fbpx
Connect with us

Ancona

Sanità Marche, i rimborsi per i malati oncologici aumentano: da 750 a 1000 euro

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – ‘Non cambia nulla sui rimborsi chilometrici ai malati oncologici per affrontare le terapie, anzi viene aumentato il tetto del rimborso annuo da 750 a 1000 euro’.

Lo ha dichiarato ieri, 9 maggio 2019, il presidente della Regione, Luca Ceriscioli in conferenza stampa, aggiungendo che ‘nelle ultime ore sono state diffuse notizie false e si è speculato sulla pelle delle persone malate con polemiche strumentali per mere finalità politiche’.

Il presidente ha spiegato che la delibera adottata mercoledì, con effetti retroattivi al momento dell’entrata in vigore della legge regionale di semplificazione, permette quindi una continuità dei rimborsi per chi ne stava già usufruendo e lascia inalterata la possibilità di spostarsi nel territorio regionale nei tanti, avanzati centri di cura, mantenendo il diritto al rimborso chilometrico. Così come non è cambiato il rimborso per sostenere viaggi in strutture specialistiche fuori regione per curare forme rare o interventi chirurgici oltremodo complessi.  Per eventuali casi di mobilità extra regionale la valutazione è affidata al centro regionale di riferimento già esistente.

Immagine: Luca Ceriscioli (ilmartino.it)

Luca Ceriscioli

Ma il vero cambiamento – ha affermato il presidente –  sta nel voler far acquisire ai marchigiani la consapevolezza che il sistema regionale, la rete assistenziale oncologica delle Marche è tra le migliori in Italia, sia sotto il profilo della qualità in linea con i protocolli nazionali e internazionali, sia della presa in carico del paziente, avendo anzi macchinari ad alta tecnologia in grado di offrire le migliori terapie. Abbiamo investito tanto in qualità, tecnologia e professionalità e lo sanno anche i cittadini che vengono a curarsi nelle Marche, visto che aumentano ogni anno.  Chi specula per pura propaganda danneggia i cittadini marchigiani e colpisce i professionisti che ringrazio perché lavorano con impegno e dedizione assoluta.’

In virtù degli investimenti fatti in questi anni dal 2015 al 2018 – sottolinea il comunicato della Regione – la mobilità attiva – cioè i pazienti di altre regioni che vengono a curarsi nelle Marche – è aumentata in termini di produzione di 27 milioni di euro e quella passiva è rimasta stabile a 22 milioni.

Ancona

Litiga con la moglie e da Como arriva a Fano

Dopo sette giorni assistito nelle Marche

Avatar

Published

il

Litiga con la moglie e da Como arriva a Fano nelle Marche: una storia davvero singolare, riportata dal “Resto del Carlino”.

L’uomo è un 48enne della provincia di Como. Si era allontanato da casa dopo l’ennesima lite con la moglie. “Volevo smaltire la rabbia con una passeggiata”, ha detto. La moglie aveva denunciato la scomparsa.

Passeggiata terminata dopo 450 chilometri percorsi e una settimana, tanto ci è voluto per raggiungere le Marche, passando confini e barriere.

L’uomo è stato accompagnato in commissariato per le verifiche, era lucido e ben orientato riferiscono gli agenti, anche se stanco e infreddolito dichiarando: “Non mi sono resto conto di aver camminato così tanto, per mangiare e bere sono stato aiutato dalla gente incontrata lungo il cammino”

Continua a leggere

Ancona

Da zona Arancione a zona Gialla: la regione Marche potrebbe cambiare colore

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – Buone notizie per i cittadini marchigiani. Il presidente della Regione Francesco Acquaroli, contattato telefonicamente dall’attuale Ministro della Salute Roberto Speranza, viene informato che la regione Marche possiede un Rt (indicatore fondamentale per capire l’andamento dell’epidemia e per stabilire quali regioni finiscono in area rossa, arancione o gialla) molto ”positivo”. Se i dati verranno confermati le Marche passerà da zona arancione a gialla, già dal 4 dicembre.

Francesco Acquaroli

Mi ha appena chiamato il ministro Speranza – dichiara Acquaroli sulla sua pagina Facebook – per confermarmi l’andamento molto positivo dell’indice Rt anche nella scorsa settimana. Se questi dati verranno confermati anche nella settimana in corso, e dai risultati parziali che abbiamo questa sembra essere la tendenza, – prosegue – dal giorno 4 dicembre la nostra regione dovrebbe tornare in zona gialla’.

‘Il ministro mi ha anche preannunciato – continua il Presidente – che l’ordinanza in scadenza oggi sarà prorogata fino al 3 dicembre, poiché i 14 giorni per cambiare fascia non vanno considerati dal giorno in cui l’ordinanza è stata emessa ma dal giorno in cui si registra il primo risultato positivo. Cerchiamo di restare attenti e vigili.

Ringrazio i cittadini marchigiani per l’atteggiamento costruttivo e collaborativo e per i sacrifici che stanno compiendo. Conto – sottolineando il suo scritto – nelle prossime ore di potervi dare un altro importante aggiornamento’.

Continua a leggere

Ancona

Situazione Covid nelle Marche

Comunicazione istituzionale dalla Regione

Avatar

Published

il

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3795 tamponi: 2213 nel percorso nuove diagnosi e 1582 nel percorso guariti.

I positivi sono 667 nel percorso nuove diagnosi (152 in provincia di Macerata, 213 in provincia di Ancona, 168 in provincia di Pesaro-Urbino, 78 in provincia di Fermo, 51 in provincia di Ascoli Piceno e 5 da fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (110 casi rilevati), contatti in setting domestico (156 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (208 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (27 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (16 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (5 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (11 casi rilevati), screening percorso sanitario (8 casi rilevati) e 1 rientro dall’estero. Per altri 125 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy