fbpx
Connect with us

VIP

Sample post for gallery format

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

Published

on

[vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed porttitor viverra augue. Suspendisse mauris dolor, faucibus sollicitudin convallis pretium, lacinia in mauris. Aliquam egestas justo metus, non tincidunt nisi vulputate sed. Fusce a pellentesque tellus. Nulla scelerisque est eleifend tincidunt sodales. Maecenas non urna ut tortor venenatis ornare. Donec cursus id neque a mollis. Phasellus non dolor malesuada, hendrerit ligula eget, pellentesque elit. Mauris auctor massa nec semper porttitor.

Donec ultrices massa at libero rutrum, sed facilisis libero mattis. Duis sit amet orci sit amet sapien bibendum mattis. Fusce mattis tristique lacus, vitae scelerisque nulla tempus at. Pellentesque tempor pellentesque mollis. Etiam vehicula pulvinar ipsum, vehicula adipiscing enim aliquet sagittis. Vivamus placerat felis nisl, eget vestibulum velit venenatis nec. Suspendisse sit amet vestibulum tortor, vitae mattis mauris. Quisque id egestas neque. Sed nunc augue, feugiat vel risus quis, lobortis adipiscing ipsum. Morbi at mattis enim.

[/vc_column_text][vc_column_text]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed porttitor viverra augue. Suspendisse mauris dolor, faucibus sollicitudin convallis pretium, lacinia in mauris. Aliquam egestas justo metus, non tincidunt nisi vulputate sed. Fusce a pellentesque tellus. Nulla scelerisque est eleifend tincidunt sodales. Maecenas non urna ut tortor venenatis ornare. Donec cursus id neque a mollis. Phasellus non dolor malesuada, hendrerit ligula eget, pellentesque elit. Mauris auctor massa nec semper porttitor.

Donec ultrices massa at libero rutrum, sed facilisis libero mattis. Duis sit amet orci sit amet sapien bibendum mattis. Fusce mattis tristique lacus, vitae scelerisque nulla tempus at. Pellentesque tempor pellentesque mollis. Etiam vehicula pulvinar ipsum, vehicula adipiscing enim aliquet sagittis. Vivamus placerat felis nisl, eget vestibulum velit venenatis nec. Suspendisse sit amet vestibulum tortor, vitae mattis mauris. Quisque id egestas neque. Sed nunc augue, feugiat vel risus quis, lobortis adipiscing ipsum. Morbi at mattis enim.

[/vc_column_text][vc_blockquote type=”type2″]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed porttitor viverra augue. Suspendisse mauris dolor, faucibus sollicitudin convallis pretium, lacinia in mauris. Aliquam egestas justo metus, non tincidunt nisi vulputate sed. Fusce a pellentesque tellus.

[/vc_blockquote][vc_column_text]

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed porttitor viverra augue. Suspendisse mauris dolor, faucibus sollicitudin convallis pretium, lacinia in mauris. Aliquam egestas justo metus, non tincidunt nisi vulputate sed. Fusce a pellentesque tellus. Nulla scelerisque est eleifend tincidunt sodales. Maecenas non urna ut tortor venenatis ornare. Donec cursus id neque a mollis. Phasellus non dolor malesuada, hendrerit ligula eget, pellentesque elit. Mauris auctor massa nec semper porttitor.

Donec ultrices massa at libero rutrum, sed facilisis libero mattis. Duis sit amet orci sit amet sapien bibendum mattis. Fusce mattis tristique lacus, vitae scelerisque nulla tempus at. Pellentesque tempor pellentesque mollis. Etiam vehicula pulvinar ipsum, vehicula adipiscing enim aliquet sagittis. Vivamus placerat felis nisl, eget vestibulum velit venenatis nec. Suspendisse sit amet vestibulum tortor, vitae mattis mauris. Quisque id egestas neque. Sed nunc augue, feugiat vel risus quis, lobortis adipiscing ipsum. Morbi at mattis enim.

[/vc_column_text][vc_column_text]

Lorem ipsum pegodesign dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed porttitor viverra augue. Suspendisse mauris dolor, faucibus sollicitudin convallis pretium, lacinia in mauris. Aliquam egestas justo metus, non tincidunt nisi vulputate sed. Fusce a pellentesque tellus. Nulla scelerisque est eleifend tincidunt sodales. Maecenas non urna ut tortor venenatis ornare. Donec cursus id neque a mollis. Phasellus non dolor malesuada, hendrerit ligula eget, pellentesque elit. Mauris auctor massa nec semper porttitor.

