fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Samb-Fermana: tutti i precedenti

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ventesima gara ufficiale tra le due squadre considerando il campionato, le coppe e una gara di Campionato poi annullata dalla federazione per l’esclusione dei “canarini” per inadempienze finanziarie.

Il bilancio complessivo è a favore dei rossoblù con 13 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

Dopo la gara del 3 gennaio 1932 in seconda divisione (4° livello) vinta dalla Samb 3-0 ma poi annullata per l’esclusione dal torneo dei canarini per inadempienze finanziarie, e la vittoria dei gialloblù 1-0 il 10 dicembre 1933 grazie alla rete di Mazzoleni alla fine del primo tempo, si deve ricordare la larghissima vittoria 7-0 del 5 gennaio 1947 sul terreno innevato del “Massì Marchegiani” (il futuro “Fratelli Ballarin”): dopo la rete di Flammini al 35° del primo la vittoria “lievita” nel secondo tempo quando, nella Samb del dottor Panfili e di mister Moretti, vanno a segno Ferrari (doppietta), Piccinini, Paci (Barò) e Cammoranesi (doppietta). In quel torneo la Samb vincerà TUTTE le gare casalinghe.

La stagione seguente, alla fine dello stesso anno, il 28 dicembre 1947, la Samb guidata da Alfredo Notti (giocatore e allenatore) chiude la pratica dopo 44 minuti con le reti di Ferrari, la doppietta di Flammini e la rete di Varoli, 4-0.

Vittoria 3-1 il 6 maggio 1951 con il piemontese Valeriano Ottino nella duplice veste di giocatore e allenatore: è proprio il tecnico a siglare le tre reti rossoblù.

Vittoria 4-2 l’anno successivo, 13 aprile 1952 con mister Ottino in panca e le reti di Ghinazzi, Gigi Traini (doppietta) e Larena.

13 aprile 1952. Samb Fermana 4-2. Il primo gol della Samb con Ghinazzi.

Vittoria di misura 1-0 cinquant’anni dopo, il 20 novembre 2002, grazie alla rete di Gennaro Delvecchio a metà del primo tempo nella Samb appena tornata in C1, quella di Gaucci presidente e Colantuono-Matricciani allenatori.

Vittoria ancora larga, 5-0, il 4 aprile 2004 dei rossoblu di Salvatore Vullo. Al “Riviera” i tifosi della Samb, a fine gara, salutano la sparuta rappresentanza fermana presente in curva sud, mostrando il palmo della mano completamente aperto con il coro: “poverino canarino, canarino poverino”: per i rossoblu vanno a segno Taccucci, Esposito, Maschio (2) e Tino Borneo su calcio di rigore.

Spezza la serie di successi sambenedettesi la seconda vittoria fermana, quella di misura 0-1 del 30 gennaio 2005 contro la Samb di Davide Ballardini: realizza Smerilli a dieci minuti dalla fine.

La stagione seguente, il 9 ottobre 2005, vittoria 3-2 dei rossoblù di “Nanu” Galderisi grazie alla doppietta di Scandurra e alla rete di De Lucia.

Vittoria, quattro anni più tardi in Eccellenza, il 29 novembre 2009, nel testa a testa del “Riviera” in diretta Tv su Rai3: la Samb di Ottavio Palladini s’impone per 4-1 grazie all’autorete canarina di D’Eustacchio, intervenuto per anticipare Max Zazzetta e, dopo il pari dell’ex Claudio Cacciatori, alle reti nella ripresa di Ivan D’Angelo, Cristian Cacciatore e Menichini.

E’ vittoria, 4-0, il 9 novembre 2014 della Samb di Andrea Mosconi grazie alle reti di Davide Carteri, di Giordano Napolano (2, una su rigore) e di Ettore Padovani con il “funambolo” di Terracina che fallisce un secondo rigore tirando la sfera sul palo.

Nel giorno dell’Epifania del 2016 arriva l’unico pareggio, 1-1, in gare di campionato. La Samb di Ottavio Palladini, che vincerà a gonfie vele il torneo di serie D, dopo 60 secondi di gioco subisce la rete grazie al calcio di punizione battuto da Degano: la barriera si “apre” e Fabio Pegorin è battuto.

Passano tre minuti e i rossoblù pervengono al pareggio: Palumbo crossa dalla destra e Sabatino insacca di testa.

