fbpx
Connect with us

Pescara

Esecuzione a Pescara, si segue la pista della mafia pugliese: affari e soldi i possibili moventi

Pubblicato

il

esecuzione Walter Albi Luca Cavallito Pescara

Albi e Cavallito stavano aspettando qualcuno, probabilmente per discutere di affari, ma potrebbero essere finiti in un affare più grosso di loro. Questa al momento l’ipotesi investigativa più battuta. Gli inquirenti nel frattempo scavano nel passato di Cavallito e nei suoi legami con la criminalità organizzata pugliese.

Chi stavano aspettando Albi e Cavallito? E di cosa dovevano discutere? Queste le domande che gli inquirenti vorrebbero porgere a Cavallito, piantonato notte e giorno all’ospedale di Pescara dove si trova ricoverato presso il reparto di rianimazione, in merito all’esecuzione in cui si è ritrovato coinvolto e alla quale è scampato, seppur rimanendo ferito in codnizioni gravissime. Se si svegliasse potrebbe fornire le risposte che mancano e imprimere la svolta ad un’indagine, che comunque si è incardinata su due binari precisi: soldi e criminalità organizzata.

Che si sia trattato di un’esecuzione premeditata da un killer professionista, non ci sono più dubbi. In un nuovo filmato spuntato nei giorni scorsi, si vedrebbe l’omicida fare un giro di ricognizione poco prima della sparatoria per accertarsi dell’esatta ubicazione dei due bersagli e anche controllare che tutto sia a posto nella sua arma. Il fatto che si sia preoccupato di raccogliere i telefoni delle vittime rientrerebbe in una strategia di sabotaggio e depistaggio delle indagini, per non far sapere agli investigatori i contatti telefonici avuti da Albi e Cavallito. Informazioni che comunque sdaranno presto a disposizione degli inquirenti.

Che nel frattempo piantonano l’unico sopravvissuto all’attentato. Polziotti, carabinieri e finanzieri si danno cambio senza sosta e non lo perdono di vista. Un po’ perché non vedono l’ora di interrogarlo, un po’ perché, non solo a livello sanitario, è ancora in pericolo. qualcuno potrebbe cercare di completare il lavoro. Per questo a intervalli regolari una pattuglia fa il giro dell’ospedale per accertarsi che sia tutto in regola.

L’ipotesi che coinvolge la mafia pugliese è emersa dai precedenti di Cavallito, che nel 2012 fu fermato insieme ai membri di una banda di Cerignola, mentre trasportava 200 panetti di hashish. E adesso chi indaga si chiede se non abbia intrattenuto qualche rapporto con gli ambienti della criminalità organizzata pugliese e magari, se qualche affare con loro non abbia causato l’esecuzione avvenuta a Pescara.

Fatto ormai noto, le mafie utilizzano i proventi dei traffici di stupefacenti, per investire in attività commerciali con cui pulire il denaro sporco. Attività come l‘hotel che Albi e Cavallito avevano in programma di aprire sul porto turistico di Pescara. Che l’ex calciatore e l’architetto avessero questo progetto, l’ha detto il padre dell’uomo in fin di vita. Un progetto ambizioso, ma di difficile attuazione senza i dovuti contatti e i fondi necessari. Due elementi che pare non fossero nelle disponibilità dei due. Quindi ora gli investigatori si chiedono se non stessero aspettando proprio chi avrebbe potuto fornirglieli e che qualcosa sia andato storto, o se non abbiano pestato i piedi a qualche pesce più grosso di loro, in un affare più grosso di loro. Le indagini proseguono dunque seguendo queste due direttrici: soldi e mafie.

Musica&Retroscena

Fiorella Mannoia in concerto con l’orchestra sinfonica a Pescara il 19 agosto

Pubblicato

il

concerto fiorella mannoia con orchestra pescara

PESCARA – Continuano a moltiplicarsi senza sosta le date di “Fiorella Sinfonica – Live con orchestra”, il nuovo tour estivo di Fiorella Mannoia che sarà accompagnata per la prima volta da un’orchestra sinfonica nelle location più suggestive di tutta Italia: agli appuntamenti già annunciati si aggiunge anche il concerto al Porto Turistico di Pescara del prossimo 19 agosto alle 21. Organizzazione Elite Agency Group e Alhena Entertainment.

I biglietti per il concerto di fiorella Mannoia a Pescara sono disponibili sui circuiti TicketOne e Ciaotickets (online e punti vendita): primo settore numerato 65,00 – secondo settore numerato 55,00 (diritti di prevendita inclusi). Info: 0871 685020 – 085 9433361.

