fbpx
Connect with us

Ancona

Ciclismo, torna il Giro delle Marche in Rosa: prima tappa a San Severino [Video]

Carlo Di Natale

Pubblicato

il

SAN SEVERINO MARCHE (MC) – Ritorna anche quest’anno il Giro delle Marche in Rosa, manifestazione ciclistica femminile arrivata alla sua seconda edizione promossa dalla Born To Win in collaborazione con la Regione Marche. Il 2019 avrà, tra l’altro, una caratura internazionale diversamente dall’anno passato; inizierà il prossimo giovedì 19 e terminerà sabato 21 settembre.

‘Già alla prima edizione – dichiara in conferenza stampa, svoltasi a San Severino Marche, l’organizzatore Roberto Baldoni un grande successo di partecipazione, tecnico e di visibilità oltre i confini nazionali ha fatto raggiungere il traguardo del riconoscimento di gara internazionale dalla Federazione. Si punta ora a migliorare ed incrementare la kermesse, promossa ufficialmente nel calendario internazionale da Uci e che conta 120 atlete, 20 squadre e 20 nazioni partecipanti.’

Confermata la tappa finale sul circuito di Offida, apertura affidata a San Severino Marche e tappa del venerdì a Loreto – Riviera del Conero. Scenari suggestivi e carichi di storia e fascino per esaltare la bellezza delle Marche. Iscritti tanti team italiani e stranieri provenienti da Spagna, Svizzera, Nuova Zelanda, Polonia, Francia, Brasile, Belgio e Norvegia, Germania, Inghilterra.

Moreno Pieroni

Moreno Pieroni

‘Una vetrina importante per la nostra regione – ha spiegato l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni – che sta investendo molto in progetti che riguardano la mobilità sostenibile e il cluster del Bike e delle ciclovie. Puntiamo ai mercati nordeuropei per farci conoscere anche fuori stagione e lo sport, il ciclismo in particolare, è un validissimo strumento promozionale per diffondere l’immagine della nostra regione. Del resto anche la scelta di Vincenzo Nibali come testimonial per la stagione 2020-2021 va in questa direzione.’

Alla conferenza stampa sono intervenuti la sindaca di San Severino, Rosa Piermattei che ha ringraziato la Regione per aver voluto promuovere questo importante evento sportivo rilanciando l’attenzione sui territori colpiti dal sisma e il sindaco di Offida, Luigi Massa. Era presente inoltre Marco Scarponi, fratello dell’atleta scomparso e presidente della Fondazione Michele Scarponi che si occupa di sicurezza stradale.

Nella tre tappe saranno presenti – afferma il comunicato della Regione marche – le nazionali di Kazakistan e Russia, con la campionessa europea Garaeva Aigul. In gara, nei vari club, atlete del calibro di Elisa Balsamo, Vittoria Guazzini, Marta Cavalli, Elena Pirrone: super medagliate e numerosi titoli mondiali ed europei in bacheca. Sarà al Giro delle Marche anche la campionessa della Lituana Rasa Leleivite, la campionessa brasiliana Silva Fernadez, la campionessa rumena Ana Maria Covrig.

San Severino Marche, Loreto, la Riviera del Conero ed Offida si preparano dunque a vivere uno spettacolo unico, diventando un simbolo della bellezza delle Marche.

Ancona

Elica, il Tavolo istituzionale. Acquaroli e Aguzzi: “Obiettivo la difesa del territorio. Faremo la nostra parte”

