fbpx
Connect with us

Marche

Samb-Recanatese, i precedenti. Ecco le nuove divise

Published

on

29 novembre 2015 - Samb-Recanatese

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono sette i precedenti in casa Samb contro i leopardiani, tutti in campionato: uno in Terza Divisione e 6 in serie D.

Il primo incontro si perde nella “notte dei tempi” e viene giocato in Terza Divisione Marche (4° livello) il primo giorno del 1928: la gara termina in parità, 2-2.

Le due squadre si ritrovano dopo quasi settant’anni, due anni dopo il declassamento rossoblù a seguito del primo fallimento societario targato Venturato (estate 1994): si gioca in serie D il 15 settembre 1996 e la Samb vince 2-1 grazie alle reti del trentaseienne Giorgio Lunerti e, nella ripresa, dell’ex di turno Andrea Pantanetti;  il gol della “bandiera” avversaria arriva a dieci minuti dal termine firmata da Lelli.

A fine campionato i giallorossi retrocedono in Eccellenza per rincontrarsi dopo quasi quindici anni, sempre in serie D, il 6 marzo 2011: al “Riviera” la Samb di mister Ottavio Palladini batte i giallorossi 3-0 grazie a una doppietta di Carlo Maria Caligiuri e un gol di Francesco Covelli. La gara è storica essendo la prima vittoria in serie D del mister sambenedettese.

Nel torneo successivo, il 6 maggio 2012, arriva un’altra vittoria, 3-2: è l’ultima giornata di campionato e la Samb di Palladini è già proiettata alla disputa dei play-off, poi persi ai rigori nella sfida contro il Legnago. La gara viene risolta ancora una volta da una doppietta, quella del rumeno Petrisor Voinea e da un gol di Giordano Napolano. 

Il quinto scontro va in scena sabato 22 dicembre 2012, ultima gara di quell’anno solare: un’altra vittoria, 2-0, per i rossoblù di Mister Palladini e, per il terzo anno consecutivo grazie ad un’altra doppietta, quella di bomber Cristian Pazzi che realizza una rete per tempo. Quel sabato viene ricordato Tiziano Manfrin “il Principe”, sei giorni dopo la sua scomparsa a 58 anni d’età: rossoblù per tre stagioni in serie B dall’estate 1984 a quella del 1987, 90 presenze e 5 reti (è lui che il 5 gennaio 1987 si procura il calcio di punizione al limite dell’area che poi Sauro Fattori realizza sotto la Curva Nord del “Riviera” per il pareggio nell’ultimo Derby casalingo contro l’Ascoli, 1-1).

Anche l’ultima gara dell’anno 2014 si gioca al “Riviera” contro i leopardiani, il 21 dicembre, nel sesto scontro diretto casalingo: è la penultima giornata di andata, i rossoblù di Silvio Paolucci sono sesti in graduatoria e sono reduci da una settimana di forzato ritiro ad Apecchio dopo la sconfitta contro la capolista Maceratese, ormai avanti di otto punti, e dopo aver collezionato tre sconfitte nelle ultime quattro gare. C’è l’esordio del nuovo arrivato Paulis e la momentanea epurazione del portiere ungherese Fulop a favore di Cafagna. In settimana il DS Arcipreti dà il ben servito a sette rossoblù, tra cui l’attaccante Francesco Di Paola contro il volere di gran parte della tifoseria che, per tutto il primo tempo, rimane in silenzio riservandosi di contestare esclusivamente tramite eloquenti striscioni. La gara si risolve nella prima mezz’ora grazie alle reti di Carteri, Napolano, Tozzi Borsoi e Alessandro che fissano il risultato sul 4-0. La Samb batte la Recanatese dell’ex rossoblù Davide Traini e di mister Daniele Amaolo che all’indomani di questa sonora sconfitta verrà esonerato e sostituito in panca da Lamberto Magrini.

Il 29 novembre dell’anno successivo la capolista Samb di Ottavio Palladini rallenta la corsa: i rossoblu, passati in vantaggio alla mezzora della ripresa con Sabatino, falliscono il rigore del 2-0 con Barone al 38° e, tre minuti dopo, vengono puniti dall’unico tiro in porta degli ospiti. Il 10 aprile successivo la Samb potrà festeggiare il ritorno matematico in serie C dopo sette anni di attesa.

(29 novembre 2015 – Samb-Recanatese. Filmato di Matteo Bianchini)


TUTTI I PRECEDENTI IN CASA SAMB



LE NUOVE MAGLIE 

1️⃣9️⃣:2️⃣3️⃣
” È giunta l’ora…si torna a casa! ” ❤️💙 Vi presentiamo in esclusiva le nuove divise Home & Away targate Adidas, per la stagione 2021-22, in collaborazione con GTZ distribution, presto saranno disponibili nello store online!!!

Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Ancona

Fine vita, vescovo di Senigallia: “Mario ha tessuto un elogio alla vita”

Published

on

SENIGALLIA – A pochi giorni di distanza dal primo caso di suicidio medicalmente assistito registratosi in Italia, arriva il commento del vescovo di Senigallia (Ancona). Alla guida della Diocesi da gennaio 2016, mons. Franco Manenti si è detto “sorpreso” delle parole con le quali Federico Carboni, conosciuto come ‘Mario’ prima del suicidio assistito, ha detto addio, perché “non ha attribuito alla vita la colpa della sua tragica sofferenza; anzi ne ha tessuto l’elogio come ‘fantastica’ e irripetibile”.

Come riporta l’Ansa, l’apprezzamento per la vita che ha fatto il 44enne senigalliese, in passato autotrasportatore, non è limitato agli anni precedenti il grave incidente, sottolinea il vescovo, tanto da “essere dispiaciuto” nel congedarsi da essa. “La sorpresa – spiega il responsabile della Diocesi senigalliese – è stata ancora più grande di fronte alle sue ultime parole: ‘finalmente sono libero di volare dove voglio, e spero di essere lì con voi’. Solo Federico potrebbe chiarire a che cosa fa riferimento con queste parole. Spero che volesse esprimere il proprio convincimento che la morte non consegna una persona al nulla e non le impedisce di continuare ad avere con sé le persone care”.

Un auspicio, un atto di fede verso una vita ultraterrena. Come riporta l’Ansa, Manenti ha poi pregato perché Gesù Risorto si prenda cura di Federico e “parli con lui” per “dirgli che i tanti anni che gli hanno impedito di assaporare ancora di più la vita fantastica, non sono un buco nero che divora tutto, anche il desiderio di vivere”.

Continue Reading

Ancona

Gdf: nell Marche, in 17 mesi, scoperti 235 evasori totali

Published

on

Guardia di Finanza (Il Martino - ilmartino.it -)

ANCONA – Oltre 21mila interventi ispettivi e quasi 3mila indagini per contrastare illeciti economico-finanziari e le infiltrazioni della criminalità nell’economia locale. È il bilancio tracciato, per il periodo compreso da gennaio 2021 a maggio scorso, dal comando regionale Marche dalla Guardia di finanza in occasione dell’anniversario dei 248 anni dalla fondazione del corpo.

Come riporta l’Ansa, i ‘baschi verdi’ hanno individuato 235 evasori totali, completamente sconosciuti al Fisco, è scoperto 215 lavoratori in nero. Controlli anche sul reddito di cittadinanza, in collaborazione con l’Inps, che hanno portato a denunciare 624 persone (media di 2 al giorno) per compensi illecitamente incassati pari a 4,3 milioni di euro.

“Un bilancio tutto sommato positivo – ha osservato il gen. Claudio Bolognese, comandante provinciale della guardia di finanza di Ancona – che testimonia la presenza costante del corpo a tutela della economia e dei cittadini con particolare attenzione alla spesa pubblica anche in vista delle risorse relative al Pnrr”. La cerimonia, nella sede di piazza del Plebiscito ad Ancona, è stata presieduta dal comandante regionale Marche, il generale di divisione Fabrizio Toscano. “La guardia di finanza vuole continuare a porsi al servizio – ha detto Toscano – della collettività e ad offrire al Paese il proprio contributo a presidio dell’economia sana, degli imprenditori e dei cittadini onesti”. Toscano ha definito l’evasione e le frodi fiscali “insidiose minacce alla sicurezza economica e finanziaria che il corpo fronteggia”.

Continue Reading

Abruzzo

A14, stop cantieri Marche-Abruzzo: tutte le corsie disponibili

Published

on

ANCONA – Sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, in particolare nel tratto marchigiano-abruzzese Pedaso-Val di Sangro, stamattina “le squadre della Direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l’Italia hanno completato le operazioni di rimozione dei cantieri di ammodernamento, come previsto dal cronoprogramma condiviso con le Istituzioni locali, sotto la supervisione del Ministero del Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile. Dalla tarda mattina, grazie all’interruzione delle lavorazioni, è stata ripristinata la viabilità su tutte le corsie disponibili, sia in direzione Nord che in direzione Sud”.

Come riporta l’Ansa, lo comunica Autostrade per l’Italia. “L’interruzione delle lavorazioni, che proseguirà fino alla sera di martedì 6 settembre, – spiega la società – consentirà di garantire una maggiore fluidità al traffico per le settimane estive, caratterizzate da un incremento dei flussi di traffico per via degli spostamenti verso le località di mare e di rientro dalle vacanze verso le città”. I cantieri, “da oggi sospesi nel tratto della A14 tra Pedaso e Val di Sangro, rientrano nel programma di ammodernamento e potenziamento che Autostrade per L’Italia sta portando avanti sulle principali infrastrutture della rete, secondo quanto previsto dalle più recenti linee guida del Ministero concedente”.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.