fbpx
Connect with us

Ancona

La mostra “Constancia – Donne e potere nell’Impero mediterraneo di Federico II” sbarca a New York

Published

on

mostra Constancia - Donne e potere nell'Impero mediterraneo di Federico II

JESI – L’Istituto italiano di cultura a New York ha organizzato, con la collaborazione dell’Università degli studi di Palermo, una splendida mostra intitolata “Constancia – Donne e potere nell’Impero mediterraneo di Federico II”. Fino a venerdì 8 aprile, presso la sede dell’istituto, al 686 di Park Avenue nella Grande Mela, sarà possibile ammirare la splendida mostra dedicata al rapporto tra donne e potere, e a quello tra l’area italo-europea e lo spazio Mediterraneo, rappresentato dal mondo di Federico II e Costanza d’Aragona.

Attraverso le quattro donne dall’identico nome – la madre, la moglie, la figlia e la nipote – vengono sviluppate evocative tematiche del “nostro” imperatore. Il Presidente della Fondazione, Paolo Mariani, è stato inserito nel Comitato d’Onore e in questo modo anche la città di Jesi ha avuto la piena visibilità.

«Sono orgoglioso di portare Palermo e la Sicilia a New York – dichiara Fabio Finotti, direttore dell’IIC – La civiltà di Federico II è straordinaria, ed ha un rilievo fondamentale nello sviluppo della nostra storia non solo politica ma culturale. Non dimentichiamo infatti che l’Italia si è fatta prima con la lingua e la poesia che con le armi, e Dante nel De Vulgari Eloquentia mette i poeti siciliani della corte di Federico II alle origini stesse della lirica “italiana”. Centrale nel progetto è anche la valorizzazione della civiltà mediterranea, non solo per la nostra storia ma per il nostro futuro. E in primo luogo la mostra richiama al rapporto tra donne e potere che va certamente affrontato in modo nuovo. L’iniziativa non vuole essere un punto d’arrivo, ma la prima tappa di un lungo viaggio che continuerà nei prossimi mesi».

Dalla Sicilia, arriva in esclusiva una preziosa e variegata raccolta di beni custoditi nelle Cattedrali e nelle collezioni diocesane di Palermo e di Monreale, nella Biblioteca comunale e nella Cappella Palatina, nel Museo archeologico Salinas e nella Galleria di Palazzo Abatellis di Palermo, ed altri facenti parte delle collezioni dell’Assemblea Regionale Siciliana e di collezioni private.

Da notare che sarà esposto al pubblico per la prima volta, dopo essere rimasto per decenni in cassaforte, il quarzo taglio cabochon che adornava la fibula del mantello con cui Federico II venne deposto nel sarcofago di porfido rosso nel 1251,  nella Cattedrale di Palermo.

Realizzata con rigore filologico da Maria Concetta Di Natale, Pierfrancesco Palazzotto e Giovanni Travagliato dell’Università di Palermo, attraverso gli straordinari reperti, alcuni dei quali mai fino ad ora prestati dalle sedi che li conservano, la mostra racconta anche la storia di quattro potenti donne vissute tra il XII e il XIV secolo, tutte legate a Federico II e tutte battezzate con il nome di Costanza: madre, moglie, figlia e nipote dell’imperatore. Costanza d’Altavilla, regina e imperatrice (1154-1198), madre di Federico II; della prima moglie dello “Stupor mundi” (“Meraviglia del mondo”), l’imperatrice Costanza d’Aragona (1184 c.-1222), di cui quest’anno cade l’800° anniversario della morte e di cui saranno esposti gli anelli funebri; dell’imperatrice Costanza (1231c.-1307 /13) figlia naturale di Federico II e Bianca Lancia e sposa bambina di Giovanni III Ducas Vatatzes, imperatore d’Oriente a Nicea; e della regina Costanza (1249-1300), figlia di Manfredi, altro figlio naturale di Federico II.

Fruibile anche online, la mostra sarà arricchita da un ciclo di video-lezioni dedicate alla civiltà federiciana nella duplice prospettiva della presenza femminile e del mondo mediterraneo, curate da Francesco Somaini, coordinatore del nuovo Centro Studi Medievali dell’Università del Salento.

La mostra “Constancia – Donne e potere nell’Impero mediterraneo di Federico II” rimane aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16. Per partecipare è necessario prenotare. È possibile richiedere maggiori informazioni all’indirizzo: iicnewyork@esteri.it.

Ancona

Regione Marche: destinati 21,6 mln per l’alluvione e per potenziare manutenzione fiumi

Published

on

ricerca dispersi maltempo Marche

ANCONA – La Regione Marche, con l’approvazione dell’assestamento di bilancio, oggi, in aula, ha destinato 21,6 milioni di euro per l’alluvione che ha colpito le Marche e per implementare gli stanziamenti per il dissesto idrogeologico e la manutenzione dei fiumi. I fondi sono stati reperiti nell’ambito dell’assestamento di bilancio 2022-2024.

