fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Martinsicuro, accusati di voler sfregiare il giudice: il fatto non sussiste

Published

on

tribunale processo sfregiare il giudice

MARTINSICURO – Erano indagati per aver complottato un’aggressione ai danni del Gip Giuliana Filipello, che all’epoca dei fatti era in servizio presso il Tribunale di Ascoli Piceno e stava indagando su di loro. In base alle accuse, volevano sfregiare il giudice durante un interrogatorio in carcere. Oggi il Collegio Penale del Tribunale de L’Aquila, ha assolto Afif Ben Fattoum e Mohamed Ben Ali perché <<il fatto non sussiste>>.

I due tunisini, domiciliati a Martinsicuro e che allora avevano rispettivamente 39 e 24 anni, nel 2015 finirono al centro di un’inchiesta, sulla quale indagava anche il Tribunale di Napoli Nord, relativa ad un traffico di stupefacenti. L’indagine si concentrava su un giro di droga proveniente dalla Campania, che si riversava sui mercati delle coste teramana ed ascolana. Entrambi erano stati sottoposti alla misura di custodia cautelare ai domiciliari. Tuttavia nel 2016 Ben Fattoum riuscì a far perdere le proprie tracce per una decina di giorni, dopo essersi liberato del braccialetto elettronico. I carabinieri lo rintracciarono a Terracina. Durante le agitate fasi dell’arresto, l’uomo minacciò perfino il suicidio.

Secondo le indagini, proprio questi avrebbe convinto il più giovane Ben Ali a sfregiare il giudice. L’aggressione sarebbe dovuta avvenire nel carcere di Marino del Tronto, durante un interrogatorio il 13 ottobre del 2015. Nel gennaio dell’anno successivo i due sono stati condannati a due anni e quattro mesi di reclusione per tentate lesioni gravissime. Il Gip Giuliana Filipello per lungo tempo è stata costretta a spostarsi solo sotto scorta e su mezzi blindati.

Oggi i due sono stati assolti da questa pesante accusa, tuttavia la Procura de L’Aquila valuterà le accuse di minacce e di resistenza a pubblico ufficiale.

Ancona

Elezioni Amministrative 2022, tutti i Comuni al voto nelle Marche

Published

on

Elezioni comunali amministrative

ANCONA – Le liste sono state consegnate ed è dunque compiuto lo scacchiere delle prossime Elezioni Amministrative, che si terranno il 12 giugno 2022 e che nelle Marche riguardano diciassette Comuni.

Tra essi nessun capoluogo di provincia, mentre sono sei quelli in cui si andrà al ballottaggio, qualora nessun candidato conquisti il 50% più uno dei consensi, avendo una popolazione superiore ai 15 mila abitanti. A queste bisogna aggiungere Corridonia, dove gli abitanti sono scesi al di sotto della soglia, ma senza che siano state aggiornate le liste elettorali. Il secondo turno è in programma il prossimo 26 maggio.

PROVINCIA DI ANCONA

Corinaldo
Fabriano
Jesi

Offagna
Rosora

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

Acquaviva Picena

PROVINCIA DI FERMO

Pedaso
Porto San Giorgio
Sant’Elpidio a Mare

PROVINCIA DI MACERATA

Camerino
Civitanova Marche
Corridonia
Tolentino
Valfornace

PROVINCIA DI PESARO-URBINO

Frontino
Tavoleto
Torre Roveresche

Evidenziati in grassetto i Comuni delle Marche in cui è previsto il doppio turno alle Elezioni Amministrative del prossimo 12 giugno 2022.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Il prossimo 17 maggio, esercitazioni navali al largo di Porto San Giorgio

Published

on

Intensificati i controlli in mare della Guardia di Finanaza durante le festività pasquali

PORTO SAN GIORGIO – Nella giornata del prossimo martedì 17 maggio, con riserva per il giorno successivo, dalle ore 8 e fino alle 16, gli uomini della Guardia di Finanza saranno impegnati in alcune esercitazioni navali al largo di Porto San Giorgio. Durante le manovre, le fiamme gialle compiranno anche alcune prove di tiro a fuoco.

Lo rendo noto il capitano di vascellob Salvatore Minervino, Capo del Compartimento Marittimo e Comandante del porto di Pescara. Al fine di salvaguardare l’incolumità pubblica e la sicurezza della navigazione, durante le esercitazioni navali saraà allestito un servizio di pattugliamento e vigilanza, per impedire che qualche imbarcazione possa trovarsi sulla linea di fuoco. Tuttavia, si raccomanda estrema prudenza e viene sospesa ogni attività marittima e di pesca.

Le imbarcazioni pertanto dovranno tenersi ad una distanza minima di 2 miglia marittime per tutta la durata delle esercitazioni navali al largo di Porto San Giorgio.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Arrestata una latitante per sfruttamento della prostituzione sulla bonifica del Tronto

Published

on

prostituzione prostituta bonifica del Tronto

MARTINSICURO – Era stato emanato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la donna nigeriana di 28 anni identificata ed arrestata ieri a Napoli. Era latitante dal 2019, per tratta di esseri umani, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione lungo la bonifica del Tronto. Era sfuggita agli arresti che nel luglio di quell’anno, erano avvenuti nei confronti di quattro sue connazionali e di un uomo originario di Teramo.

In base alle accuse, dal 2018 al 2019 avrebbe costretto alcune giovani nigeriane a prostituirsi sulla strada che costeggia la bonifica del Tronto. Aveva affittato un’appartamento a Martinsicuro, dove “ospitava” le ragazze. Insieme a lei, nel mirino delle indagini altre quattro donne, anch’esse nigeriane, per motivi analoghi. Agli arresti domiciliari invece, il proprietario degli immobili.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.