fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Samb-L.R.Vicenza 1-4: la sconfitta è pesante

Pubblicato

il

La Samb di Giorgio Roselli subisce una pesante sconfitta in casa contro il Lane Rossi Vicenza che la sorpassa in graduatoria.

Quattro le reti realizzate dai veneti, una più di tutte quelle messe a segno dai “lanieri” nella storia globale degli incontri giocati in casa Samb (7 partite, vedi sotto).

Biancorossi che ritornano a respirare in campionato con la vittoria che mancava da un mese e con Giacomelli (oggi in grande spolvero) che torna a segnare (suo il gol che sblocca la gara su calcio di rigore) dopo tre mesi, tredici gare.

I rossoblù di Roselli e di patron Franco Fedeli (oggi assente per motivi di salute) incappano nella terza sconfitta casalinga stagionale subendo per la prima volta quattro reti.

Era dal 18 ottobre 2015 che i rossoblù in casa non raccoglievano nella propria rete ben 4 palloni, contro il Matelica 1-4, gara che avrebbe sancito l’esonero ufficiale di Loris Beoni.

L’incontro con il Vicenza, sicuramente, è stato condizionato dall’episodio alla mezzora del primo tempo che porta il rossoblù Signori ad essere espulso per il suo intervento di mano sulla linea bianca di porta e al conseguente calcio di rigore, realizzato dal vetusto attaccante biancorosso.

La reazione rossoblù, comunque, è positiva.

In 10 contro 11 riesce a pareggiare con un delizioso colpo di testa di Ilari, terza rete stagionale, tra il tripudio del Riviera delle Palme.

Nella ripresa si aspettano i cambi dovuti, Russotto e Di Massimo, soprattutto dopo la rete del nuovo vantaggio vicentino al 7° grazie ad un tiro impreciso “paperato” dal portiere rossoblu Sala.

La Samb sfiora il 2-2 con Gelonese, le forze fresche in panchina non entrano quando, pochi secondi dopo arriva il 3-1 ospite: esecutore ancora Bianchi che tutto solo in area lascia partire un tiro (neanche tanto forte e preciso) che infila Sala nel palo di sua competenza……

Venti minuti dalla fine, 1-3, Samb in dieci: entrano le forze fresche di cui sopra…..

I veneti trovano anche un esagerato quarto gol a dieci minuti dal termine.

L’insufficiente (non per l’espulsione e il rigore) Mario Cascone di Nocera Inferiore fischia la fine.

La Curva Nord Cioffi encomiabile rivolge, nonostante tutto, l’applauso agli undici rossoblù.

In Sala Stampa si nota l’assenza giustificata del patron Franco Fedeli: chissà come avrebbe commentato simile gara…

Sicuramente in settimana si farà sentire…

Luigi Tommolini


DAL SITO UFFICIALE DELLA SAMBENEDETTESE CALCIO

53395011 1847367045367797 8609312973338443776 o

La Samb, in 10 per oltre un’ora, cade in casa contro i biancorossi del Vicenza

SAMBENEDETTESE Sala; Celjak, Miceli, Fissore; Rapisarda, Ilari (68′ Russotto), Gelonese (85′ Caccetta), Signori, D’Ignazio (38′ Rocchi); Stanco (85′ Bove), Calderini (68′ Di Massimo) All. Pegorin, Rinaldi, Biondi, Cecchini All. Roselli

L.R. VICENZA (4-3-1-2) Grandi; D. Bianchi, Pasini, Bizzotto, Stevanin; Zonta (74′ Bovo), Pontisso (74′ Cinelli), N. Bianchi (76′ Tronco); Curcio; Giacomelli (70′ Zarpellon), Guerra (70′ Maistrello) A disp. Albertazzi, Pizzignacco, Bonetto, Gashi, Mantovani All. Colella

TERNA Arbitra Mario Cascone della sezione di Nocera Inferiore, coadiuvato dagli assistenti D. Meocci (Siena) e F. Santi (Prato)

NOTE Ammoniti: 47′ Calderini | Espulsi: 32′ Signori

MARCATORI 32′ Giacomelli (rig.); 40′ Ilari; 55′ , 67′ N. Bianchi; 81′ Bovo

I rossoblu vanno sotto al 32′ e perdono Signori per espulsione. Ilari pareggia i conti  prima del riposo e la Samb, anche in 10, dà l’impressione di potersela giocare, ma nella ripresa il Vicenza prende il sopravvento e cala un poker e porta a casa 3 punti pesanti.