Grandi festeggiamenti quest’anno per l’artista romana che nel giorno del suo 70esimo compleanno ha invitato tutti i fan a celebrare insieme questo nuovo traguardo nella dimensione per lei più naturale, il palco. A dare il via saranno due imperdibili concerti-evento, due grandi feste live, il prossimo 3 e 4 giugno, nella sua città tra le secolari mura delle Terme di Caracalla, con la partecipazione di tanti ospiti, colleghi e amici, che con Fiorella condivideranno la scena, sulle note dei grandi successi del suo repertorio e di tante sorprese.

Una nuova emozionante avventura per Fiorella iniziata con il ritorno per la sesta volta in gara al Festival di Sanremo con “Mariposa”, appena certificato disco d’oro. Il brano, un vero manifesto per cantare l’orgoglio di essere donna, ha vinto il Premio Sergio Bardotti  e il Premio Elsa Morante per il miglior testo, firmato in prima persona dalla cantante romana insieme a Cheope e Carlo Di Francesco che sigla anche le musiche con Federica Abbate e Mattia Cerri.

“Fiorella Sinfonica – Live con orchestra” è prodotto e organizzato da Friends & Partners e Oyà. 

Continue Reading

Pescara

Hashish in tasca e pistola rubata nello scooter: arrestato ventenne a Pescara

La pistola era carica e pronta a fare fuoco. Incensurato, finisce ai domiciliari.

Pubblicato

il

arrestato ventenne pistola hashish pescara gdf

Fermato ad un posto di blocco in zona Rancitelli dalla Guardia di Finanza. Il giovane ha tentato di ripartire ma è stato fermato dai Baschi Verdi. La droga è stata fiutata dal cane Ghiom.

PESCARA – Quando ha visto il posto di blocco della Guardia di Finanza ha tentato di dileguarsi, ma non ha avuto successo la sua fuga. Un ragazzo ventenne incensurato residente a Pescara è stato arrestato ed è finito ai domiciliari dopo essere stato sorpreso in possesso di qualche grammo di hashish ed una pistola. Rubata.

arrestato ventenne pistola hashish pescara gdf 2

Il giovane è stato fermato mentre si trovava in sella ad uno scooterone in zona Rancitelli dai baschi verdi e dalle unità cinofile del Gruppo del Comando Provinciale della Guardia di Finanza del capoluogo adriatico, nel corso di un pattugliamento del territorio per la lotta alla criminalità economico-finanziaria e la tutela della sicurezza pubblica.

L’hashish è stato fiutato dal pastore tedesco Ghiom. In seguito alla perquisizione del mezzo, i finanzieri hanno trovato la pistola, che è stata sequestrata al pari di due telefoni cellulari che il ragazzo aveva con sé.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria locale, il ventenne arrestato a Pescara con una pistola rubata, incensurato, è stato tratto agli arresti domiciliari per detenzione illegale di arma da fuoco e ricettazione, e segnalato come consumatore di droga alla Prefettura, con rischio di ritiro patente di guida ed altri obblighi.

Continue Reading

Pescara

Botte alla compagna a Pescara, ma intervengono i Carabinieri: arrestato

Pubblicato

il

cc carabinieri 112 volante

Quando hanno udito le grida provenienti da quell’appartamento, le altre persone che abitano in quel condominio hanno lanciato l’allarme. I Carabinieri di Pescara lo hanno arrestato in flagranza di reato: a causa delle botte, la sua compagna aveva il volto tumefatto.

PESCARA – Non era la prima volta che veniva fatta oggetti di maltrattamenti. Per anni ha subito vessazioni di ogni tipo e violenza, sia fisica che psicologica. Botte, insulti, frasi ingiuriose. Ieri mattina, domenica 21 aprile, il copione si è ripetuto uguale, ma questa volta sono intervenuti i Carabinieri, che hanno arrestato un trentaquattrenne di Pescara che aveva preso a botte la compagna, nell’appartamento nel quale abitavano.

Sono state proprio le grida provenienti dall’appartamento ad attirare, intorno a mezzogiorno, l’attenzione di una pattuglia della Radiomobile. I Carabinieri sono entrati in azione giusto in tempo: lam donna aveva già un occhio tumefatto ed il corpo coperto di lividi. Il suo compagno l’ha tempestata di pugni, non risparmiandole nemmeno il volto.

La donna è stata accompagnata in Pronto Soccorso, dove ha ricevuto una prognosi di 21 giorni. Durante la ricostruzione dei fatti, è stato accertato che in passato aveva già subito violenze. Il suo compagno è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, in attesa dell’udienza di convalida.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.