Il 29 dicembre 2017 Samb-Fermana torna a giocarsi in Terza Serie dopo un’assenza di dodici anni.

Quel venerdì (ultima gara del 2017) i rossoblù di mister Eziolino Capuano, con una grande prestazione, espugnano il “Riviera” dopo quasi tre mesi (8 ottobre, Samb-Santarcangelo 3-1, poi 4 pareggi e una sconfitta) e consegnano al caldissimo pubblico rossoblu la più bella prestazione casalinga dell’anno solare. Samb perfetta, magistralmente disposta in campo dal mister, nonostante le assenze di Miceli (squalificato) e Patti (infortunato), ottimamente rimpiazzati da Mattia e Di Pasquale, quest’ultimo autore di una doppietta. Rossoblù in vantaggio dopo soli 4 minuti di gioco con una “zampata” di Luca Miracoli su assist di Valente. Nella ripresa i primi due gol in rossoblù di Davide Di Pasquale, entrambi conseguenti a tiri da calcio d’angolo: Samb 3 Fermana 0 e nella bolgia del “Riviera” si festeggia l’arrivo del Nuovo Anno.

La stagione successiva, stesso periodo, 26 dicembre 2018, la Samb di Giorgio Roselli batte i gialloblu di Flavio Destro 2-0 e raccoglie l’ottavo risultato utile consecutivo.

Davanti a 4 mila spettatori la Samb inizia al “fulmicotone”: è il 20° del primo tempo quando Calderini realizza su rigore concesso per un netto fallo di mano in area: 1-0.

Passano pochi minuti e Alessio Di Massimo segna il raddoppio. E’ supremazia RossoBlu.

Nella ripresa gli ospiti hanno la grande occasione di riaprire la gara su calcio di rigore: l’estremo della Samb Fabio Pegorin fa il miracolo e para il tiro di Giandonato.

Una Samb Stoica con un Grande Eroe: Fabio Pegorin.

Guardando i numeri degli scontri in campionato risalta la supremazia rossoblù con undici vittorie su quattordici partite e un solo pari.

Un risultato di parità che, sempre in casa Samb, si è verificato due volte nelle quattro gare di coppa Italia: 1-1 il 22 agosto 2001 con i rossoblù di Giovanni Mei neopromossi in C2 (36st Delvecchio (S), 45st Mesto ) e 2-2 il 5 settembre 2004 nella “neonata” Samb di Davide Ballardini (25pt Bucchi, 12st Chiurato (S), 38st Gazzola (S), 41st Staffolani); nel mezzo, il 25 agosto 2002, il successo dei rossoblù di Matricciani&Colantuono neopromossi in C1, 1-0 (23st Pilleddu). Sempre in coppa, il 9 ottobre 2019 nell’ultimo precedente, c’è lo 0-2 della Fermana (17pt Cognigni, 19st Massimo D’Angelo). 

Luigi Tommolini

 TUTTI I PRECEDENTI IN GARE UFFICIALI IN CASA SAMB

Ascoli Piceno

Grottammare, partiti i lavori per la nuova scogliera alla foce del Tesino

Pubblicato

il

lavori-scogliera-erosione-tesino-nord-grottammare

ASCOLI PICENO – Stop all’erosione della Terrazza sul mare. E’ partito in questi giorni nel comune di Grottammare il cantiere della realizzazione di una nuova scogliera a protezione della suggestiva area verde immediatamente a nord della foce del torrente Tesino.

Le maestranze della ditta pugliese “F.lli Di Carlo srl”, affidataria dei lavori, hanno iniziato ad allestire l’area di cantiere sulla terraferma, depositando il materiale della nuova barriera frangiflutti, che allungherà di oltre 80 metri verso sud l’attuale linea di protezione.

«Andiamo finalmente a risolvere un problema annoso che attendevamo da diverso tempo. La zona è molto frequentata in tutte le stagioni dell’anno e in periodi di mareggiate abbiamo spesso dovuto interdire alcuni tratti per ragioni di sicurezza”, afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Manolo Olivieri.

La nuova scogliera, infatti, va a completare le misure antierosione esistenti in quel tratto di costa a Grottammare, da anni soggetto a violente mareggiate e smottamenti di terreno che rischiavano di cambiare l’aspetto morfologico del luogo, molto frequentato e apprezzato da turisti e residenti amanti del verde e delle attrezzature sportive presenti sulla Terrazza sul mare. Solo negli ultimi anni, per la manutenzione delle scogliere esistenti e il rifacimento della scarpata di sabbia che sostiene l’area verde sono stati spesi oltre 300 mila euro di fondi regionali.