Donec ultrices massa at libero rutrum, sed facilisis libero mattis. Duis sit amet orci sit amet sapien bibendum mattis. Fusce mattis tristique lacus, vitae scelerisque nulla tempus at. Pellentesque tempor pellentesque mollis. Etiam vehicula pulvinar ipsum, vehicula adipiscing enim aliquet sagittis. Vivamus placerat felis nisl, eget vestibulum velit venenatis nec. Suspendisse sit amet vestibulum tortor, vitae mattis mauris. Quisque id egestas neque. Sed nunc augue, feugiat vel risus quis, lobortis adipiscing ipsum. Morbi at mattis enim.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Abruzzo

Intervista al tenore Piero Mazzocchetti, dall’Abruzzo alla Germania e ritorno

Published

on

Piero Mazzocchetti, abruzzese classe 1978, è uno dei tenori più importanti del panorama europeo. Gli inizi in Germania, il terzo posto a Sanremo 2007, una decina di dischi pubblicati e una vita dedicata al teatro e alla musica.

Maestro, a livello musicale le avranno già chiesto di tutto in questi anni; quindi le chiedo: di chi si lu fije?

Ije so’ lu fije di Osvaldo lu camioniste (da Loreto Aprutino) e di Liliana (da Città Sant’Angelo), operaia. Vengo da una famiglia molto umile, e questa per me è stata una fortuna nella vita. Dai miei genitori – che mai ci hanno fatto mancare nulla (a me e alle mie sorelle) – ho appreso l’importanza dei sacrifici.

Da Pescara a Monaco in macchina a 20 anni; un’avventura che, con il senno di poi, ha dato i suoi frutti. Se non avesse lasciato l’Italia così giovane, pensa che sarebbe riuscito ugualmente ad intraprendere una carriera soddisfacente?

Certamente venti anni fa non c’erano strutture in Italia , oltre ai conservatori, che potessero consentire ai giovani di intraprendere un percorso musicale. Questo in maniera ancora più evidente per quanto concerne il nostro Abruzzo. Io ho sempre amato la musica in modo traversale, per pagarmi gli studi ho lavorato nei piano-bar (ho studiato come pianista al conservatorio) ed è lì che ho iniziato ad approcciarmi anche alla musica leggera, dai Queen a Concato. Tutto ciò mi è servito in seguito, quando ho iniziato ad unire la lirica al pop, il cosiddetto crossover, da Pavarotti a Bocelli, fino a “Il volo”, passando per quello che ho fatto io. La Germania mi ha dato grande popolarità e successo, dal ristorante in cui facevo piano-bar fino ad una semifinale di Champions League del Bayern Monaco (cantai su richiesta di Rummenigge). Da lì fu un crescendo; avevo già delle canzoni (scritte insieme a Marco Marrone, altro pescarese DOC), con “L’eternità” raggiunsi la vetta delle classifiche tedesche ed entrai in maniera dirompente nel mercato discografico. Non lo so, forse inizialmente in Italia avrei avuto più difficolta e pregiudizi (dire, nell’Abruzzo dell’epoca, “faccio il cantante”, rappresentava un’ammissione di straccapiazzismo totale), poi però il nostro paese – nella persona di Pippo Baudo – mi ha dato l’opportunità di partecipare fra i BIG di Sanremo e il resto è storia.

A proposito di Germania, lei ha contezza del fatto che il termine tedesco “STRAFRECHT” sia traducibile in italiano con “diritto penale”?

Sì, lo sapevo. Nelle mie vicissitudini tedesche ho avuto a che fare con contratti e giurisprudenza varia, e mi sono appassionato sia della lingua tedesca che del diritto. Quando sentii pronunciare per la prima volta “strafrecht”, risposi un qualcosa di molto abruzzese che non posso dirti in questa sede.

Il suo rapporto con l’Abruzzo è sempre stato molto forte, al punto da voler aprire una accademia di canto lirico a San Giovanni Teatino. Quanta soddisfazione le ha dato lavorare a contatto con i giovani e come si è approcciato al “mestiere di insegnante”?

La “Crossover Academy” è un’accademia di perfezionamento lirico e leggero. Negli ultimi anni, a mio avviso purtroppo, soprattutto “leggero”, poiché di ragazzi disposti ad affrontare una strada puramente lirica ne abbiamo sempre meno: questa è una sconfitta della cultura italiana (ma io non mollo). L’insegnamento mi regala le stesse emozioni di quando sono sul palco in prima persona. Da quando sono diventato papà di Francesco (8 anni fa) ho messo da parte il mio ego artistico e mi sono concentrato, oltre che ovviamente su mio figlio, sugli altri. L’insegnamento mi insegna tanto, dai ragazzi apprendo parecchio, sia a livello di comunicazione che di esperienza musicale. Il mondo odierno vuole “tutto e subito”: se a 20 anni non hai già partecipato ad un talent o pubblicato un singolo, sei vecchio. Questo pensano molti ragazzi, io tento di far capire loro che non è così, che ogni percorso è diverso e merita il suo tempo e il suo studio. L’educazione per me è fondamentale, “buongiorno e buonasera”, vietato guardare il telefonino durante le mie lezioni. Mi piace il rapporto diretto con le persone. Durante la pandemia ho investito molto per rendere l’accademia sicura e non abbandonare gli studenti. Io ho avuto tante difficoltà ad emergere in Italia, per questo davvero voglio aiutare chi merita a poterci provare con le strutture e le persone giuste.