Pio Di Leonardo

Pubblicato

il

ANCONA – “La difesa del territorio è l’obiettivo che vogliamo raggiungere, in questa vertenza e come missione del governo regionale. Il patrimonio di lavoro, conoscenze e di imprenditorialità che abbiamo acquisito negli anni va difeso perché questo è uno dei più grandi problemi che le Marche hanno, insieme alla ricostruzione e al Covid. Metteremo in campo tutte le risorse che abbiamo, in termini di conoscenze, di relazioni istituzionali e finanziarie per cercare di risolvere questa difficile situazione”. Lo ha affermato il presidente della Regione Francesco Acquaroli alla prima riunione del Tavolo istituzionale per la crisi di Elica. All’incontro erano presenti, insieme al presidente, il vicepresidente Mirco Carloni, gli assessori al Lavoro Stefano Aguzzi e Giorgia Latini. La delicatezza e la pesantezza di questa vertenza “non ci faceva ovviamente sperare che da un primo incontro scaturissero soluzioni – ha affermato l’assessore Aguzzi – C’è una distanza significativa tra la parte aziendale e sindacale. L’azienda ha posto in discussione, con fermezza, un ridimensionamento fortissimo per intavolare una trattativa serena e per raggiungere un accordo tra le parti. Ora gli incontri proseguiranno unilateralmente, per capire se c’è effettivamente la possibilità di una sintesi. Non escludo anche di portare la discussione su un tavolo nazionale”.

Continua a leggere

Ancona

Coldiretti Marche, Codiv: lasciate lavorare agriturismi, sono in sicurezza

Pio Di Leonardo

Pubblicato

il

ANCONA – Dopo aver rinunciato alla seconda Pasqua consecutiva e con la chiusura prolungata per tutto aprile prosegue e si aggrava la crisi degli oltre 1000 agriturismi marchigiani. La primavera è infatti la stagione preferita dagli italiani per gite fuori porta e scampagnate e, nell’impossibilità di ospitare persone, il solo servizio a domicilio o l’asporto non bastano per coprire le perdite. “L’arrivo della bella stagione e la possibilità di sfruttare ampi spazi in zone poco affollate è garanzia di sicurezza dai contagi – attacca Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Marche – Gli agriturismi vanno riaperti subito perché sono perfettamente in grado di garantire tutte quelle misure previste per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche. Parliamo di strutture che avranno un ruolo centrale per le vacanze estive nella nostra regione, determinanti per il turismo di prossimità”. La domanda che ricorre tra operatori è: “Riusciremo ad arrivare all’estate? Il settore lamenta forti ritardi nei ristori e la situazione economica di queste imprese, per lo più famigliari, è preoccupante. Va data loro la possibilità di tornare a lavorare, ovviamente in sicurezza.

Continua a leggere

Ancona

Ciclabili, Baldelli e Latini: “Finanziati percorsi che interessano 28 comuni con meno di 20mila abitanti”

Pio Di Leonardo

Pubblicato

il

ANCONA – “La Regione Marche può e vuole fare la sua parte per offrire sostegno alle imprese, per questo sta velocizzando le opere di immediata cantierabilità e attivazione: far partire i lavori è la migliore soluzione per immettere sul territorio nuove risorse, con l’ottica di migliorare al contempo la mobilità della regione. Alcune di queste opere competono ai piccoli Comuni, che hanno scarse disponibilità di bilancio. Ed è guardando a loro che la Regione ha stanziato 816mila euro come contributi per la creazione di nuovi percorsi ciclabili, risorse vincolate a questo tipo di intervento”. L’assessore regionale ai Lavori pubblici Francesco Baldelli prosegue nell’impegno di erogare fondi per interventi infrastrutturali sul territorio. 

Dopo il bando per installare impianti di ventilazione meccanica nelle aule scolastiche e gli investimenti nell’edilizia scolastica ed ospedaliera, ora è il turno della mobilità sostenibile. Ventotto piccoli Comuni con meno di 20mila abitanti beneficeranno di un cospicuo contributo della Regione Marche per la realizzazione di nuove piste ciclabili e la messa in sicurezza delle esistenti. Gli uffici hanno approvato le graduatorie finali: una prima graduatoria è riservata ai Comuni con meno di 10mila abitanti e una seconda graduatoria ai Comuni con popolazione compresa tra i 10mila e i 20mila abitanti.

“Complessivamente – spiega l’assessore regionale ai Lavori pubblici Francesco Baldelli -, sono 10 i progetti finanziati, che interessano 28 comuni, per un contributo totale di 816mila euro. Potenziare la mobilità dolce, mettere in rete le ciclabili tra di loro e interconnetterle con le infrastrutture stradali e ferroviarie è una delle priorità di questa amministrazione regionale. Infatti, nell’elaborare la graduatoria delle richieste pervenute, è stata data priorità agli interventi promossi dai raggruppamenti di Comuni che hanno presentato progetti sinergici e che prevedono la connessione con la rete ciclabile di livello regionale”.

