fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

La Samb ai tempi del CoViD19

Published

on

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Era la sera di venerdì 21 febbraio scorso quando, come un fulmine a ciel sereno, piombava la comunicazione che Piacenza-Samb era stata rinviata a data da destinarsi.

Iniziava con questo primo rinvio a livello professionistico (seguìto il giorno dopo dallo stop in serie B tra Ascoli-Cremonese) l’epoca (speriamo duri poco, però) del “pallone ai tempi del CoViD19″…..

Comunicati diramati e poi smentiti, corretti, rimandati, parziali, definitivi…nel calcio come in tutto il territorio nazionale. Disposizioni impartite dal Governatore delle Marche in antitesi con quelle del Capo del Governo fino alla fatidica data del 4 marzo scorso.

Un Decreto Unico, per tutti i campi sociali valevole trenta giorni, fino a venerdì 3 aprile. (CLICCA QUI)

“Porte Chiuse” fino al primo venerdì di aprile…

Per la serie C  sette partite senza pubblico (per la Samb 3 in casa e 4 fuori). Il pubblico di fede rossoblu potrà tornare a vedere i propri beniamini al “Riviera delle Palme” soltanto l’11 aprile, sabato di Pasqua, contro l’Imolese.

Resurrezione pallonara… due mesi dopo l’ultima “apparizione” casalinga nella sconfitta contro il Ravenna 1-2 del 16 febbraio… 55 giorni di lontananza forzata…

Sempre che tutto vada bene fino a quel primo venerdì di aprile, il condizionale è d’obbligo!

Per ora, protagoniste saranno le emittenti televisive delegate alla diffusione delle gesta calcistiche della categoria: bar e locali saranno affollati…ma qui, forse, non c’è pericolo di trasmissione virale…………………… mah.

Tuffiamoci, dunque, nel “porte chiuse” e, per quanto riguarda la serie C (gironi A e B) si ricomincerà da dove tutto si era fermato quel venerdì 21 febbraio: Piacenza-Samb saranno in campo alle ore 15 di martedì prossimo 10 marzo.

Viva il Calcio…….!!!!!!!

Luigi Tommolini



IL CALENDARIO ROSSOBLU AI TEMPI DEL CoViD19



DISPOSIZIONI GARE “A PORTE CHIUSE”

La Lega Pro, dispone le seguenti indicazioni organizzative riguardo allo svolgimento delle gare “a porte
chiuse”:
I. Non sono ammessi tifosi all’interno dello stadio né ospiti accreditati dalle Società.
2. Sono comunque ammessi all’interno dello stadio, oltre agli arbitri, ai calciatori e agli altri
componenti lo staff tecnico, medico e dirigenziale delle due squadre ammessi al recinto di gioco:
– gli operatori televisivi e i giornalisti delle emittenti titolari dei diritti di trasmissione live;
– per ciascuna società, 1 fotografo ufficiale e 1 social media manager;
– gli operatori dell’informazione preventivamente autorizzati e comunque nel numero massimo di
75 (salvo opportunità di mantenere ancora più limitato il numero);
– il personale tecnico con funzioni strettamente connesse all’organizzazione della gara, nel numero
massimo complessivo di 50 unità (la quota dovrà comprendere, a titolo esemplificativo ma non
esaustivo: i raccattapalle; i manutentori del campo; i presidi tecnici, video e audio; gli operatori di
pulizia delle aree interessate; i tecnici dei broadcasters, ecc.);
– gli incaricati della Procura Federale, i Delegati Lega, i medici Antidoping, gli Osservatori arbitrali e
l’Organo Tecnico della CAN C;
– gli addetti della Sicurezza Pubblica, gli Steward previsti nelle aree interessate, i VVFF e gli operatori
di Pronto Soccorso, secondo le indicazioni approvate dal GOS.
3. Non verranno effettuate le interviste in area mix zone e la conferenza stampa.
4. Gli eventuali cerimoniali gara verranno attuati in forma ridotta e pertanto senza la presenza di
bambini e/o altri accompagnatori dei giocatori al momento dell’ingresso in campo.
5. Non potrà essere svolta alcun tipo di iniziativa, attività o manifestazione (pre, durante e post-gara,
come ad esempio: premiazioni, sfilate, walkabout, ecc.) anche se precedentemente autorizzata.