La barriera in corso di realizzazione avrà un’altezza complessiva di 5,65 metri, di cui 4,15 sommersi, per una lunghezza di 85. Il progetto era da tempo inserito nel Piano di Gestione delle Zone Costiere delle Marche, il documento cioè che descrive cosa è possibile realizzare lungo la costa marchigiana, ma fino alla primavera scorsa non aveva mai ottenuto il riconoscimento finanziario della Regione per avviare i lavori. I costi dell’investimento (330 mila €) sono coperti per 231.000 euro con fondi regionali e per 99.000 con fondi comunali.

Intanto, ieri mattina, l’Amministrazione comunale ha presentato il riepilogo dei progetti e delle opere pubbliche in corso o in partenza sul territorio comunale, con le relative fonti di finanziamento. Il documento è consultabile a questo indirizzo.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Comunanza, pompiere colpito da un tronco durante un intervento: ferito in modo serio

Pubblicato

il

Insieme alla sua squadra, stava mettendo in sicurezza alcune piante rese pericolose dalla neve, nel comune di Comunanza, quando è avvenuto l’incidente ed è stato travolto da un tronco. Il 118 lo ha trasportato al Trauma Center di Torrette di Ancona. Sul posto anche i carabinieri.

ASCOLI PICENO – pompiere è rimasto ferito in modo serio mentre si trovava in servizio nel Comune di Comunanza, dove è stato colpito da un tronco. Il vigile del fuoco era impegnato insieme ai colleghi nelle operazioni di messa in sicurezza di alcune piante diventate pericolose e pericolanti a causa della troppo neve accumulatasi su essi.

Durante l’intervento a Comunanza si è verificato l’incidente, la cui dinamica è ancora da chiarire, e il tronco ha travolto il pompiere, che è rimasto ferito. I colleghi gli hanno prestato il primo soccorso, mentre il personale sanitario del 118 lo ha trasferito al Trauma Center dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona.

Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri per effettuare i rilevi previsti e ricostruire cause e dinamica dell’incidente.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Gli studenti del liceo “Locatelli” di Grottammare in visita alle unità navali della GdF di San Benedetto

Pubblicato

il

visita-studenti-locatelli-a-reparto-aeronavale-gdf-guardia-di-finanza-117-san-benetto-del-tronto

ASCOLI PICENO – Nelle mattinate dei giorni 23 e 24 gennaio, presso la banchina Molo Nord del Porto di San Benedetto del Tronto, dove sono ormeggiate le unità navali della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza, ha avuto luogo la visita degli studenti delle classi 3^, 4^ e 5^ dell’Istituto Tecnico-Liceo Scientifico Aeronavale “Antonio Locatelli” di Grottammare.

I Finanzieri di mare hanno accolto la richiesta del professor Giuseppe di Giminiani, Dirigente scolastico dell’Istituto, per una visita alle unità navali del Corpo, finalizzata a far conoscere agli studenti del triennio ad indirizzo navale, le caratteristiche tecniche e di impiego istituzionale dei mezzi navali in uso al Corpo.

A riceverli vi era il Comandante della Sezione Operativa Navale di San Benedetto del Tronto, Luogotenente c.s. Mauro Cieri, che con l’ausilio del personale di bordo, ha illustrato alle scolaresche, le molteplici attività istituzionali Demandate al comparto navale della Guardia di Finanza e nello specifico, i compiti in qualità di “Polizia del mare”.

Gli studenti hanno così potuto visitare da vicino le unità navali della Guardia di Finanza, salendovi a bordo e ascoltando con particolare attenzione le spiegazioni fornite dai finanzieri specializzati, in merito alle caratteristiche tecnico-nautiche del naviglio in dotazione e al funzionamento degli apparati e delle strumentazioni di bordo.

La visita alle unità navali delle fiamme gialle a San Benedetto del Tronto ha riscosso il vivissimo interesse nei giovani studenti e tra i docenti del “Locatelli” intervenuti e suscitato il ringraziamento e il compiacimento del Dirigente del predetto Istituto di istruzione.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.