fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Samb: tutti i precedenti a Bolzano

Luigi Tommolini

Published

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono sei i precedenti giocati nella capitale dell’Alto Adige contro due squadre diverse, Bolzano e SüdTirol-AltoAdige.

Il primo precedente risale al 1° maggio 1955 nel campionato di serie C 1954/55 contro il Bolzano.

La Samb di Alfredo Notti viene sconfitta 1-3 dal Bolzano di Renato Bodini: in vantaggio i locali con Ugo Gadaldi allo scadere del primo tempo, la Samb pareggia al quarto d’ora della ripresa con Etro Ferretti.

Negli ultimi dieci minuti, però, gli altoatesini si aggiudicano il match grazie alle reti di Enrico Conca e di Ugo Gadaldi che realizza la sua personale doppietta.

Trascorre quasi mezzo secolo e c’è il primo precedente contro un’altra compagine di Bolzano, il Südtirol-AltoAdige.

E’ il 24 febbraio 2002 e la Samb di mister Enrico Nicolini, subentrato a Paolo Beruatto due settimane prima, incappa nella terza sconfitta esterna consecutiva. Gli altoatesini guidati da Attilio Tesser si aggiudicano l’incontro con un netto 3-0. A dieci minuti dalla fine del primo tempo Andrea Chiopris Gori sblocca il risultato su lancio di Gianpietro Zecchin. Al 3° minuto della ripresa c’è il raddoppio di Gianfranco Nardi con una girata al volo su angolo dello stesso Zecchin: nulla può fare il portiere sambenedettese Stefano Visi. Al quarto d’ora l’arbitro Carmelo Giammillaro della sezione di Messina espelle il rossoblù Massimiliano De Silvestro e mister Nicolini. Con la Samb in dieci per il Südtirol la gara è in discesa. Il 3-0 definitivo viene segnato a tre minuti dal termine ancora una volta da Chiopris Gori grazie ad un tiro-cross deviato dal difensore Andrea Cottini. Per i rossoblù di patron Gaucci è il punto più basso di tutta la stagione. A fine gara Enrico Nicolini rassegna le dimissioni e viene sostituito dal duo Italo Schiavi & Stefano Colantuono (giocatore-allenatore): la Samb vince gli ultimi nove incontri della “regular season” e raggiunge il quinto posto in graduatoria, l’ultimo disponibile per la disputa dei “PlayOff”.

Le storiche affermazioni in doppia gara contro il Rimini in semifinale e il Brescello nella memorabile finale di ritorno al “Tardini” di Parma, davanti a oltre 7000 Cuori Rossoblù, danno il giusto lasciapassare per il ritorno in serie C dopo 8 anni di assenza.

Quindici anni dopo (5 marzo 2017) la Samb di Sanderra e Bomber Leo Mancuso vince per 5-2. Il ritiro a Roccaporena imposto dalla società, come al solito porta bene e, infatti, questa gara lascia un’impronta positiva negli annali della Storia rossoblù. La vittoria è storica per la quantità di reti realizzate in trasferta in Terza Serie, dove la Samb non realizzava almeno quattro reti dal 12 ottobre 2008 a Portogruaro 4-1. Storici sono anche i 4 gol (2 su calcio di rigore) di Mancuso che allunga nella classifica cannonieri (che poi vincerà) portandosi a 18 realizzazioni.

Il 25 marzo 2018, la Samb di Eziolino Capuano pur senza due pilastri della squadra, Diego Conson e Vittorio Esposito, riesce a pareggiare in rimonta al “Druso” di Bolzano.

In vantaggio gli altoatesini alla fine del primo tempo con Costantino su assist dell’ex Berardocco, i rossoblù nella ripresa sono più tonici e raggiungono il pari grazie al gol di testa di Simone Mattia su cross di Valente. Sfiorano il vantaggio con Bellomo e, sul finire, il portiere rossoblu salva il risultato con un intervento provvidenziale sul tirolese Sgarbi. Sugli spalti è gioia per gli oltre 200 supporters della Samb. I rossoblù si consolidano al secondo posto, due punti più della Reggiana, terza.

La scorsa stagione, il 7 aprile 2019, i rossoblù di Giuseppe Magi giocano una delle migliori gare esterne dell’anno ma non raccolgono punti. In vantaggio i locali al 42° minuto del primo tempo con Morosini, la Samb pareggia cento secondi dopo grazie alla rete di “bomber” Francesco Stanco che insacca di testa. Nella ripresa il gioco degli altoatesini cala d’intensità. La Samb colpisce anche un palo clamoroso ma si spegne alla mezzora, con l’uscita dal campo di Russotto. Mancano quattro minuti al 90° quando Turchetta, con un calibrato tocco in diagonale dalla distanza, regala l’insperata vittoria al SudTirol.