(*) La Lega Pro, preso atto della comunicazione della F.I.G.C pervenuta in data odierna, rende noto, anche a parziale modifica delle indicazioni organizzative riguardo allo svolgimento delle gare “a porte chiuse”, di cui al Com. Uff. n.139/DIV del 05.03.2020, che sono ammessi all’interno dello stadio “gli operatori dell’informazione preventivamente autorizzati e comunque nel numero massimo di 50 per la Serie A, 45 per la Serie B e 45 per la Lega Pro.”



IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA LEGA PRO (Clicca Qui)



Ascoli Piceno

San Benedetto del Tronto, celebrazione della Festa di Santa Barbara

Published

on

celebrazione-sanata-barbara-san-benedetto-del-tronto

Si è svolta questa mattina a San Benedetto del Tronto la cerimonia per celebrare la Patrona della Marina Militare, Santa Barbara, alla presenza di autorità civili e religiose. Prima il solenne alza Bandiere presso la Capitaneria di Porto e poi la Santa Messa, celebrata dal Vescovo Bresciani, presso la Cattedrale Santa Maria della Marina.

ASCOLI PICENO – Questa mattina, 5 dicembre 2022 alle ore 08.00, presso la Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto, il Comandante – Capitano di Fregata Alessandra Di Maglio – – ha presieduto la solenne cerimonia dell’alza Bandiera, con la quale si è dato inizio ai festeggiamenti in onore di Santa Barbara, Patrona della Marina Militare.

Nel corso della Cerimonia, il Comandante Di Maglio ha rivolto i suoi personali Auguri ai militari e civili presenti e, come consuetudine, ha posto in evidenza le complesse attività poste in essere nel corso dell’anno, con particolare riferimento ai lusinghieri risultati conseguiti dalla Capitaneria di Porto, la quale, al di là dell’evoluzione normativa di settore, continua a rappresentare un insostituibile punto di riferimento per tutti gli utenti che, a qualunque, titolo, svolgono attività marittime e portuali.

Alle ore 11:00 poi, si è svolta, presso la Basilica Cattedrale Santa Maria della Marina, la celebrazione della S. Messa officiata da S.E. Mons. Carlo Bresciani, Vescovo della Diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto, alla presenza delle massime Autorità civili e militari della provincia di Ascoli Piceno e della città di San Benedetto del Tronto, nonché dell’Associazione dei Marinai d’Italia delle altre Associazioni Combattentistiche e d’Arma provenienti dai diversi Comuni di giurisdizione

Continue Reading

Ascoli Piceno

Non si accorge del cambio carreggiata e si schianta contro il guardrail: illeso

Published

on

ingorgo-code-fila-autostrada-a14-incidente-stradale

ASCOLI PICENO – Poteva essere una tragedia, invece l’incidente avvenuto questa mattina sull’autostrada all’altezza di San Benedetto del Tronto si è risolto senza grosse conseguenze per il conducente di un furgoncino che si è schiantato contro il guardrail. Almeno per la salute dell’uomo alla guida, che è uscito incolume dal sinistro. Il mezzo invece è andato distrutto. A causare l’incidente il cambio carreggiata del quale il conducente non si è accorto.

Il tratto in cui si è verificato lo scontro, è interessato da lavori e in quel punto il traffico viende deviato sulla carreggiata di senso opposto. Probabilmente il conducente del furgoncino se n’è accorto solo all’ultimo e non è stato in grado di evitare l’impatto: il mezzo si è schiantato contro la cuspide del guardrail, sulla A14 all’altezza di San Benedetto.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Operazione anti droga a San Benedetto del Tronto, ferito un carabiniere

Published

on

montegiorgio-molestie-sessuali-al-telefono-cc-112-carabinieri

Un ragazzo di 26 anni di origini pakistane è stato arrestato per spaccio sul finire di novembre, nell’area dell’ex Bambinopoli a San Benedetto del Tronto, in un’operazione durante la quale un carabiniere è rimasto lievemente ferito.

ASCOLI PICENO – Aveva un etto di hashish il ragazzo di origine pakistana di 26 anni arrestato alla fine dello scorso mese dai carabinieri a San Benedetto del Tronto, nell’area dell’ex Bambinopoli, a ridosso della pineta di viale Buozzi. Durante l’operazione, ha cercato di darsi alla fuga e liberarsi dello stupefacente ed un carabiniere di San Benedetto è rimasto ferito in modo lieve.

L’arresto si inserisce in una più vasta azione a contrasto dello spaccio nelle periferie, nelle aree verde e nei luoghi abitualmente frequentati da consumatori di stupefacenti. In quest’ottica, i militi hanno rafforzato i controlli in queste aree sensibili.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.