Qual è stato il momento più emozionante della sua carriera?

Il momento più emozionante – al di là del duettare con artisti del livello di José Carreras, Phil Collins, Jennifer Rush – è stato sicuramente l’Ariston, quel Sanremo 2007, il terzo posto finale. Per me fu come una vittoria: ero praticamente sconosciuto in Italia, non avevo pubblico, i giornalisti non scrivevano belle cose di me. In quattro minuti mi giocai tutta la carriera: ero famoso in Germania, ma volevo conquistare l’Italia. Da solo, con la mia musica, riuscii ad arrivare al cuore di milioni di italiani: questa cosa mi inorgoglisce particolarmente. Qui si torna alla prima domanda. Io sono il figlio di nessuno, la mia famiglia non produceva ombre ma solo tanto sole e spazi aperti: sono arrivato dove sono arrivato con la mia forza, e quel Sanremo è stato il mio momento più splendente.

Ultimamente lei ha collaborato con Fausto Verdecchia e Lucio Rasetti, gli “È una vitaccia”: maestro, a livello canoro, cosa può dirci del duo comico atriano?

Fausto e Lucio sono i giurati del mio programma “Dreams – Talenti d’Abruzzo” (Rete 8, condotto dalla mia compagna Federica Peluffo) e danno davvero un tocco di leggerezza alla trasmissione. Con la loro semplicità e abruzzesità alleggeriscono quella che è poi in fondo una gara, seppur artistica. Li reputo capaci e genuini, sempre rispettosi di ogni persona. Per quanto riguarda il canto… compà… come si dice: “mi avvalgo della facoltà di non rispondere” (ride NdR).

Le pallotte cace e ove, parmigiano sì o no?

Allora, a me piace molto cucinare, ije lu parmiggiane ngi li mette, picché li pallotte devono avere un sapore forte, si deve sentire il pecorino. Io poi sono originario della zona vestina, a livello di pecorini stiamo già parlati, capisci a me, no lu parmiggiane.

Qual è, per lei, la canzone dialettale abruzzese più bella?

Tutte le funtanelle se so’ seccate. Povere amore mì, more de sete. Tromma larì lirà llarì llallera,tromma larì lirà, viva l’amore” (canta NdR).

Progetti per il futuro?

Dopo due anni di pandemia, nei quali ho dovuto bloccare la tournée del mio spettacolo “That’s Amore”, ripartiremo con i teatri italiani, poi in Russia, Canada e Germania. Il progetto per il futuro è dunque tornare al passato: dinanzi al nostro pubblico, a cantare.

Grazie assai.

Grazie a te, un abbraccio.

Continue Reading

Spettacolo

Grande fratello: Carolina Marconi ha un tumore

Published

on

Carolina Marconi 43 anni, ex concorrente del Grande Fratello, annuncia ai fan l’inizio della sua battaglia contro il tumore al seno. A giugno comincerà la chemioterapia e le cure le richiederanno la non esposizione ai raggi. Attrice venezuelana, nota per aver partecipato alla quarta edizione del reality show di Canale 5, diventò famosa in quegli anni per la sua relazione con il dj Tommy Vee, anch’esso inquilino del loft di Cinecittà. Negli ultimi anni , si è dedicata al mondo della moda, aprendo un negozio di abiti a Roma, accanto a lei oggi c’è il compagno Alessandro Tulli, ex calciatore. Carolina Marconi in un post sui social commenta: “Non voglio fare la sentimentale e provo sempre a mostrarmi dura, ma volevo ringraziarvi del vostro affetto. Ringrazio la mia famiglia e i miei amici, che mi hanno organizzato un weekend stupendo nella mia amata Formia, un posto magico per me perché ci andavo da bambina . Ho approfittato di due giorni di sole prima di iniziare la chemio a metà giugno perché non potrò più prendere il sole fino a dicembre. Ho un po’ di ansia ma sono fortunata perché  ci sono tante persone che mi sono vicine e non mi fanno sentire sola. Mi cadranno i capelli con la chemio, io li ho sempre portati lunghi: non è un problema, cresceranno. Dicono che dopo la chemio ti crescono mossi, questo vuol dire che non userò più la piastra per farmi mossa: per me è fondamentale vedere sempre il lato positivo di tutto. Mi divertirò a cambiare i look con le parrucche in questi mesi e se volete ci terremo compagnia così mi potrete dire quale preferite: corta? Con la frangia? Perché no anche bionda? O rossa? Di tutti i colori”  

Continue Reading

Musica&Retroscena

I Maneskin “Zitti e buoni” trionfano all’Eurovision 2021

Published

on

I Maneskin vincono l’Eurovision 2021 e regalano all’Italia la vittoria dopo 31 anni. Il gruppo ha vinto dominando il voto popolare dell’Eurovision. Song Contest che si è svolto a Rotterdam. “Zitti e buoni”, il brano che ha vinto Sanremo ha superato, grazie al televoto, la canzone della Svizzera.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.