“Nella giornata internazionale dello sport queste risorse assumono ancora di più maggiore rilevanza. – afferma l’assessore con delega alle Piste ciclabili Giorgia Latini -. La mobilità ciclistica ha indubbi vantaggi, non solo dal punto di vista salutare, ma anche sotto l’aspetto socio-culturale. Il mondo delle due ruote è in forte espansione e come regione vogliamo dare tutto il nostro apporto affinché la rete ciclopedonale sia sempre più sviluppata perché permetterà ai tantissimi marchigiani di muoversi in lungo e in largo sul territorio, sia per lavoro, che per svago.” – conclude l’assessore Latini.

Sono state presentate complessivamente 50 richieste di finanziamento, da parte di 30 Comuni che hanno partecipato singolarmente e ulteriori 65 Comuni che hanno partecipato in aggregazione, per un coinvolgimento complessivo di 95 Comuni. Di queste 50 richieste di finanziamento, solo 7 sono pervenute da Comuni o raggruppamenti di Comuni con una popolazione compresa tra i 10mila e i 20mila abitanti, tutte accolte, per un contributo complessivo di 316.625 euro. Mentre le restanti 43 richieste sono state presentate da Comuni o raggruppamenti di Comuni con meno di 10mila abitanti, e ne sono state accolte 3, per un contributo complessivo di 500mila euro.

Questi i progetti immediatamente finanziabili:


• al raggruppamento dei Comuni di Massa Fermana, Montappone, Monte Vidon Corrado, Falerone, Servigliano, Belmonte Piceno e Montegiorgio della provincia di Fermo sono stati riconosciuti 244.347 euro per sviluppare una rete di percorsi che attraversi e connetta i territori dei sette comuni, a partire dalle Piane di Montegiorgio, passando per Servigliano ed arrivando a Massa Fermana, ai confini del territorio provinciale


• al raggruppamento dei Comuni di Colmurano, Loro Piceno, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, San Ginesio Urbisaglia della provincia di Macerata sono stati assegnati 210mila euro per la realizzazione della Ciclovia dei colli del Fiastrella, che si sviluppa per circa 38 chilometri con tratti prevalentemente in pendenza, si immette nei sentieri dei parchi di Urbisaglia e si connette alla ciclovia del Fiastra in tre punti


• al raggruppamento dei Comuni di Sassoferrato, Arcevia, Genga, Cerreto d’Esi e Serra San Quirico nella provincia di Ancona sono stati concessi 45.652 euro per la Ciclovia dei parchi e dei castelli, che collegherà i comuni di Cerreto d’Esi e Genga, passando per Fabriano, percorso inserito all’interno del più vasto comparto denominato “Distretto cicloturistico della Vallesina”


• al raggruppamento dei Comuni di Chiaravalle, Monte San Vito e Montemarciano nella provincia di Ancona sono stati assegnati 104.950 euro per la realizzazione del progetto ‘Dalle colline al mare’


• al raggruppamento dei Comuni di Sant’Elpidio a Mare e Montecosaro nella provincia di Fermo sono stati attribuiti 69.949 euro per il tracciato ciclopedonale lungo il fiume Chienti


• al Comune di Morrovalle (Macerata) sono stati concessi 35mila euro per il primo stralcio della pista ciclopedonale Trodica Colli Bellavista


• al Comune di Grottammare (Ascoli Piceno) sono stati assegnati 12mila euro per la realizzazione di un tratto di pista ciclabile su corsia riservate al fine di collegare il tracciato ciclabile tra la stazione e il lungomare


• al Comune di Porto San Giorgio (Fermo) sono stati riconosciuti 35mila euro per la corsia ciclabile a doppio senso sul lungomare Gramsci


• al Comune di Corridonia (Macerata) andranno 35mila euro per la realizzazione di un circuito ciclabile di collegamento tra via Eugenio Niccolai e via Sant’Anna


• al Comune di Tolentino (Macerata) sono stati assegnati 24.725 euro per la pista ciclabile in contrada Piani Bianchi

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy