soggetto a violente mareggiate e smottamenti di terreno che rischiavano di cambiare l’aspetto morfologico del luogo, molto frequentato e apprezzato da turisti e residenti amanti del verde e delle attrezzature sportive presenti sulla Terrazza sul mare. Solo negli ultimi anni, per la manutenzione delle scogliere esistenti e il rifacimento della scarpata di sabbia che sostiene l’area verde sono stati spesi oltre 300 mila euro di fondi regionali.

La barriera in corso di realizzazione avrà un’altezza complessiva di 5,65 metri, di cui 4,15 sommersi, per una lunghezza di 85. Il progetto era da tempo inserito nel Piano di Gestione delle Zone Costiere delle Marche, il documento cioè che descrive cosa è possibile realizzare lungo la costa marchigiana, ma fino alla primavera scorsa non aveva mai ottenuto il riconoscimento finanziario della Regione per avviare i lavori. I costi dell’investimento (330 mila €) sono coperti per 231.000 euro con fondi regionali e per 99.000 con fondi comunali.

Intanto, ieri mattina, l’Amministrazione comunale ha presentato il riepilogo dei progetti e delle opere pubbliche in corso o in partenza sul territorio comunale, con le relative fonti di finanziamento. Il documento è consultabile a questo indirizzo.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Comunanza, pompiere colpito da un tronco durante un intervento: ferito in modo serio

Pubblicato

il

Insieme alla sua squadra, stava mettendo in sicurezza alcune piante rese pericolose dalla neve, nel comune di Comunanza, quando è avvenuto l’incidente ed è stato travolto da un tronco. Il 118 lo ha trasportato al Trauma Center di Torrette di Ancona. Sul posto anche i carabinieri.

ASCOLI PICENO – pompiere è rimasto ferito in modo serio mentre si trovava in servizio nel Comune di Comunanza, dove è stato colpito da un tronco. Il vigile del fuoco era impegnato insieme ai colleghi nelle operazioni di messa in sicurezza di alcune piante diventate pericolose e pericolanti a causa della troppo neve accumulatasi su essi.

Durante l’intervento a Comunanza si è verificato l’incidente, la cui dinamica è ancora da chiarire, e il tronco ha travolto il pompiere, che è rimasto ferito. I colleghi gli hanno prestato il primo soccorso, mentre il personale sanitario del 118 lo ha trasferito al Trauma Center dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona.

Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri per effettuare i rilevi previsti e ricostruire cause e dinamica dell’incidente.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Gli studenti del liceo “Locatelli” di Grottammare in visita alle unità navali della GdF di San Benedetto

Pubblicato

il

visita-studenti-locatelli-a-reparto-aeronavale-gdf-guardia-di-finanza-117-san-benetto-del-tronto

ASCOLI PICENO – Nelle mattinate dei giorni 23 e 24 gennaio, presso la banchina Molo Nord del Porto di San Benedetto del Tronto, dove sono ormeggiate le unità navali della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza, ha avuto luogo la visita degli studenti delle classi 3^, 4^ e 5^ dell’Istituto Tecnico-Liceo Scientifico Aeronavale “Antonio Locatelli” di Grottammare.

I Finanzieri di mare hanno accolto la richiesta del professor Giuseppe di Giminiani, Dirigente scolastico dell’Istituto, per una visita alle unità navali del Corpo, finalizzata a far conoscere agli studenti del triennio ad indirizzo navale, le caratteristiche tecniche e di impiego istituzionale dei mezzi navali in uso al Corpo.

A riceverli vi era il Comandante della Sezione Operativa Navale di San Benedetto del Tronto, Luogotenente c.s. Mauro Cieri, che con l’ausilio del personale di bordo, ha illustrato alle scolaresche, le molteplici attività istituzionali Demandate al comparto navale della Guardia di Finanza e nello specifico, i compiti in qualità di “Polizia del mare”.

Gli studenti hanno così potuto visitare da vicino le unità navali della Guardia di Finanza, salendovi a bordo e ascoltando con particolare attenzione le spiegazioni fornite dai finanzieri specializzati, in merito alle caratteristiche tecnico-nautiche del naviglio in dotazione e al funzionamento degli apparati e delle strumentazioni di bordo.

La visita alle unità navali delle fiamme gialle a San Benedetto del Tronto ha riscosso il vivissimo interesse nei giovani studenti e tra i docenti del “Locatelli” intervenuti e suscitato il ringraziamento e il compiacimento del Dirigente del predetto Istituto di istruzione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.