Samb-Ravenna: il cielo è RossoBlu, la Samb sfortunata

Troppe occasioni sprecate. Secondo stop di fila. Fedeli minaccia le dimissioni. (cronaca, filmati, interviste).

9 febbraio 2019. Samb-Ravenna 0-1. Cielo RossoBlu (Foto Domenico Chiappani).

Una Samb sfortunata e imprecisa sotto rete, cede l’intera posta in palio al Ravenna.

Seconda sconfitta consecutiva (mai accaduto in questo torneo), seconda in Casa (prima di Giorgio Roselli, ieri squalificato) che fa il paio con quella incolore e meritata del 16 settembre contro il Renate, prima giornata di campionato; un solo punto nelle ultime tre giornate.

I rossoblù, che devono recuperare il 6 marzo la gara di Terni, sono sempre ad un punto dalla griglia dei PlayOff.

Tante le occasioni sciupate, soprattutto con Calderini, Di Massimo e Signori nel finale.

La Samb è quella di sempre: quella di Monza, colpita a tempo scaduto, quella del “Riviera” contro la Giana Erminio, con la rete lombarda che si rinnova nel suo gesto tecnico, purtroppo anche nella circostanza del gol-vittoria dei romagnoli.

Siamo a tre quarti di gara quando un colpo di testa di Galuppini colpisce il palo e si appresta ad entrare in rete.

Pegorin smanaccia la sfera nel momento in cui la stessa ha varcato la linea bianca.

E’ bastato questo gol a far cadere di nuovo i ragazzi di mister Roselli e patron Fedeli.

E ormai siamo soliti subire reti per poi, quando va bene, aggiustare il tiro e rimontare (vedi la gara contro il Teramo).

Quando, però, non riesci ad evitare la sconfitta ecco che escono tutti i difetti e i problemi, prima nascosti dai risultati; ed è facile sparare sulla squadra….

Il presidente Fedeli, scuro in volto, minaccia le dimissioni se non si vince martedì prossimo ad Imola; là servirà un miracolo, vista la forza della compagine emiliana che, oltretutto, in Casa non perde da un anno e mezzo, 13 settembre 2017, contro il Lentigione 0-1.

Il pallone è rotondo… chissà… invochiamo la “Legge dei Grandi Numeri”…

FORZA SAMB !!!!!

Luigi Tommolini


51870259 1806428792794956 5163346766275280896 o

I rossoblu sciupano e vengono puniti da un colpo di testa di Galuppini al 68′

SAMBENEDETTESE (3-4-3) Pegorin; Celjak, Biondi, Zaffagnini (72′ Rocchi); Rapisarda, Gelonese (79′ Bove), Signori, Cecchini (79′ D’Ignazio); Di Massimo (60′ Ilari), Stanco, Calderini (60′ Russotto) A disp. Rinaldi, Sala, Caccetta All. Quondamatteo (Roselli squalificato)

RAVENNA (3-5-2) Venturi; Ronchi (45′ Pellizzarri), Jidayi, Lelj; Eleuteri, Selleri (59′ Martorelli), Trovade, Esposito, Bresciani; Galuppini, Nocciolini A disp. Spurio, Barzaghi, Pellizzari, Martorelli, Scatozza, Gudjohnsen, Raffini, Siani, Sabba All. Foschi

TERNA Arbitra Luca Zufferli della sezione di Udine, coadiuvato dagli assistenti A. Salama (Ostia Lido) e D. Fontemurato (Roma 2)

NOTE Ammoniti: 36′ Eleuteri, 90’+2 Pellizzari.

SPETTATORI: 2519 (1529 abbonati + 990 paganti di cui 33 tifosi del Ravenna in Curva Sud, per un incasso complessivo di € 12160,00).

MARCATORI 68′ Galuppini

Mister Roselli sconta un turno di squalifica dopo la trasferta di Monza e in panchina va il suo vice, Valerio Quondamatteo. I rossoblu si schierano con un 3-4-3: inea difensiva composta da Celjak, Zaffagnini e Biondi, Gelonese e Signori in mediana con Cecchini a sinistra e capitan Rapisarda a destra. Davanti inedito tridente formato da Stanco, Calderini e Di Massimo. Samb subito propositiva e al 6′ Calderini prova il tiro da fuori, palla deviata in corner. Il Ravenna prova a rispondere con una punizione da fuori di Esposito, palla lontanissima dalla porta. Al 10′ proteste rossoblu per un atterramento di Signori dopo una prolungata trattenuta di un difensore ospite al limite dell’area, ma l’arbitro lascia giocare. Al 24′ occasione Samb dopo un’azione prolungata in area avversaria: il tiro di Calderini finisce però abbondantemente a lato. Al 28′ grande contropiede dei rossoblu: Calderini riceve palla e parte come un treno palla al piede, il numero 10 serve Di Massimo che prova la conclusione, palla alta. AL 30′ ci prova Cecchini ma il suo colpo di testa è debole e Venturi blocca senza problemi. E’ un buon momento per i rossoblu che provano a tenere gli ospiti al di là della propria metà campo, ma si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa poche emozioni in fase iniziale poi, al 59′, occasionissima Samb con Di Massimo che raccoglie in area un tiro da fuori di Cecchini ma conclude fuori. Un minuto dopo doppio cambio tra i rossoblu: fuori Calderini e Di Massimo dentro Russotto e Ilari. Al 67′ arriva però la doccia fredda per la Samb: Galuppini impatta di testa dopo un cross dalla destra, la palla finisce sul palo e viene respinta da Pegorin ma il guardalinee dice che la palla ha superato la linea e il direttore di gara assegna il vantaggio agli ospiti. I rossoblu provano subito a reagire ma il neo entrato Russotto non riesce a controllare una palla in area del Ravenna e il tentativo di rimettere tutto in parità sfuma. Al 72′ altro cambio in casa Samb: entra Rocchi al posto di Zaffagnini. Al minuto 80, ancora un doppio cambio per la Samb: fuori Gelonese e Cecchini dentro D’Ignazio e Bove. La Samb si riversa in atttacco scoprendosi al contropiede del Ravenna che però,  in un paio di occasioni, non riesce a far male. Nei minuti di recupero altra occasione per la Samb, ma Signori non inquadra lo specchio della porta. Al triplice fischio arriva dunque la seconda sconfitta consecutiva per i rossoblu che martedì saranno impegnati in trasferta contro l’Imolese.



La sintesi filmata della gara dalla voce di Giorgio Basile di “ElevenSports” (clicca QUI)



 99° minuto: SALA STAMPA





 ARTICOLI CORRELATI

Samb-Ravenna: rossoblù in emergenza. In Tv contro il Fano