Mister Roselli modifica l’11 titolare rispetto alla gara di Terni: dal primo minuto c’è il giovane D’Ignazio sulla sinistra, davanti tocca alla coppia Calderini-Stanco. In difesa Biondi va in panchina e Fissore torna sulla linea difensiva.

Al 2′ brivido per i rossoblu: Sala cerca di portare il pallone in area ma si fa soffiare la sfera da Giacomelli che calcia da posizione defilata  e non inquadra la porta. La Samb si scuote e al 9′ Ilari prova la gran giocata andando a colpire di tacco, palla alta. Un minuto dopo gran palla di Signori per Stanco, la conclusione del numero 9 viene però murata da un difensore. Stanco ha subito un’altra occasione per mettere dentro, ma la sua girata si spegna fuori. Cresce la Samb che si fa ancora pericolosa al 15′ con Ilari che viene anticipato di un soffio, palla in angolo. Al 18′ si rivede il Vicenza con un tiro da fuori di Pontisso: Sala blocca a terra senza problemi.

Al 25′ punizione pericolosa per il Vicenza: batte Curcio ma la palla esce di parecchio sopra la traversa. Al 32′ dopo un calcio d’angolo, Signori sulla linea tocca la palla con un braccio e per l’arbitro non ci sono dubbi: rigore ed espulsione. Dal dischetto va Giacomelli che mette dentro. Samb sotto di un gol e di un uomo. Roselli corre ai ripari e inserisce Rocchi al posto di D’Ignazio. La Samb in inferiorità numerica ha subito una grande reazione: al 39 Stanco lotta e si guadagna un calcio d’angolo. Capitan Rapisarda va alla battuta e pesca Ilari al centro che di testa trafigge Grandi. Parità ristabilita. I rossoblu continuano a spingere e al 42′ guadagnano un altro corner: la palla arriva a Gelonese che prova il gran tiro da fuori ma un difensore si immola e salva i suoi da una situazione pericolosa. I rossoblu continuano a spingere e chiudono la prima frazione in avanti, nonostante l’uomo in meno.

Nella ripresa Vicenza pericoloso in contropiede con Guerra che calcia in porta, ma Sala respinge in angolo. Gli ospiti trovano però di nuovo il vantaggio con Bianchi N. che riceve palla in area e con una conclusione strozzata beffa Sala. Tutto da rifare ora per i rossoblu. La Samb ha una buona occasione al 62′ con Calderini che mette dentro per Gelonese che viene anticipato di un soffio dall’estremo ospite. Ancora Calderini dalla sinistra crossa in mezzo per Stanco: colpo di testa alto.

Al 63′ il Vicenza mette a segno la terza rete ancora con Nicolò Bianchi che chiude anticipatamente la contesa.

Roselli prova a dare vivacità ai suoi inserendo Russotto per Ilari e Di Massimo per Calderini. Ma la gara ormai è compromessa e al minuto 82 il Vicenza cala il poker con un gran tiro da fuori del neo entrato Bovo. Finisce 1-4 con i vicentini che portano a casa il bottino pieno e scavalcano i rossoblu in classifica.


