fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Anffas Grottammare, Cgil: «esuberi per decisioni errate», la presidente «accuse fuorvianti»

Pubblicato

il

anffas grottammare

Botta e risposta tra Cgil e fondazione sulle difficili condizioni nelle quali versa l’Anffas di Grottammare. Per il sindacato è inaccettabile che gli esuberi arrivino dopo investimenti immobiliari e in un momento in cui al personale si chiedono turni di lavoro consecutivi. Per la presidente Ceneri invece si tratta di una ricostruzione che non tiene conto di diversi fattori.

ASCOLI PICENO – La situazione economica dell’Anffas di Grottammare è quantomeno delicata e dopo la cessazione di alcuni rapporti di lavoro a tempo determinato, si staglia all’orizzonte lo spettro dei licenziamenti per far fronte agli esuberi. Uno scenario che provoca il disappunto di FP Cgil secondo la quale si è giunti a questo punto anche per colpa di investimenti sbagliati, senza oltretutto tenere conto della situazione di sofferenza del personale, al quale si richiedono sforzi straordinari. Rigetta tale ricostruzione la presidente della fondazione Gabriella Ceneri, secondo la quale le scelte intraprese sono tutte indirizzate verso la sopravvivenza dell’istituto.

«A fine dicembre la fondazione ci ha convocati per riattivare il confronto. Speravamo vi fosse finalmente l’occasione per ripristinare un rapporto di collaborazione e che intendesse affrontare le criticità da noi più volte segnalate. – Afferma Viola Rossi, Segretaria della FP CGIL di Ascoli Piceno – Invece ci siamo ritrovati ad un tavolo in cui si è parlato esclusivamente delle difficoltà economiche dell’Ente e di conseguenti esuberi di personale. Nonostante siano stati fatti recentemente importanti investimenti in immobilizzazioni, Anffas ha dichiarato di dover interrompere i contratti a tempo determinato e di trovarsi addirittura con diversi esuberi di lavoratori stabili sui quali aleggia l’ombra del licenziamento nei prossimi mesi. Tuttavia chiede anche prestazioni in straordinario alle stesse figure professionali che dichiara siano in esubero e programma addirittura l’attività ricorrendo alle cosiddette doppie notti, ovvero turni di lavoro consecutivi che negano il dovuto smonto al lavoratore in questione e lo costringe ad un ulteriore turno notturno consecutivo, scelta inaccettabile non solo perché innalza il livello di rischio nell’assistenza agli ospiti, ma anche a fronte delle recenti tragedie che hanno avuto risalto dalla cronaca ed hanno coinvolto proprio lavoratori di strutture residenziali. Questa situazione non è davvero più sostenibile».

Le dichiarazioni di Viola Rossi hanno lasciato «molto perprlessa» Gabrielle Ceneri, presidente della fondazione Anffas Ets di Grottammare secondo la quale «al tavolo sindacale di dicembre» ai sindacati è stato detto che «la Fondazione, per potersi assicurare la prosecuzione dei servizi residenziali in favore delle persone con disabilità attualmente accolte (e conservare i posti di lavoro) dovrà necessariamente riconvertire, entro settembre 2024, le due Coser da 10 posti ciascuna (Case famiglia). Strutture attualmente dislocate in zona La Vigna di Ripatransone e a Grottammare, in una unica struttura sanitaria da 20 posti». Gli esuberi dunque sarebbero determinati dalla necessità di modificare l’organigramma interno e «non certo dalla volontà dell’Ente. Non si tratta di un’opzione gestionale che un sindacato possa criticare o ostacolare, ma di una doverosa trasformazione del servizio, sotto pena della sua sopravvivenza». Per quanto riguarda i contratti determinati non rinnovati, la presidente spiega che essi erano stati stipulati proprio per coprire un periodo di tempo limitato e che ora si sono semplicemnte esauriti. Infine, per quanto riguarda i turni, questi sono organizzati nel pieno rispetto della normativa vigente e ordinariamente non prevedono la doppia notte (pur consentita contrattualmente) o straordinari, pertanto trovo davvero ingiusto che la sindacalista abbia inteso stigmatizzare una situazione eccezionale-con personale in ferie e malattia -che ne ha richiesto l’utilizzo».

Ascoli Piceno

Giornata del Mare, le celebrazioni partono da San Benedetto del Tronto

Pubblicato

il

Da oggi e per tutta la settimana, la Direzione Marittima delle Marche ha organizzato una serie di iniziative per celebrare la Giornata del Mare e della cultura marinara, che prenderà avvio da San Benedetto del Tronto.

ASCOLI PICENO – Oggi, giovedì 11 aprile, si celebra la Giornata del Mare e della cultura marinara, una ricorrenza italiana istituita nel 2017 che valorizza la conoscenza e la tutela del mare. Per celebrare l’incantevole angolo di Adriatico centrale, risorsa preziosa per il territorio che si snoda dal Monte San Bartolo al Piceno, la Direzione Marittima delle Marche retta dal Contrammiraglio Donato De Carolis, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha organizzato una serie di eventi lungo le principali località costiere marchigiane. Le celebrazioni della giornata del Mare prendono avvio oggi a San Benedetto del Tronto.

«Il mare è la risorsa trainante della nostra fervida economia – ha dichiarato l’Ammiraglio De Carolis, Comandante Regionale della Guardia Costiera – Qui più che in altre regioni d’Italia, il mare è una fonte di inestimabile ricchezza, ma anche cultura e coesistenza tra passato e presente, tra antiche tradizioni e business moderni. Abbiamo fortemente voluto festeggiare il nostro mare, perché ai nostri ragazzi dobbiamo lasciare in eredità un patrimonio che rappresenti, per loro, il punto di partenza per uno sviluppo sostenibile ed una migliore qualità della vita».

Coordinate dalla Direzione marittima di Ancona, le celebrazioni iniziano oggi alla riviera delle palme di San Benedetto del Tronto, con un evento la cui regia e promozione è curata dalla locale Capitaneria di porto, in collaborazione con l’Istituto alberghiero Buscemi e con il Museo del mare.

Porto, aula magna e laboratori didattici: tre location di eccezione, per oltre 150 studenti provenienti dalla Provincia per promuovere la consapevolezza sull’importanza di preservare il nostro prezioso ecosistema marino.

Una “poliedrica ed itinerante” iniziativa che mira a sensibilizzare giovani e giovanissimi, quindi, sviluppandone il concetto di responsabilità ambientale per renderli cittadini attivi del mare, tutori della sua conservazione e della sua cultura.

L’evento di apertura avviato dalla Capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto vedrà la partecipazione dei militari e subacquei della Guardia Costiera, Biologi dell’Università di Camerino, esperti pescatori locali, nonché cani di salvataggio.

Inoltre, le attività saranno impreziosite anche dalla presenza della motovedetta SAR Classe 300 della Guardia Costiera, da una unità a vela della Marina Militare e da un guardacoste della Guardia di Finanza.

Questo è solo un assaggio di quanto è stato riservato agli studenti che saranno coinvolti in quella che vuole essere una grande festa del mare e della scuola.

Le iniziative proseguiranno nella settimana prossima nelle date del 16 aprile presso il porto di Pesaro per concludersi il 18 aprile nel porto di Ancona.

Ancora una volta, orgogliosamente, le nostre coste e le città che racchiudono sono viva testimonianza dell’impegno nella protezione del nostro ambiente marino.

Continue Reading

Ascoli Piceno

Incendio in galleria in autostrada a Cupra Marittima

Pubblicato

il

incendio galleria cupra autostrada

Al momento non sono noti i dettagli relativi a dinamica dell’incidente e mezzi coinvolti. Sul posto stanno convergendo i mezzi di soccorso. Traffico deviato su una sola corsia.

ASCOLI PICENO – Le immagini hanno già fatto scalpore sul web, ma ancora non si conoscono molti dettagli relativi all’incendio sviluppatosi questa mattina, giovedì 4 aprile, all’interno di una galleria dell’autostrada A14, all’altezza di Cupra Marittima, in direzione sud.

Sul posto stanno convergendo al momento i mezzi di soccorso. Non si sa al momento che cosa abbia potuto originare l’incendio propagatosi in galleria a Cupra Marittima, né quali mezzi siano coinvolti o se ci sono feriti. Dal luogo dell’incendio si è sollevata una densa colonna di fumo, visibile da grande distanza.

Continue Reading

Ascoli Piceno

La “Capa Fresca” di Giovanni Vernia al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno

Pubblicato

il

giovanni vernia al teatro ventidio basso di ascoli piceno

Lo spettacolo di Giovanni Vernia andrà in scena il prossimo sabato 6 aprile al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.

ASCOLI PICENO – Chi “tiene a capa fresca” ha la testa libera da pensieri faticosi e preoccupanti, è sempre pronto a guardare la parte divertente in tutto ciò che accade. Ogni occasione per lui è buona per divertirsi e sdrammatizzare. Giovanni Vernia è così, è sempre stato così, stando a quanto il padre, di origini pugliesi, era solito ripetergli: «Giovà, tu tieni la capa fresca». Questo è ciò che Giovanni Vernia porterà in scena sul palco del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno il prossimo sabato 6 aprile.

Ogni stortura di questo Paese, tra le mani del comico si plasma e diventa incredibilmente pretesto per ridere: dalla sanità, vissuta in prima persona in seguito alla rottura di un piede, all’odio social, alla tv, alle ultime manie degli italiani in fatto di sport, di svago, di gusti musicali, dei personaggi più in voga. Un nuovo spettacolo ricco di ironia, di satira di costume, di parodie, imitazioni, musica ed energia, mai volgare, tutti ingredienti ai quali il poliedrico artista ci ha già abituato sia nei precedenti spettacoli sia tutti i giorni nel suo show radiofonico su RDS. Perché come diceva Nietzsche: «Non si può ridere di tutto, ma ci si può provare»…basta avere la “Capa Fresca”.

Evento organizzato dalla realtà ascolana Follow Me Events, le agenzie Ventidieci e Top Agency Music, e che vede il patrocinato del Comune di Ascoli Piceno. Lo show è in programma sabato 6 aprile alle ore 21:00, biglietti disponibili presso la biglietteria del Teatro Ventidio Basso in Piazza del Popolo, online e nei punti vendita di Vivaticket e TicketOne.

Per ulteriori info: info@followmeevents.it +39329948107 https://www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/23698

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.