“Sin dal nostro insediamento avevamo triplicato gli investimenti per il dissesto idrogeologico per la nostra regione, stanziando in due anni 106 milioni di euro, a fronte di uno stanziamento di 98 milioni di euro dei precedenti cinque anni di amministrazione. Abbiamo voluto modificare profondamente l’assestamento di bilancio, dopo i tragici eventi del 15 settembre. Destineremo altri 15,6 milioni di euro, tra il 2022 e il 2024, per la manutenzione dei fiumi della nostra Regione. Risorse che si aggiungono a quelle che avevamo già stanziato per questa finalità nel biennio 21/22, e cioè 6,4 milioni. Uno sforzo enorme, 22 milioni di euro di risorse regionali, che mai nessuno aveva fatto precedentemente, ma resosi necessario alla luce della forza devastante delle precipitazioni piovose verificatesi, a cui si aggiungeranno anche gli stanziamenti dei fondi europei. Inoltre, nell’assestamento di oggi, si mobilitano le risorse per il fondo straordinario per il sostegno alle imprese colpite dall’alluvione, implementate a 6 milioni di euro. Il totale dunque di risorse tra i 15,6 milioni e i 6 milioni per le imprese ammonta a 21,4 milioni liberati nella manovra approvata oggi. Ringrazio gli assessori e i consiglieri regionali, i funzionari della Regione e la prima Commissione e gli assessori che hanno condiviso questo emendamento apportato alla legge di bilancio”.

L’emendamento odierno mette a disposizione per l’emergenza alluvione un ammontare di risorse pari a 21,6 milioni nel triennio 2022-2024.

Gli interventi finanziati sono i seguenti:

Anno 2022:

a) 6 milioni per un Fondo straordinario per il sostegno alla liquidità delle imprese che hanno subito danni causa alluvione;

b) 1,6 milioni per manutenzione straordinaria opere idrauliche.

Anno 2023:

c) 3,5 milioni per manutenzione straordinaria opere idrauliche;

d)  3,5 milioni per manutenzione ordinaria opere idrauliche.

Anno 2024:

e) 3,5 milioni per manutenzione straordinaria opere idrauliche;

f) 3,5 milioni per manutenzione ordinaria opere idrauliche.

Totale: 21,6 milioni nel triennio.

Continue Reading

Ancona

Le Marche della moda a Parigi per le fiere internazionali del fashion

Published

on

Ventidue aziende marchigiane del distretto moda sono a Parigi, durante la Fashion week, per le fiere ‘TRANOI Femme’ e ‘PREMIERE CLASSE’, vetrine internazionali di rilievo che si svolgono in una delle maggiori capitali mondiali del fashion.

La partecipazione, promossa dalla Regione Marche nell’ambito della convenzione con ICE-Agenzia per la realizzazione del ‘Progetto Moda Europa’ e in collaborazione con la Camera di Commercio delle Marche, rientra nell’impegno di rafforzare la filiera marchigiana della moda in un quadro ampio di azioni che la Regione Marche sta sviluppando con il coinvolgimento di soggetti istituzionali.

‘TRANOI Femme’ (Parigi, 29 settembre – 2 ottobre 2022), spazio d’incontro tra i più importanti rivenditori di fascia alta e i designer innovativi di tutto il mondo, costituisce un’importante occasione per mantenere e ampliare la percezione della qualità produttiva e della creatività delle aziende italiane sui mercati esteri. ‘PREMIERE CLASSE’ (Parigi, 30 settembre – 3 ottobre 2022), è la fiera di moda e accessori che da 30 anni presenta oltre 400 brand e designer, svela le tendenze e giovani designer che faranno la moda di domani.

Le proposte della Regione rientrano nella finalità di favorire la diversificazione dei mercati e in risposta a fenomeni regressivi di alcuni comparti del sistema industriale locale. Recentemente le Marche sono state protagoniste di prestigiosi eventi di settore, come il ‘Premium’ di Berlino, ‘Shoes Dusseldorl’ e ‘Who’s Next’ a Parigi. A fine ottobre, insieme alla Camera di Commercio, verrà realizzato un incoming di buyer e giornalisti specializzati del Nord Europa per generare duraturi matching con gli imprenditori marchigiani. Insieme alla Camera di Commercio, alla Svem, a ICE- Agenzia e alle associazioni imprenditoriali, la Regione sta inoltre organizzando attività di scouting e di supporto alle imprese del settore moda per l’apertura di nuovi mercati, con particolare riferimento al mercato statunitense, attraverso il ‘Progetto calzature USA’, e al mercato dell’Asia Centrale, mediante la partecipazione all’edizione di ottobre 2022 de ‘La Moda Italiana’ ad Almaty.

Ulteriori progetti dedicati alla ricerca industriale, allo sviluppo sperimentale, all’innovazione di prodotto e di processo e alla promozione all’estero delle imprese marchigiane saranno supportati da strumenti regionali di prossima uscita a valere sull’obiettivo strategico 1 del POR FESR 2021-27, potendo contare su una dotazione di oltre 300 milioni di euro.

Continue Reading

Ancona

Rapina in casa in pieno centro ieri sera ad Ancona

Published

on

Due uomini col volto coperto hanno suonato al campanello e quando il padrone di casa ha aperto, lo hanno immobilizzato. La rapina in casa è avvenuta nella serata di ieri, in pieno centro ad Ancona.

ANCONA – Ha sentito qualcun suonare il campanello di casa e quando ha aperto la porta si è trovato di fronte due uomini col volto celato dalle mascherine e con addosso giubbotti catarifrangenti. L’uomo, di 60 anni residente in via Cardeto, in centro, è stato così vittima di una rapina in casa che ha fruttato ai due malviventi circa 1.500 euro.

Una volta che hanno visto aprirsi la porta, i due hanno immobilizzato il sessantenne e lo hanno bloccato con del nastro isolante. Dopodiché hanno arraffato il denaro che hanno trovato e si sono dileguati. Solo dopo che i rapinatori si erano già allontanati l’uomo è riuscito a liberarsi e ad allertare le forze dell’ordine.

Sul posto è arrivata una volante della polizia, oltre agli uomini della mobile e della scientifica di Ancona, per i rilievi del caso e i primi accertamenti sulla rapina in casa avvenuta in pieno centro ieri sera.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.