La sintesi filmata elevensports dalla voce di Giorgio Basile (CLICCA QUI)


99° MINUTO IN SALA STAMPA

Samb-L.R Vicenza 1-4: capitan Rapisarda

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Domenica 10 marzo 2019

Samb-L.R Vicenza 1-4: mister Roselli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Domenica 10 marzo 2019


ARTICOLI CORRELATI

Samb-L.R.Vicenza: da “Bomber” Chimenti ad Alessio Di Massimo. I precedenti

Ascoli Piceno

Arrestato a San Benedetto del Tronto: aveva evaso i domiciliari

Pubblicato

il

evaso arrestato san benedetto del tronto

L’uomo si trovava sul treno Frecciarossa Bologna-Bari ed il suo atteggiamento molesto e fastidioso ha costretto il capotreno a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

ASCOLI PICENO – Aveva evaso gli arresti domiciliari, ciononostante non ha mantenuto un profilo basso, anzi, ha attirato su di sé le attenzioni delle forze dell’ordine, l’uomo arrestato lo scorso venerdì 23 febbraio dalla Polizia ferroviaria a San Benedetto del Tronto.

L’uomo, 45 anni, si trovava a bordo del treno Frecciarossa Bologna-Bari. Ha mantenuto un atteggiamento talmente molesto ed un comportamento talmente fastidioso, che gli altri passeggeri si sono rivolti al capotreno. Questi ha cercato di quietare il disturbatore e lo ha più volte invitato a scendere dal treno, senza successo.

Alla fine il capotreno si è rivolto alla Polizia e a San Benedetto del Tronto sono intervenuti gli agenti della Polfer, che, dopo aver condotto il passeggero molesto nei propri uffici e dopo gli accertamenti esperiti in banca dati, ha scoperto che era ricercato per aver evaso gli arresti domiciliari e lo ha arrestato. Associato alla Casa Circondariale di Marino del Tronto, è ora in attesa dell’udienza per la convalida dell’arresto.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Finisce con l’auto nella scarpata ad Offida: salvata dai Vigili del Fuoco

Pubblicato

il

auto nella scarpata offida

Durante un parcheggio, ad Offida, un’auto è scivolata nella scarpata sottostante, ma fortunatamente la donna alla guida non ha riportato grosse conseguenze.

ASCOLI PICENO – Lo scorso lunedì 12 febbraio, una donna a bordo della propria auto è finita in una scarpata, durante una manovra di parcheggio, ad Offida. Il mezzo e la sua occupante hanno fatto un capitombolo di una decina di metri circa.

Fortunatamente, la donna al volante non ha riportato grosse ferite nell’incidente e poco dopo è stata riportata sul piano stradale dai Vigili del fuoco, che hanno impiegato tecniche SAF, Speleo-Alpino-Fluviale, assicurando la macchina per evitare che potesse scivolare ancora più in basso.

Successivamente, i caschi rossi hanno recuperato e rimesso in strada l’auto, con l’ausilio di un’autogru. Sul posto ad assistere alle operazioni anche Carabinieri e personale sanitario.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Ritrovato dai Vigili del Fuoco l’anziano scomparso in provincia di Ascoli Piceno

Pubblicato

il

elicottero drago vigili del fuoco

Un uomo di 84 anni è uscito dalla propria abitazione, nella frazione di Venagrande, ed ha fatto perdere le sue tracce. Dopo 24 ore è stato individuato da un “drago” dei Vigili del Fuoco.

ASCOLI PICENO – Sta bene l’anziano di 84 anni scomparso dalla sua casa di Venagrande e ritrovato 24 ore dai Vigili del Fuoco. L’uomo lo scorso lunedì 12 febbraio è uscito dalla sua abitazione intorno alle 13:00, facendo perdere le proprie tracce.

Dopo vari e vani tentativi di mettersi in contatto con lui, i famigliari hanno lanciato l’allarme ed i Vigili del Fuoco e il Soccorso Alpino e Speleologico si sono subito messi alla sua ricerca.

Ieri, martedì 13 febbraio, un elicottero Drago del Nucleo di Pescara lo ha individuato durante perlustrazione aerea. L’anziano scomparso in provincia di Ascoli Piceno era spaesato, ma in buone condizioni di salute.

Dopo essere stato caricato a bordo e trasportato fino al campo sportivo di Venagrande, l’uomo è stato riaccompagnato a casa dagli operatori che lo attendevano a terra.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.