Un mese più tardi, il 12 maggio, una Samb moscia e senza mordente conclude a Bolzano la stagione “2018/19”. La gara secca nel primo turno dei PlayOff del girone B di serie C vede la vittoria di misura, 1-0, degli altoatesini che avrebbero passato il turno anche con un pari. Il gol-partita è firmato da Morosini su calcio di rigore alla mezzora della ripresa.

Luigi Tommolini



TUTTI I PRECEDENTI IN CASA SUDTIROL



ARTICOLI CORRELATI

Cinquina Samb, Quaterna Mancuso!!!!!

Ascoli Piceno

Due nuovi casi di coronavirus nella Provincia di Ascoli

I casi nella zona della riviera ascolana

Published

il

Tre casi positivi sono stati stati registrati nelle ultime 24ore nelle Marche: uno in provincia di Pesaro Urbino e due in quella di Ascoli Piceno, dove da tempo non erano segnalati casi. Lo rende noto il Gores. I casi segnalati nella riviera marchigiana, sono asintomatici.

Sono stati effettuati 1.010 tamponi: 596 nel percorso nuove diagnosi e 414 nel percorso guariti. Il totale dei casi positivi da inizio emergenza sale a 6.782 su 87.092 test. Lo si apprende dall’agenzia ANSA.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Monteprandone, la riapertura delle scuole a settembre

Valutati interventi da eseguire sui plessi scolastici del territorio

Published

il

Questa mattina, mercoledì 8 luglio, si è svolto un incontro tra Comune e Istituto Comprensivo di Monteprandone per programmare la riapertura delle scuole a settembre, secondo le linee guida dettate dal Governo.

Presenti per il Comune il sindaco Sergio Loggi, il vicesindaco con delega all’istruzione Daniela Morelli, l’assessore al patrimonio Christian Ficcadenti, per la scuola la dirigente Francesca Camaiani, il responsabile del servizio di prevenzione e protezione Luigi Balloni e le insegnanti.

“Per organizzare la ripresa delle lezioni a settembre c’è molto da fare – spiega il sindaco Sergio Loggi – con Dirigente, tecnici e insegnanti abbiamo ragionato sulle misure da adottare per il rientro in classe in sicurezza. Sono state fatte alcune valutazioni su eventuali interventi alle strutture e sono stati affrontati temi per superare le difficoltà previste nei prossimi mesi. L’intento è quello di reperire nuovi spazi all’interno degli istituti, per poter sistemare le classi al fine di consentire lo svolgimento della didattica in assoluta sicurezza. Torneremo ad incontrarci dopo aver effettuato le verifiche concordate – conclude Loggi – ma ci sono tutti i presupposti per poter garantire la ripresa a settembre assicurando l’osservanza delle regole di distanziamento e garantendo la didattica in presenza”.

Lo riporta il comunicato stampa del comune marchigiano.

Continua a leggere

Ancona

Dalla Regione Marche 3,2 milioni di euro per sostenere 600 imprese vitivinicole

L’Assessore Casini: “Aiuti post Covid destinati a calmierare il mercato con la distillazione o lo stoccaggio del vino”

Published

il

Sono 600 le imprese vitivinicole marchigiane che possono beneficiare di 3,2 milioni di aiuti regionali per programmare la ripartenza delle attività dopo l’emergenza Covid-19. Nell’ambito degli interventi finanziati con la “Piattaforma 210”, la manovra straordinaria con 50 misure economiche e 210 milioni di euro disponibili, due interventi riguardano la viticoltura. “Fanno parte del pacchetto di sette interventi destinati al settore agroalimentare, per complessivi 8,5 milioni di euro – ricorda la vicepresidente Anna Casini, assessore all’Agricoltura – Le agevolazioni consentono alle aziende del settore vitivinicolo di disporre di un aiuto straordinario per fronteggiare la riduzione di liquidità e sostenere le spese richieste dalle norme di sicurezza sanitaria legate alla pandemia. Anche in questo caso, tutte le imprese potenzialmente interessate possono accedere al contributo”. La misura non prevede una selezione dei richiedenti e garantisce il finanziamento di tutte le domande presentate, secondo le due linee sovvenzionate. Una ha un bacino potenziale di 150 imprese vitivinicole, alle quali sono riservati 1,2 milioni come aiuto alla distillazione volontaria per alleggerire la pressione sul mercato degli stock invenduti di vini di bassa qualità (4 euro a ettolitro per ogni grado di alcol distillato, ridotti a 1,25 euro se già beneficiario di altro aiuto per la distillazione). La seconda è riservata ai 450 produttori di vini di qualità: i 2 milioni di agevolazioni sostengono lo stoccaggio volontario, in attesa della ripresa del mercato, con 2 euro al mese per ettolitro di vino Doc e Docg (a denominazione di origine), ridotti a 1 euro per quelli Igt (a Indicazione geografica tipica).

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone